**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2010

Domanda del 19.6.2010

Salve,ho una cagnolina di un anno, è uno Spitz nano e pesa 2.6 kg,oggi di punto in bianco ha deciso di trattenersi dall'urinare, e di solito la fa almeno 6/7 volte al giorno.
Noi la portiamo giù solo una volta al giorno e lei è abituata a fare la pipì sul pannolino...
Stamattina non ha fatto niente tutto il giorno fino alle 16 circa quando l'ho portata fuori...
e ne ha rifatta pochissima ora, alle 21.30 che l'ho riportata fuori.
Devo preoccuparmi ?

La ringrazio molto anticipatamente!
roberta

Buongiorno, deve portarla a visitare, magari non è u capriccio come forse lei sta pensando ma un problema di salute.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.6.2010

la mia cagnolina di 8 anni è da un paio di anni che non le notavo più il flusso mestruale..... da oggi invece ne ha molto e lei è giu non cè la fa che faccio aiutatemi

Buongiorno, è possibile che sia una grave infezione dell'utero. Doveva portarla ben prima dal veterinario per tale problema perchè i cani non smettono praticamente mai i cicli estrali se non per problemi.
Corra subito e veda se è necessario, come penso, intervenire d'urgenza.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.6.2010

Gentile Dottor Minetti,la disturbo solamente per un'informazione.
Vorrei sapere dove posso acquistare libri professionali di medicina veterinaria.
Grazie
Simone

Buongiorno, nelle librerie universitarie.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Buongiorno,

con noi da qualche mese c'è un gioiosissimo cucciolo di bracco ungherese, Pluto, tra un paio di settimene farà 5 mesi.

Purtroppo da ieri ha febbre altissima, nel pomeriggio aveva 40.5 e tosse catarrosa.
Il veterinario gli ha fatto una flebo per idratarlo e ci ha prescritto degli antibiotici per 7gg.

E' molto debolo dorme sempre, e mangià perchè imboccato. La sete non gli manca e per il momento non ha perdite di muco dal naso ne escrizioni dagli occhi.
Ad oggi urina senza problemi e le feci sono normali.

Mi consiglia di fare qualche esame specifico per eliminare qualsiasi dubbio di malattie più gravi quali ad esempio il cimurro?

Grazie per la sua disponibilità
Buona giornata

Katia

Buongiorno, può subito fare un emocromocitometrico, poi se entro 48-72 ore non sarà sfebbrato saranno utili altre indagini. Una radiografia, test specifici per malattie infettive, una foresi delle sieroproteine, eccetera.
Per ora può tenere la situazione sotto controllo così.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Salve dottore sono sempre il ragazzo del cane con la bolla alla zampa,volevo dirle che l'esame citologico è stato fatto ed è risultato positivo,il vet.mi ha detto che si tratta di un melanoma e che questi non vanno assolutamente toccati ma vanno tenuti sotto controllo,inoltre l'unica cosa che mi ha suggerito di fare è bruciare le cellule di questo Mel. con una sonda inserita all'interno del mel.Volevo chiederle se conosceva quasto tipo d'intervento e se lo consiglia o intervenire diversamente.Grazie

Buongiorno, che sia un melanoma e di che tipo esso sia è fondamentale per decidere cosa fare.
Che non fare nulla - o usare la sonda termica - sia l'opzione più corretta dipende da troppi fattori che qui non si possono valutare.
Le consiglio vivamente un consulto con un veterinario oncologo per un secondo parere.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Salve lei potrebbe consigliarmi un esperto in oncologia veterinaria a napoli?Grazie

Buongiorno, sinceramente non so dove indirizzarla se non alla clinica chirurgica della facoltà universitaria di Medicina Veterinaria Federico II di Napoli.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

buonasera, ho un labrador di due anni. Il scorso mese l'ho portato dal veterinario a fare i vaccini e mi ha detto che è sano, però dalla scorsa settimana ho notato che ogni tanto quando corre gli viene un colpo di tosse e basta. cosa può essere?
Grazie

Buongiorno, la tosse è un sintomo che può essere o meno correlato ad una vera malattia. Per capirlo deve fare rivisitare però il cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Il mio cane labrador quando va fare la passeggiata urina e cerca di defecare in più posti.Dopo le prime volte che sono dure poi le feci diventano liquide quasi acquose.
Questa sera nella sua consueta passeggiata si sforzava di defecare ma niente.A un certo punto ho notato sulla strada tre macchie di sangue scuro e vicino all'ano sangue rosso scuro e a tratti rosso vivo.
E' preoccupante?Di cosa puo' trattarsi
La prego di rispondermi Gent.le Dottore
GRAZIE

