**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2009

Domanda del 25.2.2009

gentilel dottore
vorrei sapere se posso fare la volontaria presso un centro veterinario .io sono di bari ,ma al veterinario a cui ho chiesto mai ha detto che non sa se questa figura e' prevista in un centro senza correre rischi .nei canali non voglio andare . a lei e' capitato di avere una simile richiesta? io sono una dipendente della provincia con la passione degli animali e mi piacerebbe dedicarmi qualche ora il pomeriggio a loro .ho un cane ma e' cosi' buono che non mi da' nessun problema .lei cosa mi consiglia di fare ?
saluti miryam

Buongiorno, purtroppo non è possibile per le leggi che regolano il lavoro in quanto lei sarebbe considerata comunque una dipendente per le norme sulla sicurezza, per l'INAIL, etcetc.
Potrebbe invece fare la volontaria presso qualche canile che nella sua regione sono un grosso problema.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.2.2009

Egregio Dottore, ho una cagnetta di 5 anni e da qualche mese sembra che abbia subito un calo della vista, il mio veterinario ha fatto fare analisi delle feci per escludere un'infezione da parassiti, l'esame è risultato negativo. Ho chiesto se si potevano fare degli esami del sangue più approfonditi, ma il veterinario mi ha risposto che ci sono molte malattie che possono causare problemi alla vista o che potrebbe trattarsi di un difetto genetico. Se la cagnetta dovesse diventare cieca sarebbe meglio sopprimerla o si può assisterla in qualche modo? Ci sono cliniche veterinarie che potrebbero darmi un aiuto? Michela

Buongiorno, non so da dove lei scriva ma le consiglio subito una visita oculistica da un veterinario specialista: se il suo veterinario non è in grado di darle un nominativo chieda ad altri nella sua zona. Sulla base della visita dovrà vedere se necessitano esami ulteriori oppure no.
Non aspetti oltre, è meglio.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.2.2009

Gentile Dottore,
Ho una gattina di circa nove mesi, vorrei sapere se gli acari nelle orecchie causano perdita di pelo intorno alle stesse e sulla fronte. La pelle si presenta rosa e non c'è forfora.
Mi devo preoccupare?
La ringrazio anticipatamente e cordialmente La saluto.

Stefania

Buongiorno, certo che si deve preoccupare visto che a lei sembra una anomalia della cute. Porti subito il gatto in visita per escludere anche possibili malattie trasmissibili all'uomo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.2.2009

il mio rottweiler femmina si e' accoppiata con un pastore tedesco maschio, volevo sapere se c'e' un modo per non farle fare questi cuccioli incrociati...
io vorrei farle abortire suito questi cuccioli e farla accoppiare subito con un rottwiler maschio, cosa succederebbe? i cuccioli sarebbero puri?
oppure se facendoli fare mi rovinerebbe le cucciolate future?

Buongiorno, mi scusi ma quando leggo certe cose mi vengono francamente i nervi. Ma lei sta scherzando o prendendomi in giro? Le rispondo solo perchè anche altri si rendano conto di chi ha i cani, e certi tipi di cani, e non ha minimamente idea di cosa significhi essere un padrone serio ed attento.
Porti il cane dal veterinario, e capirà se ascolterà qualcosa di più.
Ma le rispondo comunque:
1- cosa intende per aborto? Quello chimico, con i farmaci, si può fare sapendo che ci sono dei rischi medici evidenti nella procedura. Quello chirurgico nel cane non esiste.
2- Come pensa che un cane di altra razza possa rovinare la genetica del suo cane per il futuro? Crede che se una donna di razza bianca si "mischia" con un uomo di altra razza, magari di colore, si rovini? Ma si rende conto di ciò che scrive? Siamo nel 2009 e tale ignoranza, mista a razzismo, non è accettabile, nemmeno sui cani e nemmeno se mi sta prendendo in giro.
3- Comunque dopo un aborto lei dovrà aspettare il calore seguente per un altro accoppiamento. Ma sinceramente se fosse per me lei non avrebbe la possibilità nè di tenere un cane nè di farlo riprodurre, mi scusi la franchezza.
Se lei è una persona seria si faccia un esame di coscienza e risolva il suo problema col cane leggendo ed informandosi sul serio: visto che ha internet le possibilità non mancano.
Una ultima cosa: usi almeno salutare e ringraziare quando chiede qualcosa, soprattutto se è gratis come in questo caso, l'educazione ha ancora un senso, sa?
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.2.2009

ho un pastore tedesco di circa 8 anni, da un po di tempo ha il naso sempre secco, e ultimamente ha iniziato a spaccarsi procurando perdite ingenti di sangue. ho consultato diversi veterinai ma ognuno ha dato una risposta diversa nessuno sa dirmi a cosa è dovuto questo problema ma quel che è peggio nessuno sa darmi un rimedio.
Cosa posso fare? sapete aiutarmi voi?
Vi ringrazio

Buongiorno, mi scusi ma non credo che nessuno le abbia dato una strada da seguire: sicuramente le avranno proposto esami da effetturae. Non ho da darle nessun consiglio perchè non ho una diagnosi, nel frattempo tenga il tartufo ben unto con pomate grasse, ne esistono anche di specifiche.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.2.2009

gentile doc,ho un gatto bianco candido meticcio che la scorsa primavera aveva delle croste scure tra l"orecchio e l"occhio.il veterinario consultato mi disse che si trattava di scottatura da sole.curato con colbiocin per 2-3 settimane sembrava migliorato ,poi le croste sono scese fino agli occhi che ha tuttora.un"altro vet lo ha curato con antibiotico e betabioptal ma non èguarito per niente. ora ha un occhio perennemente incrostato nella palpebra inferiore .l"altro un po meno. puo"aiutarmi?GRAZIE .

Buongiorno, necessita di una visita specialistica subito per escludere che ci sia un problema importante anche neoplastico sottostante.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  12345