**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2007

Domanda del 1.2.2007

caro dottore, volevo chiederle se esiste un metodo x la ricostruzione dei denti canini del gatto, al mio micio purtroppo gliene si e' spezzato uno
attendo una sua risposta grazie, gloria

Buongiorno Gloria, di norma tale ricostruzione non è consigliata e comunque facilmente eseguibile. Consideri che il tutto necessita sempre di anestesia generale prolungata e solo in base ad un controllo approfondito con radiografie e visita specialistica odontoiatrica si può poi capire se il soggetto è adatto all'impianto.
I costi, sia in termini di rischio per la salute sia economici, sono molto più elevati di quanto lei si possa immaginare, poichè bisogna preparare una protesi molto particolare, oltre che fare più anestesie, radiografie, controlli clinici, esami di laboratorio.
Nel caso cerchi un veterinario esperto e specialista per iniziare eventualmente l'iter clinico indirizzato in primis a valutare bene costi/benefici.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 2.2.2007

ho un cane di 11 anni che vive in casa,da circa 5 mesi perde pelo ininterrottamente (potrei realizzare un piumone e non solo!)provvedo a pettinarla giornalmente,so che purtroppo questi cambiamenti climatici non aiutano ne tantomeno i termosifoni in inverno,ma possibile che non esiste alcun modo per arrestare quest' ondata di peli? aiuto!!

Buongiorno, purtroppo si è gia data la risposta da sola: non esiste nulla per evitare un fenomeno fisiologico come la muta naturale, che, nei cani che vivono in appartamento la gran parte del loro tempo, non è più influenzata dai mutamenti stagionali. Il manto così è in estate "estivo" mentre in inverno è sempre una via di mezzo fra l'autunnale, l'invernale ed il primaverile!
Così i cani che non possono mettersi e togliersi il cappotto quando escono/entrano perdono il pelo continuamente per adeguarsi nel miglior modo possibile agli sbalzi di temperatura cui vengono sottoposti.
Tutto ciò vale solo ovviamente in un cane per certo sano, se non ha ancora verificato la salute generale del suo animale vada dal suo veterinario curante.
cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 2.2.2007

salve,
il mio cane di tre anni ha la cataratta a tutti e due gli occhi (una e' in fase regressiva). L'oculista che mi ha consigliato il mio veterinario a bologna mi ha chiesto per l'operazione 1500/1600 euro + iva. seconod lei e' un prezzo eccessivo?
grazie
maricia

Buongiorno, l'intervento di risoluzione della cataratta, oltre ad essere estremamente specialistico, necessita di strumenti complessi per la sua esecuzione, identici a quelli che vengono usati in medicina umana. Inoltre bisogna inserire al posto del cristallino malato, che viene asporato, una lentina che consenta la visione ottimale. Ritengo quindi che, pur non potendo entrare completamente nel merito della questione che lei ha posto in termini economici, che l'unica soluzione sia affidarsi ai pochi specialisti esistenti in Italia dotati dello strumentario e dell'esperienza necessari.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 3.2.2007

Salve
io sono Simona e scrivo da napoli
2 olte all anno parto per Hong Kong per lavoro
adesso ho un cane di piccola-media taglia
ha il microchip, tatuaggio passaporto e anche il certificato che attesta la sieroneutralizzazione antirabbica
ma non riesco a trovare documentazione per portarla con me.
Mi sa dire qualcosa?
Grazie
Simona

Buongiorno, non capisco a cosa lei si riferisca con precisione per documentazione da portare con se.
Lei ha già tutti i documenti che servono per il cane, quindi ora deve solo rivolgersi alla compagnia aerea per vedere cosa serve secondo loro per il trasporto ed il consolato, o l'ambasciata, per avere con estrema precisione tutti i termini per portare il cane con se. Può infine contattare l'ASL veterinaria di competenza territoriale per una ulteriore verifica.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 3.2.2007

il mio cucciolo di bulldog (5 mesi) vivacissimo, già in due o tre occasioni, soprattutto quando gli fanno i complimenti, ha delle manifestazioni di tipo "convulsivo": si sdraia per terra e si rotola agitando le zampe come se nuotasse. Dopo circa un minuto si rialza. Non sbava e non perde conoscenza. Il timore è che si tratti di fenomeni epilettici. Può darmi un suo parere?

Buongiorno, francamente è molto difficile giudicare ciò che lei descive. Direi che conviene rivolgersi al suo veterinario curante cercando di far si che il cane ripeta tale comportamento.
Di più non posso suggerire.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 5.2.2007

salve, ho una cagnolina di 7 anni. il veterinario le ha trovato i "molari" pieni di tartaro e quindi per evitare dei problemi ai denti ci ha consigliato di fare la pulizia, ha detto anche di usare qualche tranquillante per tenerla ferma. vorrei sapere se basta fare una dose leggera e tenerla sveglia o direttamente addormentata. comunque la pulizia verrà fatta nell'ambulatorio veterinario stesso.

