**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Gennaio 2008

Domanda del 9.1.2008

buonasera Dottore, vorrei togliermi un dubbio, ho una gatta persiana di anni 11, da qualche tempo, quando è ferma in attesa di pappa, si grappa vicino all'orecchio facendo sì che venga via il pelo,credendo che avesse qualche pulce l'ho subito trattata con il prodotto forline, ma continua ancora, dubito che aveva mal di orecchio, e gli ho messo le gocce che avevo per l'altro mio gatto, ma non è cambiato niente,mangia volentieri, fa di corpo regolarmente, è sterilizzata. Vorrei gentilmente un consiglio da lei, la ringrazio e le porgo i miei distinti saluti.


Zanoni sara da milano

Buongiorno, non è possibile darle una risposta senza una visita. Le automedicazioni non le faccia perchè possono essere dannose, ogni terapia deve seguire una diagnosi che lei non è in grado di fare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 10.1.2008

Salve Dottore,

vorrei avere un consiglio in merito al mio cucciolo di Golden di 5 mesi.
Da qualche settimana presenta una abbondante quantità di forfora bianca. Ho contattato il mio veterinario di fiducia che mi ha consigliato di dargli delle compresse di Olio di fegato di merluzzo. Nonostante il trattamento di 15 gg non ho notato alcun miglioramento. Cosa mi consiglia? Lo alimento da tre mesi con lo stesso tipo di crocchette consigliatemi dall'allevatore "SCIENCE PLAN PUPPY"

Grazie

Alessandra

Buongiorno, in questi casi bisogna escludere che sia presente una malattia parassitaria (Cheiletiella) e/o malattie sistemiche di cui la forfora è solo un sintomo.
Deve iniziare un iter diagnostico più approfondito anche facendo visitare il cane da un veterinario dermatologo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 10.1.2008

Mi scuso innanzitutto per il disturbo, ma sicuramente capirà la mia preoccupazione dettata da un grande amore per gli animali. Scrivo da Ischia e purtroppo qui da noi non c'è molta competenza in ambito veterinario.
Ho acquistato un Basset-Hound di circa 5 mesi presso una famiglia che non potendolo più avere in casa (causa 2 gemelli piccoli) ha deciso di rivenderlo.
Lo posseggo dal 2 gennaio e non appena l'ho portato a casa mi sono accorta che si grattava in modo insistente e sospetto. L'ho portato da una veterinaria del mio paese la quale gli ha diagnosticato una dermatite da pulci e mi ha fatto somministrare 1/2 pillola al giorno di Deltacortene da 25 mg per tre giorni + una fiala di Frontline sul collo. Questa cura ha peggiorato i sintomi: prurito eccessivo accompagnato da lamenti, croste e sangue nelle zone interessate quali gomiti,ascelle, testicoli, coda, polpastrelli ed interno delle dita. Ho deciso così di prendere un altro parere e sono andata da un dottore che gli ha fatto il raschiamento della pelle in una delle zone interessate e gli ha diagnosticato al microscopio una rogna demodettica.
Il veterinario tramite il raschiato dice di aver visto solo il demodex canis ma ho letto che l'acaro della rogna sarcoptica non e' sempre ben visibile quindi e' possibile che gli sia sfuggito? Potrebbe avere la rogna sarcoptica?

Abbiamo iniziato subito con la seguente cura:
Demotick flacone
5cc. in 1/2 litro d'acqua una volta ogni sette giorni frizionando sulle zone interessate lasciando asciugare senza risciacquare.

I.C.F. Vet compresse da 1000
1/2 compressa una volta al giorno per 15 giorni;

Gli ha inoltre fatto un' iniezione di Ivermectina da ripetere ogni 7 giorni presso il suo ambulatorio.

Questa cura l'ha cominciata circa 4 giorni fa, ma il prurito peggiora sempre di più in quanto si gratta di continuo ed i suoi polpastrelli hanno perso la loro pigmentazione nera diventando color rosa come la pelle di un neonato.

Volevo sapere se la cura è giusta, se bisogna eventualmente aggiungere qualcosa per alleviare il prurito, se è contagiosa per l'uomo, se è pericolosa per il cane ed infine come devo comportarmi con gli altri due cani che ho (Dog de Bordeaux di anni 2 circa; Maltese toy di 5 mesi) . Appena mi hanno diagnosticato questo tipo di rogna ho messo in isolamento il Basset-Hound e disinfettato accuratamente tutto ciò che aveva avuto contatto con lui ma purtroppo era comunque stato con gli altri cani per un paio di giorni ed ho notato che anche il Dog di Bordeaux comincia a grattarsi ed ha delle chiazze senza pelo sotto le ascelle che le portano prurito.
Questa patologia giustifica questi sintomi così violenti o ritiene di andare più a fondo? Eventualmente mi potrebbe indirizzare?
In attesa di una sua risposta la ringrazio per la disponibilità e la saluto cordialmente
Francesca Monti

Buongiorno, mi è impossibile darle consulenza su un caso complesso senza una visita. Il collega ha sicuramente agito correttamente, se però lei desidera una visita specialistica a Napoli la Facoltà di Medicina Veterinaria ha un settore di dermatologia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 10.1.2008

salve, sono elisa
ho una cucciola di cane di san bernardo di cinque mesi e abbiamo da un pò cominciato a portarla a spasso; ogni tanto ci imbattiamo in qualche fontana di acqua non potabile e lei vorrebbe bere... mi chiedevo: i cani possono bere l'acqua non potabile?
grazie!

