**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Marzo 2011

Domanda del 29.3.2011

salve la ringrazio tanto della sua risposta e visto la sua gentilezza le voglio spiegare meglio l'accaduto.
il mio cane un golden di 6 annie' stato operato, come detto, per calcolo alla colecisti.dopo operazione sembrava stare meglio fino a che a 10 giorni dall'intervento alla sera dalla ferita sono iniziate a fuoriuscire gocce giallo marroncine tanto da allarmarci e chiamare alle 22.30 il chirurgo che l'aveva operato.lui ci ha detto di andare il giorno dopo in ambulatorio.tranquillizzati da un estero cosi' abbiamo fatto.ma il giorno dopo il cane non riusciva piu' a muoversi era gonfio zona addome , gambe, testicoli.e' stato operato una secona volta e ci e' stato detto che si era rotta la colecisti e c'era da vedere che danno aveva fatto la bile riversata.il cane e' deceduto dopo poche ore.quello che le chiedo non un parere su un intervento che naturalmente con quello che le ho detto non potrebbe fare ma un parere su quella telefonata.noi ci siamo allarmati quella sera, qualcosa non andava .vorrei sapere e' considerata situazione NORMALE se da una ferita a distanza di 10 giorni goccioli liquido giallo. marrone?dovrebbero essere segni di una peritonite? lui ci ha spiegato che lui non si era allarmato perche' gia' al mio cane per ben 2 volte dopo il 1 intervento era stato siringato liquido purulento.la sua risposta francamente non torna. liquido purulento e' normle che si formi in continuazione e si siringhi soltanto? non e' segno diinfezione?la ringrazio ancora ed aspetto una sua risposta.gaia

Buongiorno, devo dire che sono molto perplesso e credo che sia bene che tutta la questione non venga discussa ed analizzata qui - dove non è davvero nè possibile nè giusto - ma posta all'attenzione del consiglio dell'Ordine dei Medici Veterinari della sua provincia di residenza.
La storia che lei scrive è piuttosto anormale, come alcuni dei comportamenti che lei descrive, ma non si deve trarre alcuna affrettata conclusione.
Come detto contatti l'ordine della sua città e se il caso è stato gestito male le responsabilità verranno evidenziate.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 30.3.2011

Gentile Dottore,
ho uno shitzu di 7 mesi, circa 2 mesi fa si lamentava così l'ho portato dal veterinario il quale ha diagnosticato un'orchite al testicolo destro causata da un trauma. è stato curato per 15 giorni con PANATRIX FIALE 1g con somministrazione di 0,5 ml 2 volte al dì e REPARIL POMATA con 2 applicazioni al dì. Per fortuna il gonfiore al testicolo si è risolto e il veterinario mi ha detto che siamo stati fortunati dato che non lo ha dovuto operare. Ora mi sono accorto che il testicolo è piccolo e duro. Il mio medico dice di attendere lo sviluppo del cane per vedere se gli può causare qualche problema. Lei cosa ne pensa? Può rimanere un testicolo piccolo e duro o bisogna asportarlo?

Buongiorno, difficile risponderle senza dire sciocchezze. Serve una ecografia ed una eventuale esame citologico se richiesto ed utile.
Avrà così una dignosi e quindi una prognosi ed una terapia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti

Domanda del 31.3.2011

Buongiorno, ho una meticcia di 18 mesi, Lucy, incrocio con pastore maremmano e presumibilmente con un alano. Ha finito il secondo calore da 15 gg e Lucy pare molto cambiata caratterialmente. Gioca pochissimo con gli altri cani e con i maschi, soprattutto, si rivolta appena l'annusano. E' sempre stata molto vivace, molto giocherellona. In casa comunque è sempre la stessa. Non capisco questo cambiamento. Spero siano sufficienti queste informazioni. In attesa di un Vs. cortese riscontro, ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti. Cristina

Buongiorno, potrebbe essere tutto legato al calore ed allo "scombussolamento ormonale" seguente. Forse quindi ad una pseudo-gravidanza: deve andare dal suo veterinario per una visita.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 31.3.2011

buona sera dottore, domani arrivera' a casa nostra una cucciola di pit bull di 5 mesi. vorrei sapere se posso metterle lo scalibor, e quanti pasti somministrarle al giorno, se 2 o 3. grazie mille buona serata morena

Buongiorno, la prima cosa da fare ancora prima di fare entrare il cucciolo in casa è una visita dal veterinario.
Sarà lui a stabilire, sulla base dei dati che raccoglierà, cosa e come dare al cane sia in termini di alimentazione (qualità e quantità) sia in termini di prevenzione (vaccini, antiparassitari, eccetera).
Fare le cose a caso vuol dire iniziare francamente con il piede sbagliato.
Si rechi dal suo "pediatra veterinario" ed inizi la strada bene.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano
Pagina  12345