**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Gennaio 2009

Domanda del 23.1.2009

buongiorno dott,
la ringrazio per la gentile risposta da lei fornita.
sono cristiano il proprietario di asia "il rott",giusto ieri sono arrivati i tanto attesi risultati del esame tampone:stafilococcus intermedius gruppo 1(elevato numero di germi)e riporto l'interpretazione.
batteri del gruppo staphylococcus intermedius(s.intermedius,s.pseudintermedius,s.delphini)sono nel cane e nel gatto agenti eziologici tipici delle infiammazioni purulente come piodermiti,otiti,infezioni delle vie urinarie,infezioni delle mucose o ascessi.sono state segnalate anche seticimie.in altre specie animali gli agenti eziologici di questo vengono isolati solo raramente.
a questo punto mi farebbe piacere capirne un qualcosina in più, visto che non ho le idee molto chiare su perchè si sviluppi?da cosa dipende?
a dimenticavo mi hanno prescritto baytril 150mg (con dosaggio di una e mezza compressa al dì)più delle vitamine "stimulfos".
infinitamente grazie per avermi risposto ieri e spero anche oggi. scusi per eventuali errori di ortografia ma sono alle prime armi con il pc.
buon lavoro.
cristiano "venezia"

Buongiorno, il germe isolato è comune nelle infezioni batteriche della cute. Segua quanto le ho consigliato nella risposta precedente.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 23.1.2009

buonasera,
circa un mese fa ho adottato al canile una cagnolina di ca 2 anni, che, a quanto pare, è stata sottratta a persone che la maltrattavano. La piccola è letteralmente terrorizzata dalle persone, non si lascia assolutamente avvicinare, anche se, una volta presa, si lascia portare a spasso al guinzaglio volentieri. In casa però sta nascosta, e quando riesce scappa a nascondersi nella cuccia in giardino...cosa posso fare per farle acquisire un po' di fiducia nei miei confronti? e cosa evitare, invece?
grazie mille!!
Elisabetta.

Buongiorno, le consiglio senza dubbio di contattare un medico veterinario specialista/esperto in medicina comportamentale. Per dare consigli, e quindi terapie, serve sicuramente una diagnosi precisa e non è sufficiente farlo con ciò che lei scrive. Nel frattempo applichi il collare ai feromoni che può farsi prescrivere dal suo veterinario curante.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 24.1.2009

Salve,
ho alcuni problemi cn la mia gatta...quello maggiore è che così di punto in bianco sferra un morso tipo vipera,nel braccio e nella mano fino a lasciare il segno....non avrebbe alcun senso questo gesto ma vorrei capire il perchè?Potete aiutarmi???
Grazie...poi esporrò gli altri di problemi

Buongiorno, non so cosa dirle sinceramente. I problemi comportamentali che i padroni riferiscono vanno sempre inquadrati in una storia clinica completa. Ne parli invece con il suo veterinario e casomai chieda una visita con uno specialista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.1.2009

buaonasera,
ho 1 pinscer di 15 anni ke soffre di insufficienza renale
lo stò curando con rosso carnitina è idonea ??

inoltre gli cedono le zampe posteriori e fatica a fare i bisogni corporali ho acquistato 1 carrellino per cani paraplegici ma non va bene perchè lui ancora cammina, non esiste un altro tipo di protesi da lasciargli quando rimane in casa da solo e permettegli di alzarsi da solo.
la ringrazio anticipatamente
Stefania

Buongiorno, la domanda sulla terapia è senza risposta perchè lei non mi riferisce nulla sul quadro clinico del cane, può andare bene oppure no, soprattutto bisogna capire se avete instaurato altre terapie, o siano in corso, e la stadiazione minima della malattia. In ogni caso un paziente così anziano con insufficienza renale, suppongo cronica, è un serio problema. Ma lo è più per l'età che per la patologia in se, come allo stesso modo non credo siano applicabili, ed esistano, protesi utili nel suo caso per lo stesso motivo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.1.2009

Salve ho bisogno di una consulenza!!! Ho un gatto maschio di 1 anno e mezzo, castrato, che fin'ora è sempre stato un gatto normalissimo (a parte qualche litigata di rado con le altre 2 gatte che ho a casa, ma ora si sono abituati e giocano insieme), e da circa 1 mese quando gli mettiamo da mangiare si sdraia completamente sulla ciotola (sporcandosi il pelo) e con una zampa tiene questa ciotola come se volesse proteggerla, e fa le fusa. Ogni volta mi tocca pulirgli la pancia che gli si sporca di cibo. Non riesco a capire questa reazione, sembra voglia proteggere il suo cibo ma non è aggressivo, lo protegge facendo le fusa quasi come stesse in completa goduria... mi è impazzito il gatto?!?
Premetto che ogni gatto ha la sua ciotola, che devo fare? Mica posso lavarlo ogni volta che gli do da mangiare! Grazie!!! Paola

Buongiorno, le risponde la D.ssa sabrina Giussani, noto medico veterinario comportamentalista.
"Buongiorno, i sintomi da Lei riferiti non mi sono sufficienti per comprendere di che cosa si tratta. E' necessario effettuare un visita comportamentale per poter indagare in modo completo il comportamento alimentare, dipsico, il sonno, somestesico, di eliminazione, di marcatura, di aggressione , di gioco, la relazione tra i gatti, la relazione tra i gatti e la famiglia e così via. Così facendo mi sarà possibile evidenziare la causa scatenante del comportamento da Lei evidenziato e proporre una valida soluzione. Nel frattempo le consiglio si somministrare il cibo umido al gatto maschio in una stanza (con la porta chiusa) ed alle gatte in un'altra. Solo il cibo secco rimarrà a disposizione giorno e notte (in tre ciotole) in punti diversi della casa.
A presto, Sabrina Giussani Medico Veterinario Comportamentalista"

