**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2007

Domanda del 24.10.2007

Gntile Dottor Minetti,
volevo porle una domanda riguardo alla limentazione del mio cane.Ha 2 anni,è un incrocio husky pastore tedesco.Da sempre preferisco cucinare io al mio cane preparandogli riso con verdure e macinato o bollito(o pesce).Ho letto che il cane può avere problemi nell assumere costantemente riso(troppo amido).è vero?La dieta che propongo al mio cane è equilibrata?

Un ultima domanda:Nonostante il mio cane abbia 2 anni ha già i molari(superiori e inferiori molto sporchi)..è una buona abitudine spazzolarli?Può evitargli in futuro l'anestesia totale per la pulizia dei denti?

La Ringrazio Anticipatamente,
Porgo Cordiali Saluti,
Chiara

Buongiorno Chiara, capisco che alimentare il proprio cane stia diventando sempre più complesso vista la grande offerta di cibo industriale e le mille opinioni che circolano. Continuo a ripetere però sempre la stessa cosa: la dieta deve essere un "vestito su misura", confezionato con criteri seri di equilibrio e completezza. Essa deve essere impostata insieme al proprio veterinario, egli deve aiutare nella valutazione critica delle esigenze di ogni soggetto. Non esiste una ricetta magica, non c'è uno schema che si possa applicare completamente ad ogni cane senza una revisione critica. Bisogna conoscere il cane, le sue abitudini, la razza, lo stato di salute, eventuali intolleranze. Sono tanti i parametri che entrano in gioco, per esempio il riso va benissimo ma se un soggetto ha una intolleranza o una allergia diventa dannoso.
L'igiene orale varia da cane a cane: anche qui serve la collaborazione del vostro veterinario. Le visite di controllo, magari in corrispondenza delle vaccinazioni, hanno un senso se si discute e si cerca di arrivare a definire strategie corrette.
Da queste domande purtroppo si capisce che il rapporto di collaborazione con il veterinario curante non è molto buono, indipendentemenete da dove stia il difetto. Oppure significa che lo si vede proprio ogni tanto, e ciò non aiuta a mantenere un animale sano.
Cari saluti
Dr Emanuele minetti

Domanda del 25.10.2007

Buongiorno dottore,
la mia domanda è la seguente: Perchè il mio cane si gratta sempre al collo o dietro le orecchie? Ho guardato se aveva le pulci, ma non ne ha, cosa può essere secondo lei?
Grazie
Susanna

Buonasera Susanna, verosimilmente il suo cane ha una malattia dell'orecchio (otite, magari da acari) e magari una dermatite. Necessita pertanto di una visita veterinaria quanto prima per la diagnosi e quindi la cura adatta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 25.10.2007

Caro Dottore,
ho un dalmata vecchiotto (13 anni) con spondilosi e problemi di "perdite solide". Il veterinario mi ha consigliato fermenti lattici specifici e un preparato della Royal Canin utile per solidificare le feci (sensitive?). Trovato e provato con risultati soddisfacenti. Problema: é decisamente costoso. Può gentilmente consigliarmi un prodotto simile?
Grazie mille. Sam e Matisse.

Buonasera, per cambiare una dieta che funziona bisogna eseguire delle prove sul campo seguiti dal proprio veterinario curante. Una dieta "simile" non è mai comunque "uguale" ed il cambio potrebbe dare risultati non soddisfacenti. Peraltro in questa sede non posso nè parlare di farmaci nello specifico nè di aziende in generale.
Perchè lei non pone la stessa domanda al suo veterinario? Conosce il cane e può sicuramente indirizzarla nel migliore dei modi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.10.2007

Buongiorno,
ho un problema per me molto grosso!! ha maggio di quest'annno ho trovato nella spazzatura un cucciolo di shit-zu di 1 mese mezzo circa maschio,ovviamente l'ho portato a casa dove come compagni di vita ho gia' una femmina shit-zu e un meticcio maschio(preso in canile) di circa 13 kg di 4 anni . fino a qui tutto bene il maschio ha adottato il cucciolo lasciandolo giocare con lui tranquillamente con qualche ringhiatina ogni tanto senza pero' nessun danno anche perche il piccolo non si e' mai rivoltato contro di lui anzi remissivo al massimo.Ora il piccolo ha 7 mesi e il grande sta passando il periodo d'innamoramento per le cagnette fuori in calore tengo a precisare che e' sempre stato molto focoso difatti quando e su in casa si sfoga con cuscini e coperte, il problema e che ieri ha attaccato il piccolo senza nessun motivo apparente ma solo perche stava annusando per terra in casa, io per dividerli poiche' il piccolo urlava disperato( fino ad ora sempre senza motivo) mi sono presa un bel morso alla mano ma non e' questo che mi preoccupa e che in modo lieve ha morso il piccolo. Non so come comportarmi mi vedo costretta a tenerli divisi perche ho paura!cosa posso fare?? castrare il grande grazie buonagiornata

Buongiorno,
la castrazione in un cane adulto potrebbe portare a migliorare (di poco) la situazione di
"innamoramento" quando le cagnoline sono in calore. Ma non saprei dire se l'aggressione
da Lei descritta abbia o meno a che fare con l'innamoramento.
La separazione è spesso senza via d'uscita: più tempo rimangono senza incontrarsi,
più è difficile farli vivere di nuovo insieme.
Una visita comportamentale effettuata da un Medico Veterinario Comportamentalista
può aiutarLa a capire che cosa sta accadendo nel gruppo, costituito da due cani adulti
e da un cucciolone che sta diventando grande.