Buongiorno, dipende da cosa si intende per non potabile. Se significa che non è controllata come fonte perchè destinata a solo uso agricolo essa potrebbe essere acqua ottima oppure pessima. Oppure essere una fonte controllata e bocciata ai controlli sanitari. Quindi in mancanza di certezze, se non in estremi casi di necessità, è bene evitare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 10.1.2008

ho un cane di un anno che da quasi un mese mangia poco e quando mangia devo dargli prima il mangiare dalle mie mani e poi mangia ma non quanto prima. che devo fare?

Buongiorno, di sicuro ha qualcosa che non è normale, quindi inizi con una visita clinica. solo quando saremo certi che il cane è clinicamente sano si passerà ad una visita comportamentale approfondita.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 11.1.2008

Mi chiamo Jessica e ho 2 cani un maschio e una femmina con la femmina nessun problema ma con il maschio che fa 2 anni quest'anno non riesco proprio a portarlo in giro con il guinzaglio.
Sarei molto grata se mi desse delle dritte per poterlo convincere che non è niente di male il giunzaglio.
La ringrazio anticipatamente
jessica

Buonasera, non posso aiutarla perchè non capisco nemmeno cosa vuole dire che non riesce a portarlo al guinzaglio: tira? fa il matto? aggredisce cani e persone? è terrorizzato? Credo comunque che sia utile che lei ne parli con il suo veterinario perchè non penso che questo sia l'unico problema di comportamento del suo cane.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 12.1.2008

Buon giorno!
Mia cognata ha appena acquistato un chihuahua, da 3 giorni entrambe siamo piene di puntini rossi sul corpo, anche il cane da un mesetto si gratta come un pazzo e si sgagna le zampine tanto da togliersi il pelo.

Può essere rogna sarcoptica?

Grazie mille!!!

Alice

Buonasera, può essere qualunque cosa, quindi è indispensabile una visita clinica immediatamente. Se le lesioni vi sono comparse in tempi così brevi penso non sia rogna sarcoptica ma forse cheiletiella, molto semplice da debellare, o una infestazione da pulci, altrettanto banale. Per la diagnosi ovviamente serve un veterinario.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 13.1.2008

Salve...avevo una domanda su alimenti e in particolare sul formaggio grana...ho sentito dire che la crosta del grana si puo dare da mangiare agli animali, ma anche se e' crosta e' sempre formaggio grana....quindi anche dare il grana da mangiare ai cani, e non necessariamente la crosta dura, e' una cosa che fa' bene o che puo dare problemi? ( Diarrea o sangue nelle feci)
Grazie anticipatamente della sua gentile risposta
Fabio Biancospini

Buonasera, il formaggio grana, e la crosta, non si può definire un alimento pericoloso per noi o per i cani. In realtà il problema è solo soggettivo, se il soggetto che lo mangia è intollerante, allergico, non ha la possibilità di digerirlo. Questo in soldoni.
La domanda però che va posta è un'altra: cosa serve dare il grana ai cani? In realtà, visto anche il costo elevato, se non si è sicuri che lo tollerino, e la dieta fornita giornalmente è già corretta ed equilobrata, non serve a niente.
Se il cane ha problemi clinici invece bisogna individuarli e correggerli, ed il grana non posso dire sia una forma di terapia. Quindi io credo, anche per una questione puramente etica personale, che certi alimenti che sono nella nostra dieta non abbiano molto significato, se non come premio particolare e saltuario, nella dieta dei nostri animali. Spendiamo magari i soldi che risparmiamo per aiutare i cani abbandonati: mi pare un gran segno di civiltà, considerando anche che gli animali domestici tenuti bene in famiglia hanno problemi di eccesso, non di difetto, nella dieta.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 13.1.2008

HO UN BEAGLE DI 15 MESI VOLEVO DOMANDARLE COME MAI A VOLTE IN PARTICOLAR MODO QUANDO LO SI PORTA A PASSEGGIO ACCUSA SINTOMI SIMILI ASMA IO PENSO SIA DOVUTA DALLA TROPPA FOGA CHIEDO A LEI ULTERIORI INFORMAZIONI

Buonasera, forse il suo cane tira molto, o molto si agita, andando un pochino in fame d'aria. Ma come già detto più volte solo il suo veterinario può risolvere la questione che la preoccupa. Lo faccia quindi visitare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 14.1.2008

ho una beagle arrier ,di due anni e mezzo,è stata sterilizzata a sei mesi,pesa18 kg. Pur facendo movimento e non mangiando eccessivamente ,mi dicono che è in sovrapeso. L'alimentazione è con crocchette light hills,250 gr al giorno. Desidererei qualche consiglio in merito.

grazie
marija

Buongiorno, una volte escluse le malattie sistemiche che causano obesità, ma ciò deve essere gestito dal suo veterinario, può intraprendere una nuova terapia farmacologica estremamente efficace e con scarsi/nulli effetti collaterali.
Si informi, faccia valutare l'indice di massa corporea e poi chieda come procedere.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  12345