**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2010

Domanda del 1.6.2010

Gent.mo Dottore,
la ringrazio per aver preso in esame comunque la mia domanda.
La situazione è grave, e purtroppo lei me lo conferma, sono state fatte tutte le analisi del caso, prelievo del midollo, di una frazione di osso, e il risultato è ipoplasia midollare, per il momento i valori sono bassi abbiamo iniziato da una settimana più o meno il cortisone e ieri abbiamo fatto il primo prelievo di controllo.
Ora la mia domanda è: esistono alimenti di supporto o altri tipi di cure, oltre al cortisone, che potrebbero far salire i valori di globuli rossi e piastrine? (Mi hanno spiegato che il cortisone se funziona serve ad intensificare i globuli bianchi.
Ringraziandola in anticipo per la sua attenzione Cordiali saluti

Buongiorno, non mi risultano esistano alimenti che possano interferire in modo positivo.
Per altri tipi di cure credo sia bene che lei ne parli ancora con il suo veterinario che conosce il caso mentre io no se non da ciò che lei mi racconta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 1.6.2010

Buongiorno dott. Emanuele hanno diagnosticato un brutto tumore al mio cane,un pit di 10a circa.
Grave ispessimento del tratto distale dell'uretra,che si estende fino al meato uretrale.Prossimalmente,i primi 2 cm di uretra presentano dimensioni inferiori al cm e un regolare enhancement della mucosa,a circa 2 cm dal collo vescica inizia il grave ispessimento e linfnodi lombo-aortici normali.Ecco questo e' il rsultato della tac,cosa ne pensa?Il mio vet. sconsiglia l 'operazione molto difficile e complessa con il risultato sicuro dell'incontinenzza del cane.E' possibile che non c'e' modo di esportare il tumore lasciando una dignita' e una vita pseudo normale al mio cane? Lei puo' aiutarmi?Mi sa dire nomi di dott. a cui posso affidarmi per un ulteriore consulto?
La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Cordiali Saluti
Elisa Tamberi

Buongiorno, per dire se il cane è operabile con buoni risultati solo un chirurgo oncologo molto bravo può esprimersi con tutta la documentazione in mano.
Non so da dove scrive, per certo in Piemonte e Lombardia conosco colleghi che possono affrontare il caso.
Cari saluti
Dr Emanuele minetti - Milano

Domanda del 1.6.2010

Gentile Dr. Minetti, ho uno shih tzu di 11 mesi che spesso (anche più volte al giorno) mostra una sorta di episodio simile ad un soffocamento misto a singhiozzo e che passa in pochi secondi asicurandolo o accarezzandogli la gola...parlando con alcuni allevatori di shihtzu mi è stato detto che potrebbe essere lo "snortie" tipico degli shihtzu ma nessuno mi ha saputo dire cosa succede esattamente, se ci sono dei fattori scatenanti e se con la crescita passerà...per caso può consigliarmi un collega esperto in shihtzu a Milano o provincia? grazie mille, Sonia

Buongiorno, bisogna vedere se esiste un problema anatomico alla laringe e/o al naso e/o al velo palatino. Può rivolgersi alla Clinica Chirurgica dell'Università statale, facoltà di Medicina Veterinaria.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 2.6.2010

Caro dottore, ho un pastore bergamasco di 12 anni. Da una decina di giorni respire in modo "rumoroso", ha perso qualche goccia di sangue dal naso e presenta un rigonfiamento in prossimità del setto nasale. Questa mattina mi sono recata dal veterinario che, senza neppure eseguire un esame, ha diagnosticato "a vista" un tumore del setto nasale non operabile e non curabile con radio-terapia data l'età del cane (due o tre mesi al massimo di vita). Passato il primo momento di "panico", sto cercando di capire che tipo di esame può dare la certezza sulla natura di questo rigonfiamento ed a quali strutture sanitarie mi posso rivolgere in zona Varese e provincia. La ringrazio anticipatamente per la Sua cortesia

