**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2010

Domanda del 15.6.2010

buongiorno, sono Morena, ho un pitbull femmina di 11anni, e da ieri accusa dolori alle zampe anteriori. Piange per salire sul letto e sul divano.... sono molto preoccupata Grazie.

Buongiorno, deve fare ovviamente visitare il cane, da lontano non si può porre alcuna diagnosi.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.6.2010

BUONA SERA DOTTORE.
VOLEVO CHIEDERLE UN PARERE SULLA DIETA BARF E SUL FATTO CHE LE PERSONE CHE LA PROMUOVONO SOSTENGANO IN MANIERA DECISA LA TEORIA CHE L'ALIMENTAZIONE INDUSTRIALE PER CANI E GATTI E' CAUSA DI MOLTISSIME MALATTIE E CHE SAREBBE BIOLOGICAMENTE PIU' APPROPRIATO NUTRIRE CANI E GATTI CON CIBO CRUDO (CARNE, PESCE, VERDURA ETC.)POICHE' LA NATURA LI HA CREATI CARNIVORI.
LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE.
CORDIALI SALUTI
ALESSANDRO DA GENOVA

Buongiorno, credo che ogni teoria che sia "estremista" e dogmatica non sia mai da applicare pedissequamente in vivo. Credo che buonsenso, conoscenza, rispetto ed attenzione per gli esseri viventi - tutti - siano la via per il benessere fisico e psichico.
Quando sento certe cose mi si rizzano i capelli ma non tanto perchè la "verità" sia provabile ma per come viene venduta.
La dieta migliore è quella che ci fa star meglio nel rispetto delle esigenze nutrizionali di ogni singolo soggetto: quindi meglio costruire una dieta personalizzata piuttosto che applicare regole e comportamenti coercitivi e rigidi scarsamente rispettosi e poco scientifici, senza critica e a caso.
Inoltre la natura è fatta anche di malattie, anche causate da errori alimentari ed igienici, quindi dobbiamo rispettare anche esse invece di combatterle o correggerle i quanto create dalla natura stessa?
La dieta migliore è la più equilibrata, sana ed adatta ad ogni singolo soggetto nel rispetto delle sue esigenze: magari una dieta mista industriale/casalinga sarà un buon compromesso la maggior parte delle volte.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.6.2010

Gentilissimo, esimientissimo, simpaticissimo, bellissimo dottor Minetti, vorrei chidederle un consiglio: a chi posso rivolgermi per avere una diagnosi su una probabile neoplasia alla bocca del mio cane che presenta da anni una lesione alla lingua che pare non disturbarlo affatto, visto che è vivace,attivo e di buon appetito.
La ringrazio vivamente per l'attenzione e la saluto con infinita cortesia.
Giuseppina

Buongiorno, se è da anni che ha una lesione alla lingua direi che è quantomeno improbabile sia una neoplasia con caratteri di malignità. Può essere una formazione cistica, una calcificazione, eccetera, ma un tumore vero è proprio se è rimasto stabile nel tempo direi che lo si può quasi escludere. Il problema casomai è che anche lesioni non maligne in partenza in alcuni casi possono virare a neoplasia per mille motivi senza che noi possiamo rendercene conto.
La diagnosi si può fare con un ago fine ed esame citologico oppure con un esame bioptico: vista la sede però suppongo che l'animale debba essere comunque anestetizzato onde evitare dolore e difficoltà insuperabili pratiche.
Non sapendo da dove lei scriva posso solo consigliarle se ha vicino una sede universitaria di cercare uno specialista oppure tramite le sue conoscenze un collega che si occupa bene di oncologia e lavora in una struttura attrezzata.
Cari saluti,
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.6.2010

