**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Aprile 2007

Domanda del 25.4.2007

salve
mi scusi per la domanda che sto per farle un pò banale
il mio cane ha 4,5 mesi e gli è cadito un dente ma con chiunque parlo mi rispondono che non è normale.
mi può dare lei delle spiegazioni?
in attesa di una pronta risposta LE invio i miei più cordiali saluti

Buongiorno, anche i cani hanno i denti caduchi. E' normale fino ai 7-8 mesi che i cani cambino i denti e mettano la dentatura definitiva perdendo nel frattempo tutti i dentini da latte. Alcune volte si vedono, altre no, tutto qui.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 25.4.2007

Buongirno dottore,
ho un labrador maschio di 1 anno e da qualche tempo passa intere mezz'ore a simulare l'atto sessuale con la coperta sulla quale dorme. Parlando con più proprietari di animali mi è stato assicurato che questo è un comportamento normale in un cane giovane per scaricare la sua carica sessuale. Vorrei gentilmente sapere il suo parere sulla questione visto che il mio cane simula l'atto sessuale anche con alcune persone che incontra con imbarazzo di quest'ultime.
Ringraziandola anticipatamente le porgo distinti saluti
Andrea

Buongiorno Andrea, il comportamento che descrive in parte è normale in parte potrebbe essere eccessivo. Le consiglierei, per la pace di tutti, di fare una visita con un veterinario esperto in medicina comportamentale.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 25.4.2007

Gent.mo Dott.Minetti,
ho un problema col il mio meticcio di 11 mesi,Artù;non riconosce l'ostacolo della zanzariera e la sfonda sistematicamente..Esiste un qualche sistema per fargli "vedere" la zanzariera ed evitare il suo sfondamento?
La ringrazio anticipatamente..

Chiara Regazzetti

Buongiorno Chiara, forse basterebbe mettere una X con del nastro adesivo a contrasto sulla zanzariera.
Non ho idea quale altro consiglio io possa darle.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.4.2007

Caro Dottor Minetti, sono il propietario di un cane di taglia piccola di razza Pincher nano.
Posso integrare l'alimentazione del cane con del riso bollito mischiato con un pò di carne magra macinata?
La ringrazio e la saluto.

Buongiorno, i bisogni alimentari devono essere valutati insieme al proprio medico veterinario. La dieta è una prescrizione che compete al medico, non è facile nè corretto formularne una a distanza senza conoscere alcunchè dell'animale. Di sicuro lei potrà fare una dieta casalinga, ma essa deve essere studiata e prescritta, non fatta a caso. Quindi di base riso e carne vanno bene, ma non saranno sufficienti se la dieta non verrà ben modulata ed integrata con prodotti specifici studiati anche per questo scopo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 26.4.2007

MELANIA - RIMINI
Ho un cane maschio di un anno e 4 mesi, è un incrocio con un bull dog (madre) e un bastardino (padre). E' molto aggressivo con chi non conosce, ogni rumore o scatto lo fa innervosire. Mi hanno consigliato di sterilizzarlo, ma qualcuno dice che è peggio e diventerà ancora più indomabile. Secondo lei? Sto seguendo anche dei consigli pratici che mi ha dato una comportamentista, in casa devo dire che è + rilassato con noi padroni, ma è molto molto lento a capire e imparare...in sostanza ci vuole una gran pazienza. Io sono pronta a tutto,ora devo decidere se fare anche questo. Non voglio arrivare a darlo via. Attendo fiduciosa un suo parere professionale. Grazie.

Buongiorno Melania, non ho ben capito se il cane è stato sottoposto o meno ad una visita comportamentale completa con un veterinario specialista della materia. Infatti quando si parla di comportamento non si fa quasi mai la distinzione fra laici e laureati che abbiano seguito un percorso di studi lungo e difficile, per acquisire nozioni di altissimo livello. Questo è il problema nodale: è stata fatta una diagnosi ed inquadrato il cane in una precisa patologia comportamentale?
Non credo da ciò che lei racconta che ciò sia ancora avvenuto, altrimenti avrebbe anche le indicazioni sulla sterilizzazione come è uso fare all'interno di un percorso clinico-diagnostico gestito da un veterinario altamente specializzato. Inoltre non mi riporta nessuna diagnosi, ma solo che sta seguendo dei consigli: un medico non da consigli, da terapie e soluzioni terapeutiche, dopo la diagnosi, e soprattutto pone una prognosi con buona precisione.
Alla fine il suo cane deve essere portato in visita specialistica quanto prima.
Che poi ciò significhi la risoluzione dei problemi non lo sappiamo, lo sapremo dopo!
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 27.4.2007

Buongiorno, voorei porre alla sua cortese attenzione il mio quesito.
Qual'è l'alimentazione corretta per una cagnolina di taglia piccola di circa 10 mesi?
Per alimentazione intendo quantitativamente e qualitativamente.