A presto

Sabrina Giussani
Medico Veterinario Comportamentalista

Domanda del 26.10.2007

buon giorno Dott.
sono gina dalla provincia di genova e viviamo io e mio marito in compagnia di una gatta di 12 anni e di una tartaruga di più di 7 anni; le chiedo gentilmente cosa devo fare con la mia tartaruga che non ha più voglia di stare in acqua e cerca disperatamente di uscire dal suo acquario.Tra l'altro le aggiungo che pesa circa 1,600 gr. non mangia più volentieri e lasciarla a spasso per casa non è fattibile perchè comincia a sporcare di "brutto".
Cosa mi consiglia? può essere una richiesta la sua per andare in letargo anche se così grande? la ringrazio anticipatamente e colgo l'occasione per salutarla.grazie
gina

Buongiorno Gina, le consiglio di trovare nella sua zona un veterinario esperto. Io di tartarughe non so quasi nulla, mi spiace. Non me la sento di dare consigli.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.10.2007

Gentile Dottor Minetti,
un piccolo levriero di pochi mesi di un mio amico non ha i testicoli a posto, cioè uno non è sceso (perdoni i termini poco tecnici ma spero mi possa capire lo stesso). Lui sostiene che deve essere operato. Le chiedo se ciò è vero e quali conseguenze può comportare lasciarlo così.
Grazie per la sua gentilezza,
Beatrice

Buongiorno Beatrice, la soluzione prospettata è in linea di massima quella corretta. Sarebbe bene eseguire prima una ecografia dell'addome per determinare l'esatta posizione del testicolo ritenuto.
Se esso viene lasciato in addome facilmente si trasforma in una forma neoplastica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.10.2007

Gentile dott.Minetti,
le scrivo perchè ho smarrito il mio adorato micio Charlie e da circa una settimana non abbiamo sue notizie.L'abbiamo portato nella casa in campagna dove c'eravamo già recati con lui altre volte e non si era mai allontanato ma stavolta si è inoltrato nel bosco e non è più tornato indietro. L'abbiamo chiamato varie volte ogni giorno, messo volantini e allertato i vicini ma niente...Ammesso che non abbia deciso di vivere presso una nuova famiglia e non sia stato ucciso o ferito, è possibile che stia tornando a casa?le due abitazioni distano meno di 15 km tra loro e la zona è collinare e poco trafficata.Il gatto è abituato a cacciare è sveglio ma purtroppo ha l'AIDS felina non ancora manifestata...quanto potrebbe sopravvivere allo stato brado?la ringrazio anticipatamente per i suoi consigli Stefania e famiglia

Buongiorno Stefania, mi spaice per Charlie e per voi. Purtroppo in questi casi le variabili sono talmente tante che dire qualcosa è superficiale. Tornate ogni giorno nella casa, lasciate il suo cibo preferito in più punti, approntate un rifugio perchè se rientra quando non ci siete possa avere una cuccia giaciglio più calda, magari con coperte e stracci che abbiano odore vostro e di casa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.10.2007

buonasera dottor Minetti, volevo chiederle se esisteno i collari ai ferormoni. La ringrazio per l'attenzione

Buongiorno, i collari esistono, sono in vendita in Italia in due misure per cani (45 e 65 cm).
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.10.2007

SAVE DOTT. MINETTI
STO PER ADOTTARE UN CUCCIOLO FEMMINA, VORREI SAPERE QUANDO E QUANTO COSTA STERILIZZARE LA MIA CUCCIOLA
LA RINGRAZIO IN ANTICIPO
DEBORA

Buongiorno debora, la decisione va presa con il suo veterinario curante in base alla razza, lo stato di salute, l'ambiente di vita; in medicina è bene non esagerare con proporre regole uguali per tutti.
Di costi invece in questa sede non si parla, mi spiace.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 27.10.2007

Buonasera,
mi chiamo Marilena e volevo chiedere un consiglio al dottore.Circa 4 mesi fa ho trovato una cagnolina e dopo qualche tempo ho scoperto che era incinta...sono nati 6 bellissimi cuccioli ma per vari problemi non ho potuto tenerli.Quindi vorrei che fosse sterilizzata,e appunto volevo chiedere quanto tempo deve passare dal momento del parto?Grazie mille

Buongiorno Marilena, deve fare visitare il cane dal suo veterinario che valuterà se il tempo è corretto o meno. Può anche essere che ormai, visto ciò che racconta, stia nuovamente per andare in calore.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  1234567