**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Luglio 2009

Domanda del 11.7.2009

Gentile Dottor Minetti, sono una Sig. ra che a breve diventerà mamma. Alla nostra famiglia appartengono due cani di razza dobberman, la femmina (la dominante) di sei anni sterilizzata da poco e il maschio di tre. Entrambi dolcissimi, obbedienti e abitualti fin da cuccioli al contatto con le persone dato che vivono nella struttura dove sorge il centro sportivo da me gestito e dove passo e passerò con mio figlio la maggior parte del mio tempo. Vorrei sapere come mi devo comportare per far accettare il mio bambino dai cani e evitare reazioni violente o di gelosia, insomma far capire loro che il branco ha un nuovo componente.
Grazie della sua risposta

Buongiorno, lei mi da una resposnabilità troppo grande per essere semplicemente discussa via e-mail.
Le consiglio di cuore di fare venire presso il centro dove vivono i due cani un veterinario molto esperto e specialista in medicina comportamentale per fare una fotografia della situazione attuale.
Una volta fatto ciò avremo il primo step per poter poi affrontare alla nascita del bambino la situazione in maniera non d'urgenza o cercando di mettere toppe a situazioni in degenerazione. Sarà quindi opportuno che lei contatti il suo veterinario di fiducia oppure la SISCA per avere nominativi di bravi professionisti che operino nella sua zona.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 12.7.2009

Buongiorno ho un Boxer di 3 anni e ultimamente ho notato che scuote frequentemente la testa, ho pulito e controllato le orecchie spsse volte ma continua a farlo come se qualcosa gli dasse fastidio. cosa posso fare in proposito? GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE

Buongiorno, deve fare una visita veterinaria quanto prima.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.7.2009

Giorno Dottore, sono MELANIA ho 25 anni e compagna di due cani meticci e di piccola e media taglia..ho una domanda da proporle... 1) il mio cane meticcio di taglia media, ha sofferto per un pò di una lieve tracheite attentamente curata con appositi farmaci dopo una visita dal veterinario..dopo poco però la tosse è ritornata....la domanda è questa: è POSSIBILE RIPETERE LA CURA CHE IL VETERINARIO HA PRESCRITTO IN PRECEDENZA SENZA UN ULTERIORE VISITA?OPPURE CIò è DA CONSIDERARE COME UN COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE?(MIO OVVIAMENTE)

Buongiorno, deve contattare il suo veterinario perchè non è detto che sia la stessa patologia e che la terapia usata la prima volta possa essere giusta e/o funzionare bene per questa nuova malattia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.7.2009

Gent.le dottore
ho da poco adottato due gattine di due mesi che hanno appena avuto la rinotracheite infettiva. Le sto curando con gli antibiotici ed aerosol da una decina di giorni e va molto meglio anche se ogni tanto tossiscono e starnutiscono ancora.Comunque mangiano da sole, sono vivaci, hanno recuperato bene il peso. Sono preocccupata però perchè so che questa patologia può cronicizzarsi. In questo caso cosa si può fare per capirlo? Vorrei sapere ancora se è possibile e opportuno fare il vaccino una volta guarite, e, nel caso, dopo quanto tempo o se c'è il rischio che il vaccino possa danneggiarle ancora.
Vi ringrazio molto Sabrina

Buongiorno, posso risponderle in modo molto generico.
Per quanto riguarda il rischio di cronicizzazione esso è di difficle valutazione se non con esami di laboratorio, radiografie e visite ripetute: infatti non è tanto il problema virale - che è alla base della malattia - ma le possibili sequele batteriche e/o altre malattie intercorrenti, sempre possibili in gattini defedati e deboli.
Per la vaccinazione l'opportunità di quando e come farla è relativa sempre alla sicura completa guarigione poichè si devono e possono vaccinare solo i gatti sani e non quelli malati.
Faccia seguire dal suo veterinario la cosa e poi, anche in base agli effettivi rischi epidemiologici dei gatti, prenderete la decisione più saggia in merito.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.7.2009

Salve Dottor Minetti, sono Lucia. Avrei bisogno di un informazione: Il mio cagnolino di 6 mesi soffre di mal d'auto, rimette anche se facciamo pochi tratti; il mio veterinario mi ha dato mezza pillola di alkan, che puntualmente prende una mezzoretta prima di uscire. Purtroppo non ci sono stati dei buoni risultati, anzi il mio cucciolo continua a rimettere; allora il Dottore mi ha detto di provare ad abbituarlo gradualmente all'automobile. Poi parlando con un istrutrice mi ha detto la stessa cosa del veterinario, aggiungendo che il cane ormai associa l'auto al suo malessere e che tanto si tranquilliza quando rimette. Può davvero essere questa la causa? Abbituarlo gradualmente funziona? ho mi consiglia di lasciarlo a casa, quando esco per poco tempo. La ringrazio anticipatamente per la risposta, felice giornata Lucia.

