**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2010

Domanda del 18.2.2010

Salve Dott. Minetti, il mio adorato pastore tedesco di 7 anni è stato avvelenato, dati i sintomi si pensa ad un topicida.
E' in cura assidua da 5 giorni con fiale di vit K endovena poi pastiglie, antibiotici(ha una infezione polmonare) e da oggi anche diuretici (ha versamenti di sero un pò ovunque, anche attorno al cuore, che però batte regolarmente) ed antiflebite in quanto le zampe anteriori sono piuttosto gonfie. Febbre non ne ha più, lo tengo in garage coperto ma non al caldo è abituato a stare fuori e in casa siamo riusciti a tenerlo solo 24 ore.
Il problema è che da ieri non mangia più nulla ed è molto debole tende ad addomentarsi in piedi, ma non capisco se è debolezza o se sono tutti i medicinali che lo intontiscono o entrabe le cose. Io gli spalmo l'AD sulla lingua e lo aiuto a deglutire con pazienza. Faccio bene a sforzarlo così? Posso dargli una scatoletta di 150 gr. circa ogni 2 ore? (più di una per volta non è possibile).
Grazie

Buongiorno, direi che dalla situazione che lei descrive un ricovero in una clinica attrezzata sia l'unica cosa che le posso consigliare.
Situazione grave davvero.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.2.2010

Gentile Dott. volevo chiederle un parere:Aron il mio boxer di 9 anni da un mesetto a questa parte fa la pipì in casa.Lui ha sempre vissuto dentro casa e non ha mai creato problemi.Il veterinario che lo segue gli ha diagnosticato una prostatite ma dopo cura con antibiotici finita 2 giorni fa continua a farla.Durante il giorno dorme parecchio ed esce poco a far pipì in giardino per cui abbiam pensato che ha preso questo vizietto.Secondo lei potrebbe esser così??La ringrazio tanto.
Silvia

Buongiorno, difficle darle una risposta con i pochi dati che mi scrive. Le consiglio di fare una ecografia addominale completa ed esami del sangue e delle urine estesi.
Poi con i risultati ne riparliamo. Si ricordi solo che i cani come il suo non fanno dispetti ma che con questi sintomi si tratta di una malattia ancora da diagnosticare bene e rivalutare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.2.2010

Buongiorno,oggi su Radio Montecarlo ho sentito risposte in merito a cani che mangiano le feci. Il mio problema è: ho un chiuaua che mangia le proprie feci quando è in casa e di notte contrariamente quando siamo fuori non lo fa. Sono disperata non so cosa fare!Vi ringrazio. Ileana

Buongiorno, credo sia il caso che lei ne parli con il suo veterinario e ragionare su una eventuale visita comportamentale con uno specialista.
Spesso i cani che mangiano le feci eliminate in casa lo fanno perchè vogliono nascondere ai proprietari la cosa: può essere che lo abbiate sgridato pesantemente in passato per questo motivo?
Il consiglio è non farlo ma seguire voi un comportamento diverso lungo da spiegare qui.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.2.2010

Salve ,ho una gatta sterilizzata di circa 14 aa (l'ho trovata ) da un mese ho notato che le e' cresciuta una specie di pustolina dura al tatto nella parte superiore del collo. Da circa un anno assume Fortekor 2.5 1 capsula al dì. È vitale ed ha un buon appetito. Potrebbe essere una crescita neoplastica ? Grazie e saluti !

Buongiorno, è bene che la gatta venga subito visitata perchè bisogna escludere proprio la possibilità che il nodulo che lei ha sentito sia una neoplasia maligna. Data la posizione della lesione e l'età del gatto tale evenienza non è assolutamente così rara.
Serve un esame citologico per ago fine della massa e poi la stadiazione clinica del paziente.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.2.2010

Gentile Dottore, sono proprietaria di una cagna di 10 anni che ha subito un intervento 6 giorni fa di mastectomia di tutta la fila mammaria sx più ovariectomia; la ferita è di circa 60 cm. vista la grandezza del cane e al quinto giorno ha cominciato ad accumulare dei liquidi nella zampa dx compresa coscia e lievemente all'addome, dopodichè ha cominciato a spurgare siero misto poco sangue nel punto più debole della ferita sull'addome; il veterinario mi ha detto che il liquido si sarebbe riassorbito, ma se al contrario fuoriesce c'è da preoccuparsi? Non necessiterebbe di un drenaggio come noi umani? Grazie infinite. Cordiali saluti

