**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Aprile 2009

Domanda del 14.4.2009

salve,possiedo un pastore maremmano femmina di 2 anni adottato quando ancora era piccolissima (circa 30 gg.)l'ho trovata abbandonata vicino ad un cassonetto.il canile dopo aver fatto tutte le pratiche e fax con i vigili urbani me l'ha affidata,circa 7 gg. fà ha fatto il richiamo del vaccino e dell'antirabbia,ma da quel giorno non mi mangia più quel poco che riesce a mettere sotto i denti dopo un po lo rimette,il veterinario della asl mi ha detto che è soltanto un periodo della primavera che mangia poco ma a me non quadra questa risposta le sto mettendo anche delle gocce otologiche (otomax)per via di un arrossamento all'interno dell'orecchio.la visita generale che ha fatto all'asl veterinaria della mia città ha confermato il buono stato di salute della mia dolce laikaLe chiedo cortesemente se potrebbe darmi qualche informazione anche lei al riguardo,sono molto preoccupato sono ormai passati 7 gg. senza mangiare la ringrazio infinitamente
patassini massimo (fabriano an)

Buongiorno, direi che le conviene rivogersi ad un veterinario specialista in animali da compagnia per valutare molto bene cosa stia succedendo perchè non è assolutamente normale, anzi direi grave, ciò che lei mi descrive. Le possibili cause della anoressia e del vomito sono purtroppo decine e quindi da lontano non è possibile correlarle con una malattia, e quindi con una terapia. Condivido sul fatto che la risposta avuta non sia soddisfacente vista la situazione clinica importante attuale: credo che serviranno oltre alla visita alcuni esami del sangue e radiografie dell'addome, se non una ecografia. Non aspetti però ulteriormente, nella sua zona operano ottimi professionisti in cliniche ben attrezzate.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.4.2009

Gentilissimo Dottore,
la scabbia può essere contratta anche da un gatto domestico che non ha contatti con l'esterno?? Se sì, si può manifestare con un arrossamento e delle crosticine nella parte alta interna dell'orecchio?? La ringrazio anticipatamente. Codiali saluti

Buongiorno, è improbabile che la Rogna Sarcoptica sia una malattia che colpisce il gatto strettamente casalingo. Per la diagnosi ci si avvale di un esame microscopico semplice.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.4.2009

Buongiorno Dottor Minetti,
Da circa una settimana ho adottato un "cucciolo" di quasi tre anni, maschio, beagle tricolore, buonissimo.
L' unico mio problema è il momento della cena.
Era abituato ad avere un unico pasto al giorno, alla sera, salvo qualche piccola eccezione durante l giornata (mangia di tutto pure pane secco).
Sto cercando di mantenere la linea che aveva, ma quando mangia si azzuffa, la ciotola della pappa se la fa fuori in un secondo, tanto che ho paura che non si renda conto che abbia mangiato...

Il mio problema arriva appena dopo mangiato, si agita da morire, ti salta addosso (affettuosamente, con le zampe anteriori) e va dal mio ragazzo, agitatissimo e lo vorrebbe "montare" , non so come altro spiegarglielo, mi scusi.

Vorrei chiederle quindi se ci sono possibilità in qualche maniera di farlo mangiare con più calma e tranquillizzarlo dopo la pappa.

Aspettando sua risposta, la ringrazio e colgo l' occasione per porgere cordiali saluti.

elena r.
venezia

Buongiorno, mi scuso per il ritardo nella risposta. L'atto della monta non è preoccupante, è mimato e un gioco gerarchico. Per il cibo quando si sarà abituato alle certezze migliorerà il suo atteggiamento. Nel caso non avvenga ne parli col suo veterinario curante e magari cambi tipo di cibo e di ciotola cosicchè sia obbligato a metterci più tempo a prendere l'alimento ed ingerirlo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.4.2009

Salve dottore,
volevo sapere se posso fare il bagnetto ad un cucciolo di circa 3 mesi... l'ho adottato domenica, viene dal canile di caserta ma è molto sporco... mi hanno detto che ha fatto la prima dose di vaccinazione e ha già il chip... non so, posso farglielo o si traumatizza? è con me da domenica pomeriggio.

Grazie
Alessandra

Buongiorno, credo non ci siano problemi a lavare il suo cane se in buona salute. Una visita clinica però deve procedere qualunque altra cosa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.4.2009

Buongiorno ho un cane a cui è stata riscontrata la leshmaniosi. Ora a parte le cure che sono state prescritte (Milteforan), la mia preoccupazione va a mio figlio di 2 anni che è sempre a contatto con il cane. Abito a Lecco, zona SEMBRA essere abbastanza al riparo dalla presenza del pappatacio vettore, ma la presenza di una percentuale anche bassa di possibile contagio mi preoccupa. Cosa mi consiglia: allontanare il cane? la cura diminuisce la probabilità di contagio all'uomo o porta solo beneficio al cane? grazie Roberto

