**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Luglio 2006

Domanda del 9.7.2006

La mia cagnetta di 7 mesi, meticcia, quando la porto a passeggio se trova escrementi o animali morti ci si rotola tutta felice! Perchè? Come farla smettere?
Grazie Dany

Buongiorno Dany. Mi viene voglia di risponderle: "perchè è un cane!"
La risposta è ovviamente molto più complessa ma bisogna prima trovare il perchè lo faccia sempre. Necessita che lei porti il cane ad una visista comportamentale accurata.
Fatta la diagnosi speriamo si riesca ad attuare una terapia soddisfaciente.
cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 10.7.2006

Stamattina mi sono svegliato con una brutta sorpresa.
Sul pavimento di casa ho trovato una chiazza di sangue vivo unito ad urina......
Lo ho subito portato a spasso per vedere come urinava, e "fortunatamente" non fuoriusciva sangue.
Portato di nuovo a casa ho iniziato a giocarlo ma non mi dava segni di stanchezza......
Non capisco cosa sia successo, premetto che è la prima volta che mi succede un episodio del genere.
Grazie per la Vs. disponibilità.

Andrea

N.B. Ho verificato e si esclude la presenza di qualche taglio.

Buongiorno Andrea, non so davvero cosa dirle perchè le notizie che mi da sono poche. E' un maschio? Se sì potrebbe essere un problema legato alle ghiandole seminali ed alle basse vie urinarie (infezioni, calcoli, neoplasie, ferite...). E' una femmina? Se sì possono essere le basse vie urinarie e l'apparato genitale (infezioni, calcoli, neoplasie, ferite...).
Come minimo serve una radiografia dopo accurata visita clinica.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 10.7.2006

Il mio veterinario di fiducia non riesce a capire come possa essere successa una cosa simile alle unghie del mio gatto che è in semi-libertà da c.ca 3settimane.
Praticamente è stato il mio cane a farmi destare il sospetto perchè, mentre il gatto stava sonnecchiando, lui è andato ad annusargli insistentemente le zampine posteriori.
Sono andata a controllargliele e, con stupore e raccapriccio, ho visto che tutte le unghie erano come consumate fino alla 'radice', 2 addirittura erano praticamente assenti e il pelo era aggrumato di sangue. Dove mancavano le unghie si vedeva un liquido trasparente che odorava di marcio...poveretto, cosa/chi può avergli provocato questo danno?! Le unghie ricresceranno?! Un micio senza unghie fa fatica a vivere all'aperto?! Grazie in anticipo. ELENA&RUDY.

Buongiorno, purtroppo se il suo medico di fiducia visitando il gatto è rimasto perplesso si figuri io che non l'ho fatto! Scherzi a parte la descizione che fate è quella di una infezione grave di pelle ed annessi cutanei, unghie comprese. Quasi sicuramente essa è di origine traumatica, con infezione secondaria. La terapia più appropriata è con antibiotici per periodi lunghi, di solito almeno 3 settimane, e terapia locale con bagni di pulizia disinfettanti. Nella mia esperienza professionale ho visto gatti con lesioni simili in seguito a discesa (disperata...) da pali di cemento o di legno duri, da tetti/tegole (magari ustionanti per esposizione solare), comunque discese "di sedere", con unghie piantate bene per evitare di cadere al suolo.
Mi faccia sapere.
Cari saluti.
Emanuele Minetti

Domanda del 10.7.2006

salve dott,
sono mariacarmela, tempo fa le scrissi per la questione della tosatura..ora ho un altro favore da chiederle. Sono solita a tarda serata portare il mio cane un meticcio di un anno, al mare...finalmente ho capito perchè ogni volta che ritornavamo a casa, stava poco bene, ho notato che beve molta acqua salata, nonostante io lo rimproveri, e porti con me sempre dell'acqua dolce..oggi ha vomitato per ben due volte, e ha avuto diarrea...la stessa cosa la volta scorsa...cosa posso dargli per migliorare il suo stato? stava veramente molto male prima di vomitare, adesso sta immobile e non vuole mangiare.
la ringrazio

