**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Dicembre 2012

Domanda del 27.12.2012

Salve dott. Minetti, mi farebbe piacere un suo consiglio.
Ho una yorkshire di 13 anni e pesa 4 kg,gli è stato diagnosticato un ingrossamento al cuore con tosse notturna le hanno prescritto 1/4 di benazepril 5 mg al giorno, se gentilmente mi da un suo parere. Cordiali saluti
Franca

Buongiorno, la terapia è corretta se sono state eseguite le varie indagini che sono consigliate in questi casi.
Il responso può quindi essere solo di chi conosce il cane e lo cura e/o di chi lo può visitare davvero.
Saluti ed auguri.
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.12.2012

salve mi aiuti se puo al piu presto o un cane kavalier king di tre mesi non a ancora fatto l'ultima vaccinazione gli ho cambiato gli alimenti e gli ho fatto il bagnetto e adesso mi vomita e va in dissenteria da 4 giorni la veterinaria mi ha dato stomorgyl2 da prendere 2 ogni 24 ore e giusto e premetto che mi ha prescritto una settimana prima delle goccie per le orecchie perche aha detto che aveva dei parassiti puo essre anche questo? il cane pultroppo proviene dall'est mi aiuti ci sono gia troppo affezionata grazie spero a presto rosa.

Buongiorno, deve tornare da un medico veterinario per rivedere la situazione.
Credo che lei di errori ne abbia già fatti e quindi prima di combinare altri pasticci (come lavare senza motivo nè sapendolo fare un cucciolo oppure cambiargli il cibo di colpo) non può chiedere aiuto a me che manco conosco il cane.
Piuttosto non perda tempo e si auguri che il suo cane non sia uno di quelli che arrivano nei negozi con malattie infettive gravi (cimurro, gastroenterite eccetera) e che purtroppo si acquistano con superficialità e fretta assurde senza eseguire i dovuti controlli e senza informazioni.
I cani non sono giochi o regalini, quando si decide di adottare una animale in famiglia - pagato o non pagato che esso sia - si deve fare la cosa con preparazione e buon senso.
Chi ci va di mezzo infatti è il cane di solito.
Piuttosto opti per un ricovero di qualche giorno in una clinica veterinaria ben attrrezzata nei pressi di casa sua fino a quando non si sarà rimesso.
Eviti i consigli di parenti ed amici, non ascolti nessuno se non un medico veterinario esperto e molto ben preparato e professionale, e se quello attuale non la convince lo cambi senza paura ma solo pensando al bene del cane. E' l'unica cosa che conta davvero!
Cari saluti, e vada subito.
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.12.2012

Buonasera Dottor Minetti, il mio cane spesso se viene svegliato (in alcuni momento pure da sveglio)si alza e inizia a ringhiare..dopo 5 secondi ci ric

onose o riconosce l'altra cagnolina e ci viene a fare le feste come per chiederci scusa!!nn capisco secondo leii puo avere problemi di vista??oltre a una visita..come si puo capire che un cane nn ci vede piu bene??il mio cane ha 3 anni..posdono avere problemi di vista pure a questa eta??ringrazio anticipatamente!!

Buongiorno, se svegliate il cane d'improvviso potrebbe spaventarsi e quindi reagire con comportamenti da difesa; bisogna capire bene e comunque iniziare con una visita generale e poi se fosse necessaria una specialistica, prima con un veterinario neurologo ed eventualmente un comportamentalista.
Di più non posso dirle.

