**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Novembre 2010

Domanda del 10.11.2010

Buongiorno!Ho una domanda da porle su un problema che mi preoccupa parecchio. Tempo fa ho acquistato un cane che sembrava godere di ottima salute,e ne gode tuttora,ma mi sono accorto che a una delle zampine manca un dito,e al suo posto c'è invece un'evidente cicatrice,segno che il cane non è nato con questa malformazione ma ha perso il dito a causa di un incidente..Il piccolo è socievole e giocherellone,e la sua camminata non risente di quella mancanza,solo che è capitato più di una volta che durante la notte,nel sonno,cominiasse ad abbaiare,guaire ed ad agitarsi molto.Appena lo sveglio smette subito e per un istante sembra rimanere spaesato,proprio come noi umani quando ci svegliamo di soprassalto per un incubo.Secondo lei può essere che il cane sogni il momento dell'incidente?Mi consiglia di portarlo da un veterinario comportamentista per affrontare questo ipotetico trauma?Il cane è molto giovane,ha quasi otto mesi ed è con me già da un po',quindi l'incidente deve essere accaduto quando era molto piccolo..sono molto preoccupato per lo sviluppo della sua personalità..grazie mille!Paolo

Buongiorno, direi che posso iniziare a tranquillizzarla perchè quasi tutti i cani hanno fasi di sonno come quella che lei descrive. Se poi le restano dei dubbi e vuole approfondire la questione chieda al suo veterinario curante se davvero ciò che lei vede come cicatrice sia da mettere in relazione ad un evento traumatico ed anche il nome di un veterinario comportamentista valido.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 10.11.2010

buongiorno dottore vorrei un parere da lei, ho una cagnolina di 15 anni e 5 mesi, 4 e 3 anni fa ha subito per 2 volte la liberazione da tumori mammari prima una fila e poi l'altra. In quella sede anche sterilizzata. Nel frattempo ha sviluppato un atrosi gereralizzata che la fa spesso zoppicare e andare molto piano durante le passeggiate e da una radiografia hanno visto "cuore grosso" ed è trattata ormai da 2 anni con vasotop 1,25 al mattino e Lasix 2,5 metà al mattino e metà alla sera. In complesso comunque sta molto bene, non ha mai tosse, non le faccio fare grandi sforzi e manifesta uno stato di ottima salute, grande appetito e buono spirito.

Ora abbiamo scoperto una ciste della grandezza della punta di un dito sotto la pancia e il referto dice "compatibile con cancinoma maligno", vorrei capire quanto potrebbe vivere con un male del genere se non venisse operata, 3 mesi? 1 anno? Almeno avere un idea. Inoltre non operarla cosa comporta per lei? morire con atroci dolori? Inoltre quanto può essere rischiosa un'anestesia su un cane di questa età con problemi di cuore?
Sicuramente prima di ogni decisione faremo un cardiogramma per capire la situazione attuale del cuore, ma nell'attesa volevo chiederle un parere su queste cose....purtroppo "lasciare andare" un grande amico è sempre molto difficile anche se inevitabile.
Grazie
Michela

Buongiorno, lei sa che essendo io molto preciso su queste cose da me non potrà avere alcuna risposta ad una domanda solo per consolarla. Mi spiace ma non è possibile dire come e quanto vivrà il suo cane con tale problema. Non ne conosco davvero le condizioni cliniche e non posso fare nè una prognosi nè un piano terapeutico senza sparare cretinate.
Si metta con i suoi veterinari e tutti i dati disponibili, con tutto il tempo che serve, a cercare di arrivare alla migliore decisione per il cane, senza egoismo ma solo con amore.
Mi scusi davvero la sincerità ma le bugie servono a fare soffrire di più e basta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 11.11.2010

buongiorno Dott.Minetti,sono Marzia, ho 1 pitbull femmina di due anni.già dal 1°calore ha avuto gravidanze isteriche. da 3 settimane ha finito la cura con l'antiprolattinico, ma ho notato che ha ancore le mammelle pendule, in particolare una, l'utima lato dx, gonfia e dura al mattino, ma più sgonfia e molle la sera, come è possibile?è preoccupante?la ringrazio molto.

MARZIA

Buongiorno, per poterle rispondere bisogna visitare il cane. Un ingorgo mammario, una stasi di siero, difficile sapere cosa sia, meglio per tranquillità che la faccia vedere.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 11.11.2010

salve mi chiamo dora e ho una yorkshire a pelo lungo di quasi 2 anni ma nn capisco quando mi entra in calore in quanto le perdite di sangue con il pelo lungo e impossibile vederle
come faccio a capire se e in calore ed e pronta per l accoppiamneto?