Buongiorno, è assolutamente necessaria una rinoscopia ed un esame diretto, con prelievo di materiale per esame almeno citologico, meglio istologico, dalle lesioni. Consideri che siamo in stagione di spighe-forasacchi e prima di dire con assoluta certezza che si tratti di un tumore bisogna fare le adeguate indagini. E' pure possibile che il suo veterinario abbia ragione ma senza esami di laboratorio tale certezza non si avrà mai. Quindi prima di emettere una diagnosi infausta mettiamo nero su bianco.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 2.6.2010

Gentile Dottore, mi chiamo Stefania e le scrivo da Napoli, vorrei sapere una cosa cortesemente.
E' possibile che in un gatto giovane stressato dalla paura al momento del prelievo del sangue, i globuli rossi salgono alle stelle???
Grazie

Buongiorno, è possibile che nella fase pre-analitica le difficoltà di prelievo, le manualità per contenere il gatto, lo stress alzino/alterino alcuni parametri senza che essi siano clinicamente correlati ad una qualsivoglia patologia. Dovrete ripetere l'esame ma soprattutto oggi fare analizzare il campione da un veterinario esperto in ematologia sottoponendo alla sua attenzione anche i vetrini dello striscio di sangue periferico.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 2.6.2010

Salve...sono Veronica..dalla SarDegna..volevo chiedere....al dottore...quando la cagnolina..soffre di gravidanza isterica ..e se è preferibile..farle fare una cucciolata..oppure sterilizzarla direttamente...grazie.

Buongiorno, è preferibile sterilizzarla subito, la gravidanza vera non serve a nulla.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 3.6.2010

Buongiorno,
il mio cane meticcio (incrocio pastore tedesco-labrador) di 8 mesi e mezzo peso 25 kg, ha subito un intervento circa un mese fa per l'ernia ombelicale. Da qualche giorno presenta, in due punti vicino al taglio dell'operazione, due bozzetti duri...come se fossero delle cisti di grasso! Inoltre non mangia più volentieri come sempre ed è spesso troppo pacato, rispetto al suo essere super attivo tutto il giorno! Potrebbe aiutarmi a capire cos'ha e soprattutto se questi bozzetti sono normali? GRAZIE MILLE Tamara

Buongiorno, non è normale e quindi lo deve riportare al suo veterinario per un controllo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 3.6.2010

buon giorno dott.minetti,sono il proprietario di una gattina di 13 anni che da 10 anni soffre di problemi renali per i quali viene curata con una dieta adeguata e assumendo quotidianamenteil fortekor.ora purtroppo le è stato diagnosticato anche un tumore,un linfoma non dei più aggressivi che ha però già gravemente danneggiato il tricipide femorale della zampa posteriore destra.il tumore le ha gonfiato in pochi giorni la zampa in maniera considerevole,ma non semra essere dolente.leopzioni che mi sono state poste sono le seguenti:asportazione della zampa più protocollo chemioterapico,solo protocollo chemioterapico nella speranza di stabilizzare il male oppure pensare all'eventualità di lasciar vivere alla mia gatta il tempo rimasto in pace perchè i gatti non danno buona rispota alle cure contro i tumori.personalmente stò tentando di capire quale sia la scelta migliore che assicuri alla mia gattina un buo rapporto qualità quantità di vita.cerco inoltre di capire che cosa devo aspettarmi dalle varie prospettive.lei cosa mi consiglia?che tipo di cura adotterebbe?ringraziandola anticipatamente per i preziosi consigli,marco.

Buongiorno, ancora una volta devo dire che non posso esprimermi su un caso così complesso e grave. Questo per non alimentare speranze e nemmeno distruggerle: credo che lei debba semplicemente o affidarsi ai suoi veterinari curanti - o magari chiedere un consulto ad un altro collega oncologo - o decidere come "padre di famiglia" seguendo anche il suo istinto.
Non è facile e lo sappiamo, ma nel momento in cui lei mi chiede cosa si deve aspettare a seconda della scelta che farete davvero se rispondessi, e lo dico col cuore in mano, sarei uno stupido. Mi spiace, so che la disperazione di certi momenti cerca conforto.
Mi tenga informato.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 3.6.2010

