**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Ottobre 2007

Domanda del 29.10.2007

ho un cane (pastore tedesco) malato di displasia ad entrambe le anche. e' ungente un'operazione purtroppo i costi sono altissimi per me si parla di 5.000,oo euro. mi domando come e' possibile che non esista un servizio tipo mutua, o cmq dei sostegni per persone che come me amano gli animali e cercano di salvarli. sono indignata, ho 5 cani attualmente tutti salvati, compresa zara che vorrei salvare anche dalla malattia. niente di personale a chiunque leggera' la mia email, solo uno sfogo perche' non so' come fare.
grazie
Ginevra

Buongiorno Ginevra, la capisco bene, questo che lei è un problema che non si riesce per ora a risovere. Con la nostra Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani (ANMVI) sono anni che cerchiamo di trovare un ascolto da parte di politici locali e nazionali. Oggi pare che qualcosa si stia muovendo perchè è all'esame di una commissione a Roma una proposta di legge che è stata denominata LEAVet (Livelli Essenziali Assistenza Veterinaria) per poter garantire un minimo di prestazioni alle categorie meno abbienti e fortunate. Il problema che per tutte queste cose servono i soldi e non sempre è facile trovare le risorse necessarie. Purtroppo per alcuni interventi specialistici ad alto costo, come una protesi di anca, nessuno oggi può garantire a lei un aiuto economico a priori. Infatti la clincia degli animali da compagnia viene svolta in tutto il mondo da strutture private e non dallo stato. Bisognerebbe tassare a priori tutti i proprietari di animali per creare un fondo come per noi umani che svolga la funzione di mutua sanitaria. Le assicuro che pochi sono i cittadini sensibili a questa cosa in questo periodo.
Più che altro si lavora cercando disponibilità economiche tramite raccolta fondi e volontariato. Il suo caso però è davvero difficile, non perchè ci sia qualcuno che speculi oltre il proprio giusto guadagno, ma perchè le protesi sono molto care. Non bisogna indignarsi ma darsi da fare per cercare un aiuto, magari anche attraverso una sede universitaria, che è statale, e con fondi destinati alla ricerca cui forse si potrebbere attingere.
Un caro saluto.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 29.10.2007

Salve Dottore, vorrei avere una piccola informazione.
Vorrei regalare alla mia ragazza un cucciolo di chihuahua, ma c'è un piccolo problema: tempo fa sua madre è diventata allergica al pelo del gatto e per questo motivo hanno dovuto dar via la piccola gattina, e non vorrei solo che succedesse lo stesso per il cagnolino.
L'allergia al pelo di gatto implica per forza che ci sia un 'allergia anche a quello del cane?
Esistono delle soluzioni?
Ne approfitto per l'ultimissima domanda: (sono davvero ignorante in materia) nel caso in cui scegliessi la chihuahua femmina è vero che può avere disturbi mentre va in calore (perdite di sangue, ecc..)?
La ringrazio tantissimo del suo tempo
Gianluca

Buongiorno Gianluca, alla prima domanda la risposta è si se la mamma è allergica anche all'epitelio di cane (analisi eseguite?). Per il calore i cani ogni sei mesi presentno un ciclo estrale con perdite ematiche più o meno abbondanti.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 29.10.2007

Buonasera dottore chiedo scusa del fastidio ho una meticcia presa dal canile nel 2001 abita in casa con noi , ogni volta che le viene il ciclo dopo 35-40 giorni si verificano gocce di latte lievi, e le fermo con il galastop.
Il mio dottore dice che almeno una volta nella sua vita la devo far accoppiare e far avere dei figli se no si verificano dei tumori alle mammelle e vero??
Oppure il mio dottore mi consiglia di farla castrala ,e dopo castrata quali sono le conseguenze ??
Avrà la tendenza ad ingrassare più facilmente la cagna??
Dottor Emanuele Minetti cosa mi consigliate di fare ?
Se per piacere mi potete dedicare due righe preziose del vostro bagaglio culturale
Quanti anni può vivere massimo?

GRAZIE DI CUORE E SCUSATE PER IL FASTIDIO

Buongiorno, secondo le recenti linee guida un cane che mostra disturbi come il suo è bene che venga sterilizzato. Le gravidanze non modificano il rischio/insorgenza di neoplasie alle mammelle. Prima lei fa sterilizzare la cagnina meglio è, senza preoccuparsi se ingrasserà o meno, perchè ciò in gran parte dipenderà dal regime alimentare e dalla vita che le farete fare. Non aspetti tempo, meglio un cane leggermente sovrappeso che un cane con problemi seri di salute.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 29.10.2007

ho adottato una settimana fa un cane in un canile, purtroppo ha la dissenteria da qualche giorno, puo' dipendere dallo stress causato dall'adattamento alla nuova vita? Grazie Mary

