**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Dicembre 2012

Domanda del 2.12.2012

salve dottore, ho una femmina di labrador e un maschio meticco. nell'ultimo anno la cagna si e' accoppiata due volte (di cui una volta con il meticcio) ora e' in calore e vorremmo evitare un nuovo accoppiamento, nonostante siamo molto attenti puo capitare una distrazione come e' successo l'ulima volta. La cagna ha 8 anni e vorrei sapere se e' vero che esiste una compressa che evita di farla accoppiare e se fa male. non vorrei sterilizzarla
La ringrazio, Maria Rosaria

Buongiorno, deve parlarne con il medico veterinario che segue i suoi cani perchè le terapie mediche hanno severe controindicazioni in molti soggetti, e quindi non posso assolutamente entrare nel merito.
Magari li tenga lontani e separati; magari pensateci prima che ritorni in calore la prossima volta, siamo nel 2012 ed i cani vanno tenuti in modo consapevole e serio.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 6.12.2012

Gent. mo Dott. Minetti,
da circa un mese, ho un pointer inglese di 5 mesi. Bello, vivace e giocherellone...grande amico della mia bimba di tre anni. Tanto bello, quanto difficile nel mangiare. Abbiamo, con mio marito, provato a cambiare tipo di alimentazione, umido, secco (vari tipi e marche di crocchette) e "cibo di casa", ma con scarsi risultati...un giorno mangia appagato, poi si dimostra svogliato per uno o due giorni. L'abbiamo anche portato dal veterinario di fiducia, l'ha visitato e gli ha fatto alcune analisi, lo ha trovato in gran forma, soltanto magro. L'ex proprietaria è una veterinaria e anche lei ci sta aiutando con dei consigli, ma il cane era già avezzo a tale problema, al punto che, lei, era costretta a legare la mamma e la sorellina, per farlo mangiare.
Ci rivolgiamo a lei per un ulteriore consiglio, perché teniamo tanto al nostro cucciolotto, ci preoccupa vederlo magro e così poco interessato al cibo.
Distinti saluti, Pia.

Buongiorno, difficile darle una risposta sensata quando ci si trova davanti ad un cane apparentemente sano ma con un disturbo del comportamento alimentare.
Ovviamente la prima cosa da fare è escludere con assoluta certezza la presenza di malattie, malformazioni, corpi estranei intestinali, eccetera eccetera.
Serve quindi non solo una visita ed alcune analisi ma anche radiografie, esami particolari più mirati, ecografie.
Nel frattempo - se non lo ha fatto da poco - svermini il cane e gli applichi il collare ai feromoni appaganti.
Una volta stabilita la salute del soggetto si potrà anche optare per farmaci che direttamente od indirettamente stimolino la fame. Sempre che sia indicato farlo.
Può come vede essere un iter complesso e costoso ma solo passando da esso si possono avere risposte soddisfacenti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 8.12.2012

Salve,
Io ho un cane di bastardino ma con inequivocabile incrocio con un bracco, ha 4 anni circa e da 1 anno e mezzo vive con noi dopo essere stato al canile, è ipereccitabile (ad esempio mi alzo dal divano e lui si alza e inizia a saltellare), vive per quasi tutto l'anno all'esterno. Detto ciò le pongo la mia domanda.. è normale che tremi? Quando è sveglio ed è in posizione seduta soprattutto trema e quando dorme spesso sembra avere spasmi muscolari.
La ringrazio in anticipo
Daniela

Buongiorno, essendo "nevrile" ed eccitabile come dice può essere normale per lui. Senza una visita però non posso confermarle la cosa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 10.12.2012

Dottor Minetti, le scrivo perchè la cagnolina di un mio amico ha fatto dei cuccioli, hanno piu o meno una ventina di giorni, o poco più, ma ancora non camminano, è normale? Grazie in anticipo della Sua attenzione.
Agostina.

Buongiorno, dipende dalla razza e dallo sviluppo ad essa legato. Non posso dire altro se non che forse è bene chiamare un medico veterinario a casa per un controllo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 11.12.2012

Salve mi chiamo Federico,
Il mio cane che si chiama Max un bellissimo Labrador incrociato con un Boxer è stato operato per un mastocitoma all'arto posteriore sinistro. Il veterinario dopo l'operazione mi ha detto che per adesso va tutto bene, anche se la ferita non riesce a chiudersi perché è in una zona critica.
Chiedevo appunto un consiglio su quando si chiuderà la ferita e se c'è un modo per riuscire a chiuderla prima.
La ringrazio,
Cordiali saluti.