Buongiorno, una accurata detartrasi deve essere eseguita sempre in anestesia generale per permettere di usare adeguati strumenti e risolvere problemi non evidenziati durante la visita clinica (per esempio estrazioni dentali). Infatti un tranquillante non consente certe operazioni dolorose nè un adeguato lavoro a regola d'arte. Ne riparli con il suo veterinario curante senza avere apura di chiedere la strumentazione disponibile nella struttura per l'anestesia o se si usa ablatore ad ultrasuoni.
Le ricordo che in Italia operaro anche veterinari specialisti in odontostomatologia.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 6.2.2007

Salve,ho un pincher di 18 mesi vaccinato,venerdi lo portato dal veterinaio xchè nn lo vedevo bene,e ha riscontrato una forte infiammazione alla gola e mi ha dato la medicina x sciocliere il muco,sabato mattina ha fatto diarrea poi pi nulla fino a lunedi quando è ricominciata la diarrea cn muco,e martedì(oggi)ha fatto altra diarrea cn poche gocce di sangue l'ho riportato dal veterinaio e mi ha dato l'antibiotico x la gola e un medicinale x la diarrea,il cane mangia normalmente e nn è abbattuto secondo lei è sl un fattore influenzale?urgente..... mi puo risponedere alla mia email grazie

Buongiorno, direi che quanto fatto dal suo veterinario curante è in linea con quanto è necessario fare in questi casi. E' certamente possibile che in questa stagione virus definiti parainfluenzali diano sindromi cliniche come quella da lei descritta. Le terapie sono inizialmente di attesa e solo quando compaiono sintomi più eclatanti si instaura una terapia antibiotica al fine di evitare problemi batterici secondari. Al momento, visto che il cane apparentemente è in buona forma, si rilassi e applichi quanto prescritto.
Cordiali saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 6.2.2007

Gentile Dottore,
è possibile fare i richiami dei vaccini senza andare in uno studio, ma acquistando i vaccini i farmacia?
Se dovessi poterlo fare, devo semplicemente apporre adesivi e date dei vaccini fatti sul libretto?
Non è un problema per me portare il mio bimbo (3 anni, 30 Kg) a quattro zampe alla clinica veterinaria, ma per un semplice vaccino vorrei evitargli questo stress.
Grazie.

Buongiorno, le pongo una domanda semplice: lei vaccinerebbe un suo figlio? Si assumerebbe la responsabilità di un atto medico senza essere medico e senza poter valutare ciò che sta facendo?
In sintesi le vaccinazioni si usano al fine di prevenire le malattie infettive, generalmente le più pericolose per ogni specie animale, uomo compreso. E' uno degli atti medici più importanti, tant'è che se lei solo segue distrattamente i telegiornali saprà che la mortalità nei ricchi paesi europei per malattie quali il morbillo è ridicola mentre in Africa è spaventosamente drammatica. Relegare la vaccinazione al pari di applicare un collare per le pulci è un errore gravissimo perchè essa è l'atto finale di una visita clinica seria e completa sull'animale, il quale in quanto solo se clinicamente sano può essere vaccinato. Il vaccino NON è acqua, non è senza possibili reazioni o controindicazioni al 100%, soprattutto se non si conosce lo stato di salute di chi lo riceve.
Il fatto di avere appuntamenti programmati anche per le vaccinazioni, che fungono più da promemoria che altro, consente di poter fare visitare l'animale minimo una volta all'anno, quindi ricevere tutte le informazioni e le cure necessarie, soprattutto consente di fare medicina preventiva e non solo interventi di urgenza. Inoltre spesso gli animali prima di MOSTRARE evidenti segni o sintomi di malessere/malattia impiegano molto tempo, al punto che poi il veterinario è costretto ad intervenire molto tardi e con grossi problemi di prognosi.
Il fai da te va lasciato ad altri ambiti, la medicina è già di per se difficle, complessa e rischiosa per chi la studia e la pratica per decenni, un piccolo risparmio oggi può significare un bel pò di lacrime domani.
Cari saluti, spero di essere stato chiaro senza essere stato corporativista.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 7.2.2007

Gentile Dottor Minetti, sono 16 anni che convivo co il mio yorkshire che ormai e afflitto da innumerevoli acciacchi: cataratte;sordità; artrosi; paradontosi, per la quale già sono stati tolti alcuni denti, ha anche subito l'asportazine dei testicoli a causa di un tumore, ora a seguito di una analisi del sangue, il mio veterinario mi ha diagnosticato una insufficenza renale grave: azotemia 287; creatinina 4,98; fosforo 8.40 cosigliandomi di ricoverarlo per una sorta di dialisi dai risultati non prevedibili.Sarà giusto tentare? Mi consigli Lei grazie

Buongiorno, un paziente in queste condizioni DEVE essere curato adeguatamente con un ricovero che consenta di valutare quali siano gli spazi ancora disponibili prima di emettere una prognosi infausta. Inizi l'iter che potrà in qualunque momento interrompere in base alla risposta del cane. La prevedibilità di un organismo vivente è sempre piuttosto aleatoria in tali situazioni.
Si faccia solo coraggio.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti

Domanda del 7.2.2007

gentile dottore,da poco ho adottato una cucciola di circa 3 mesi che spesso ,e sopratutto la notte, ha forti attacchi di singhiozzo. da cosa dipende? grazie!

Buongiorno, non deve scrivere a me, deve portare subito il cane dal veterinario per una prima ed accurata visita sanitaria. Il sintomo che riferisce può essere correlato ad un problema di verminosi gastro-intestinale.
Cari saluti.
Dr. Emanuele Minetti
Pagina  12345