**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Marzo 2011

Domanda del 15.3.2011

ho sempre vaccinato il mio barboncino ora ha 14 anni e non so se è il caso di continuare visto che è ansioso e si agita notevolmente.il cane è in buona salute compatibilmente all'età.la ringrazio iria

Buongiorno, nessun cane è sereno dal medico veterinario e non per questo si smette di vaccinare e/o di fare prevenzione ma si cerca di gestire la questione bene. I piani vaccinali sono abiti su misura e vanno modulati su ogni singolo paziente ma non si interrompono e basta.
Ne parli con il suo veterinario.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 15.3.2011

Buonasera Dottore,
abbiamo un micio bellissimo di quasi 9 anni. Da poco tempo ci siamo accorti che aveva un comportamento strano: a parte il fatto che ha cominciato a bere molto più del solito, passava anche del tempo accucciato vicino alla ciotolina dell'acqua. Il veterinario ha misurato la glicemia (che è normale), ma ha rilevato i valori di BUN 35 mg/dl (16 - 36) - CREA 3.1 mg/dl (0,8 - 2,4) - PHOS 5,4 (3,1 - 7,5). Ci ha consigliato di tenerlo a dieta con K/D e mezza pastiglia al giorno di FORTEKOR Flavour 20 a vita. Ripetere le analisi fra sei mesi. Insufficienza renale.
Inutile dire che siamo un po' preoccupati e ci farebbe piacere avere un parere. E' il caso di approfondire con altre analisi o è sufficiente l'esame fatto per giustificae la terapia? Il Fortekor ha effetti collaterali?
Grazie per l'attenzione.

Francesca

Buongiorno, l'inizio è corretto ma anche piuttosto "striminzito" in termini di evidenziazione del problema, cioè di indagini eseguite.
Quindi bisogna capire il "quanto importante" sia tale problema renale eseguendo: esame delle urine chimico-fisico completo di sedimento, rapporto urinario proteine/creatinina, SDS-age/proteinuria, ecografia addominale completa.
Una volta raccolti tali dati si può definire l'utilità e la necessità del farmaco prescritto che ovviamente può, come tutti, avere effetti collaterali agendo in definitiva sulla pressione sanguigna nell'organo malato.
La dieta è comunque oggi - dai dati disponibili - il primo baluardo terapeutico ed il modo migliore per curare il problema a monte.
Mi riscriva con i dati mancanti.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 16.3.2011

Buongiorno Dottore,
innanzitutto la ringrazio per la celere risposta. Faremo subito tutti gli esami mancanti.
Le chiedo però un'informazione. Le analisi al micio sono state fatte lunedì, il veterinario ci ha chiamati la sera e il Fortekor abbiamo inizato subito a darglielo (il micio ha preso mezza pastiglia lunedì e mezza martedì). E' il caso di sospendere subito e fare gli esami? O sospendere adesso il Fortekor può dargli dei problemi?
Grazie e scusi, ma è la prima volta che abbiamo a che fare con una cosa così.
Buona giornata
Francesca

Buongiorno, le terapie con tale classe di farmaci in un caso così possono essere sospese senza problemi per poi nuovamente venire introdotte se le analisi e tutto il processo clinico portano ad usarli.
Personalmente sospenderei, farei le analisi continuando solo la dieta.
Se ha difficoltà le comunico che esistono colleghi esperti di nefrologia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.3.2011

Buongiorno Dottore,sono una persona che ama tantissimo gli animali, ho una domanda di ordine psicologico che riguarda una femmina di chihuahua.
Questa cagnolina, dopo un parto, ha avuto una modificazione radicale del carattere: prima era dolcissima, ora è impossibile avvicinarla senza che morda, non si può più tenerla vivino agli esseri umani. La piccola è ora incinta nuovamente, ma rimane come "impazzita"...
Cosa si può fare per lei?

Grazie molte per l'attenzione

Marta savio, romano d' ezzelino VI

Buongiorno, evidentemente qualcosa di importante è successo e deve essere individuato con estrema precisione.
L'unico sistema è quello di rivolgersi direttamente ad uno specialista: infatti deve mettersi in contatto con uno dei medici veterinari che si occupano di comportamento,tramite una delle società scientifiche che operano in Italia (SISCA oppure ASETRA per esempio, le trova su internet) oppure tramite un veterinario di fiducia che la riferisca per una visita.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 18.3.2011

Buongiorno, fino a 3 settimane fa avevo 2 cagnolini meticci maschi di piccola taglia, rispettivamente di 3 e 7 anni. Purtroppo quello di 7 anni è stato investito da un'auto ed è morto. Per non lasciare solo quello rimasto volevo prendere un' altro cucciolo ma non so se è meglio un'altro maschio o una femmina (che sterilizzerei.)

Ci sarebbe disponibile un maschietto di 3 mesi molto bello, ma ho avuto l'esperienza negativa prima con 2 maschi che urinavano continuamente per segnare il territorio in qualsiasi posto, colonne, porticato, muro, fiori....pur vivendo in un giardino di 3000 Mq venivano sempre ad urinare vicino a casa.

Vorrei evitare questo problema, ma con 2 maschi come posso fare????

Con la femmina dovrebbe essere possibile. Ci sarebbe qualche controndicazione ad ad affiancare al maschio di 3 anni una femmina di 3-4 mesi? Aspetto cortese risposta. Grazie!!!!

