**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Maggio 2010

Domanda del 25.5.2010

ho adottato un mix di pastore tedesco-belga, un cane bellissimo e dolcissimo. soggre pero' di grosse cisti che periodicamente si aprono e bisogna continuamente curarle per farle richiudere. che si puo' fare? puo' essere un problema ormonale? grazie

Buongiorno, mi fornisce poche informazioni per poterle essere davvero d'aiuto. Il primo passo comunque è fare analizzare queste lesioni cutanee per sapere realmente cosa siano - e non solo genericamente cisti - anche per poter avere una strategia anche con approccio chirurgico nell'immediato futuro.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.5.2010

Gentile Dottore,

Le scrivo per avere qualche consiglio su come gestire la convivenza tra due gatti. Una settimana fa ho trovato una gattina abbandonata di circa 2 mesi e ho deciso di portarla a casa. Visitata dal veterinario è stata sverminata e vaccinata e si è subito abituata sia alla casa che a noi. Il problema sorge con il nostro gatto di casa, un maschio castrato di 8 anni (che è vissuto sempre in casa senza entrare mai in contatto con altri gatti). Stiamo seguendo la procedura dell'inserimanto graduale, per 2 giorni la piccola è stata confinata in una stanza e abbiamo cercato di mischiare gli odori. Fino a qui tutto ok con l'altro gatto. Poi abbiamo aperto una fessura nella porta per permettere ai due di potersi vedere e annusare senza però passare da un lato all'altro. Lui ha ovviamente ringhiato e soffiato ripetutamente, poi però ha cominciato ad alternare momenti di tranquillità in cui pur vedendo la gattina che lo chiamava, ha continuato le nelle sue attività. Non avendo dato particolarei segni di sofferenza (qualche soffio anche con noi, ma basta una carezza e si calma; mangia, dorme e gioca regolarmente) oggi abbiamo provato ad aumentare lo spessore della fessura tentando magari un primo approccio. Purtroppo lui si è avventato contro ringhiando e soffiando e ha messo le zampe dall'altro lato cercando di afferrare la piccola. Lui non è mai stato un gatto aggressivo, è la prima volta che lo vediamo soffiare.. Certamente è una reazione normale, ma adesso non sappiamo più come procedere. Abbiamo paura che questa situazione di vedo non vedo posso innervosirlo ulteriormente perchè si vede negato l'accesso alla stanza dove c'è lei, ma nello stesso tempo temiamo che se li facciamo incontrare adesso lui possa avventarsi sulla piccola, lui è un gattone di 8 kg mentre le pesa solo 500 gr! Purtroppo non abbiamo un ambiente realmente neutro in cui fare incontrare i due.Ha qualche suggerimento da darci? Siamo davvero combattutti, vorremo risolvere la situazione senza che nessuno dei due ne vada di mezzo. Grazie mille in anticipo e ci scusi per la lunga descrizione.

Ivana

Buongiorno, personalmente vi consiglio subito un intervento sul campo da parte di un veterinario comportamentista esperto in gatti.
Oggi stesso però applicate in casa i diffusori di feromoni felini.
Oltre per mail non so come possa aiutarvi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.5.2010

Buonasera il mio westie, ha l'orecchio destro tutto rosso internamente ed è pieno di cerume che puzza, cosa mi consiglia di fare. grazie Donatella

Buongiorno, dalla sua descrizione il cane ha una otite esterna importante, probabilmente acuta e sia batterica sia da malassezia.
Necessita una visita accurata, detersione delle lesioni, previo eventuale esame colturale dell'essudato ed esame citologico, diagnosi precisa e terapia mirata.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.5.2010

Buongiorno, ho ritirato oggi gli esami del sangue fatti alla mia boxerina di 7 mesi ieri. ha due valori molto alti che mi preoccupano, ma oggi la dottoressa che li ha eseguiti non c'è e nessuno mi puo dare una risposta!
I valori sono ALP UI/L che ha a 296.9 e Fosforo mg/dl che ha a 7.32.
Mi sa dire cosa può essere??
Mi devo preoccupare??
grazie!!
Daniela

Buongiorno, le rispondo in ritardo ma per tranquillizzarla, il suo è un cane in crescita e tali valori vanno considerati nel quadro clinico probabilmente come assolutamente normali e legati al continuo rimaneggiamento dello scheletro.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.5.2010