Buongiorno, senza una visita non posso risponderle. Porti il cane ogni giorno se serve per un controllo al suo veterinario e se non fosse convinta della cosa lo faccia visitare da un'altro esperto in chirugia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.2.2010

Salve dott. Minetti,
sono una volontaria e mi sto occupando di una cagna meticcia, di tg media e con displasia dell'anca, che sta allattando i suoi cuccioli nati il 2 gennaio. Il 12 marzo li tolgo perchè li porterò agli adottanti. Ho due domande: quando è possibile sterilizzarla? Io lo farei il prima possibile, tipo il giorno dopo se si può. Inoltre vorrei chiederLE come fare soffrire il meno possibile la mamma, visto che li porterò via tutti insieme e potrebbe essere traumatico per lei.. ha sempre sofferto di gravidanze isteriche, non vorrei sia particolarmente sensibile alla cosa visto che ha desiderato tanto i piccoli.
La ringrazio per la futura risposta.
Buon lavoro
Viviana

Buongiorno, appena la cagna sta bene ed il veterinario curante è d'accordo si può sterilizzare una volta svezzati i cuccioli. La gravidanza si dice isterica ma nulla è dovuto alla psiche, è un neologismo. Il problema sta nelle ovaie, quindi non si preoccupi: una volta operata starà mille volte meglio anche di umore!
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 22.2.2010

salve dott..., io ho un cucciolo da caccia razza breton e ha 2 mesi e da mangiare gli sto dando dei croccantini miglior cane ma li dev per forza ammorbidire nell'acqua, oppure vanno bene cosi..... a risentirci al più presto

Buongiorno, si possono dare in tutti e due i modi, dipende dal cane. Io usualmente li preferisco somministrare secchi con abbondante ciotola d'acqua sempre disponibile vicino.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 23.2.2010

la mia cagnolina di otto anni ha un piccolo nodulo sulla terza mammella di sinistra e uno sulla seconda a destra ha finito il calore alla fine di gennaio e il veterinario mi ha consigliato di aspettare un mese e vedere cosa succede i noduli non sono cresciuti mi hadetto che dovremmo toglierli e anche sterilizzarla . volevo sapere se la sterilizzazione e necessaria e e che tipo di intervento le faranno con quali rischi.

Buongiorno, aspettare se esiste un sospetto di tumore è delinquenziale. Bisogna intervenire il prima possibile sia eseguendo la mastectomia sia l'ovariositerectomia per eliminare gli influssi ormonali sulle mammelle. Nel caso in seguito ad esame istologico anche fare la chemioterapia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 23.2.2010

Gent.mo Dottore, vorrei sapere quale può essere il motivo per cui il mio barbonciono color champagne di 7anni ultimamente ha il pelo alonato di un colore scuro, tendente al marrone, nelle zone in cui di lecca e vicino alla bocca. Grazie per la Sua gentilezza e disponibilità. Nadia di Riki

Buongiorno, è l'effetto delle sostanze presenti nella saliva, niente di grave. Per sicurezza però è bene far vedere la bocca che forse ha bisogno di una igiene con detartrasi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 24.2.2010

EGREGIO DOTT.MINETTI,HO UN SERIO PROBLEMA DA ESPERLE,è DA UN PO DI TEMPO CHE IL MIO CANE E AGGRESSIVO E TENDE SPESSO A RIFUGIARSI IN POSTI DOVE è DIFFICILE PRENDERLA,NN VUOLE PIU FARSI METTERE IL GUINZAGLIO,NN VUOLE SCENDERE GIU,E AGGREDISCE CHIUNQUE SI AVVICINI,MA QUESTO NN SEMPRE,INFATTI ALTRE VOLTE GIOCA,SI AVVICINA A NOI IN MODO TRANQUILLO..NN SO PIU COSA FARE HO PENSATO ANCHE DI PORTARLA IN UN CANILE MA NN C'E LA FACCIO,MA SONO ARRIVATA AL PUNTO DI DOVER TEMERE CHE POSSA FAR MALE A MIA MADRE,COSA POSSO FARE??????HELP ME,,,,,,ANNALISA....GRAZIE IN ANTICIPO PER LA SUA CORTESE ATTENZIONE!!!

Buongiorno, per una situazione del genere serve l'intervento di un veterinario comportamentalista esperto e qualificato.
Il resto sono cose che lasciano il tempo che trovano se si vuole recuperare (sempre sia fattibile) il cane in famiglia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  1234