**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Marzo 2010

Domanda del 16.3.2010

Buongiorno dottore,
le chiedo un'opinione sul caso della mia adorata Duky, una meticcia di taglia piccola, di quasi sei anni. Tutto è iniziato a metà febbraio, un mese fa, quando abbiamo notato l'occhio dx leggermente sporgente che "puntava" verso l'esterno. Dopo due giorni un piccolo bozzo sulla fronte, sembrava l'effetto di una puntura di insetto. Dalla radiografia risultava il cranio integro con una leggera macchia scura in corrispondenza della massa che intanto cresceva di giorno in giorno, prima piatta e poi a cuneo. Dall'esame citologico del materiale prelevato (cute/osso frontale sopra l'orbita dx) risultavano due popolazioni cellulari distinte le cui caratterisctiche suggerivano una patologia neoplastica ma difficile da diagnosticare. L'esame istologico descriveva sezioni di neoformazione benigna costituita da tessuto cartilagineo in assenza di atipie, riferibile a Condroma.
Il risultato istologico, arrivato solo due giorni fa, ha dato quindi esito benigno, ora invece il decorso della malattia fa ritenere i veterinari che nel frattempo il tumore sia diventato maligno, inoperabile. La massa cresce in modo impressionante, ora ha la forma di un grosso corno, con un volume quasi quanto la metà della testolina della mia cucciola. Il piccolo taglio effettuato 15 gg. fa per la biopsia non ha fatto in tempo a cicatrizzarsi, anzi per la pressione sottostante e disinfettandolo con il betadine si è aperto ancora di più, al punto che un'ulteriore escrescenza viva,come una ciliegia, ha iniziato a crescere in quel punto .
Difficile proteggere le lesioni con medicazioni, a causa del pelo e del fatto che Duky regolarmente fa saltare tutto in un attimo scuotendo la tesca. Le lesioni medicate con il betadine associato al cicatrene si sono estese ancora di più, aumentando la produzione di siero e sangue. Abbiamo deciso usare solo il Neo Spry Caf. Pare cicatrizzi.
Duky non manifesta dolore, non sente altro fastidio che il collare elisabetta. Mangia e dorme come sempre, beve tantissimo, è socievole e tranquilla, in cerca di coccole.
Sono in attesa di un secondo esame istologico urgente sui campioni prelevati questa mattina più in profondità.
Mi hanno detto che se è confermata la natura benigna forse.... forse.... si può fare un'intervento per ridurre la massa.
Le cure sono state un ciclo di 10 gg di Amoxicillina, ora solo iniezioni di antiinfiammatorio e analgesico, e Trobal sull'occhio dx sporgente.
Dottore, ha mai sentito di un caso del genere?
Un piccolo condroma benigno che diventa enorme e maligno in pochi giorni e in testa!
Posso sperare che si possa intervenire in qualche modo per salvare la mia Duky, o anche in caso di tumore benigno, ammesso che sia confermato dal secondo istologico, non si può operare perchè si è sviluppato in un punto tanto delicato?
Grazie per la sua grande disponibilità e gentilezza.
Le invio i miei più cordiali saluti.

Angela

Buongiorno, non posso esprimermi su una situazione così grave e delicata come quella che lei descrive. Posso solo consigliarle al limite di provare a chiedere un consulto con un veterinario specializzato in oncologia, se ancora non lo ha fatto.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64, Milano

Domanda del 17.3.2010

Buongiorno,
PER UN PROBLEMA LA MIO CANE PASTORE TEDESCO ANNI 7 D'INTOLLERANZA ALIMENTARE .COSI' RIFERITO DA PIU' VETERINARI MA DOPO UN ANNO DI TRATTAMENTO CON CLOREXIDINA E SOLO CARNE DI MAIALE O CAVALLO CON PATATE IL PROBLEMA PERSISTE.
HO CERCATO UNO SPECIALISTA MA NON RICHIESTO A TROVARLO; VI CHIEDO SE POTETE FORNIRMI DI NOMINATIVI DI VETERINARI DERMATOLOG IN PROVINCIA DI PAVIA O LODI.

