**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2009

Domanda del 14.2.2009

ho un cane da circa 2 anni che hanno abbandonato in uno stato pietoso ora sta bene ha circa 6 anni ma ho scoperto che e epilettico ha delle crisi a periodi .Ho chiesto al farmacista che mi ha egnato una compressa calmante perche non posso neanche portarlo dal veterinario non lo potrei neanche portare non so come gestirlo mi puo consigliare qualcosa da dre giornalmente per proteggerlo da queste brutte crisi .Grazie

Buongiorno, non capisco perchè lei non consulti almeno telefonicamente un veterinario della sua zona invece che chiedere al farmacista, che di certo non è un medico e non può fare diagnosi nè prescrivere una terapia; ha già fatto un grave errore dandole delle compresse calmanti non ben identificate. Ma l'errore più grosso lo sta facendo lei poichè se non si occupa della salute del suo cane in modo corretto - e per farlo ci sono molti modi, anche in convenzione - ed è quindi passibile di una accusa penale di maltrattamento.
Come lei scrive a me usando un computer credo che possa fare visitare il cane, anche a domicilio, ed avere una vera consulenza medica, non ciò che chiede a me nella sede meno opportuna.
Vorrei far notare che avere un animale non significa solo nutrirlo ma anche curarlo nel senso più ampio del termine e che la medicina veterinaria è come quella umana: non penso che se lei avesse un figlio epilettico chiederebbe una diagnosi ed una terapia per e-mail!!!
Rimango sempre stupito davanti a queste incredibili richieste, al punto che penso siano addirittura degli scherzi. Ma io rispondo a tutti perchè sono persona educata!
Saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 16.2.2009

Il mio gattino di ben 19anni ha un occhio che continua a lacriamre e secondo me non vede bene che fare?
grazie per il lavoro che fa,
Massimo, Roma.

Buongiorno, deve fare una visita oculistica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.2.2009

buona sera dott,
sono cristiano e purtroppo le riscrivo in merito ad asia il nostro rott di 11anni,che ciò nonostante le cure mediche e antibiotiche non vedo gran risultati anzi........
preciso che è dall'inizio anno che asia prende una compressa e mezza di baytril al dì la disinfettiamo con betadine diluito le abbiamo preso anche il collirio tobral (tre gocce al dì)visto il manifestarsi dell infezione anche nella parte attorno all'occhio con formazione di piccole crosticine nella palpebra....oltre a tutto ciò ci si mette anche la zampa che spurga ogni tanto del sangue dalle crosticine formattesi!!!
Come esami oltre al batteriologico e bioptico non mi hanno saputo nè dar questi gran rimedi per asia nè ripeto vedo gran risultati positivi.
A dirla tutta ho interpellato tramite il veterinario una dott in dermatologia "tv"ove ho subito prenotato un appuntamento per giovedì prox(26)febb.
Non sapendo più dove andare nè metter la testa spero in un consiglio da parte vostra positivo o un indirizzo di chi può far qualcosa alla nosrta cagnolona.
ringraziandovi sin d'ora auguro a tutti un buon proseguimento.....
cris "ve"

Buongiorno, la scelta in caso del protrarsi di un problema clinico è la visita specialistica: avete già fatto. Di più non posso dirvi, senza diagnosi precisa non esiste terapia precisa e nemmeno palliativa, mi spiace.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

Salve, ho un segugio maschio di circa 5 anni, è quasi 1 anno ke continua a sbadiglliare, di cosa può trattarsi?

Buongiorno, spesso si tratta di problemi gastrici, anche corpi estranei e non solo infiammazioni.
Può essere anche uno stress o problemi alla bocca etc etc.
Come vede le cause sono estremaente varie quindi le consiglio un accurato iter clinico, con radiografie etc, per arrivare a capo del problema.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

salve,
scusi il disturbo,ma nn so più a chi rivolgermi; avrei urgente bisogno di sapere una cosa:dopo 3 giorni dalla morte di un cagnolino,è ancora possibile fargli un'autopsia?più che altro il sospetto è che sia stato avvelenato.
la prego di risp,è molto importante
grazie mille
cordiali saluti
giovanna parisi

Buongiorno, la rispsota è in relazione a come e dove è stato conservato l'animale nel frattempo. In linea di massima le direi che non lo è poichè non credo abbiate fatto una adegata preparazione soprattutto se volete ricercare sostanze tossiche (peraltro ricerca molto onerosa economicamente).
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

buongiorno, vorrei sapere perchè il cane riesce a vomitare gli oggetti estranei al cibo,tipo pezzettini di pallina ingerita , ma il cibo no, nonostante abbia mangiato DOPO l'ingestione di questi e perchè passano a volte giorni prima che rimetta questi pezzettini di palla, anche se riesce sempre a mangiare tranquillamente il suo cibo.
grazie
Sabrina

