**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le ultime 10 risposte del veterinario

Domanda del 24.6.2017

Buongiorno. 

Ho un gatto certosino di quasi sei anni, da circa due anni nelle feci vediamoci sangue rosso vivo, il gatto sta bene è robusto mangia e pesa sette kg, si scarica regolarmente. 

Ogni tanto soffre di gastrite curata con un pizzico di cortisone una volta all'anno, fatta ecografia addominale risultata tutto apposto, fatti esame del sangue e qualche valore è risultato un po sballato, rifatti recentemente e risultati migliorati, ci hanno proposto colonnoscopia o gastro ma vorremmo evitare, come ci può aiutare? Cosa può essere? Grazie in anticipo. 

Simone n.montagna@fastwebnet.it

Buongiorno, sinceramente dovete proseguire con un iter diagnostico strumentale.
Il resto sono ipotesi ed esse purtroppo non servono a nulla per curare il vostro gatto, il quale potrebbe avere un relativamente semplice problema di proctite o di ghiandole anali ma anche altro (polipi sanguinanti, corpi estranei, eccetera) che senza una endoscopia non si riescono a diagnosticare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 22.6.2017

La mia cagnolina (5 anni - 5 kg.) ha il morbo di addison (atipico/ mancanza produzione cortisolo) accertato con tutti gli esami del caso (sangue, eco, ecc.) da ca. 8 mesi. La cura: prednisolone 1 mg. max 1,25 mg./giorno. Dopo due mesi i valori ematici sono saliti e dopo eco (calcoli cistifellea) è stato prescritto ursacol 150 mg.(1/4 di cp. ogni 12 ore) ed epato plus 1500 (1/2 cp./giorno). Porto il cane dal veterinario ogni mese (fa eco e prelievi) ma i valori epatici sono altalenanti ma sempre elevati e la cura confermata; inoltre, ogni esame per il cane è uno stress molto negativo per la sua malattia.
La cagnolina sta benino, mangia, ma è sempre stanca e, soprattutto sono preoccupata per i danni che il cortisone (purtroppo essenziale per lei) fa al suo fegato. Sarebbe bene, secondo Lei, chiedere un consulto ad un altro studio per valutare l'eventuale cura per aiutare, nei limiti del possibile, il fegato o quant'altro del caso, Mi scusi per il disturbo. La ringrazio. C. Milano

Buongiorno, se il suo cane viene trattato solo con il prednisone forse il problema sta tutto lì: infatti a tale farmaco si devono aggiungere mineralcortioidi in adeguata dose (Fludrocortisone acetato).
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 21.6.2017

Salve dottori ho urgenza di capire cosa fare. Ho un meticcio di beagle femmina sterilizzata di circa 4 anni, da un anno è entrata in famiglia una cucciola di pastore tedesco femmina che all'epoca aveva circa 4 mesi. Le due cagne sono andate d'accordo fino a quando il pastore tedesco è diventata grande. Al primo calore il pastore tedesco non è stata coperta, ma a maggio a seguito del secondo calore ho deciso di farla accoppiare. Il maschio è entrato in casa ed è rimasto una settimana circa. Il giorno prima che andasse via il maschio il meticcio stava mangiando qualcosa quando si è avvicinato il maschio. Il meticcio lo ha cacciato ma la femmina di pastore tedesco si è inveita contro il meticcio procurandole un buco in gola. Da quel giorno sono separate ma nel tentativo di farle stare insieme davanti a me il pastore tedesco si avventa contro e solo con una secchiata d'acqua riesco a salvare il meticcio. Cosa devo fare? Tra un po' di un mese il pastore tedesco diventerà mamma . C'è la possibilità di pace tra le due cagne o sono costretto a separarle per sempre. Grazie anticipatamente

Buongiorno, probabilmente è successo qualcosa di molto serio in famiglia.
Deve per forza fare intervenire un bravo veterinario esperto in medicina comportamentale aiutato da un educatore cinofilo esperto.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 9.6.2017

ho trovato un gattino di una settimana gli sto dando primo latte bayer le chiedo se non piange e dorme lo devo svegliare per dargli da mangiare

Buongiorno, si solito se cresce bene chiede lui il cibo.
Saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 8.6.2017

Buongiorno! il mio cane (meticcio barboncino di 14 anni maschio intero) ha incominciato verso l'inizio di maggio a presentare un atteggiamento di fuga improvvisa (come se qualcosa lo avesse punto o avesse ricevuto un forte pizzicotto) nei momenti di riposo. Portato alla visita in data 17 maggio sono state spremute le ghiandole perianali con fuoriuscita di materiale cremoso brunastro e forte odore. In precedenza non era mai stata effettuata questa manovra e il cane non aveva mai dato segni di fastidio. Non ha mai effettuato "la carriola" strusciando la zona anale a terra.Trattato per 10gg con stomorgyl (il cane pesa 6,8 kg e prendeva 3/4 di compressa) e applicazione di ruscoroid pomata 2 vv al giorno. Visto il perdurare dell'atteggiamento di fuga descritto sopra viene riportato in visita il 5 giugno, con nuova spremitura delle ghiandole (per via interna questa volta) e ulteriore uscita di materiale cremoso giallastro ma non più maleodorante come la volta precedente. Però mi viene detto che c'è una proctite (sulla base credo dell'ipertono avvertito dal veterinario all'esplorazione rettale) e mi viene chiesto di applicare ultraproct pomata 2vv al dì (esternamente e internamente). Il cane per il resto sta bene, mangia con appetito, è vivace e non ha parassiti esterni (trattato con advantix). Ma continua a scappare via come se fosse punto...C'è speranza di risolvergli questo fastidio? la mia impressione è che lui senta un'improvvisa trafittura quando fugge così e lo fa anche di notte...Sono disposta a tentare qualsiasi cosa e ovviamente lo riporterò al controllo scaduti i 7 gg di terapia con la pomata cortisonica, ma gradirei molto sapere una sua opinione (ovviamente limitata dal fatto che può solo basarsi sulla mia descrizione dei fatti, purtroppo).La ringrazio in anticipo per la sua risposta
Fausta

