**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Settembre 2006

Domanda del 28.9.2006

Buongiorno, ho un gatto di due anni che finora ha sempre vissuto con me, in genere ama stare all'aperto e rientra quando ha fame e la sera. Io mi sono trasferita a Nizza in un appartamento piccolo in centro, che di giorno e' rumoroso. L'ho portata con me da due gg e si nasconde sempre sotto il letto fino a sera tardi quando il quartiere si calma. Mangia e 'scarica' solo di sera, ma ovviamente rimane sveglia. Vorrei riportarla indietro dai miei che hanno un giardino (io nemmeno un terrazzo) che d'altra parte e' il luogo dove stava quando io mi assentavo, ma mi piange il cuore. Crede che dovrei attendere di piu' e vedere se si adatta? Mi sembra di farle violenza. Attendo con ansia Sua risposta anche perche' dovrei riportarla indietro sabato 30 settembre. Grazie infinite. Daniela

Buongiorno Daniela, difficile valutare la situazione, davvero. Le sue considerazioni sono ovvie e giustificate, mi pare anche che in questi casi sia bene mettere da parte l'egoismo e ragionare per il bene del proprio animale: da un lato c'è una manifesta attuale "sofferenza", dall'altro una ipotesi di vita quasi normale. Vada dove la porta il suo cuore, se non riesce a separarsi almeno chiami un medico veterinario comportamentalista per aiutare la sua gatta.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 28.9.2006

Salve dottore...vorrei un'informazione...Io e mia moglie vorremme tanto adottare una cane anche di taglia media...perchè lo spazio non manca...abbiamo una veranda di circa sette metri per due chiusa con dei cancelli già provvista di cuccia...l'unico nostro problema è che per dall 8 alle 18 il cane rimarrebeb da solo e quindi volevamo sapere da lei..che razza di cane ci consiglia se esiste una razza di cane che non sofre a stare così tante ore solo....!!,,grazie

Buongiorno, vada in un canile della sua città, guardi i cani negli occhi, guardi che vita fanno e le loro prospettive. Li guardi, poi torni a casa, guardi la sua veranda, si guardi nel cuore, e pensi se per uno di questi cani sia meglio il presente o stare 10 ore da solo in casa sua e le altre 14 con voi, più magari i fine settimana.
Pensi e faccia un confronto. Poi torni e veda chi dei cani la vuole, sarò un romantico ma, qualche volta il colpo di fulmine c'è!
Poi vedrà come correggere i comportamenti del suo nuovo amico.
Comunque bravi, siete sulla strada giusta.
Aspetto novità.
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 28.9.2006

Grazie dottore....della risposta..le ho fatto questa domanda perchè siamo già stati in un canile e sinceramente non ho dubbi che qualsiasi cane starebbe meglio a casa mia....le ho fatto questa domanda perchò per circa quindici giorni ho fatto un favore ad una amico..e ho tenuto da me un Pitbull fammina..un gane bellissimo..e me ne sono innamorato..il problema è che in questi pochi giorni mi ha praticamente distrutto due serramente e una pesiana nonostante io abbia messo delle assi fisherate ai muri.,..e i vicini mi dicevano che piangeva tutto il giorno...forse non è il tipo di cane adatto a questo tipo di vita...

Buongiorno, ovviamente non tutti i cani sono uguali, hanno caratteri e caratteristiche differenti. Di solito nei canili gli operatori conoscono bene i loro protetti, talvolta nei canili lavorano medici veterinari comportamentalisti che possono aiutare il reinserimento del cane nella vita normale dopo la "prigionia".
Cari saluti
Emanuele Minetti

Domanda del 28.9.2006

il mio cane boxer è una femmina di quasi dieci anni,è sempre stata bene di salute però ultimamente ha sempre tanta sete,però non dà segni di stanchezza ,salta corre ecc. vorrei una sua opinione sul caso . grazie paola

Buongiorno Paola, le possibili diagnosi differenziali sono davvero molte, le più importanti sono il diabete mellito, l'insufficienza renale, il morbo di Cushing. Deve assolutamente fare eseguire esami del sangue completi ed esame delle urine. Dovrà poi approfondire il caso con eventuali ecografie, radiografie, esami ormonali specifici.
Usualmente l'iter diagnostico comporta una grande collaborazione fra medico e proprietario. Cerchi un medico veterinario esperto in medicina interna.
Buona giornata.
Emanuele Minetti

Domanda del 29.9.2006

BUONGIORNO!HO UN PASTORE TEDESCO DI 2 ANNI, DA CUCCIOLO HA INGERITO DEL FISSATIVO DILUITO CON DELL'ACQUA,è STATO PARECCHIO MALE MA POI SI è RIPRESO.HO NOTATO CHE L'ANIMALE PUR NUTRENDOSI è SEMPRE MOLTO ESILE. COSA PUO ESSERE? GRAZIE

Buongiorno, mi scusi ma non conosco la composizione chimica del "fissativo" di cui lei parla, quindi non ho dati per poterle rispondere.
In ogni caso a distanza di così tanto tempo dall'evento non penso si possa ancora parlare di esito dell'avvelenamento, le consiglierei di valutare molto bene il cane clinicamente e tramite esami di laboratorio specifici per indagare il malassorbimento. Escluderei poi che siano presenti malattie congenite.
Si rivolga ad un centro veterinario molto attrezzato e vada avanti con il percorso diagnostico.
cari saluti
Emanuele Minetti
Pagina  1234