**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Gennaio 2010

Domanda del 25.1.2010

Buongiorno,
c'è una spiegazione medico-scientifica alla consuetudine che i cani adulti debbano mangiare una volta al gg? e preferibilmente di sera? Sento medici veterinari e comportamentalisti addestratori sostenere opinioni differenti. Mi chiedo se sia solo un discorso di abituare lo stomaco, la dilatazione dello stesso, piuttosto che abituni agli orari come per la vescica o se c'è una motivazione scientifica... Il mio cane mangia la dose quotidiana suddivisa fra mattina e sera, è corretto?
Grazie mille. Buon lavoro.

Buongiorno, fa bene lei a dare il cibo 2 volte al dì, meglio 1/3 della dose al mattino e 2/3 al tardo pomeriggio/sera, questo per seguire i ritmi circadiani dell'organismo del cane e la secrezione ormonale delle ghiandole deputate, in particolare la produzione di insulina.
Inoltre nelle razze da medio-grandi in su è assolutamente sconsigliato dare un solo pasto al dì per il problema della dilazione/torsione gastrica. Il pasto una volta al di è un retaggio dei cani di campagna e dei contadini che abituavano così i cani, quando si ricordavano di scaricare loro un poco di avanzi. Non ho mai letto una pubblicazione scientifica che per tutti i cani ed a priori mi dimostrasse che un pasto solo nelle 24 ore sia meglio di due ogni 12 ore, anzi magari ho letto il contrario.
Essere veterinari o addestratori/educatori non vuol per forza dire sapere tutto di tutto, anzi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.1.2010

Buongiorno, sono la proprietaria di un cucciolo di chihuahua di 4 mesi e da un controllo delle feci è risultato un uovo di anchilostoma.
Il mio vet. gli ha prescritto il drontal plus, ma sono passati già 10 gg dalla sverminazione e il cucciolo presenta feci morbide con goccine di sangue vivo da un po' di giorni.
Mi ha detto che potrebbe avere l'intestino irritato e gli ha dato il diarsanyl ma non migliora. Sono preoccupata perchè la situazione potrebbe crollare improvvisamente. Cosa mi consiglia di fare?
P.S. prima del drontal le feci erano normali

Grazie Donatella

Buongiorno, non credo sia un problema ma forse è bene ripetere un esame delle feci o forse somministrare un antibiotico intestinale oltre ai fermenti. Ne riparli col suo veterinario curante però.
cari saluti
Dr Emanuele minetti - Milano

Domanda del 26.1.2010

Non sò se la domanda può darla Lei.
Nella mia zona da un pò di tempo si aggira un cane bastardino,molto molto inteligente, si fà amare da tutti nella zona dove abito,non solo da mia figlia (appassionata molto di cani) ma ripeto tutti gli abitanti della zona, dove quasi tutti danno da mangiare fuori dalle mura il cane in questione, questi ha procurato da parte del cane il suo territorio alchè provoca disagi a persone,ovviamente,non del quartiere, a tal punto che tenta di mordere alle persone non conosciute, qualch'uno minaccia denuncie anche se non proprietari del cane, pare se in questi casi ne siamo responsabile comunque anche se non proprietari, questo detto dalla guardia municipale, la domanda che le pongo è vero che in caso di denuncia per molestie del cane o addirittura morsi del cane a persone non conosciute, la responsabilità cade a persone che ''tentono'' di accudire cani randagi ?? c'è un legge in merito ?? a chi mi posso rivolgere ?? mi può Lei aiutare ad avere una risposta, grazie in anticipo, attendo suo cortese cenno di riscontro. Luigi Ferrante

Buongiorno, le consiglio di chiamare il servizio veterinario della ASL della sua zona e verificare il tutto con loro.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.1.2010

Gent.mo Dottore,
mi chiamo Carmela Fiertler e, insieme a mio marito Maurizio, abbiamo comprato un cucciolo di Golden Retriver a nostro figlio Pompeo.
Il cucciolo è nato il 9 novembre u.s. e ce lo hanno consegnato esattamente dopo due mesi.
Lo stiamo alimentando con cibo specifico per cani, marca Regal, anche se l'allevatrice, inizialmente, con lo svezzamento, aveva adottato il Purina ma ha riscontrato un forte apporto proteico tanto che i cuccioli hanno cominciato a grattarsi nonchè ad avere una specie di "forfora" sulla cute.
Successivamente al cambio di mangime, da Purina a Regal, il fenomeno è diminuito sino quasi a sparire.
Alvin (così mio figlio ha voluto chiamarlo) continua, però, a grattarsi, non in modo esagerato e, oltretutto, fa le feci morbide.
Abbiamo consultato il veterinario il quale ha consigliato altre marche di mangime (Eucanuba, Royal, Hills) ma l'allevatrice non è daccordo oltre a chi vende mangimi come il Regal, Purina e Mellrich (non so se scrive così, mi perdonerà per l'eventuale errore).
A questo punto vorrei un consiglio da Lei perchè non so proprio cosa fare.
Restando in attesa di un cortese riscontro e ringraziandola anticipatamente porgo distinti saluti.

Buongiorno, resto perplesso davanti a queste domande: se lei si rivolge al suo medico, di cui si suppone si fidi, e le prescrive una terapia od una dieta cosa fa poi? La mette in dubbio e non la segue perchè il droghiere o il farmacista o il macellaio le dicono di fare diversamente?
Le cose sono due: o lei cambia veterinario e ne cerca uno di cui ha piena fiducia e non da nulla nel frattempo, oppure si fida del veterinario attuale e segue le sue indicazioni.
Altro non avendo visitato il cane non posso dirle, mi spiace.
cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.1.2010

Caro dott. Minetti,mi piacerebbe avere un piccolo vademecum per aiutare la mia Viola (pastore tedesco di 8 aa. ) ad invecchiare serenamente ma soprattutto bene. È possibile ? Grazie da Patty e Viola !

