**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2007

Domanda del 23.10.2007

gentile dottor Minetti
la sua idea mi sembra ottima e anche "caritatevole". Naturalmente la autorizzo a spargere la voce nella speranza che qualcuno ci aiuti facendo un'opera di volontariato e di amore gratuito. Noi viviamo a Canicattini Bagni, provincia di Siracusa.
Attendo risposte e nel frattempo continuiamo a pregare per voi e per la vostra attività.
fratel Bernardo


Buongiorno Fratel Bernardo, purtroppo le foto del cane non mi saranno utili perchè molte malattie della pelle mostrano segni e sintomi francamente sovrapponibili, pur essendo totalmente differenti, con cure anche in contrasto fra loro. L'iter necessita di una visita clinica ed alcune analisi: se me lo permette oggi stesso lancerò un appello a tutti i colleghi della sua regione affinchè si riesca a trovarne uno che stia vicino a lei e si offra per un'opera di volontariato.
Aspetto sue in merito.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Caro Fratello, la mia ricerca ha avuto inizio, quindi vedremo cosa avverrà.
Controlli la sua posta elettronica perchè potrà ricevere offerte d'aiuto direttamente.
Tolga la catena al cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

salve...una domanda..
un mio amico ha trovato un cane..abbiamo messo tutti i cartelli e sparso la voce ma nessuno lo reclama...
dato che vorrebbe prenderlo lui(perche poverino nn se la sente di lasciarlo ), voleva sapere dopo quanto tempo puo tenerlo?
e se sono da fare dei vaccini eventualmente....

grazie

Buongiorno, per prima cosa bisogna avvisare le autorità veterinarie di zona della ASL del ritrovamento. Sulla base della loro risposta il cane vi verrà affidato temporaneamente per poi averne l'affido vero e proprio, il tutto perfettamente in regola con le leggi. Una parte delle necessità vi potranno venire erogate anche gratuitamente dai servizi veterinari, o ad un costo molto basso, a seconda di dove è la vostra residenza. Dovete iscriverlo all'anagrafe canica tramite applicazione del microchip, eseguire una visita clinica, sverminazioni di rito, vaccinazioni di base. Nel contempo cercate un veterinario che vi segua in futuro.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

e nel caso dovesse avere un microchip?
però nessuno lo reclama lo stesso?

Se il cane ha il microchip e corrisponde ad un proprietario bisogna contattare lo stesso subito. Nel caso avessero smarrito il cane (cosa sempre possibile), o gli fosse stato rubato, bisogna che gli venga restituito. In caso contrario se lei non lo facesse si configurerebbe il reato di furto. Bisogna rivolgersi per questo motivo ai veterinari della ASL, fare le cose per bene ed in regola, senza rischiare nulla in prima persona e senza privare magari una famiglia (e lo stesso cane) di un bene molto caro. Rifletta su queste cose e si attivi subito.
Mi tenga informato.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

Gentilissimo dottore,
ho una labrador di otto anni a cui è stata diagnosticata artrosi al ginocchio sinistro. Il mio veterinario le ha fatto, per ora tre infiltrazioni dicendomi però che tutto ciò serve solo a far passare il dolore e che l'artrosi non è curabile. Mi ha detto inoltre che avrà sicuramente bisogno di altre infilltrazioni in futuro. La mia domanda è: tutte queste infiltrazioni non saranno nocive a lungo andare?? C'è una soluzione alternativa o anche dei piccoli accorgimenti che posso avere per farla stare meglio?
Silvia - Firenze

Buongiorno Silvia, bisogna conoscere il grado delle lesioni ed per ciò eseguire ulteriori accertamenti diagnostici qualora si rendessero necessari. Si possono eseguire radiografie in anestesia, sia tradizionali sia digitali; si può eseguire una Tomografia Computerizzata (TAC) ed eventualmente prelievi citologici ed istologici delle lesioni guidati. In seguito alla diagnosi fine che avrà ottenuto insieme agli specialisti in ortopedia potrà intraprendere ulteriori terapie mirate.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

Gentile dottore avrei una domanda da farle: ho un alaskan malamute di 1 anno e tre mesi che pesa 30 Kg. il mio vet mi faceva dare 450 g di cibo al giorno tra cui 300 di pasta e 150 di carne (io gli do il casalingo perchè non mangia crocchette). alcuni giorni fa lo ha visitato un altro veterinario che lavora nello studio del mio e mi ha detto che è troppo magro e che il suo pasto ideale sarebbe 900 g al giorno addirittura il doppio..ma con piu carne che pasta... e poche verdure..secondo lei quanto dovrebbe mangiare al giorno? io sinceramente ho le idee un po confuse...comunque effettivamente è un po magro...grazie mille. manuela.