Buongiorno, come è scritto nella presentazione e ho spesso ripetuto non posso fare diagnosi ma solo dare consigli su questo spazio. Nel suo caso serve una visita, e forse esami diagnostici, per capire la causa del problema.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Buongiorno Dott., mi chiamo Carolina e sono la padrona di Fiona, bouledogue francese di 9 mesi e mezzo...comincio a raccontare la storia dall'inizio:
Fiona ha cominciato a grattarsi all'età di 5 mesi circa, perciò dopo aver notato alcune crosticine sotto il collo ho deciso di portarla dal veterinario. La sua risposta è stata che probabilmente era stata morsa da un pulce e la saliva le aveva fatto allergia. Il rimedio è stata l'applicazione di un antiparassitario: prima lo Stronghold che non ha dato risultati e quindi Promeris duo. Ma Fiona non ha avuto alcun tipo di miglioramento.
Abbiamo perciò provato a somministrare il cortisone Deltacortene 5 mg e Fiona come per magia è stata bene (questo ci ha confermato che non era una dermatite dovuta da parassiti, cosa che già i raschiati eseguiti sul cane ci avevano confermato)
Siamo tornati dal veterinario e lui ha sospettato fin da subito una dermatite atopica. Quindi abbiamo provato a cambiare l'alimentazione e ho dato al cucciolo Hill's Z/D ultra per 8-9 settimane, ma nemmeno questo ci ha dato risultati positivi.
Perciò abbiamo sospeso il cortisone per ben 5 settimane e poi siamo andati a fare un prelievo che determinasse le cause delle allergie di Fiona al fine di poter poi eseguire una cura di vaccino per desensibilizzare il cane a tali cause allergiche...Risultato: i valori che sono risultati non sono così elevati da poter determinare un'allergia a quegli elementi e pertanto non è possibile effettuare un vaccino. Così il mio veterinario ha chiesto consiglio anche ad una dermatologa specialista della clinica privata di Padova sul perchè di questi risultati (ovviamente noi tutti speravamo nell'esito positivo di quest'analisi) e lei ha detto l'unica causa possibile è che abbiamo effettuato il prelievo in un giorno in cui Fiona non era particolarmente esposta agli eventi che le causano allergia (spero di essermi fatta capire). Quindi come ultima spiaggia c'era rimasta la somministrazione di un sintomatico, la ciclosporina, che è molto più "controllabile" del cortisone...ma dopo 20 giorni di somministrazione Fiona continua a grattarsi e i miglioramenti sono stati veramente poco evidenti....

Ora io non so più cosa fare...le ho provate tutte, ma sembra che la sfortuna si sia messa contro me e Fiona....Spero che almeno Lei abbia qualche nuova idea...
PS: Premetto che mi fido veramente molto del mio veterinario, ma vorrei avere conferma che tutto quello che abbiamo fatto fin'ora sia corretto...e non ci sia veramente qualche altra soluzione al di fuori del cortisone (che assolutamente non voglio pensare che sia la unica cura per Fiona)

Cordialmente saluto
Carolina

Buongiorno, tutto l'iter è corretto. Il problema è che siamo davanti ad un cane giovane, in crescita, in preda a mille e mille cambiamenti e non ancora "stabilizzato". In questi casi si consiglia di avere pazienza, usare terapie sintomatiche alle minor dosi possibili ed efficaci, e ripetere i test (sia su sangue sia se consigliato di intradermoreazione) per identificare definitivamente gli allergeni coinvolti nel processo clinico.
L'uso del cortisone per brevi periodi alle giuste dosi non crea problemi, è chiaro che non è la strada percorribile per tutta la vita.
Può continuare ad usare diete ipo-allergeniche, a lavare il cane con shampoo specifici, ad introdurre integratori nella dieta, e quindi arrivare al prossimo inverno.
Se poi la cagnina entra in periodo estrale le cose si complicano ulteriormente.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 21.6.2010

Gentile dottore,
oggi un solerte conduttore di autobus extraurbano mi ha impedito di viaggiare perchè il mio cane non era in una gabbia ( per il soggetto sinonimo di trasportino) e perchè considerato di taglia non piccola ( il regolamrnto di vettura ammette solo i cani di piccola taglia).
Vorrei sapere quali dimensioni deve avere un cane, un meticcio nella fattispecie, per essere considerato di piccola o media taglia ( se esiste un disciplinare veterinario ed i suoi estremi) e cosa prevede la legge in tema di contenitori regolamentari per il trasporto di animali.
La ringrazio anche a nome del mio Ciccio.
Matilde Poso Lecce.

Buongiorno, purtroppo deve rifarsi al regolamento locale di Polizia Urbana, a quelli dell'azienda di trasposto, ad eventuali usi e costumi.
Non vi è assolutamente uniformità normativa anche se alcune regole non scritte devono per forza fare riferimento a sentenze o regolamenti e norme generali.
Si informi presso i servizi veterinari pubblici della ASL della sua città.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123456789