Saluti e cari auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 29.12.2012

Buongiorno. Le scrivo per parlarle della situazione del mio cagnolino. Due settimane fa Rocky, uno yorkshire di 6anni, ha iniziato a mangiare poco e ad avere una strana tosse. Lo abbiamo portato da veterinario, il quale ci ha etto che si trattava di mal di gola e ci ha prescritto un antinfiammatorio per 4 giorni. La situazione però non migliorava e in più gli si era gonfiato notevolnente l addome. Siamo ritornati quindi dal veterinario il quale facendogli un ecografia sia addominale che al cuore si è accorto di un versamento di liquido nel pericardio. La situazione era già grave percui il veterinario ha proceduto con un tamponamento cardiaco. Dal eco è inoltre emersa una formazione di 1 cm sula parte destra del cuore. Ieri sono andata arritirare l esito degli esami del sangue e dl liquido estratto :gli esami vanno bene e nel liquido del pericardio non risultano né cellule tumorali né cellule infiammatorie. Il veterinario ha detto che ciò non esclude comunque il tumore.Le ho scritto perche sono disperata e vorrei chiederle un 'opinione a riguardo.se si dovesse trattare di tumore quali sono le che possibili? E i tempi di sopravvivenza ? Grazie per la sua attenzione. Saluti elisa

Buongiorno, non posso esprimermi assolutamente poichè solo dopo la diagnosi precisa si può avere una prognosi ed una terapia.
Proseguite quindi con le indagini.
Saluti e cari auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 30.12.2012

gentile dottore, ho in affido da qualche giorno un simpatico gattone. Mi è stato consegnato con una terapia con Cortison Chemicetina da mettere mattina e sera negli occhietti. Il problema della terza palpebra non mi pare però in fase di soluzione: dopo 7 gg di cura stamattina la palpebra mi pare anche un po' gonfia. Il gatto starnutisce spesso. Per il resto è allegro e socievole. Continuo questa terapia o sono fuori strada? La ringrazio davvero per la risposta: sono in ansia anche perché la "padrona" mi continua a chiedere se la bestiola è guarita. Grazie mille
lorenza

Buongiorno, serve una visita veterinaria vera, non una opinione tramite mail, mi spiace.
Senza diagnosi non ci può essere cura.
Saluti e cari auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 30.12.2012

Buona sera dottor Minetti. Le sottopongo una domanda. Il mio gatto (un eruropeo a pelo nero di 4 anni) soffre da qulche tempo (circa un anno) di forte prurito e perdita di pelo sotto la pancia, sui garretti, sulla parte centrale della coda, sulle orecchie e aveva una lesione sull'labbro, inferiore il mantello in se sembra diverso da come si presentava qualche tempo fa (il pelo sembra rado e schizzato). Dopo il suo primo consiglio abbiamo cambiato veterinario rivolgendoci ad una specialista in dermatologia felina la dottoressa Elena Poiani che ha diagnosticato un allergia non meglio specificabile e da luglio Pepe (è il nome del micio) e sottoposto a una dieta alimentare ipoallergenica con i croccantini della royal canin. Da settembre fino a novembre ha già fatto tre iniezieni di cortisone (la prima leggera la seconda e la terza a rilascio graduato). Nonstante che il labbro le orecchie siano completamente guarite sulla pancia , sulle gambe e sulla coda la perdita di pelo è progredita in maniera esponenziale specie sulla pancia. La nostra nuova veterianria pur avendo fatto un buon lavoro non è in grado di pronuciare una diagnosi definitiva (anche perchè Pepe è davvero irrequieto e non si lascia visitare) e quindi non si è sentita di fargli nemmeno la vaccinazione annule. Non le nascondo che pur vedendo il mio gatto vispo e in forze sono preoccupato. Non vorrei girare altri veterinari poichè siamo approdati alla dottoressa Poiani dopo il quarto veterinario che formulava una diagnosi diversa. Io confido nella sua eperienza anche perchè in passato ho visto come lavora. Grazie per la sua cortese attenzione le auguro un felice 2013

Salvatore Comis

Buongiorno, segua le indicazioni della specialista, io di più non posso certo nè dire nè fare perchè serve sempre una diagnosi vera per proporre una terapia.
Piuttosto fate mettere in anestesia il gatto e quindi eseguire delle biopsie cutanee per esame dermatopatologico ed analisi per le allergie su siero, che funzionano oramai molto bene.
Saluti e cari auguri
Dr Emanuele Minetti - Milano


Pagina  123