Ringraziandola anticipatamente le porgo cordiali saluti

lorenzo, Milano

Buongiorno Lorenzo, come già risposto molte volte ad analoghe richieste, la dieta deve essere studiata in collaborazione con il proprio veterinario curante poichè troppi sono i dati da valutare ed improponibile in questa sede dare una risposta corretta ed articolata.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 27.4.2007

Gentile Veterinario, da circa 8 mesi ho scoperto che il mio cane (un meticcio di 30 kg)soffre di insufficenza renale: dopo varie analisi delle urine abbiamo scoperto che l'insufficenza era dovuta dallo stafilococco che con il mio veterinario abbiamo sconfitto con la strptomicina. Dopo tale cura l'emocromo è tornato nella norma (prima aveva un HCT a 19 ora è 35.8), l'urea e la creatinina anche se non ritornate nella norma si sono fortemente abbassate. Dopo 4 mesi ho ripetuto le analisi e risulta ancora una UREA a 67 (è rimasta praticamente stabile in 4 mesi dall'ultima analisi), e la creatinina a 3.9 ( è aumentata rispetto le ultime analisi di 4 mesi fa che risultava essere 2.9). Il cane sta bene: beve 1,5l d'acqua al giorno (prima ne beveva molti di più, almeno 3 o 4 litri), mangia (esclusivamente K\D), ha ripreso i chili che aveva perso quando stava male, non vomita più.
Mi chiedevo se si può fare qualcosa per abbassare la creatinina.
In attesa di una sua risposta le Porgo un cordiale saluto.
Alice Capello

Buongiorno Alice, per stabilire quanto ancora si possa fare per migliorare le condizioni del suo cane è indispensabile avere altri dati che lei non mi riporta. In prima istanza è indispensabile una ecografia addominale molto ben fatta, in seconda istanza serve eseguire alcuni esami sulle urine. Essi sono l'esame chimico-fisico completo, il rapporto creatinina urinaria/proteine urinarie, la foresi per peso molecolare delle proteine urinarie con metodica SDS-Age.
Una volta completata questa parte di indagini si potrà più agevolmente porre una prognosi ed un eventuale aggiustamento/integrazione terapeutica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 27.4.2007

Gentile dottore, sono preoccupata per il miochihuahua di 1 anno , lui è sempre molto giocherellone ed è sempre affamato, è da ieri che non si muove dalla sua cuccia quel che ha mangiato (avanzi del pranzo) l'ha rivomitato , anche oggi non si muove e mi sembra molto triste, non sò cosa fare mi potrebbe dare un consiglio? mangia 3 volte al giorno 55 grammi di pasto. crocchette, patè e avanzi alternati. La ringrazio. Carla

Buonasera Carla, è presto detto, corra dal veterinario subito.
Nessun altro consiglio.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 28.4.2007

gentile Veterinario, vorrei sapere se le cagnoline durante il ciclo mestruale provano dolore.............anche perchè la mia cocca quando a il ciclo diventa particolarmente inqueta e di mal umore, come posso aiutarla?
grazie

Buongiorno, non è un problema di dolore, è un problema di malessere legato ad uno "scombussolamento ormonale". Se tale cambiamento umorale è così imponente deve riferirsi al suo veterinario e discutere con lui l'opportunità o meno di una sterilizzazione, valutando ovviamente bene vantaggi e svantaggi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 28.4.2007

Abbiamo un poenter che ci tiene compagnia da 16 anni. Io non sono cacciatore, per cui tutta la caccia che ha fatto è stato alle lucertole. Viviamo in campagna, ed il cane è felice, almeno spero.
Ma la vecchiaia arriva per tutti e con questa i problemi. Da un po' di tempo il cane non si regge più sulle zampe posteriori, e quando deve defecare si imbratta tutto perché lo fa da seduto. Essendo abituato a vivere in casa, ogni volta lo dobbiamo lavare,e questo accade quasi tutte le mattine verso le 5. Siamo disperati, dormendo in casa, ogni volta che si alza abbaia perché vuole aiuto, da solo non ce la fa. Stiamo trascorrendo le notti in bianco. Qualcuno ci ha suggerito l'iniezione fatale, ma io non potrei mai farla, e nemmeno lo porterei dal veterinario per farla. Non mi sento di dire al cane “ Vieni che ti porto a morire” Anche perché questi ha sempre la vivacità tipica dei poenter . Lo amo troppo, mi ha fatto tanta compagnia e mi ha dato tanto amore. Ora chiedo un consiglio, se esiste qualche medicina che lo faccia star meglio. Il veterinario mi ha dato degli antidolorifici per l'artrosi, ed inoltre somministro potassio per dargli forza, cosa altro posso fare ??
Grazie per un vostro interessamento
Fabrizio Chiccoli

Buongiorno Fabrizio, capisco la sua situazione e capisco come sia difficile valutarla con serenità. Però non ho risposte perchè ogni mia parola deve essere supportata da una diagnosi vera: a questo punto le conviene fare valutare bene la situazione clinica da un veterinario esperto/specialista in neurologia, anche eseguendo radiografie, e se necessario anche una TAC o una risonanza. Con la diagnosi precisa si potranno impostare terapie adeguate oppure sapere che nulla è più possibile fare. Come detto più volte qui non esiste una medicina per ogni male.
Non siate però "egoisti", talvolta una eutanasia "coscienziosa" può essere davvero l'ultimo, enorme, dolorosissimo, atto d'amore per chi per tanti anni ci ha donato gratis il suo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  1234567