Bungiorno, capisco la sua ansia ma putroppo non sapendo nè dove nè come è stato operato il suo cane - e manco potendolo visitare - credo che se la cosa non va bene sia obbligatorio chiedere un secondo parere ad un chirugo veterinario esperto.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.12.2012

La mia cagnolina Zelda di 4 mesi e mezzo jack russel oggi ha voluto provare a volare dal tetto di casa e il veterinario mi ha detto che ha subito un distacco epifasario del ginocchio e mi consilgia di farla operare per ricostruire questa cartilagene in modo che non zoppichi poi in seguito.
Secondo Lei è meglio farla operare o può guarire ?
Sono davvero preoccupata e non so cosa fare
Mi dia un consiglio per favore
Grazie Lucia Valsecchi

Buongiorno, la parola in questi casi spetta al veterinario curante ed ad un eventuale specialista in chirurgia ortopedica che studia le radiografie ed il quadro clinico (cosa che mi è preclusa ovviamente).
Di sicuro la terapia è corretta nel caso in esame ed usualmente si opera onde evitare che sia il caso a decidere la guarigione dell'osso con tutti i problemi che ne possono derivare per tutta la vita del suo cane.
Se non è convinta si rivolga ad una struttura di riferimento nella sua zona o città per avere un secondo parere.
Cari auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.12.2012

Caro dottore, volevo chiederle come poter educare al meglio la mia cagnolina di 4 mesi a fare i bisogni sempre in uno stesso posto in casa , per il momento, inquanto sta prendendo degli antibiotici per una tosse persistente e non può uscire.
Abbiamo già provato a portarla nel posto scelto dandole anche dei premi. Ma fin ora, a distanza di un mese, non lo fa ancora.
La ringrazio molto e spero in un suo aiuto.
Ancora grazie.

BuonaGIORNO, educare un cucciolo aD eliminare in un unico luogo all'interno dell'abitazione non è cosa facile! In questo caso si tratta di "una necessità" poiché la cagnolina è malata e non può accedere all'esterno. In condizioni "di normalità", invece, è consigliabile condurre il cucciolo in passeggiata più volte il giorno gratificandolo con una carezza, un Bravo oD un bocconcino quando urina o defeca.

All'interno dell'abitazione è possibile collocare due (il cane preferisce eliminare urina e feci in luoghi differenti) substrati assorbenti (in vendita nei negozi specializzati) a qualche metro di distanza l'uno dall'altro vicino alla portafinestra che dà accesso al balcone (così facendo sarà più facile in un secondo momento spostare il luogo di eliminazione sul terrazzo). Il cucciolo dovrà essere accompagnato nei pressi dei teli assorbenti al risveglio da un sonnellino, al termine della colazione/ pranzo/ cena, dopo un gioco ... ogni ora circa! Quando il piccolo eliminerà sul substrato (o nei pressi) lo gratificheremo con una carezza, un Bravo o un bocconcino. È bene evidenziare che l'utilizzo teli assorbenti all'interno dell'abitazione può favorire un apprendimento non corretto poiché questi substrati segnalano al cucciolo la possibilità di evacuare in casa e non favoriscono l'apprendimento del comportamento di eliminazione nell'ambiente esterno. Il piccolo, quindi, non imparerà a trattenere le deiezioni e, nella maggior parte delle occasioni, eliminerà ovunque senza attendere la passeggiata. Le punizioni, inferte durante l'evacuazione delle deiezioni o “a posteriori”, non solo sono inefficaci, ma ostacolano il corretto apprendimento. Il cucciolo, di conseguenza, potrebbe evacuare di nascosto e ingerire le proprie feci per nascondere “il corpo del reato”.
Cari saluti
D.ssa Sabrina Giussani
Medico veterinario esperto in medicina del comportamento

Domanda del 15.12.2012

patrizia.rossi-fr@libero.it
Buongiorno,
mi sono accorta che al mio cucciolone di boxer il veterinario ha iniettato il vaccino "NOBIVAC LEPTO" scaduto da 12 giorni - scadenza indicata su etichetta : 11-2012, vaccinazione effettuata il 12/12/2012.
Devo ripetere la vaccinazione?
Grazie.
Cordiali saluti.

Buongiorno, direi che non deve fare nulla ed anche stare tranquilla. Vada a parlare con lui però.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 16.12.2012

buonasera gentile dottor Minetti.
Le scrivo per chiederle un consiglio...il mio cane presenta un'infiammazione della ghiandola sopracaudale. Il mio veterinario ha rasato la parte infetta e mi ha consigliato di disinfettarla. Da due giorni il mio cane, un tibetan terrier di 2 anni si contorce, cammina "chiuso a portafoglio" e ogni tanto piagnucola per il fastidio.. cercando di leccarsi o mordicchiardi all'altezza della coda/sedere, al punto di non voler neanche camminare.. la mia domanda è questa: è possibile che questa ghiandola infiammata rechi così tanto fastidio?glielo chiedo perchè hanno fatto anche una diagnosi di displasia che non è mai stata sintomatica, se non per un rumore, uno scrocco a livello delle anche quando ricomincia a camminare, cosa che non sembra dargli fastidio. non riesco a capire questo suo contorcersi e questo fastidio a cosa possa essere dovuto tra le due cose..
sicura di un rapido riscontro la ringrazio anticipatamente.
Maria

Buongiorno, per il disturbo cutaneo se le terapie locali e sistemiche con antibiotici non danno esito credo sia bene riportare il cane in visita per valutare se utilizzare farmaci in più. Mi è invece impossibile farle una diagnosi differenziale con una ipotetica displasia che andrebbe ricontrollata regolarmente anche radiologicamente.
Saluti e tanti auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.12.2012

ciao dottore o un cane che a partorito da una settimana e i cuccioli sono stati morsi e quasi amputati delle zanpette posteriori due uno invece no come devo fare ' il cane e la prima voltta che partorsce e a un anno e mezzo grazie cordiali saluti

Buongiorno, chiami subito un medico veterinario per una visita diamine!!!!!
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123