**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Dicembre 2006

Domanda del 8.12.2006

salve,il mio cane labrador di 11 anni soffre da circa un anno di artosi che curo con Condrostress Supra e periodicamente con Previcox.Continuo con questi farmaci oppure ve ne sono di più efficaci? grazie.

Buongiorno, può essere che le terapie conservative ed antiinfiammotorie/antidolorifiche che le sono state prescritte siano perfette per il suo cane. E' anche vero però che non posso certo dirle di più perchè una generica diagnosi di artrosi non mi è utile al fine di dare consigli in merito.
Le suggerirei di fare radiografie di controllo ed una visita ortopedica per andare oltre allo stato attuale.
cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 9.12.2006

ho un cane femmina di 14 anni meticcia tg media incrociata con un b/collie e un pastore tedesco. 2 anni fa le è stata riscontrata un'insufficienza renale e non mi hanno dato buone speranze però dopo tutto questo tempo la vedo sì affaticata a volte ma in buona salute almeno così il mio veterinario sembra confermare ad ogni visita di controllo ogni 2/3 mesi. segue una dieta povera di proteine e senza carni. è davvero una malattia irreversibile o c'è speranza che il mio cane viva ancora per molto tempo? da un anno circa prende tutti i giorni mezza pastiglia di vasotop 2.5 e il veterinario m ha spiegato che serve ad aiutare il cuore. grazie e scusi il disturbo. Claudia e Jade (BAU BAU!!!!!!)

Buongiorno Claudia, le patologie croniche devono essere monitorate tramite l'esecuzione di specifici esami di laboratorio e con diagnostica per immagini (in questo caso la più utile è l'ecografia). Una volta stabilito il grado di gravità delle malattie in corso si può emettere una prognosi ed integrare quindi il piano terapeutico nel migliore dei modi possibile.
Purtroppo, come spesso dico, nessun medico ha la sfera di cristallo, e per certe situazioni se non si hanno dati inconfutabili non si hanno informazioni, e senza informazioni non si può dare risposta alle legittime richieste dei proprietari.
Cari saluti
dr. Emanuele Minetti

Domanda del 10.12.2006

3 settimane fa il mio bassotto ha sofferto di otite e il nostro veterinario gli ha fatto un'iniezione sulla garrese..la parte si è gonfiata,ma dopo alcuni giorni ha fatto infezione,diventando rossa e pustulenta che il cane continuava a grattarsi finchè non gli è venuta via la crosticina..il problema è che adesso,dove prima c'era la crosta c'è un buco,cioè non gli è ancora ricresciuto il pelo..vorrei sapere se è l'inizio di una stempiatura o cosa?sa fa un pò senso questa macchia bianca in mezzo al pelo nero..grazie mille

Buongiorno, sinceramente non so bene cosa risponderle. Una reazione avversa ad un farmaco va sempre tenuta presente anche se ritenuta rara: da ciò che lei descrive pare sia presente anche una infezione nel sito di inoculo e quindi il cane sicuramente necessita di una lunga terapia antibiotica per bocca fino a guarigione. Potrebbe anche essere molto utile eseguire almeno un esame citologico per ago fine ed apposizione della lesione cutanea.
Chieda quindi lumi bene con una visita veterinaria, al limite cerchi un consulto con un veterinario dermatologo.
cari saluti
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 13.12.2006

buongiorno, mi chiamo sabrina e ho un bellissimo gattone rosso di 12 anni
che si chiama lino.
ho notato in questi ultimi mesi che vomita con molta frequenza il cibo che mangia.
inizialmente pensavo che fossero le crocchette che gli ho cambiato con un
prodotto adatto a gatti anziani. il problema persiste, ora vomita anche
il cibo umido, ma la cosa strana è che ha sempre fame...anche dopo aver
vomitato....
grazie, sabrina

Buongiorno Sabrina, il problema che lei riferisce può sottendere anche gravi malattie quindi è assolutamente necessario che il gatto venga subito sottoposto ad accurata visita veterinaria. Per iniziare probabilmente dovrà far eseguire accurate radiografie a tutto il tratto gastroenterico, quindi se negative valutare anche una ecografia addominale. Ovviamente bisognerà avere anche un minimo di dati ematologici per verificare funzionalità renale eccetera. Il tutto potrà portare ad un sospetto di diagnosi o ad una diagnosi precisa, per esempio una gastrite piuttosto che una forma di intolleranza alimentare. E' necessario comunque ricordare che se non si ha la certezza diagnostica definitiva il gatto può essere sottoposto a molti accertamenti, dalla endoscopia alla TAC. Inizi quindi l'iter diagnostico subito.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 13.12.2006