VI RINGRAZIO

Buongiorno, la possibilità di arrivare ad una diagnosi esiste in modo charo tramite l'uso di strumenti diagnostici precisi, come gli esami per le allergie su siero e gli esami istologici su minuscoli frammenti di cute.
Per la sua richiesta di comunicare nomi di colleghi dermatologici nella sua zona mi spiace ma non so risponderle perchè questo non è un servizio che si occupa di ciò.
Provi a telefonare all'Ordine Provinciale di Pavia dei Medici Veterinari.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Montecenri 64 - Milano

Domanda del 17.3.2010

Salve,mi chiamo Antonella e sono di Napoli. La scrivo perchè vorrei un consiglio da una persona che ne capisce e contemporaneamente studia ed ama i cani. Ho una piccola cagnetta che si chiama Briciola,è dolce,affettuosa ed è molto coccolona. E' un anno che è con me,ed è un anno che non resta mai da sola, e il 26 di aprile mi devo sposare, ma non so come fare... . Sto contattando delle pensioni x cani, ma ho paura che non si trovi bene,o addirittura che non la trattano bene. Secondo un vostro parere,ai cani fa bene mandarli in pensione e comunque farli vivere l'abbandono??? Io mi sento un po' in colpa per questa situazione che si sta creando, quindi sarei molto grata se mi dareste un consiglio su come comportarmi. Distinti saluti da Antonella. Grazie!

Buongiorno, ne parli con il suo veterinario curante che magari conosce pensioni o soluzioni a lei adatte e sicure, io non conoscendo il cane personalmente non so darle una risposta soddisfacente, mi spiace.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 - Milano

Domanda del 19.3.2010

Salve, ho un problema che mi tormenta, e vorrei chiederle se le è possibile darmi delle delucidazioni.
Ieri ho portato il mio cuccioletto di 3 mesi e mezzo dalla veterinaria per gli ultimi vaccini. Avevamo già notato che il cucciolo presentava vermi e la veterinaria ci aveva consigliato il nemex.. Le abbiamo però fatto sapere che il nemex non ha funzionato, e al momento della descrizione dei vermi lei ha detto che si tratta molto probabilmente di tenia (dypilidium caninum) e gli ha dato una pastiglia (dicendoci che l'indomani o in massimo 2 giorni non ne avrebbe più dovuto presentare). Il mio piccolo in effetti era invaso da un sacco di pulci (e quindi puo' darsi che ne abbia ingerito le uova).. Anche dopo avergli messo il frontline combo (tre settimane fa), almeno per due settimane e mezzo abbiamo continuato a trovarne tramortite.. infatti purtroppo ne ha ancora qualcuna. Lo abbiamo fatto presente alla veterinaria e ci ha detto che è molto strano ma comunque di risoministrarglielo fra una settimana (e quindi di metterglielo ogni mese almeno in questo periodo caldo). Ma la mia domanda è: la dypilidium caninum è trasmissibile all'uomo?
Il mio cane, ahimè, mi lecca molto spesso la faccia (e accidentalmente a volte la bocca) e ieri mi ha morsicato (perchè era particolarmente attivo e non voleva rifarsi mettere il guinzaglio per tornare a casa dalla campagna). E' possibile che mi trasmetta vermi?

La ringrazio anticipatamente.
Cortesi saluti

Sonia

Buongiorno, direi che potete stare tranquilli poichè la trasmissione sarebbe evento rarissimo ed inusuale e dovuto all'ingestione per bocca dell'ospite intermedio del parassita (quindi di pulci o pidocchi) da parte vostra.
Assolutamente quindi il cane direttamente NON può trasmettervi questa tenia che è tipica di molti mammiferi ma non dell'uomo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 19.3.2010

Salve gentile dottore,
mi chiamo Alessia e ho una gatta in appartamento (in attesa di trasferimento in campagna). Sta avendo il suo primo calore e ha comportamenti un pò strani: miagolio insistente a qualunque ora del giorno e della notte, ieri ha spruzzato pipi, cammina con la coda alzata...
Vorrei sapere se soffre (e in tal caso se c'è qualche rimedio), quanto dura il calore e dopo quanto tempo si ripresenta (non ho intenzione di sterilizzarla).
Grazie anticipatamente, attendo sue risposte.

