**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Settembre 2006

Domanda del 6.9.2006

Buongiorno, scusi la domanda forse un po' banale, ma per me è un problema. Ho un cucciolo di chihuahua a pelo corto di 3 mesi femmina che morde tutto e tutti continuamente e scorrazza come una pazza per tutta la casa senza staccarsi da me un secondo... L'ho ritirata dall' allevamento 2 settimane fa. Io non ho mai avuto cani e vorrei capire se questo comportamento molto stressante è tipico dei cuccioli ed andrà sparendo con la crescita o è tipico di questa razza e del carattere del cane?
La ringrazio se vorrà aiutarmi a capire. La ringrazio.

Buongiorno, è indispensabile che il suo nuovo cucciolo venga visto subito da un medico veterinario esperto in medicina del comportamento poichè i sintomi da lei ben descritti sono quasi sicuramente da mettere in relazione ad un patologia comportamentale. Non attenda oltre perchè più tempo passa più sarà difficile correggere la situazione.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 6.9.2006

Buonasera,
il mio bassotto di 8 mesi ha ancora i doppi denti canini.Qual'ora non dovesse perderli dovro provvedere ad un evetuale estrazione ?
La ringrazio Graziella

Buongiorno Signora Graziella, in realtà il suo cane dovrebbe avere già perso i canini decidui da alcuni mesi.
Lasciarli in posizione non è consigliabile, quindi metta in conto una possibile estrazione in tempi relativamente brevi.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 7.9.2006

salve, volevo sapere cosa si può fare per un cane meticcio maschio di cinque anni che pesa c.a 40 kg non sterilizzato, diventato aggressivo sia con i suoi padroni che con gli altri due cani (un maschio non sterilizzato e una femmina )con cui vive.mi hanno consigliato una terapia comportamentale,ma il proprietario non è la persona adatta per seguire tale terapia in quanto non stabilisce regole, in più vivendo in campania i canili ha cui ci siamo rivolti non lo accettano per sovraffollamento cosa si può fare?a chi potrei rivolgermi?grazie

Buongiorno, come anche da lei ben capito questi problemi se non presi seriamente in carico dal legittimo proprietario del cane diventano una vera piaga che finisce per gravare sulle spalle di altri e della comunità.
L'unico modo per cercare di risolvere una parte dei problemi è giungere almeno ad una diagnosi tramite la visita di un veterinario esperto in medicina comportamentale. Le ricordo comunque che esitono anche i servizi veterinari ASL che devono occuparsi anche di problematiche come questa quando in ballo ci sono la sicurezza delle persone.
Come poi le cose possano evolvere sinceramente non lo so, anche perchè nel caso di specie forse potrebbe essere applicata la norma sul maltrattamento degli animali poichè non si somministrano le adeguate cure mediche.
mi faccia sapere.
cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 11.9.2006

Buongiorno. Ho preso da poco un cane che avevano abbandonato vicino a casa mia, in campagna. Credo abbia circa 7/8 mesi, maschio. Da qualche settimana ha una tosse strana che normalmente finisce con un conato di vomito. Dà l'impressione che voglia vomitare, ma dopo qualche sforzo esce solo saliva. Nell'arco della giornata succederà 4/5 volte al massimo. E' vivacissimo, in perfetta forma fisica e mangia parecchio. Da cosa può dipendere?
Grazie per l'aiuto.

Buongiorno, da quanto lei dice pare che il cane non sia mai stato visitato da un medico veterinario. Purtroppo le cause dei sintomi che Lei riporta possono essere davvero moltissime, quindi l'unica risposta che posso darle è di portare subito l'animale in visita presso una struttura della sua zona.
Mi faccia poi sapere.
Cari saluti.
Emanuele Minetti

Domanda del 12.9.2006

Gentile Dottore,
al mio cagnolino, un Westy di un anno e mezzo, circa 5 mesi fa sono stati riscontrati dei calcoli da struvite. Da allora mangia solo degli specifici croccantini e ogni mese ha fatto il controllo delle urine senza riscontrare altri calcoli. Da circa un mese però non vuole più mangiare questo tipo di croccantini, ho provato diverse marche, ma ogni volta è una lotta xché si ostina a non mangiare anche x un paio di giorni fin quando vinto dalla fame si arrende e li mangia. In questo modo però è abbastanza deperito e anche il pelo non è più bello come prima. Volevo chiederle se sia poi così necessario che debba mangiare solo questo tipo di croccantini x tutta la vita o se magari ci sono dei pasti casalinghi un pò più "appetitosi" che contangano le stesse proprietà e che posso preparargli io.
Grazie x l'attenzione e arrivederci
Marianna