Buongiorno, per rispondere a queste domande in realtà servirebbero alcune pagine. Sinteticamente la Leishmaniosi non si trasmette per contatto diretto e voi vivete in una zona praticamente libera dalla malattia e da serbatoi della stessa (cani infetti non curati). Il rischio epidemiologico praticamente è ridotto vicino allo zero. Per il resto credo sia molto importante eseguire esami molto precisi usando la PCR - biologia molecolare - su campioni di midollo osseo, linfonodi, tessuti patologici, al fine di poter meglio valutare il risultato della terapia e la presenza/assenza delle Leishmanie nel suo cane.
Inoltre il rapporto con il veterinario curante deve essere molto stretto in questi casi per non perdere nessun possibile passaggio sia nella gestione della malattia, e delle sue sequele, nonché degli aspetti di sanità pubblica - cioè che riguardano anche l'uomo - che sicuramente sono da sviscerare bene.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.4.2009

buongiorno, ho adottato una meticcia che era da 6 mesi al canile ha circa un anno, ed è molto intelligente e buona anche con i bambini, ma ho un problema ogni volta che monta in macchina inizia e sbavare in maniera esagerata e anche se ha mangiato a distanza di ore vomita, cosa posso fare per alleviare il problema grazie

Buongiorno, esistono vari sistemi e farmaci ma deve rivolgersi al suo veterinario per la prescrizione più adatta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.4.2009

Gent.le Dott. Minetti,

Vivo in una casetta fuori città con tre gatti che vivono praticamente per metà in casa e per il resto del tempo scorazzano nel verde.

Tra qualche settimana traslocherò (sempre nella stessa cittadina e sempre nel verde) e con me ovviamente i miei adorati gatti. Il veterinario mi ha già accennato al fatto che dovrò per qualche settimana tenerli chiusi nella nuova casa perchè si abituino ad essa e poi farli uscire, sperando che tornino. Devo già pensare che potrebbero smarrirsi o allontanarsi o altro ??? Aiuto!!!

Grazie in anticipo

Marilena (Chieri - Torino)

Buongiorno, come hanno imparato a conoscere la precedente situazione dovrà aiutarli a conoscere quella nuova, con calma e pazienza. Per ora non si agiti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.4.2009

Gentile Dottore, mi chiamo Laura e sono la "padroncina" di uno splendido shih tzu toy di 5 mesi. Negli ultimi tempi, il cane si è dimostrato molto delicato.. Ha contratto, infatti, ben due otiti e un'infezione alle vie respiratorie.. E' stato curato con SYNULOX e SUROLAN. Il cane, però, per colpa degli antibiotici, rimetteva spesso dopo aver mangiato e il veterinario ha posto rimedio a questo fastidio con una serie di iniezioni anti-vomito..
Ieri è stata terminata la cura e il veterinario sembrava averlo trovato bene. Purtroppo, in giornata il cane ha vomitato nuovamente. E' successo dopo pranzo, durante la notte e oggi.. Schatzi ( il suo nome ) ha un'alimentazione abbastanza varia: riso soffiato e carne macinata cotta, patate bollite, verdure cotte, pasta in bianco.. Le crocchette non le mangiava più e sono stata costretta a cambiare!
Cosa posso fare? Sbaglio alimentazione?
Per il resto, Schatzi è vivace, allegro, corre e gioca senza freno..
Rimango in attesa di una Sua risposta e anticipatamente la ringrazio.

Cordiali saluti.

Laura Rizzà

Buongiorno, non do mai consigli come quelli che lei mi chiede perchè non è possibile fare medicina da lontano senza visita ed indagini collaterali. Magari valutate se non sia il caso di eseguire radiografie all'addome e qualche esame.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.4.2009

La mia cagnetta Asia un bassethound di 8 anni da un po' di tempo e'affetta da dermatite atopica che si manifesta nelle pieghe delle zampe e nella pancia e che sto curando con deltacortene 5 mg compresse. Ogni volta che diminuisco il dosaggio con l'intento di interrompere la cura la dermatite si accentua maggiormente.La prego di consigliarmi se e come posso interrompere la cura dal momento che in questo periodo e' anche in calore.

Maria

Buongiorno, le consiglio di andare oltre sia nella diagnosi sia nella terapia cercando di arrivare a determinare gli allergeni che causano la dermatite al suo cane ed instaurare una adeguata terapia desensibilizzante. Si rivolga ad uno specialsita del ramo, è meglio.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.4.2009

Gentile Dr. Minetti,
la mia cagnolina meticcia di un anno ha iniziato un mese fa la profilassi contro la filaria. Pensa sia corretto iniziare anche quella per la leishmaniosi?
Viviamo a Bologna, in centro.
La ringrazio per la disponibilità.

Roberta Giacomini

Buongiorno, la profilassi della Leishmaniosi è legata solo all'uso di prodotti ad effetto repellente nei confronti dei flebotomi. Può, se il cane si muove in aree a rischio, usarli senza creare alcun danno al cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123