Buongiorno Mary, direi che la risposta è no per il 99% dei possibili casi. Deve indagare il problema con il suo veterinario, magari è solo una parassitosi intestinale magari un problema più serio. Non aspetti ulteriormente, vada dal veterinario anche con un campione di feci.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 29.10.2007

la ringrazio per la sua comprensione e per avermi risposto. sono solo amareggiata perche' vorrei poter fare di piu'. ci sono tanti cani abbandonati e tanti animali maltrattati... posso solo tenere dei croccantini in macchina ed offrire un pasto a cani abbandonati e gatti che trovo per strada. purtroppo non si puo' salvare il mondo, vero? ma trovero'il modo di salvare la mia zara
nella sua risposta parlava di sedi universitarie, potrebbe indicarmene qualcuna e spiegarmi come muovermi? le sarei davvero grata
le auguro una buona serata, Ginevra

Buongiorno Ginevra, al nord Italia le sedi universitarie sono a Milano, Torino, Bologna, Parma, Padova. Altre università a Pisa, Teramo, Perugia, Napoli, Bari, Messina. Non ho idea da dove lei scriva, se è lontana da tutte dovrà cercare il luogo meno scomodo dove eseguano tali interventi in quanto non tutte le sedi hanno la chirugia ortopedica attrezzata. Usi internet ed il telefono per raccogliere informazioni presso le cliniche chirurgiche di facoltà.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 30.10.2007

buonasera dottore, vorrei sapere quanto può durare una gatta persiana non sterilizzata di anni 15, non pensi che mi pesa, anzi, mi stò preparando, in quanto ho sofferto tantissimo per la morte del mio persiano a solo 12 anni . sentendo che i persiani puri durino poco, e poi vedo la mia gatta che ha già oltrapassato i 15 anni.
mi chiedo, ma allora quanto durano i gatti ? la ringrazio, e spero che la sua risposta mi faccia rassegnare almeno un pò

sara

Buongiorno Sara, se lei ci riflette senza emotività, ma solo con estrema razionalità, la sua domanda non ha alcuna risposta possibile. Infatti essa nasce dalla legittima paura di perdere un "caro di famiglia", un parente molto vicino, quale è un animale domestico per il nostro cuore.
Se lei mi avesse chiesto quale sia la vita media di un gatto le avrei risposto: oggi da 13 a 16 anni, in base alla razza e ad altri fattori. Ma in realtà lei vuole sapere quanto ancora potrà viviere il "suo" gatto: sono una persona che non racconta bugie o fa il santone.
Non lo si può sapere.
Ecco l'unica risposta possibile; sia felice che abbia vissuto 15 anni e che abbia avuto una vita bella insieme a lei.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 31.10.2007

Buongiorno,
vorrei un suo parere su una "crisi" che colpisce il mio cane.
Delle volte capita che gli venga una sorta di "crampo" alle zampe (o almeno così appare) e per qualche minuto non riesce più a muoversi, cade a terra e non riesce a rialzarsi. Le ho guardato la faccia ed ho notato che non ha schiuma alla bocca ed i suoi occhi sembrano coscienti. Io ogni volta cerco di massaggiarle le zampe ma non so se è per quello che si riprende. Quando poi si rialza riprende a camminare normalmente senza accusare affaticamento.
Grazie
Alessandra Pontiroli

Buongiorno Alessandra, i sintomi che descive possono essere correlati a varie patologie, ma sicuramente in primis ad una forma di epilessia.
Deve quindi fare indagare il cane molto bene e poi arrivare nel caso all'impostazione di una adeguata terapia farmacologica.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 31.10.2007

Buongiorno dott.Emanuele ho preso dal canile circa un mese fa un cane dal canile un Dalmata per circa tre settimane stava molto bene ora è una settimana che è ricoverato in clinica con insufficenza renale creatinina a 5 abbiamo fatto esame CITOPATOLOGICO visto che era stato castrato al canile (?)il quale commenta (campione compatibile con carcinoma squamocellulare associata a flogosi neutrofilica secondaria)
La mia rabbia è che questo canile non è un canile ma un porcaio dove trattano le besti senza pietà.Il proprietario quale veterinario del canile non vuole rilasciarmi il libretto sanitario del cane...
COSA DEVO FARE PER QUESTO POVERO CANE ...MI SEMBRA CHE LA CLINCA ANCHE SE RINNOMATA NON RIESCA A GESTIRE BENE LA SITUAZIONI.

GRAZIE ROBERTA

Buongiorno Roberta, non posso fare alcun commento sulla situazione che descrive. Posso solo consigliarle di fare intervenire sia l'Ordine Provinciale dei Medici Veterinari della sua zona sia i dirigenti veterinari della ASL. Può ovviamente far presente la situazione anche alla polizia Municipale o ai Carabinieri attraverso una denuncia circostanziata qualora lei ritenga si ravvisi nella struttura di cui parla possibili reati, in particolare il maltrattamento che è ormai competenza del codice penale.
In ciò può farsi agevolmente supportare dai veterinari che stanno ora seguendo il cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 31.10.2007

Gentile dottore,
le ho già scritto per avere informazioni su come evitare che il micio che ho raccolto urinasse fuori , nonostante la lettiera ben pulita.Ho seguito il suo consiglio, relativo all'uso dei feromoni, ma i risultati sono piuttosto scarsi. Cosa posso fare per risolvere il problema?


Cordiali saluti
Adriana Tarantino

Buongiorno Adriana, a questo punto serve una visita con un medico veterinario comportamentista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  1234567