Giuseppe

Buongiorno, è davvero difficile ripondere a tutte le esigenze perchè i cani non sono fatti con lo stampino ed a priori sapere come si comporterà uno o l'altro è impossibile. E' ovvio che certe cose sono più frequenti rispetto ad altre ma prevedere come un soggetto si comporterà solo in base al sesso davvero non si può.
Quindi direi che lei deve sscegliere molto di pancia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 19.3.2011

Buongiorno dottor Minetti,
ho uno spitz di pomerania femmina di 4 anni e le ho scoperto una piccola protuberanza nel condotto uditivo,e le sto somministrando uno spray per non farle dare troppo fastidio,le chiedo se è necessario rimuoverlo chirurgicamente o aspettare che il fastidio passi?grazie mille un saluto andrea e chanel

Buongiorno, la diagnosi del suo veterinario quale è?
Solo con una diagnosi precisa si può parlare di terapia, e quindi anche di prognosi, mi spiace. Con ciò che mi ha scritto mi è impossibile aiutarla.
Di certo se il medico veterinario non ha ancora visitato il cane è bene partire da lì.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 21.3.2011

Buongiorno Dott.Minetti,
mi chiamo Fabiana e nel 2005 proprio grazie a questo sito ho adotato un cucciolo meticcio(il papà Hushy puro e la mamma labrador e pitbull).Ora il cane ha quasi 6 anni e per tutto questo tempo ha vissuto in appartamento abituato ad uscire per la passeggiata e i bisogni più o meno 4 volte al giorno.
Da circa 2 mesi ci siamo trasferiti "dalla Liguria alla Sardegna" ed abbiamo acquistato una casa con 2 cortili piastrellati, dove abbiamo disposto qualche pianta e la sua prima cuccia esterna.Abbiamo provato in tutti i modi a fargli fare i bisogni ma senza alcun successo.Purtroppo mi trovo in una situazione tale da non potergli garantire più le passeggiate o per lo meno al massimo una al giorno.
Confido per quanto possibile in un suo consiglio.
Cordialmente.
Fabiana

Buongiorno, credo sia necessario l'intervento diretto di un valido medico veterinario comportamentista.
Il resto non funzionerebbe affatto e spendereste male ed inutilmente energie e danaro.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 22.3.2011

Buongiorno dottore,ho un maltese di 6anni maschio dal carattere un pò iperattivo e da un po di tempo a questa parte mi fa pipi sul divano come per dispetto...non avendolo mai fatto vorrei capirne il perche.in attesa di una sua risposta le porgo cordiali saluti.

Buongiorno, per capire il perchè di tale comportamento bisogna cercare di sottoporre il cane ad una vera visita con uno specialista perchè mi è impossibile aiutarla da lontano.
Nel frattempo applichi il collare ai feromoni appaganti.
Saluti
Dr Emnanuele Minetti
Milano

Domanda del 23.3.2011

Buongiorno Dottore,

Mi chiamo Michele e scrivo dalla provincia di Mantova. Da poco più di un anno io e la mia ragazza abbiamo un cavalier king di nome Sofia (ora ha circa 1 anno e mezzo). Al momento, Sofia vive nella casa della mia ragazza (in compagnia di altri 2 cani) in quanto non stiamo ancora convivendo, e passa da me la sera 3-4 ore, il sabato e parte della domenica. Tra pochi mesi, quando la mia ragazza si trasferirà da me, Sofia verrà a vivere a casa mia. Al momento non ho altri cani, e quando verrebbe a vivere da me sarebbe sola dalle 8-12 e dalle 14 alle 18.
Sofia è un cane molto coccolato, trattata come una figlia con mille cure ed attenzioni. Quando Sofia è stata acquistata da me, era molto piccola, proviene dall'Ungheria e per questo, a seguito di una visita dal comportamentalista, gli sono stati riscontrati problemi comportamentali (tipo il grattare continuamente il pavimento in cerca di qualcosa, l'abbaiare a volte senza motivo). Ora stiamo riscontrando dei miglioramenti, in quanto, a seguito dei consigli del vet. comportamentalista la teniamo ancora di più attiva e sollecitata con giochi ed esercizi ad hoc. Ultimamente, stavamo pensando di comprare un altro cavalier king (femmina e da allevamento italiano riconosciuto Enci) in modo da poterle farle compagnia quando verrà a vivere da me.
Volevo chiederle un suo parere all'acquisto di un secondo cane, se, secondo lei, potrebbe darle beneficio o creare delle tensioni.

La ringrazio per l'attenzione,

Saluti
Michele Pinelli

Buongiorno, essendo già presenti problemi comportamentali ogni decisione deve essere presa in accordo con un medico veterinario specialista in comportamento. Il resto potrebbe essere un pasticcio vero.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 24.3.2011

Buona sera dottore sono noemi ho due porcellini d'india li volevo fare un recinto ma ho un vicino che ha un gatto.Quindi i gatti possono uccidere i porcellini d'india essendo anche loro della famiglia dei roditori???
grazie per la collaborazione
noemi

Buongiorno, il recinto deve essere protetto da gatti, cani ed anche corvi.
Veda lei come.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano
Pagina  12345