Buongiorno, come dico sempre la dieta è e deve essere un "vestito su misura" confezionato da un buon sarto. La dieta equilibrata e sufficiente in calorie non porta a dimagramento ma a vitalità e forma fisica ottimale. Metta i miei due colleghi insieme alla scrivania e torni sull'argomento con decisione.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

buona sera già una volta le ho chiesto un consiglio che mi è stato utilissimo!!! ed ora vorrei chiederle :io ho un labbrador di 5 mesi vive tra casa e giardino , le volte che lo porto a guinzaglio (guinzaglio allungabile) tira fortissimo tanto da soffocarsi persino con la pettorina ragion per cui lo porto poco. Come posso fare? tanti mi consigliano il collare a strozzo ma ho paura di fargli male, dato che tira esageratamente! la ringrazio confido in un suo aiuto . laura

Buonasera Laura, ha un cane zuccone. Ora se si vuole davvero intervenire, senza scherzare, bisogna intraprendere un iter educativo dolce e non basato su percosse, urlate, collari che strozzano. Quindi subito contatti un veterinario comportamentista per avere i giusti aiuti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

Salve,volevo chiederle se secondo lei,un coniglietto nano abituato a vivere in casa,potrebbe trovare problemi a vivere all'esterno in un giardino,grazie.Ele

Buonasera Ele, le rispondo semplicemente: dipende. Dipende da dove vivete, come è il giardino, dall'età del coniglio, dalle vaccinazioni eseguite, dall'alimentazione. Da tanti fattori che possono di molto far cambiare una decisione all'apparenza semplice. Si rivolga al veterinario esperto in conigli che la segue, o ne cerchi uno se non lo ha.
E' l'unica strada da seguire per non fare grossi pasticci.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

vorrei gentilmente sapere come faccio a farmi arrivare un cucciolo da allevamento che si trova a bari e io abito a genova.
esistono dei voli aerei o altro che siano sicuri pero'? dove mi rivolgo grazie

Buongiorno, non sono un vettore aereo e non ho competenza specifica per risolverle il problema. Vada all'aeroporto di Bari, veda quale vettore copre la tratta Genova-Bari, si rivolga quindi ad un responsabile e chieda di organizzare il tutto. E' ovvio che chi le spedisce il cane deve portarlo di persona all'aeroporto eccetera.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 23.10.2007

La mia cagnetta e un chow chow di 9 anni ed è diventata cieca.Volevo sapere più o meno per quanto ne ha ancora da vivere perchè sto già soffrendo solo per il fatto che è cieca.Distinti saluti ...Barbara da Giaveno

Buongiorno Barbara, se potessi davvero rispondere alla sua domanda, che capisco nasca dal cuore, sarei un profeta biblico. Nessuno può aiutarla se non la sua dedizione ed il suo amore, con la collaborazione di un veterinario che la indirizzi nelle giuste scelte.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 24.10.2007

gentile dott. minetti
la mia e' piu' una curiosita' che altro, ho un pastore maremmano di 4 anni robustissimo che vive da quando e' nato fuori in uno spazio di 300 mq e si rifiuta categoricamente di entrare a casa e quando piove (vivo a palermo quindi e' molto raro anche d'inverno ) nonostante abbia cuccia e tettoia non si ripara anzi certe volte ho l'impressione che si bagni di proposito...e' un comportamento normale ?
grazie DANA Palermo

Buongiorno Dana, direi che è normale per lui: è un cane da pastore molto rustico con una forte connotazione di razza. Non si preoccupi per ora, magari quando sarà più anziano cambierà abitudini, mica è fesso. E ha la fortuna di vivere in condizioni climatiche buone anche in inverno.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  1234567