Salve Maria Carmela, pensi che ci sono cani che non vanno a bere l'acqua di mare bensì la ingoiano perchè la "morsicano" (forse ne hanno paura?!?!).
L'acqua salata è una "purga" e di conseguenza lei sa come va a finire.
Invece di portarsi solo l'acqua dolce e cercare di fare "scambio" si porti dietro dei bocconcini/leccornia e cerchi lo scambio acqua salata/dolcetto buono!
Altrimenti cambi abitudini... o consulti un medico veterinario esperto in comportamento. Ma non sgridi mai il cane! Peggiorerà solo la questione.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 11.7.2006

una mia cara amica ha un cane, che ha un tumore al seno, spesso trema, ha 15 nel valore umano e sopporta questo da due anni. si puo prevedere la morte? o non è nulla di serio? potrebbe non reggere l' estate? di quali cuyre necessita? min risponda al piu' presto
cordiali saluti
grazie giulia bianchi

Buongiorno Signora Bianchi, la sua domanda non può avere una risposta seria secondo quello che lei mi scrive. Il cane necessita di un medico veterinario che la visiti per bene, esegua radiografie per valutare la presenza di eventuali metastasi, esami del sangue approfonditi, esami sulla massa neoplastica. Ci tengo a sottolineare che tutti hanno diritto ad essere curati in modo adeguato e questo cane NON è stato curato! Non ne conosco i motivi (e non voglio saperli) ma le assicuro che quando sento di cani con un tumore che non vengono adeguatamente seguiti, operati ecc, divento davvero cattivo! Mi si chiede se esiste una cura dopo due anni che ha un probabile Cancro? Se è una cosa seria? Io mi chiedo invece in che mondo viviamo!!
Mi auguro che quanto da lei scritto fosse in fondo uno scherzo. Se non fosse così la sua "amica" o mal consigliata o per sua scelta ha sbagliato tutto con il suo cane.
Fateci sopra una attenta riflessione!
saluti
Emanuele MInetti

Domanda del 11.7.2006

egregio dott. Minetti scusi per l'ansimante disturbo ma devo raccontarle che oggi quando sono uscita con il mio cane e 3 mie amiche dotate di cane; alla mia barboncina ornata di due treccine e nastrini rosa( le mie amiche si sono complimentate tanto era carina) è saltato addosso il bul dog della mia distinta amica cecilia. ora dora riporta piccoli graffi sulla pancia. non mi spiego il fatto visto che i 2 ani in questione erano grandi amici che si frequentavano spesso. e che il bul dog era un cane addesrato e sicuramente non violento.
aspetto una risposta
cordiali saluti
giulia bianchi

Buongiorno Signora Bianchi, cosa devo risponderle?
Vorrei ricordare che io sono un Medico Veterinario e mi occupo pertanto prevalentemente di MEDICINA.
Forse lei ha esagerato con trucco e parrucco ed il bull dog ha riconosciuto come estraneo o nemico il suo cane.
Li rimetta insieme evitando il trucco ed il profumo, forse andrà meglio.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 11.7.2006

HO UN CANE DI RAZZA ALANO.
VORREI ANDARE IN VACANZA IN CROAZIA E
VORREI SAPERE SE OCCORRONO, E QUALI,
DOCUMENTI PER PORTARE CON ME IL MIO AMICO A QUATTRO ZAMPE!
GRAZIE.
SIMONA.

Buongiorno Simaona, occore che il cane abbia tatuaggio o microchip, passaporto europeo, vaccinazione antirabbica in corso di validità eseguita da almeno 1 mese.
Buon viaggio a lei ed al suo cane.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 11.7.2006

salve vorrei sapere come avviene il contagio del cimurro e per quanto tempo un cane che ne è affetto risulta un pericolo per gli altri cani.
Grazie anticipatamente.
Bocciardi Michela