Buongiorno, dipende dalla consistenza, dal peso e dal "galleggiamento" di tali corpi estranei rispetto al materiale gastrico presente in quel determinato momento; poi se davvero tali materiali estranei non commestibili restano nell'esofago, poi da casualità varie. Eviti tali comportamenti anche rieducando il cane cn una visita da un veterinario comportamentista.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

Salve,
é mia intenzione adottare un cane razza west highland white terrier, maschio.
Avendo origini ungheresi, mi capita spesso di andare in Ungheria e pensavo di prenderlo da un allevamento vicino casa dei miei nonni.
Per essere sicura di non prendere un cucciolo troppo piccolo, potrebbe dirmi a quante settimane si può allontanare dalla madre e quali sono i vaccini che deve avere?
Dopo quanto tempo posso portarlo fuori (a fare passeggiate)?
Un veterinario italiano può risalire al vaccino usato in ungheria oppure mi devo far specificare il principio attivo utilizzato?
Come devo comportarmi per il viaggio in auto?
Grazie molte per le informazioni ed i consigli che ritiene necessario comunicarmi

Elisabetta

Buongiorno, i cani possono essere trasportati in Italia dopo minimo 3 mesi dalla nascita reale, con i certificati perfettamente in ordine, il microchip, il passaporto, la vaccinazione per la rabbia e le malattie infettive. Non ci sono particolari consigli da dare, anche perchè fare un elenco qui non è possibile: le consiglio di chiedere la lista di quanto necessita ad una ASL veterinaria (oppure lascarichi da internet).
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

Buon giorno Dott. Minetti
espongo subito il mio problema. Il ed il mio fidanzato una settiamana fa abbiamo adotta dal canile una bastardina di circa un anno.
Questa cagnolina ci è sembrata subito molto più paurosa e spaventata rispetto agli altri cani. Infatti quando l'abbiamo portata a casa si è subito rifugiata in un angolo a tremare. Pensavo che questo derivasse dal trauma di distacco dal canile, però in questi giorni non abbiamo visto alcun miglioramento. Ogni volta che io o il mio fidanzato ci avviciniamo inizia a tremare, quando le mettiamo il guinzaglio si accuccia per terra e ci è difficile portarla fuori, inizia a tremare anche quanda vede altre persone. Ho notato, inoltre, che ha queste reazioni ogni volta che deve cambiare ambiente (cioè da casa a fuori, da casa del mio fidanzato alla macchina, da casa al garage).
Secondo lei è proprio una caratteristica caratteriale di questa cagnolina oppure ha subito un grosso trauma? E poi come possiamo fare per aiutarla e per farle avere un pò di fiducia in noi?
La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità.
CHIARA e MARCO

Buongiorno, applichi subito il collare ai feromoni appaganti facendoselo prescivere dal suo veterinario di fiducia. Nel contempo chieda un consulto ad un veterinario comportamentista, ma non lasci passare tempo, la situazione non mi pare bella per la cagnolina: ha bisogno di tranquillità e serenità rifacendosi una vita con voi.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

buongiorno
mi chiamo ilaria e sono padrona di una amstaff di nome sharon di quasi 5 anni, sono molto proccupata in quanto le è stata diagnosticata la leismania se pur lei apparentemente non ha grandi sintomi se non il tremore al treno posteriore (ad ottobre è stata operata per la ricotrusione del legamento crociato).
lei è epilettica!
abbiamo cominciato 2 giorni fà il milteforan e lo zyrolic, per ora nessun sintomo negativo, niente vomito ne diarrei, lei è molto attiva e sempre affamata.
le riporti i valori sballati delle sue analisi; mi dica è grave?
potrà condurre uan vita normale?
i reni vengono sempre compromessi irreparabilmente?
la perdita di proteine cosa vuol dire?
urea 162
creatinina 1.81
anti leismania 1:80
rapporto proteine/creatinina urinarie 25.10
albumina 8.9
alfa 1 1.8
alfa 2 29
beta 52.2
gamma 8.1
è stata fatta una eco totale a tutti gli organi e sono perfetti senza tumori..
è grave?
ho tanta paura che muoia!

Buongiorno, premesso che la leishmaniosi è malattia importante io non posso esprimere in questa sede pareri o dare consigli clinici. Posso indicare genericamente vie da seguire e basta. Mi pare che i protocolli instaurati e l'iter diagnostico siano quelli giusti, quindi dia fiducia ai veterinari che la stanno seguendo ed esprima loro le stesse paure ed ansie che ha espresso a me. Troverà di sicuro le risposte che cerca.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.2.2009

salve dottore ho un gatto maschio europeo di color rosso volevo chiederle è vero che se all'interno della bocca ha delle macchie scure potrebbe essere d razza?glielo chiedo perchè so che nei cani è così.grazie

Buongiorno, non vuol dire nulla, sono pigmentazioni e basta.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  12345