**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Marzo 2010

Domanda del 25.3.2010

Gentile Dottore
vorrei adottare una cucciola meticcia (ora ha 35 giorni)
Ho l'obbligo di sterilizzarla
Vorrei sapere se l'intervento va eseguito prima del primo calore o successivamente
Attendo Sue
Grazie e cordiali saluti
ielmini Chicca

Buongiorno, può far eseguire l'intervento sia pre-pubere che dopo il primo calore senza grosse ed importanti differenze. Ne parli comunque al suo veterinario dopo che avrà valutato il cane almeno fino ai 4-5 mesi perchè non ci sono regole fisse da applicare sempre e comunque.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.3.2010

Buongiorno,
posseggo una gatta nera di circa 4 anni, dal fare molto "arrogante". Potrei dire che in casa va d'accordo solo con me. Mi sentirei di giurare che è anche gelosa e possessiva nei miei confronti, però ogni tanto "zampa" anche me, con meno aggressività però, due baci e 1 graffio e così via. Quando sente arrivare la mia auto in cortile si presenta dalla porta d'ingresso per accogliermi per prima.
Preciso che abitando su una strada molto trafficata, ed avendo instaurato un rapporto così esclusivo con lei, l'ho sempre tenuta in casa per paura che me la investissero. Vive con 3 cani grandi e un'altra gatta sterilizzata che però è più fortunata e Lei ha il permesso di andare e venire da casa. Ora dovrei trasferirmi, in una casa dove la strada è a 2 km. mi piacerebbe aprire le porte anche alla mia "pantera". Quindi la mia intenzione era di farla sterilizzare quando è ancora nella casa attuale, quindi subire un cambiamento per volta, trasferirla nel nuovo rifugio, tenerla per un buon periodo chiusa, perchè si orienti nel posto nuovo e poi aprirle le porte per permetterLe la tanto sperata libertà. Lei dice che è una buona idea o nel nuovo posto non si abituerà mai. Preciso che nella nuova casa, l'altra gatta non verrà trasferita, e 2 dei 3 cani rimarranno nella precedente sistemazione.
Mi scusi ma avrei un'altra domanda sulla sterilizzazione, sarà troppo tardi sterilizzarla ora che ha 4 anni, potrebbe procurarLe dei problemi di salute.
Grazie infinite se vorrà prestarmi attenzione e Le porgo i miei più cordiali saluti.
Carla

Buongiorno, posto che la sterilizzazione delle gatte ha indubbi vantaggi riconosciuti per la prevenzione del tumore mammario e per le patologie non rare all'apparato riproduttivo è ovvio che lei debba farla operare quanto prima.
Per il resto non è possibile nè sapere come reagirà alla nuova casa nè alla possibilità di accedere all'esterno. Non ci sono regole da applicare ma solo buon senso e pazienza ed eventualmente chiedere l'aiuto di un veterinario comportamentista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.3.2010

salve dott. Minetti le avevo già scritto per un problema della mia cagnolina aveva dei noduli sia a destra che a sinistra alle mammelle ho deciso di seguire il suo consiglio e l'ho portata in un centro specializzato e l'hanno operata e sono in attesa della risposta istologica ma mi hanno dato ottime prospettive durante le radiografie è però hanno visto che potrebbe avere un collasso della trachea quando respira fa dei rumori soprattutto di notte e quando deve salire le scale aspetta che la prendano in braccio ( è una yorki di 8 anni) il veterinario non mi ha ancora spiegato bene di cosa si tratta volevo sapere se è una cosa molto grave ,come evolverà nel tempo e se ci sono terapie per curarla. Grazie.

Buongiorno, il collasso della trachea è patologia piuttosto frequente neo cani di piccola taglia come il suo ma la prognosi non è ovviamente uguale per tutti nè è possibile generalizzare. Bisogna infatti verificare quale sia la causa e la gravità del restringimento della trachea tramite radiografie in tre proiezioni della testa, del collo e del torace, nonchè una ecocardiografia. Inquadrato meglio il problema il suo veterinario curante avrà modo di dare risposte corrette e pertinenti altrimenti impossibili. In alcuni casi comunque i pazienti rispondo ai trattamenti medici mentre altre volte nulla riesce a gestire la sintomatologia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.3.2010

Buongiorno dottore.
Al mio maltese di 5 anni circa 2 anni fa e' stata diagnosticata intolleranza alla carne bianca.

Da allora lo sto nutrendo con crocchette esclusivamente a base di pesce. La mia domanda è: a lungo andare questo tipo di alimentazione solo a base di pesce puo' dare problemi?

Mi hanno parlato di possibili problemi ai reni derivati da questo tipo di alimentazione.

Grazie per l'attenzione
Lisa

Buongiorno, può usare tale alimento tranquillamente.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  12345