Buongiorno Michela, la sua domanda esige una risposta molto lunga che dovrò per forza riassumere col rischio che sia incompleta. Il Cimurro è malattia virale acuta o subacuta, altamente contagiosa, spesso fatale. Il virus (di cui esistono più varianti) viene trasmesso principalmente tramite "aerosol" in cavità nasale, faringe e polmoni; si diffonde nell'organismo causando una malattia multisistemica, a seconda del ceppo virale e da altri fattori dare sintomi diversi. Un cane affetto da Cimurro può, se sopravvive, essere pericoloso per lungo tempo; essi vanno tassativamente isolati e ricoverati. Nei cani con cimurro la mortalità è del 50% circa. Inoltre i cani che sembrano riprendersi dai sintomi "catarrali" precoci (respiratori ed intestinali) possono a distanza anche di settimane sviluppare segni neurologici fatali.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 11.7.2006

Buonasera Dr. Minetti. Grazie per aver risposto in modo così solerte alla mia -ansiosa- domanda. Mi ha scritto di 'farle sapere' e così farò.
Stamattina un altro Dottore ha visitato il mio RUDY, e sia lui che la mail che Lei mi ha inviato, dicono la stessa cosa; ovvero, che il micio in questione non ha subito delle sevizie (come poteva sembrare a me), ma più semplicemente ha piantato saldamente le unghie nel terreno per scappare da un possibile pericolo (ed io sono quasi certa che si tratti del cane dei miei vicini che ogni tanto viene lasciato libero nel passo carraio comune e insegua i miei gatti), oppure per uscire da un luogo in cui è finito sbadatamente e allora per liberarsi gratta e rigratta...cmq ora è già la IV^ puntura di antibiotico che fa, indossa il collarino elisabettiano da 12,5cm e ogni 24h gli faccio ingoiare mezza pastiglia di 'Baytril flavour 50mg' e Ven. fa un'altra puntura...meglio se li tengo in casa, che dice? Quantomeno risparmio sulle spese veterinarie ;) La saluto. ELENA&RUDY.

Buongiorno a voi. Mi auguro che in pochi giorni il problema venga definitivamente superato. Di sicuro se tenete i gatti in casa più che risparmiare sulle spese del veterinario risparmierete rischi e pericoli per i vostri animali, soprattutto se le condizioni esterne non forniscono le garanzie necessarie che voi desiderate.
E' una "filosofia di vita" personale, dovete scegliere voi.
Cari saluti.
Emanuele Minetti

Domanda del 12.7.2006

Gent. Dott.
ho un cucciolo di shih-tzu di 50 giorni nutrito artificialmente dall'età di 20 giorni. La scorsa settimana mi trovavo in località turistica il cucciolo è stato ricoverato in clinica perchè presentava inappetenza e ingrossamento di un linfonodo mandibolare. Le sono stati somministrati antibiotico e antinfiammatori e inizialmente il linfonodo è tornato normale, ma dopo alcuni giorni pur sotto terapia antibiotica è ritornato di dimensioni notevoli. Il veterinario da cui l'ho portata al rientro dalle ferie non ha dato molta importanza alla cosa, ma a me pare che un linfonodo di quelle dimensioni, anche se il cucciolo si dimostra vivace e attivo, non possa essere considerato nella norma. Qual'è il suo parere che consiglio mi da quale potrebbe essere la causa di questo ingrossamento? La ringrazio anticipatamente per l'attenzione.Laura.

Buongiorno Laura, un linfonodo mandibolare in un cucciolo di 2 mesi nel 99,9% dei casi sottende ad un fenomeno infiammatorio/reattivo. Significa quindi che il cane ha una infezione (da toxoplasma, da batteri, ecc) e l'organismo così reagisce. Tenga poi presente che tali linfonodi drenano la cavità orale che nel cane è un ricettacolo di batteri, virus ecc. In tali casi è opportuno valutare bene se per caso non siano coinvolti i denti caduchi (da latte), le ghiandole salivari, se non siano presenti corpi estranei (spine, vegetali, legnetti...). Si può comunque, per stare tranquilli rispetto a forme più gravi di linfoadenopatia, sottoporre il linfonodo ad esame citologico per ago fine. Il fatto che il veterinario curante abbia dato poca importanza alla cosa è rassicurante. Qualora la vacanza sia stata in una zona endemica per leishmaniosi bisogna andare a fondo della questione molto bene.
Cari saluti
Emanuele Minetti
Pagina  123456