Buonasera Dottore, la ringrazio sin da subito per la disponibilità e l'attenzione che mi vorrà accordare.
Mio fratello ha un cane meticcio (levriero+ pastore) nato nell'agosto 2005.
Si è sempre dimostrato un cane molto delicato e noi abbiamo sempre prestato massima attenzione alla sua alimentazione. Mangia croccantini al pesce a parte qualche eccezione.
Da qualche giorno abbiamo notato delle crosticine sull'orecchio e sul corpo; ci siamo spaventati e l'abbiamo subito portato dal veterinario che gli ha fatto fare delle analisi del sangue.
Le riporto di seguito i valori anche se devo dire che mi sembrano tutti un po' sballati !
Mi potrebbe dare, per cortesia, il suo parere?
Cosa pensa che sia ? soprattutto cosa dovremmo approfondire/fare ?
il nostro veterinario ci ha un po' "liquidati" dicendoci che va abbastanza bene a parte il fegato…senza aggiungere altro.
Il test della leishmania è risultato negativo.

Test name   Risultato   Flags   Unità   Valori
Albumina   1,52   L   g/dl   2,5 - 4
Bilirubina totale    0,33   RH   Mg/dl   0,15 - 0,28
CRE   1,02   E   Mg/dl   0,75 – 1,3
Fosfatasi alcalina   88      U/l   20 - 120
Fosforo   6,25   H   Mg/dl   2,5 – 5,3
GLOB   6,68      Mg/dl   0 – 0
Glicemia   126   H   Mg/dl   75 – 115
GOTast   118   H   U/l   15 - 40
GPTalt   64      U/l   15 - 65
PRO   8,2   E   g/dl   5,7 – 7,4
UREA    41      Mg/dl   18 - 45

La ringrazio infinitamente e resto in attesa di una sua cortese risposta.
Marcella

Buongiorno, in effetti essendo un meticcio di levriero i risultati potrebbero essere assolutamente considerati nella norma di un soggetto sano. Poichè però gli intervalli di riferimento vanno sempre messi in relazione al soggetto in esame, e non sono in assoluto qualcosa di fisso ed indiscutibile, è bene ragionarci sopra. Alcuni valori potrbbero essere leggermente alterati per eventuali difficoltà di prelievo, non perfetto digiuno pre analitico, emolisi del sangue. Le consiglio magari di ripetere gli stessi fra qualche settimana riferendo il sangue ad un laboratorio specializzato in analisi veterinarie, previa adeguata preparazione del cane.
Se si devono mettere questi esami in relazione ai sintomi che descrive direi che così a naso essi non escludono una possibile Leishmaniosi perchè le albumine sono basse e le globuline alte su proteine totali elevate non escludendo un picco di gammaglobuline significativo. Il fatto che un test ambulatoriale per gli anticorpi abbia dato esito negativo non significa assolutamente nulla. Deve pertanto in tal senso approfondire se vive in zono endemica o il cane è stato esposto ad un rischio epidemiologico per leishmania.
Come minimo serve una elettroforesi delle sieroproteine, un titolo anticorpale per leishmania in immunofluorescenza, una ricerca quindi su midollo e/o linfonodi in PCR per la leishmania.
Insista con il suo veterinario per avere una diagnosi, e nel caso ciò non avvenga ha tutto il diritto a rivolgersi altrove per avere le risposte che cerca.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 4.6.2010

Dottore, dovrei prendere uno zwergpinscher di 70 giorni a cui dovro' fare la seconda vaccinazione, volevo chiederle se potrà uscire e se si quali accortezze prendere. Grazie
Francesco

Buongiorno, se nato da madre vaccinata e con già almeno una vaccinazione ben fatta al momento giusto potrà farlo uscire, sempre che i luoghi dove lei lo porterà non siano a rischio epidemiologico per le malattie virali. Comunque appena ritirato, prima ancor di passare da casa, vada su appuntamento da un veterinario bravo ed esperto di sua fiducia per verificare ogni cosa e se presenti vizi lo riporti al venditore subito con certificati originali.
Non lo tenga però comunque chiuso in casa come un carcerato altrimenti la socializzazione con umani e quadrupedi sarà un problema per la sua vita futura.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456789