Buongiorno Signora Marianna, interessante e non frequente il suo caso. Sia per la giovane età sia perchè immagino che la calcolosi vescicale abbia dovuto essere risolta con un intervento chirurgico per la rimozione dei "sassolini". L'esame delle urine non consente mai di eseguire una diagnosi di calcoli vescicali ma solo una valutazione del sedimento. Non so quanti esami delle urine siano stati eseguiti e con quale frequenza, di certo se le radiografie o l'ecografia sono normali, il sedimento è negativo, il pH urinario è normale (così come tutto l'esame chimic-fisico) può nutrire il cane con alimenti di buona qualità non più specifici per i calcoli.
Dovrà ripetere frequentemente l'esame delle urine per valutare come vanno le cose.
Se vuole ulteriori delucidazioni mi deve mandare più dati di laboratorio e clinici, cercherò di ampliare la risposta.
cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 12.9.2006

salve,mi chiamo Elisabetta,sono la padrona di un bellissimo gloden retriever di 2 anni molto docile tranquillo e giocherellone,sia per tipologia di razza ma anche per carattere.
il mio quesito e' : mi piacerebbe farlo accoppiare,anche per tenere un suo cucciolo,Le risulta vero che puo' modificare il carattere e quindi diventare irrequieto e tentare anche di scappare allontanandosi da casa,nel periodo del calore delle femmine? scusi la mia eventuale ignoranza al riguardo,non ho mai avuto un cane prima d'ora,grazie

Buongiorno Elisabetta, direi che se così fosse in assoluto tutti i maschi che si riproducono (e ce ne sono, mi creda!) diventerebbero degli incontenibili assatanati in giro per le strade del mondo!
Non si modificherà il carattere, magari avrà imparato una cosa nuova, e se questa sarà stata di suo gradimento la cercherà di ripetere.
Tutto qui!
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 14.9.2006

buon giorno volevo chiederle una cosa il mio cane si gratta sempre cosa puo essere

Buongiorno, il suo cane ha subito bisogno di essere visitato da un medico veterinario, ed eventualmente in un secondo tempo da un veterinario dermatologo.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 14.9.2006

Carissimo Veterinario circa dieci giorni fa ho trovato dei cuccioli di riccio di circa 2 settimane che abbiamo dovuto allattare.Qualche giorno fa nononstante mangiassero e defecassero i piccoli erano molto disidratati e deboli cosicchè il mio veterinario di fiducia ha pensato bene di fargli assumere un pò di soluzione fisiologica...Il giorno dopo i ricci sono morti.E' possibilie che a cusare la morte dei ricci sia stata la soluzione fisiologica?La ringrazio

Buongiorno, non può essere stata la soluzione fisiologica.
Consiglio in csi come questi di portare i selvatici ai centri di recupero per esmpio del WWF.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 14.9.2006

Il mio cane, un meticcio femmina di nove anni, si rosicchia in continuazione le zampe facendosi venire delle grosse escrescenze di carne. Ho fatto i test allergie, la cura con un siero fatto venire dall'Olanda, ma senza alcun risultato. Si è rivelato inutile anche il collare Elisabeth. Quale medicina posso dare per curarla? Grazie.

Buongiorno, mi pare impossibile dare un consiglio in questo caso se non richiedere una visita di consulto con un medico veterinario che si occupi esclusivamente di dermatologia. In Italia operano molti colleghi che si possono fregiare di importanti titoli quali il diploma del college europeo in dermatologia.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 14.9.2006

Vorrei cortesemente avere informazioni su come comportarmi in caso di zecche. Ho applicato sul mio pastore tedesco già infestato Advantix ma purtroppo ho trovato zecche di piccole dimensioni in giro per casa. Esiste un trattamento per disinfestare l'ambiente? Per quanto riguarda eventuali zecche rimaste su indumenti, a che temperatura posso essere certa di averli eliminati con lavaggi in lavatrice? Grazie anticipatamente per le cortese risposta.

Buongiorno, nessun prodotto antiparassitario ha una attività del 100%. Per la disinfezione ambientale esistono specifici prodotti che devono essere usati con cautela poichè tossici. Il lavaggio in lavatrice dovrebbe garantire una eliminazione dei parassiti dagli indumenti, anche se dubito questi vi si siano stabiliti.
Secondo me, poichè sono molti i prodotti contro le infestazioni da zecche, il modo migliore per addivenire ad una soluzione è rivolgersi al proprio veterinario curante evitando l'automedicazione.
Cari saluti
Emanuele Minetti
Pagina  1234