Buongiorno, direi che la cosa migliore in questi casi che recidivano è l'uso anche di terapie sistemiche con antibiotici ed antiinfiammatori per bocca.
Mi faccia sapere.
Saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 6.6.2017

Salve ho un cucciolo di Cocker Spaneil, ha circa due mesi ed é un maschietto, l'abbiamo da due settimane. Ho proveduto a farlo visitare dal veterinario e fatto il primo vaccino, é un giocherellone ma avvolte ringhia e morde sono un po proccupata.
Mi puó dare un consiglio su come comportarmi?
Aspetto sue
Cordiale saluti
Maria Grazia Cancemi

Buongiorno, deve subito affrontare il piccolo problema chiedendo ad un medico veterinario certificato/esperto in comportamento una serie di consigli dal vivo con una vera visita.
Via mail, senza cane davanti, non si può dire nulla oppure si rischia di dire e far fare stupidate controproducenti.
Intervenire subito è in assoluto l'unica soluzione efficace e duratura.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 26.5.2017

Buon giorno Dr Minetti, tre mesi fa mi hanno lasciato un cane maremmano di 4 anni circa ,dentro casa , io vivo in campagna ed è molto facile far entrare un cane. Il cagnolino era molto malato con qualcosa sulla pelle tipo un tumore ,con delle chiazze pruriginose senza pelo (tipo la rogna) . Da allora abbiamo lottato cercando di aiutarlo in modo casalingo per mancanza di soldi, ma non riusciamo a fare niente per lui. Il veterinario mi costa troppo e i medicinali ancora di più, non so cosa fare?? portarlo al canile mi sembra terribile, guardo i suoi occhi e mi viene da piangere. Se c'è qualche veterinario che vuole fare una visita gratuita al mio amico a quattro zampe?.. Io vivo a Lecce, c'è qualcuno che mi può aiutare ?

Buongiorno, la pubblico senza nulla poter aggiungere.
Saluti

Domanda del 26.5.2017

Buongiorno, sono Simona di Modena, possiedo una cagnolina di weimaraner di 4 anni, alla quale sono comparse delle macchie bianche sulla pelle della pancia e ora alcune si stanno manifestando sul pelo nella zona laterale adiacente alla pancia.Il mio veterinario mi aveva detto di provare a lavarla con una soluzione antidermatica, ma non è funzionato anzi sono aumentate.
Cosa mi consiglia ? Grazie ,buona giornata.Simona

Buongiorno, credo sia necessario eseguire esami di laboratorio specifici per individuare con precisione la causa del problema. Può rivolgersi anche ad uno specialista in dermatologia.
Si attivi, credo che altrimenti la cosa possa diventare noiosa da diagnosticare e risolvere.
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 21.5.2017

Salve scusatemi ma non so a chi rivolgermi. E da giorni che si aggira nel mio quartier un cucciolo smarrito con collarino ed e spaventato corre e non si lascia avvicinare. Io ho già pubblicato sui social annunci x segnalarlo ma senza risultato. A chi posso rivolgermi che si possa preoccupare di lui?

Buongiorno, l'animale vagante è proprietà del sindaco che deve attivare le procedure per prendersi cura di lui. Diversamente deve chiamare una delle associazioni animaliste che stanno nella sua città.
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 19.5.2017

Salve dottor Emanuele Minetti,
Mi scusi se la disturbo ma avrei bisogno di un consiglio.
È successo che un cane (dogo argentino,5 anni) di famiglia, ha morso il proprio padrone, non si sa perchè e la verità, la sanno solo loro.
Conosco il cane ed è il cane più buono del mondo...
Affettuoso con i bambini e con gli adulti.
Adesso il cane, si trova al canile e gli stanno facendo tutti i giusti controlli.
Il cane, per ora, non ha dato segni di pazzia, anzi, è al quanto distrutto e senza appetito.
Il padrone, non ne vuole sapere niente e quando uscirà dall'ospedale, andrà a firmare per farlo sopprimere...
La mia domanda è, si può far qualcosa per salvarlo?
Ho a cuore questo cane e se potessi, me lo porterei a casa, anche subito!!!
È possibile che morda ancora a qualsiasi persona?
Anche portarlo ad addestrarlo?
La ringrazio in anticipo per la sua risposta.
Buona giornata...
Cordiali saluti
Luisa


Buongiorno, serve una seria valutazione comportamentale e clinica con un medico specialista e formato per questi problemi di benessere e comportamento animale. Il resto non serve a nulla purtroppo
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com