Gentile dott. Minetti
Ho un gatto persiano turco di 2 anni, da un paio di giorni ho notato che in alcuni momenti della giornata (non sempre) ha occhio leggermente più chiuso e la palpebra un pò arrossata. Mi sa consigliare un collirio utile?
Grazie

Buongiorno, mi spiace ma ogni terapia segue una diagnosi, quindi nessun collirio senza visita accurata.
Porti il gatto dal veterinario curante.
Cari saluti
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 13.12.2006

buonasera,
il mio cane è un labrador femmima di 18 mesi.
io non vorrei sterilizzarala ma vorrei farle avere dei cuccioli, è vero che se ha una gravidanza poi in seguito avrà problemi tipo gravidanze isteriche o mastiti c'è una strada che evita la sterilizzazione e non comporta patologie????

grazie

Buonasera, non è vero che se un cane rimane gravido ha delle conseguenze negative, come quelle che lei descrive,sempre e per forza. Diciamo che lasciando ovaie ed utero vi possono essere dei problemi nel tempo, ma anche che essi sono connaturati alla presenza di tali organi. Ci mancherebbe che tutti i cani, come sembra da ciò che lei dice, vadano incontro a tali guai. Diverso invece è dire che una cagna sterilizzata nel tempo non avrà ovviamente problemi legati ad utero ed ovaie e sicuramente molti meno problemi alle ghiandole mammarie. Generalizzare è un errore grave contro il buon senso e la realtà delle cose. Dipende poi in ogni caso quello che ognuno vuole: se lei desidera che dopo il parto non se ne verifichino altri l'unico sistema serio come prevenzione della gravidanza nel cane è la sterilizazione chirugica. Per evitare i problemi alle mammelle praticamente al 100%, ed a priori, solo la sterilizzazione lo consente. Ciò non vuol dire, come detto, che il SUO cane abbia tali problemi in futuro.
Cari saluti.
dr. Emanuele Minetti

Domanda del 14.12.2006

Salve, ho un cane maschio, meticcio di 3 anni.. Da quando era piccolo ha sempre avuto delle perdite giallastre dai genitali. E' normale questo? Esiste una cura per queste perdite?

Buongiorno, direi che per quanto io possa capire dalla sua descrizione il fenomeno è assolutamente normale in un maschio adulto e giovane. Nel caso avesse dei dubbi deve far visitare il cane e valutare la natura del liquido tramite un esame di laboratorio.
Cari saluti e tanti auguri.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 14.12.2006

salve. Ho un pastoretedesco di quasi 3 anni ed è allergica molto probabilmente alle ali di pollo. la mia veterinaria mi ha consigliato di darle le crocchette al pesce.
Le dò le Bau Bon perchè sono le più economiche ( solo 3 euro al kg) ma secondo me le forza 10 sarebbero + buone!Cosami consiglia? graziex l attenzione, Marina da Savona

Buongiorno Marina, sulla base delle sue domande non ho la possibilità di darle consigli mirati. In ogni caso se l'alimentazione in corso (peraltro di buona qualità) ha risolto i problemi clinici per cui le è stata consigliata non vedo il motivo di cambiare con altro.
Cari saluti e tanti auguri.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 16.12.2006

buongiorno vorrei sapere perche il mio cane continua a ringhiarmi contro dopo che sono tornato a casa. grazie

Buongirono, la sua domanda non ha altra risposta che far eseguire una visita comportamentale al cane da un medico veterinario esperto nel settore.
Cari saluti e tanti auguri.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 18.12.2006

Buongiorno,
sono la padrona di una cagnolina che al 3 di gennaio compirà 2 mesi. l'ho presa tramite una associazione che mi ha raccomandato di darle al 21/12 DRONTAL CUCCIOLI per sverminarlo (gli e' stato data il 07/12).la domanda e'la seguente: posso trovare il prodotto nelle normali farmacie? o devo avere la prescrizione del veterinario? quanto e' il costo del medicinale?
grazie
francesca

Buongiorno Francesca, la prima cosa che deve fare è rivolgersi ad un medico veterinario a sua scelta per fare eseguire la prima visita sanitaria al cane. Le terapie, qualunque terapia, devono essere conseguenza di una scelta medica ponderata e corretta. Inoltre per somministrare un farmaco necessita che esso sia dato in base al peso.
Quindi non può fare altro che cercare il veterinario di suo gradimento.
Cari saluti e tanti auguri.
Dr. Emanuele Minetti
Pagina  1234