Gentile Dottore
La mia Labrador ha partorito sia la prima (il 24 settembre 2009) che la seconda volta (8 marzo 2010) dei bellissimi cucciolotti. Per il bene della cagna ed evitare che si accoppi nuovamente da ieri (26/5/2010) è separata dal “marito”. Quando potrò ricongiungerli ?
Distinti saluti
Fabrizio

Buongiorno, il periodo del calore dura circa tre settimane, faccia lei i calcoli. O chieda al suo veterinario di verificare la situazione.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.5.2010

mentre facevo una passeggiata con la mia gilda un beagle è riascita a sfilarsi il guinzaglio e prima che potessi riprenderla si è mangiata la carcassa di una nutria che era stata schiacciata cosa devo farfe a tutte le vaccinazioni potrebbe stare male o ammalarsi in seguito

Buongiorno, direi che non potendo sapere nulla della situazione un controllo veterinario è da considerarsi opportuno.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.5.2010

Al mio cane è stata diagnosticata una ipoplasia midollare, il veterinario non mi ha dato molte speranze. Abbiamo appena cominciato un "tentativo" di cura con il cortisone, ma il medico è scettico sul risultato.
La mia domanda è: esistono altre cure o centri specializzati?

Buongiorno, la situazione mi pare grave sempre se supportata da esami specifici anche del midollo osseo. Ma lei non mi dice quasi nulla quindi, pur restando nel campo dell'estrema gravità, non ho la possibilità di aiutarla di più.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.5.2010

Buonasera,ho appena adottato un cucciolo di cane di circa 2 mesi,propio ieri è andato dal veterinario dove già regolarmente porto il mio husky;il cane mi ha detto è in ottima salute("non sembra un cane trovato per strada"ha detto) l'unico problema sono le zecche..nonostante gli ho messo il frontline spray 2giorni fà continuo a vederne per terra,o morte o vive..non sò se dipende dalla scarsa efficacia del prodotto..
per cui volevo chiederle se esiste un prodotto come lo spot-on per es.,che non le faccia attaccare al pelo oltre ad impedirne la puntura e se si fra quanto potrò metterglielo.Volevo Inoltre aggiungere che ho notato che quando dorme trema ma se lo accarezzo smette,sicuramente ne parlerò quanto prima al suo veterinario,ma volevo comunque un suo parere..La ringrazio molto e mi scuso per la lungaggine -Valentina

Buongiorno, il prodotto usato alle giuste dosi ed applicato correttamente è altamente efficace. Non serve usarne altri per ora, magari più tossici per un animale così giovane. Fino a che tutte le zecche morte non saranno cadute ne troverà a terra a meno che non sia lei a mettersi di buona lena a cercarle e staccarle seguendo le indicazioni del suo veterinario. Anche lo spray protegge come lo spot-on, sono solo due diverse formulazioni dello stesso prodotto con le stesse identiche caratteristiche.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.5.2010

Dottore, ho una cagnetta di 5anni razza yorkshire nana. All'interno della palpebra inferiore dell'occhio destro le si è formata una sacca giallastra che corre per tutta la lunghezza della palpebra. Questa sacca provoca una secrezione di pus continua che devo periodicamente pulire onde evitare che incrostandosi blocchi definitivamente l'apertura dell'occhio o la sua chiusura.
Può darmi delucidazioni in merito e consigliarmi come agire?
Ringrazio anticipatamente
Angelo

Buongiorno, è una situazione grave che necessita subito dell'intervento di un veterinario esperto.
Altro non le dico se non di andarci oggi stesso.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 29.5.2010

Buonasera, ho un barboncino di 4 anni. Da quallche giorno ho notato che la sua pelle, da rosa è diventata nera nella zona della pancia e nel posteriore. A cosa può essere dovuto? In più, proprio ieri sera, ha iniziato a leccare insistentemente il pavimento e dopo un ora circa ha vomitato (non cibo ma schiuma giallastra) Oggi sembra stia bene. Mi devo preoccupare? Il cane vive in casa ma ha libero accesso al giardino..
Grazie per l attenzione
Cordiali Saluti
Sonia

Buongiorno, il colore della pelle può cambiare nel tempo senza che esso sia da riferirsi ad una malattia mentre le malattie dermatologiche presentano ovviamente alterazioni di questo tipo. Purtroppo per capire cosa stia accadendo non basta la sua mail ma serve visitare il cane. Ciò vale anche per l'episodio di vomito di ieri, che però se isolato non ha alcun valore clinico.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  12345678