Buongiorno, mi scusi ma davvero non capisco cosa lei mi stia chiedendo. Il pelo si alza e si sposta e si vede quindi ciò che serve vedere. Forse è meglio che vada dal suo veterinario e si faccia spiegare come funziona il tutto.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 11.11.2010

Gentilissimo dottor Minetti, ho una cucciola di cavalier King di 8 mesi,ogni tanto ha dei conati di vomito di color giallognolo e feci sfatte tipo diarrea. Da cosa puo' dipendere e in questi casi cosa posso darle da mangiare?
Nell'attesa di una sua cortese risposta le invio i miei piu' cordiali saluti.
Giusy Manes

Buongiorno, per dare risposte su veri sintomi di malattia non si può per mail ma solo visitando, e già così è possibile sia difficile.
Deve fare eseguire esami delle feci ed un controllo clinico generale dal suo veterinario.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 11.11.2010

Buonasera Dottore, vorrei chiedere un inf., voglio adottare un cane, sono inesperto in questa materia, prima dell'adozione vorrei frequentare un corso. La mia domanda è: come faccio a conoscere un buon veterinario che prenda a cuore un cane e non prenda a cuore il suo potafoglio? Grazie mille

Buongiorno, partendo dal concetto che i veterinari solo i professionisti meno costosi in assoluto in Italia (da 5 a 100 volte meno dei medici a parità di esperienza e di specializzazioni) e che non si riescono ad arricchire come lei crede alle spalle dei pazienti (diciamo che è molto raro) l'unico modo per conoscere un buon veterinario che prenda a cuore un cane (e si faccia per questo pagare) è che lei vada a conoscere di persona quelli vicini e comodi per lei.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 12.11.2010

Buonasera Dottore,
ho un jack russell di 3 anni maschio che ogni volta che esco io o mio marito di casa oppure se vede che ci stiamo preparando per uscire alza la zampa in giro per casa anche sulle tende o sopra al divano, possiamo ogni volta che fa cosi gli gli faccio annusare la sua pipi e gli do un piccolo schiaffetto sul sedere come mi hanno detto di fare ma niente, anzi ultimamente quando faccio cosi mi ringhia mostrandomi i denti, cosa posssiamo fare? Grazie per la sua gentile risposta.
Cordiali Saluti.

Chiara

Buongiorno, per prima cosa devo dirle che è stata male consigliata, non importa da chi. Non serve a nulla con certi soggetti, ed anzi la punizione peggiora di molto le cose. A questo punto ed a questa età il cane deve essere portato in visita da un veterinario specialista in comportamento senza indugio, sperando che qualcosa possa essere fatto.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 13.11.2010

Un paio di settimane fa ci siamo rivolti al nostro veterinario poichè sulla zampa posteriore della nostra Kay Labrador femmina di otto anni era comparsa una specie di cisti. A distanza di DUE SETTIMANE il veterinario telefona dicendo che era arrivato l'esito istologico ma che purtroppo non si avevano buone notizie. Ci è stato consegnata la risposta SCRITTA IN SPAGNOLO poiché evidentemente il veterinario si è rivolto ad un laboratorio a Barcellona. Dalla risposta si deduce che " la imagen presentan hallazgeos citologicos compatibles con el desarrollo de un mastocitoma... seia reccomandable intentar una estirpaction.. etc etc " Abbiamo preso immediatamente contatti con la Clinica Oncologica di Sassomarconi... dove andremo lunedì per un consulto e vedere ciò che si potra fare. Ci domandiamo per quale motivo un veterinario si rivolge ad un laboratorio spagnolo ed ha atteso due settimane per darci quella risposta quando sul sito del laboratorio spagnolo chiaramente si afferma che le risposte vengono comunicate nel giro di 24 ore?
Il nostro problema è sperare che la nostra Kay guarisca al più presto e pensiamo di esserci rivolti nel posto migliore in Italia ma perchè la veterinaria a fatto passato cosi tanto tempo? Un suo parere grazie. Alberto Ferrari

Buongiorno, non so cosa risponderle sinceramente, in Italia non siamo secondi a nessuno nel campo della diagnostica veterinaria, anzi. Per fortuna la diagnosi di "mastocitoma" deve essere confermata con l'esame istologico perchè l'esame citologico è in questi casi "suggestivo" e non fornisce il gradiente di gravità della eventuale neoplasia. Infatti per questo tipo di lesioni è indispensabile attuare colorazioni speciali ed eventualmente esami di biologia molecolare per esprimere una diagnosi - e quindi una prognosi - precisa e per eventualmente definire un piano terapeutico se indicato.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 13.11.2010

buonasera vorrei sapere se esiste il vaccino contro la giarda?

Buongiorno, che mi risulti al momento no essendo un parassita intestinale che si evidenzia nelle feci.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 13.11.2010

buonasera dott. Minetti ho una cagna di 3 anni è un pastore scozzese bluemerl il pelo ha un brutto colore mi spiego meglio ogni qual volta che fa la muta il pelo nuovo lo mette bello ma dopo un mese circa diventa di colore fulvo sia il colare che è bianco e anche sul corpo mi ritrovo un cane tra un fulvo e un tricolore ho chiesto anche con l'allevatrice e le non sa da cosa possa dipendere come posso arrivare a monte di questo problema?ci sono esami specifici da fare oltre gli esami del sangue per vedere se il fegato funziona benissimo. la prego mi dia una risposta la ringrazio

Buongiorno, invece di chiedere all'allevatore deve chiedere ad un veterinario dermatologo specialista, anche tramite il suo veterinario curante come consulenza esterna. Infatti esistono moltissime cause a ciò che lei descrive ma servono esami specifici che solo un collega esperto ed attrezzato può eseguire.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano
Pagina  1234567