Buongiorno, perchè non ha intenzione di sterilizzarla quando per il bene del gatto è la soluzione migliore in assoluto?
Tenga presente che rimedi diversi non ce ne sono.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 19.3.2010

buongiorno,il mio cane femmina di 11 anni,incrocio tra pastore tedesco e belga,pelo lungo,da qualche giorno perde del liquido denso dalla base dell'occhio,la asciugo spesso e anche lei con la zampa si sfrega sul muso,probabilmente per togliersi l'umidita' o per grattarsi.ci vede bene perche' a passeggio va sicura e corre senza problemi vede gli ostacoli.cosa posso fare?il collirio potrebbe andare bene?la ringrazio e tanti saluti
giampiero

Buongiorno, è possibile sia una infezione all'occhio e quindi è necessaria una visita veterinaria quanto prima.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 20.3.2010

Salve sono Felice di Pomigliano d'Arco Na, ho un pastore tedesco femmina e ad aprile fa 14 anni. ha un problema come le persone anziane le zampe posteriori a stento la reggono in piedi per fare pochi passi. una volta al mese le do' delle compresse di coxib antinffiammatori, in verita' me li regala un mio amico ortopedico (TAUXIB 90 mg etoricoxib) le do' meta' per 10 giorni, e tutti i giorni le spargo sulle crocchette Proplan una bustina di integratore per le ossa. Posso fare ancora qualcosaltro per far si che non peggiori. lo so e' l'eta'; pero'. Se mi puo' dare qualche consiglio mi farebbe piacere. la ringrazio per l'attenzione.

Buongiorno, non so cosa dirle, già ha il cane in terapia quindi senza radiogarfie ed una visita ortopedica e neurologica aggiungere altri medicinali mirati non si può, mi spiace.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 21.3.2010

Buongiorno dottore! Ho un cagnolino di piccola taglia, non so dirle l'incrocio, assomiglia ad un piccolo border collie con i colori del cavalier king (11 kg) di nome Trilly ha 15 mesi. Gode di ottima salute ed è molto vivace il suo unico problema, e di conseguenza anche il mio, è che durante la muta, che ha cominciato da circa 10 giorni, perde molto pelo. La spazzolo più volte al giorno
con l'apposita spazzola acquistata in un negozio specializzato. Mi domandavo se c'è qualche altra soluzione in merito alla risoluzione del problema o se tagliandole il pelo, che allo stato attuale è di media lunghezza, risolvo qualcosa. La ringrazio molto e la saluto cordialmente. Mariarita.

Buongiorno, la muta è un evento naturale e fisiologico che non si può modificare in alcun modo. Deve solo avere pazienza, finirà presto anche se dovrà spesso spazzolarla.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 22.3.2010

ho un ciwuawua di 3 anni , è un po grasso mangia 2 volte al gg secco+ carne tritta come posso farlo dimagrire?

Buongiorno, se è grasso significa solo che lei nella ciotola mette troppe calorie. Nel cane è facile, basta che lei tolga dalla razione un 15% di cibo e tornerà normale.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano

Domanda del 22.3.2010

Gentile veterinario, mi chiamo Ilaria ho adottato circa un anno fa una cagnolina taglia media dal canile aveva 4 mesi ora ha un anno e mezzo. La cagnolina era abituata a viaggiare in auto senza alcun problema, in estate abbbiamo fatto un viaggio anche molto lungo più di dieci ore, non abbiamo avuto con lei alcun problema. Da qualche mese invece soffre l'auto, in realtà sembra avere moltissima paura, forte affanno respiratorio, annaspamento e forte tremore. Sottolineo il fatto che non ha avuto traumi durante i vari spostamenti nel veicolo. Noi continuiamo a portarla in auto, ma vorremmo sapere se oltre alle classiche pastigliette per mal di auto (per cani) si potesse fare dell'altrovisto che sembra essere solo paura. Grazie

Buongiorno, può provare ad usare i feromoni specifici per il cane, o come collare o come spray da mettere in auto. Chieda al suo veterinario la ricetta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri, 64 - Milano
Pagina  12345