**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2008

Domanda del 2.6.2008

Gent.le dott. Emanuele Minetti,


ho un cane di media taglia di circa 10 anni Toby un bellissimo incrocio di appenzel, maschio.
Purtroppo circa due anni, dopo vari esami e vari veterinari gli è stato diagnosticato il morbo di cushing.

Sintomi urina e fame eccessiva ventre gonfio ( infatti si pensava ad un diabete....).
Curato con integratori e dieta specifica senza risultati

Da un paio di giorni ho notato un rigonfiamento sotto il collo sulla destra a livello della trachea.
Il cane mi sembra abbattuto.

Le chiedo un Suo parere, se ci sono delle cure per andare avanti senza farlo soffrire e soprattutto non troppo costose.

Grata sin d'ora per la cortese e sollecita collaborazione.
Monica Marotta

Buonasera, il Morbo di Cushing deve essere trattato con terapie specifiche, non con dieta ed integratori e basta. Non posso in ogni caso sapere cosa sia quello che lei chiama rigonfiamento, ma di sicuro il suo cane ha urgentemente bisogno di un bravo e serio veterinario che si occupi di lui e di un padrone altrettanto coscienzioso.
Si impegni e non chieda miracoli a nessuno.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 3.6.2008

buongiorno, sono il proprietario di un la labrador maschio di 7 mesi e di punto in bianco ha cominciato a manifesta quelli che io magari erroneamente definisco attacchi di panico; i sintomi sono:
all'improvviso senza una ragione specifica il cane comincia ad abbaiare in modo strano si rizza il pelo, coda tra le gambe e tendenza a scappare; nelle volte piu' brutte si è anche fatto la pipì e la cacca addosso. dopo averlo immobilizzato deve essere tranquillizzato per molto tempo. noto in ogni caso una iper sensibilità ai rumori e ai movimenti bruschi. Stiamo conducendo degli esami, quelli del sangue sono andati bene; il punto è che non mi viene detto cosa possa essere, nemmeno un'ipotesi. Vorrei sapere cosa aspettarmi sono molto preoccupato e tempo per la continuazione di una vita normale per il mio cucciolo.

Buongiorno, in prima istanza è necessario escludere la presenza di malattie intercorrenti che possano direttamente o indirettamente essere alla base di ciò che lei descrive. Quindi bisognerà pensare ad una visita con un medico veterinario specialista in medicina comportamentale e se fosse necessario con uno specialsita in neurologia. E' ovvio che al momento nessuno possa fare delle ipotesi diagnostiche, ed è corretto che fino a quando la diagnosi non sia evidente i suoi veterinari non si sbilancino.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 3.6.2008

il mio gatto urina pipi con sangue. cosa faccio??
grazie mille

Buongiorno, deve immediatamente portare in visita il gatto dal suo veterinario.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 3.6.2008

buon giorno dott., le scrivo perchè nn riesco a capire cosa sia successo all'orecchio della mia cagnolina, è una meticcia di circa 2 anni, appena presa, da cucciola, le sue orecchiette quando si metteva sugli attenti stavano ben dritte entrambi, dopo poco una si è piegata e da li si alza solo quando è veramente concentrata, alcuni mi hanno detto che è stata un'otite, ma sono sempre stata attenta, e cmq provavo a toccarle l'orecchietta e lei nn diceva nulla, ne un lamento ne niete, cosa può essere successo? si può rimediare in qualche modo? grazie mille

Buongiorno, è molto frequente che senza alcun motivo le orecchie vadano su e giù, diritte o piegate. Dipende da molti fattori, dalla consistenza della cartilagine, dal peso del padiglione eccetera. In ogni caso deve escludere che siano presenti patologie con una visita clinica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 3.6.2008

BUONASERA DOTTORE,
POSSEGGO UN BULLDOG INGLESE FEMMINA DI SETTE MESI CHE AVREI DECISO DI STERILIZZARE, MA POICHE' IGNORANTE IN MATERIA, MI TROVO INDECISA SULLA TIPOLOGIA DI INTERVENTO OVARIECTOMIA OPPURE OVARIESTECTOMIA ???? LEI COSA NE PENSA? QUALI SONO VANTAGGI E CONTROINDICAZIONI EVENTUALI?