Buongiorno, dipende da cane a cane e non esiste una via da seguire uguale per tutti.
Usare però anche un farmaco ad azione anti-emetica vera, e quindi eliminare di sicuro il sintomo indipendentemente dall'aspetto comportamentale, è fondamentale. Da circa un anno è in commercio un nuovo prodotto - che qui non posso nè citare nè consigliare - che dovrebbe fare al caso suo. Quindi potrà davvero iniziare anche con la cosidetta abituazione senza che il cane soffra di cinetosi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.7.2009

Gentile Dott. avrei bisogno di un suo consiglio e cioè ho un meticcio di circa 8 anni e di taglia medio-piccola (15 kg circa) che soffre il mal d'auto. Abbiamo provato varie soluzioni per farlo viaggiare, tipo a stomaco vuoto, con un minimo quantitativo di crocchette e con 2 xamamina, ma il risultato, nonostante le numerose soste, non è dei migliori, oltretutto il viaggio è piuttosto breve (al massimo 2 ore). Esiste un farmaco, anche omeopatico, più indicato? grazie dell'aiuto

Buongiorno, esiste da circa un anno in commercio un farmaco specifico ad uso veterinario che funziona molto bene e che potrà farsi prescrivere dal suo veterinario (legga anche la risposta che ho dato prima della sua, grazie).
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.7.2009

Buongiorno, la mia gattina ha 3 anni è stata sterilizzata e non è mai uscita di casa. Necessita comunque di fare delle vaccinazioni? Se si quali? Grazie

Buongiorno, dipende da dove vive, con chi vive, e da vari altri fattori che solo dopo una visita clinica ed una anamnesi accurata daranno una risposta alla sua domanda.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.7.2009

egregio dott.Minetti,
sono il"collega" di un labrador di 10 anni,da qualche mese il mio amico ha iniziato a fare dei versi strani quando e' sdraiato;potrei paragonarli a dei borbottii che noi umani facciamo quando ci stiriamo e ci giriamo nel letto .il cane sta bene ,ha fatto tutti i controlli del sangue tramite il suo veterinario che ha escluso anche eventuali problemi ossei.
cosa puo'essere?
La ringrazio anticipatamente
fulvio

Buongiorno, sinceramente non capisco che rumori/versi faccia. Quindi non so cosa dirle!!
Abbia pazienza ma non riesco davvero a capire ;-)
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.7.2009

buona sera dottore; ho due gatti una femmina di 11 mesi e un maschio di tre entrambi possiedono un collare con campanellino; la persona che mi ha donato il maschio mi ha detto che il campanellino fa male al loro udito; che col passare del tempo puo' portare alla sordita' e puo' farli diventare (scemi). desideravo un parere medico, la ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti;
Tania da Catania.
14/07/09.

Buongiorno, partendo dal concetto del benessere animale prima si deve chiedere perchè ha messo ai gatti un collare ed un campanellino. Se ha una risposta utile ed intelligente può lasciarli altrimenti: perchè rompergli le scatole?
Se lei avesse un collare rumoroso 24 ore su 24 ne sarebbe felice?
Io no, e pur non essendo un gatto me lo toglierei subito.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.7.2009

Ho un problema con la mia gatta. Ha partorito il 13 giugno e dopo di che ha iniziato a fare la diarrea col sangue. Lo portata dal veterinario e gli abbiamo dato la medicina x i vermi.è successo una settimana fa ma non è migliorata anzi fa sempre più diarrea e la fa sempre in bagno cosa che non ha mai fatto.mangia sempre di continuo ma rimane sempre magrissima.cosa posso fare?Grazie in anticipo

Buongiorno, è necessario che la riportiate in visita e basta.
Saluti
Dr Emanuele Minetti Milano
Pagina  12345