Domanda del 27.1.2009

BUON GIORNO,mi chiamo Alfio vorrei comprare un cucciolo di bulldog inglese,io nn possiedo un giardino,ma un balcone abbastanza largo,dove potrei mettere una cuccia,mi è stato detto che non mi conviene tenerlo nel balcone,perche' con l andar del tempo si ci curvano le zampe.Io vorrei un consiglio da lei,se posso tenere un cane oppure rassegnarmi.GENTILMENTE ASPETTO UNA SUA RISPOSTA,GRAZIE E ARRISENTIRCI....

Buongiorno, mica si può dare un consiglio così a cuor leggero! perchè rinunciare ad un cane? Milioni di cani vivono in case come la sua, ed anche molto peggio direi, e trovo che il problema non sia questo ma il fatto che lei desidera un bulldog e non un cane comunque...
Mi scusi la franchezza ma credo lei non conosca cosa significhi gestire bene, anzi benissimo, un cane così. Invece di sentire pareri da giardinetto e di persone inesperte si rivolga a veterinari, a professionisti del settore seri.
Avrà risposte sul campo e non campate per aria o per e-mail e quindi generiche.
Saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 27.1.2009

Buongiorno dottore,
sono Mariella di Piacenza e sono la proprietaria di una bellissima boxer color fulvo. Da 2 anni è affetta da strani noduli e pustole, essendo boxer la prima diagnosi fu tumore, poi forse corpo estraneo ed ora chissà? In ogni caso la curo con cortisone ed antibiotici. Navigando su internet ho scoperto che esiste panniculite da microbatteri (un sito francese) con relative foto dalle quali ho visto essere uguali al mio cane.
Ora la disturbo per questo: nella mia città non ne sanno nulla, lei potrebbe illuminarmi circa questa patologia? quali antibiotici darle? (ora assume clavulin) per quanto tempo?
RingraziandoLa anticipatamente rimango in attesa di una gentile risposta.
Mariella Catucci

Buongiorno, avere visto su internet una patologia non basta per appiccicarla sul suo cane.
Deve rivolgersi ad un veterinario specialista in dermatologia e fare eseguire esami specifici, quali le biopsie cutanee con colorazioni speciali, la citologia per ago fine delle lesioni, gli esami batteriologici delle stesse se necessari. Inoltre l'iter da seguire è ben standardizzato ma bisogna non porre pregiudiziali all'esecuzione dello stesso. Se non trova uno specialista nella sua città sicuramente vicino a lei ce ne sono di molto validi (Parma, Cremona, Milano) sia presso le Università sia come liberi professionisti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 28.1.2009

Buongiorno,
la mia domanda non si riferisce a questioni che riguardano la salute degli animali.
Quando si smarrisce un animale-nel mio caso un gatto- si tapezza il quartiere di annunci e ci si rivolge anche al proprio veterinario.
Non esiste una specie di "forum", o portale in cui fra colleghi veterinari si possa fare una specie di passaparola?o un database nazionale e ufficiale per animali scomparsi?
Io ho diffuso le foto anche su internet e ho contattato i gattili della città, ma c'è la possibilità che qualcuno abbia adottato il mio gatto ignorando che qualcuno lo cerca disperatamente!Quel che è più inquietante è che solo se così fosse, solo un veterinario potrebbe riconoscere Filippo, ad una visita di controllo o per un vaccino.So che gli animali della stessa razza si somigliano molto, ma sta di fatto che alcuni hanno delle peculiarità che li rendono inconfondibili(il mio ha una macchia nella pigmentazione di un occhio). Devo veramente rassegnami a saperlo da qualche parte molto vicino a me, ma mai più con me?Non c'è niente che si possa fare di più?

Grazie per l'attenzione,
Barbara.

Buongiorno, purtroppo se il gatto non ha il microchip, ed è iscritto all'anagrafe regionale, sarà come cercare un ago nel pagliaio.
Noi veterinari ripetiamo questa solfa da 20 anni ma i proprietari, salvo disperarsi come lei se succede qualcosa, non ci ascoltano e non identificano il loro animale.
Prevenire costa poco e da ottimi risultati, mi scusi la franchezza.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 28.1.2009

Buona sera dottore ,volevo farle una domanda : da circa 2 settimane la mia micia urina con del sangue,all'inizio pensavoche fosse in calore dato che non è sterilizzata ma continua e le pipì sono piccole e continue cosa devo fare premetto che ha circa 10 anni la ringrazio in anticipo

Buongiorno, non ha pensato che serve una visita veterinaria?
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 29.1.2009

AIUTO!!! Mia madre Possiede un gatto(MASCHIO) da circa un'anno ed è in calore questo significa che L'appartamento in cui vive è diventato il bagno personale del suo gatto!!(orina da tutte e parti e in continuazione) Considerando che in salute non se la passa benissimo,più che un compagnia sta diventando un sacrificio tenere questo gatto. Farlo castrare risoverà il mio problema??
ciao a tutti e grazie....
ALESSIO(PAVIA)

Buonasera, lo porti dal veterinario per una visita pre-chirurgia e prenda subito appuntamento per la castrazione, è l'unica via da seguire
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Pagina  12345