Buongiorno, si rivolga al suo veterinario curante, esistono varie pubblicazioni al proposito, anche gratuite. Scriverglielo qui è limitativo ed è impossibile fare un sunto efficace, mi spiace
Cari saluti
Dr Emanuele minetti - Milano

Domanda del 28.1.2010

salve dottore, ho una cagnolina di 5 mesi di razza meticcia e di piccola taglia. Sono un pò in ansia perchè mi è stato detto che per sterilizzarla dovrò sborsare 500 euro dal mio veterinario (quindi privatamente) ed io non dispongo di tale cifra anche perchè in tutta sincerità ed onestà mi sembra un furto!!in ogni caso, vorrei sapere se ci sono centri convezionati a roma che operano in modo sicuro e competente e senza dover pagare cifre simili. amo la mia piccola michelle e vorrei darle in meglio soprattutto per la salute; la prego di aiutarmi a trovare una soluzione. grazie Tanuja (...e la piccola Michelle!!)

Buongiorno, facile accusare pesantemente di "furto" senza un confronto. Se ha fiducia nel suo veterinario chieda un preventivo scritto articolato su come applica le procedure che intende applicare: forse nella cifra sono compresi esami del sangue, controlli radiologici e ecografici preoperatori, poi terapia del dolore, anestesista etcetc.
E' chiaro che a parità di qualità solo un preventivo scritto e ben dettagliato, che è un diritto/dovere richiedere sempre, può fare scegliere per una struttura od un'altra. Poi la qualità ha dei costi elevati, mentre la non-qualità ha dei ricavi elevati e dei costi bassi.
Le due cose non vanno d'accordo quindi: lei chiede il massimo ma vuole spendere il minimo. Non esiste modo per fare coincidere le due cose poichè lo Stato non può istituire anche le mutua sui cani: chi la pagherebbe a priori? lei e tutti i suoi conoscenti sareste contenti di una trattenuta in busta paga per questo motivo?
In ogni caso si metta a cercare alri colleghi e si faccia fare preventivi scritti e dettagliati, poi deciderà che fare.
saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 29.1.2010

Buongiorno io ho due gatti sterilizzati un maschio di otto mesi e una femmina di sei anni e mezzo il maschietto ha avuto problemi urinari circa un mese fa e da circa un mese gli do purina urinary su consiglio del vet. la gatta invece prima mangiava i friskies mentre ora le do purina one e ho notato un miglioramento generale notevole nlla gatta siccome sulle confezioni di purina one cè scritto benessere delle vie urinarie volevo sapere se potevo darlo anche al maschietto che ha questi problemi urinari o comunque un consiglio su un altra marca da dare a tutte due che non abbia un prezzo troppo elevato perche purtroppo non posso permettermi piu di tanto poi volevo chiedergli se i friskies vanno bene per un cane di sette anni mi scusi se faccio cosi tante domande ma il mio vet. non mi spiega piu di tanto e penso che mi rivolgero a qualcun altro vet. grazie in anticipo per la sua risposta

Buongiorno, la dieta è troppo importante per poterle dare un consiglio serio senza conoscere quasi niente dei suoi gatti. L'unica cosa da fare è appunto rivolgersi ancora al suo veterinario e qualora lei non ricevesse la giusta soddisfazione ha tutto il diritto di rivolgersi altrove senza remore.
La professionalità si vede in ogni cosa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 31.1.2010

Buonasera Dr. Minetti, la mia gatta ormai di circa 12 anni da qualche giorno ha iniziato a bere due ciotole di acqua al giorno e urina di conseguenza tanto. Il cibo è sempre lo stesso e non evidenzia patologie particolari, anche se e' ormai da qualche anno che ogni tanto vomita. Potrebbe avere un'insufficienza renale?
Grazie e cordiali saluti.
Michela.

Buongiorno, statisticamente è vero che può essere una insufficienza renale, così come un diabete, seppur più raro. Però le malattie che presentano i sintomi che lei ha riferito non sono solo due o tre, quindi è indispensabile inizare un iter diagnostico approfondito e ben fatto subito per garantire al gatto un buon futuro.
Esami del sangue completi, esami delle urine completi, se possibile una ecografia addominale.
Poi mi faccia sapere i risultati.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 31.1.2010

Gentile Dottore, mi chiamo Tiziana e posseggo un King Charles spaniel di 10 mesi e sono un pò preoccupata perchè quando si emoziona facendo le feste a parenti e amici il più delle volte si blocca ed emette un suono strano come se stesse soffocando poi si calma e gli passa.
Gli abbiamo fatto fare un RX toracica per vedere se all'interno dell'esofago avesse qualcosa, ma è risultato libero. Ad oggi continua ancora questo disturbo cosa possiamo fare ancora?
La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti
Tiziana

Buongiorno, deve fare visitare nuovamente il cane per verificare se sono presenti alterazioni anatomiche delle prime vie aeree, quindi naso e gola per semplificare. Infatti non è raro dovere sottoporre i cani brachicefali a correzioni chirurgiche indispensabili per una vita normale.
Chieda al suo veterinario un consulto con uno specialista quanto prima sapendo che non sono molti i veterinari che se ne occupano.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  12345