GRAZIE IN ANTICIPO X IL CORTESE AIUTO
PAOLA

Buongiorno, la scelta deve essere fatta insieme al veterinario curante sulla base di tutti i dati che io non posso certo avere. Non esiste un unico protocollo da applicare su tutti i cani, i pazienti sono prima soggetti singoli e poi entrano nelle statistiche. Quindi una accurata disamina dei pro e dei contro sul SUO cane porterà alla scelta migliore per il SUO cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 3.6.2008

Buongiorno,
la mia cagnolina di 7 anni da venerdì ha una paresi agli arti posteriori, vorrei sapere dove posso recarmi per una RMN a Milano.
La ringrazio in anticipo per la risposta che potrà darmi.
Wilma Bastoni

Buongiorno, se ha un medico veterinario che la segue sarà sua premura occuparsi sia di fare eseguire una visita specialistica con un neurologo sia quali debbano essere le procedure diagnostiche necessarie per arrivare a diagnosi e terapia. Tenga poi presente che la Risonanza Magnetica nei cani è un esame da eseguirsi sempre in anestesia generale. Se il suo veterinario curante non è in grado di gestire questo problema si rivolga ad una delle cliniche più grosse ed attrezzate di Milano dove operano molti specialisti adatti al suo problema. (non posso fare nomi)
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 5.6.2008

save dottore, mi chiamo marianna. la mia gattina anche non essendo sterilizzata ha la tipica pancia molliccia delle gatte che lo sono... non è in sovrappeso. mi devo preoccupare? ho letto da qualche parte che non è una cosa normale. premetto che le sue mammelle sono regolari e non ce liquido di alcun genere. la ringrazio anticipatamente.

Buongiorno, non credo ci sia nulla da preoccuparsi, dovrebbere essere solo un deposito di grasso in seguito a strelizzazione.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 6.6.2008

buona sera ho una cagna di razza carlino che allatta 2 cuccioletti da almeno 30 giorni il problema è che le sue tette per poco non riescono a toccare a terra.
Volevo sapere se ritorneranno come prima o le devo fare una cura particolare.
inoltre il suo pelo è diventato bruttissimo le sto dando delle vitamine le VMP ma la situazione èsempre la stessa.
ha qualke consiglio da darmi

grazie

Buongiorno, nessun consiglio telematico ma l'esortazione a sottoporre ad un controllo la neo-mamma per capire se vi siano o meno problemi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 6.6.2008

Egregio Dottore, ho adottato al canile di Cossato un meticcio di circa due anni incrociato con un bassotto del peso di circa sei Kg. All'inizio, e per circa sei mesi, ho usato le crocchette (di buona marca). Successivamente sono passata alla minestra con verdure carne e pasta o riso. Noto che il piccoletto gradisce molto di più il cibo preparato da me. Posso continuare con questa dieta? Quali sono le giuste dosi? Posso usare sia carne di pollo che carni rosse? Per la pulizia dei denti devo usare un osso di pelle? La ringrazio sin da ora qualora volesse rispondermi all'indirizzo sopra indicato. La saluto Cordialmente Daniela e Birillo

Buongiorno, può usare tranquillamente una buona dieta casalinga equilibrata, magari integrata su consiglio del suo veterinario curante. Per il resto si rivolga a lui durante una delle normali visite di routine.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 8.6.2008

Buongiorno Dottore,
ho la mia micia di un anno e mezzo (sterilizzata, vaccinata) che da qualche tempo, pur non essendoci stati cambiamenti in casa di nessun genere (non ho spostato la cassetina o le ciotole, nè qualche mobile) fa la pipì sul divano.
Questo comportamento, apparentemente, è iniziato di punto in bianco e non accenna a smettere.
Quale potrebbe essere la ragione, secondo lei?Può essere solo un problema psicologico o ci può essere una componente fisica?La ringrazio davvero tanto.

Buongiorno, per prima cosa serve escludere che alla base di ciò vi sia una malattia intercorrente alle vie urinarie o metabolica. Quindi visita ed esami quanto prima. Nel caso non si rilevi alcuna anomalia le cosidette "eliminazioni inappropriate" vanno gestite come disturbo comportamentale e quindi con l'intervento di un veterinario specialista.
Nel frattempo può in ogni caso applicare in casa i cosidetti "feromoni appaganti", in vendita quali diffusore ambientale, ovviamente su prescrizione del suo veterinario.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  123456