CARISSIMO DOTT. MI CHIAMO ALESSANDRA ED HO UN LABRADOR DI 2 ANNI , CHE GLI SONO TANTO AFFEZZIONATA , E' TANTO DOLCE E TENERO CHE GLI VOGLO UN MONDO DI BENE , AD APRLE A AVUTO L'UTITE NELL0OCCHIO DESTRO ED LO CURATO CON L'ANTIBIOTICO CHE MI A PRESCITTO LA VETERINARIA , ADESSO PERO' SEMPRE NELL'URECCHIA DESTRA A DEL CERUME IN PROFONDITA , STO CONTINUANDO A METEGLI , SERA ED MATTINA SEMPRE PRESCITTO DALLA VETERINARIA IL PRODOTTO CLOREXYDERM PER UNA SETTIMA ,POI IERI LO PORTATO A FARE UN CONTROLLO, MA CE LA ANCORA MI A DETTO LA VETERINARIA ED DI CONTINUARE ANCORA CON QUEL PRODOTTO E DI PORTARLO LA PROSSIMA SETTIMANA , MA SE NON ESCE L CERUME COSA GL FARANNO ? LAPREGO D RSPONDERMI SONO TANTO ANSIOSA GRAZIE DOTTORE

Buongiorno, penso che faranno un prelievo per eseguire un esame del materiale presente nell'orecchio, quindi citologico e batteriologico, anche per poter individuare la terapia più corretta in quanto magari risuoterà resistente ad alcune di quelle già usate.
Stia quindi tranquillissima, non è niente di grave.
(e non mi scriva 3 volte di seguito!! ;-) )
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.6.2010

Salve dottore! vorrei un consiglio sull'alimentazione del mio boxer di 6-7 mesi ( 22 kg). Sicuramente intollerante al pollo(feci con muco); gli preparo riso, macinato o merluzzo o tacchino e mela ma sono tutti un po confusi sulle quantità!! Quanto di carne,Quanto di riso,e quanto di frutta e verdura in grammi per ogni kg di peso? Mi sembra un po dimagrito a causa forse di una cistite (fa tantissima pipi), la colecisti ingrossata(dovuta sicuramente all'intolleranza al pollo e ingerisce cibi poco grassi) e un rene da tenere sotto controllo(ecografia colore non omogeneo). Ho cercato di essere concisa! Aspetto con ansia il suo consiglio! Grazie Alessandra

Buongiorno, è impossibile stabilire quanto un cane debba mangiare senza conoscerne nulla. Anche le dosi per chilo variano molto: per esempio si può dire che di carne bisogna darne da 10 a 30 gr/kh ma il suo cane cosa necessita? 220 grammi oppure 660 grammi al giorno di carne? E lo stesso per i carboidrati, eccetera. Inoltre ogni preparazione alimentare casalinga varia in calorie in base a cosa lei cucina: quindi capisce che non è che c'è confusione sulle quantità, è che la sua domanda deve essere posta in maniera diversa oppure è sbagliata.
La cosa più importante è che l'animale abbia una dieta equilibrata in tutti i fattori che la compongono (e qui per forza ci si deve rifare alle formulazioni pronte industriali) e che non mangi alimenti che nel tempo ha dimostrato non sopportare (per molti e vari motivi).
Se il cane è dimagrito significa che le calorie somministrate giornalmente sono insufficienti, quindi empiricamente bisogna aumentare, diciamo del 10% a volta, fino a che non si trova la dose corretta per il suo proprio consumo.
Il fatto che urini molto deve essere ben indagato almeno con alcuni esami del sangue e delle urine per capire se sotto non ci sia altro.
L'argomento comunque è davvero vasto, ci sono libri di ecntinaia di pagine, e non si può esaurire qui.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.6.2010

Buonasera Dottor Minetti,
le scrivo perchè tempo fa ho trovato un gattino con un occhio gonfio, cui è stata diagnosticata un'ulcera. dopo due settimane di cura con nettacin collirio e vitan pomata l'occhio è tornato a dimensioni normali, anche se ormai il veterinario ha accertato la perdita della vista.
Oggi ho trovato il gatto con l'occhio ricoperto di pus e gonfio almeno il triplo rispetto a quando l'ho trovato. Il mio veterinario ha il telefono spento e lo studio è chiuso, perciò non posso farlo visitare prima di domani e le chiedo consiglio nella speranza di una sua fulminea risposta.
Vorrei sapere se nell'attesa, per evitare che l'infiammazione peggiori, devo dargli altri medicinali o posso continuare a curarlo con collirio e pomata.
La ringrazio anticipatamente, Enza

Buongiorno, credo sia una situazione grave che necessita di immediate terapie antibiotiche per via generale e non solo locale, e forse anche di una chirurgia d'urgenza.
Torni dal suo veterinario o si faccia indirizzare da un esperto oculista e magari bravo chirurgo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.6.2010

Gentile Dottor Minetti,
volevo sapere se la leucemia nel cane è curabile e se le sue case sono note alla medicina veterinaria.
Cordiali Saluti e grazie in anticipo

Buongiorno, dipende da che tipo di leucemia, e quindi dalla diagnosi precisa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.6.2010

salve, scusi pe il disturbo, ma sono preoccupata per il mio gatto. è da lunedì che urina ogni 12/16 ore. il mio veterinario ha prescritto zimox antibiotico, e bentelan cortisone e royal urinary perchè dice che si tratta di cistite, ma non è stato visitato. ma io vedo che continua a urinare non prima delle 12 ore, e lui dice che è normalissimo per il disturbo che ha. ma il mio micio non lo vedo molto in forma. lei che ne pensa? cosa mi consiglia? è urgente la prego! grazie
p.s il mio gatto è stato castrato a un anno, adesso ha 4 anni. valentina(tp)

Buongiorno, se il gatto non migliora deve essere sottoposto ad una visita accurata ed esami di laboratorio e/o radiografici ed ecografici.
Senza avere queste informazioni non si può fare una diagnosi precisa, una terapia corretta ed una prognosi minimamente affidabile.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.6.2010

Salve dottore,sono Michele ho un meticcio (pit bull) di 8 anni,qualche giorno fa ho scoperto che aveva una bolla vicino a un dito del piede,l'ho portato del veterinario che dopo averlo analizzato mi ha detto che ci sono delle cellule maligne!Mi ha consigliato di non asportarlo perchè in questi casi potrebbe essere pericoloso,mi ha detto di tenerlo sotto controllo e mi ha suggerito di fare un termo....e non so cosa inserendo una sonda per distruggere le cellule,operazione che avviene in anestesia!Volevo chiederle un parere di cosa fare?ed è grave la situazione o posso essere tranquillo anche se in questi casi......La ringrazio anticipatamente.

Buongiorno, per sapere se una massa è maligna serve assolutamente che essa venga analizzata: esame citologico e se negativo biopsia ed esame istologico. Il fatto che le sia stato detto che c'erano cellule maligne non è assolutamente sufficiente, bisogna che esse dicano anche quale è il sospetto diagnostico, ogni tumore ha un nome ed anche un cognome.
Sulla base della diagnosi seguiranno le varie opzioni terapeutiche, come da protocolli riconosciuti.
Le consiglio pertanto di rivolgersi ad un veterinario specialista oppure ad una clinica di referenza, anche universitaria, sempre che tutte le informazioni che mi ha dato siano complete.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.6.2010

Salve,sono Simone di Verona...
il mio mitico meticcio di quasi 17 anni purtroppo se ne e' andato...quali alternative e possibilita' ho in riferimento a come dargli l'estremo saluto(sepoltura,cremazione,ecc.)..inoltre chiedo se e' possibile avere i "resti" del mio amico..
Con dolore ma con rispetto saluto e ringrazio in anticipo

Buongiorno, si rivolga al suo veterinario che suppongo conosca quale siano i servizi disponibili nella sua città. Poi lei può decidere secondo il suo cuore cosa fare, sempre però nel rispetto delle norme sanitarie.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456789