**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Febbraio 2012

Domanda del 15.2.2012

Salve! sono disperata ,ho un cucciolo di labrador di 2 mesi e stanotte stava soffocando ,io mi alzai e infilai il dito nella gola e da li non soffoco' piu',non so' cosa si sia ingoiata e questo mi fa stare con ansia! volevo sapere ;se si e' ingoiata qualcosa di perocoloso tipo appuntita o chissa'che' si avvertono subito i sintomi? lei mangia e beve tranquillamente non piange e fa le feci buone che devo fare? posso stare tranquilla?

Buongiorno, cosa vuole che le risponda?
Davvero non capisco questa mail, sia sgrammaticata sia senza capo nè coda, tanto che mi viene il dubbio sia uno scherzo di cattivo gusto.
Comunque se il cane sta male deve farlo visitare non scrivere a me, abbia pazienza!

Dr Emanuele Minetti

Domanda del 16.2.2012

Buongiorno, ho uno spitz tedesco di un anno. Lo tengo in giardino, e per problemi di allergia non entra mai in casa. Il problema di Jach (il cane) è che abbaia sempre fino alla sfinimento per tutto ciò che accade fuori dal perimetro della nostra casa, a volte anche in modo spropositato per ciò che succede. Quando entra qualcuno, anche se noi siamo presenti tende ad azzannargli i polpacci. Anche se sgridato o fatto allontanare, non ubbidisce ai comandi e svincola per andare ad assalire l'ospite da un altra parte.
Come devo comportarmi. A parte questo è un cane molto vivace, affettuoso, giocherellone. Questi atteggiamenti non li ha naturalmente con noi che siamo la sua famiglia. Lì ha però anche con persone che vede regolarmente tutti i giorni, ma che non vivono con noi. Grazie per la risposta. Katia

Buongiorno, premesso che era meglio occuparsi subito quando il cane era piccolo di tali problemi, oggi le rimane solo da contattare un medico veterinario comportamentalista per una accurata visita, una diagnosi, e se possibile, una terapia mirata.
Tutto il resto le farà buttare soldi, tempo, pazienza, e non risolverà niente di niente.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 16.2.2012

gentile dottore,
il mio cane un meticcio di un anno e due mesi sta cambiando il carattere e da un po di tempo ha un rapporto ossessivo con le pietre: quando è libero al parco viene sempre con la pietra in bocca e dopo averla lasciata abbaia finchè io non gliela tiro,poi la prende e ritorna e va avanti così per ore.L altro giorno si è anche scheggiato un dente per prendere la pietra al volo.in generale anche con gli altri cani maschi è meno sereno infatti quando lui è libero e incontra un altro cane al guinzaglio o viceversa spesso si litiga, cosa che non succede quando i cani sono tutti liberi tuttavia anche in queste occasioni ho a volte la sensazioni che lui non abbia buone intenzioni.
Fiducioso dei suoi buoni consigli le confido che mi dispiace di tutto ciò poiché ritengo di essere molto in sintonia col mio cane e perciò vorrei sempre capire perché o almeno cosa sta facendo.
Saluti e ringraziamenti anticipati
Federico

Buongiorno, è indispensabile che intervenga un medico veterinario comportamentalista.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.2.2012

Salve dttor Minetti,il mio cane molto spesso la fa in casa , struscia il sedere perterra e qualche volta vomita in casa. Io non sò rispondere a queste domande, lei invece sà qualcosa.
La ringrazio anticipamente e le faccio miei distinti saluti
Beatrice Pez
p.s. il mio cane è un meticcio di 7 mesi.
Salve e spero che mi risponda al più presto.
Beatrice

Buongiorno, di sicuro serve una visita veterinaria perché è possibile che il suo giovane cane abbia una malattia, probabilmente dei vermi gastro-intestinali, forse la tenia.
Quindi poiché non si possono fare diagnosi né dare cure senza una visita si rechi da un bravo veterinario di sua fiducia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 19.2.2012

salve sono simona, avrei bisogno di un parere da parte di un'esperto sulla situazione del mio cane...Dunque il mio cane,di 10 anni a maggio, lamenta debolezza nel posteriore, alla visita ortopedica-neurologica ed all'esame radiografico evidenza un quadro compatibile con la sindrome della cauda equina, con instabilità dell'articolazopne lombo sacrale e spondilo artrosi lombare. La condizione determina compressione delle radici nervose della regione, responsabile della sintomatologia riferita, della miotrofia dei muscoli glutei e dei deficit propriocettivi rilevati.Una diagnosi definitiva è possibile solo con un esame in risonanza magneti RM della regione toraco lombare.L'accertamento è anche utile per valutare la possibiltà di intervenire chirurgicamente. Il trattamento conservativo si avvale della fisioterapia attiva ( passeggiate in piano e se possibile il nuoto) del controllo del peso e dell'utilizzo degli infiammatori.



Il mio medico ha prescritto seguenti medicine:

- Pr/ Metacam cpr 2,5mg

- S/ due cpr al giorno a stomaco pieno per 10 giorni poi a giorni alternati per altri 10 giorni infine 2 volte alla settimana per sempre

- Pr/ deltacortene cpr 5mg

- S/ una cpr al mattino per 7 giorni poi a giorni alterni per altri sei giorni



Fatto ciò non vedo miglioramenti,mi può aiutare? grazie mille

Buongiorno, ovviamente non posso fare altro che dirle di fare eseguire se può la Risonanza Magnetica onde completare il quadro diagnostico e l'emissione di una prognosi più precisa.
La patologia in atto penso sia prevalentemente degenerativa e legata anche all'età avanzata, quindi la guarigione non è francamente pensabile: deve però cercare di gestire al meglio la situazione sia cercando di gestire al meglio l'eventuale dolore sia i sintomi e la progressione del quadro clinico.
Il suo cane è seguito benissimo a quanto leggo, quindi si affidi serenamente ai bravi e seri colleghi che lo stanno curando.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 19.2.2012

Salve, mi chiamo Daniela e ho bisogno di aiuto. Abito in una casa grossa, però senza giardino. Ho due figli (11 e 9 anni). Usciamo alle 8 e torniamo a casa alle 16. Nel prossimo anno mia figlia arriverà alle 14. Volevo sapere se è possibile avere un cane in queste condizioni di tempo disponibile. L'amore e la voglia non mancano, però non voglio fare soffrire un cagnolino. Se fosse possibile, potresti aiutarmi a trovare uno? devo adottare un cucciolo oppure uno già adulto? Ringrazio tanto il vostro aiuto ed aspetto la vostra risposta.

Buongiorno, la risposta alla prima domanda è: si, prendete pure un cane.
Alla seconda domanda è: no, dovete pensarci voi, usando buon senso e sensibilità. Se volete l'aiuto di un veterinario deve essere vicino a casa vostra ed in grado di aiutarvi come medico curante.
Stia tranquilla, sarà una bellissima esperienza.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 23.2.2012

Buon giorno, avrei bisogno di un consiglio. Ho una cagnolina barboncino toy di tre anni, da un po' di tempo è molto tranquilla, secondo mè troppo, anche perchè vedo dei barboncini molto vivaci, che vorrebbero sempre giocare. Faccio presente che due mesi fa mi è venuta a mancare un'altro cane, una meticcia di 14 anni ed erano sempre assieme. Ora la porto sempre con me per evitare che possa soffrire la solitudine, mi chiedo se devo dare elle vitamine, o può essere normale che a tre anni sia più tranquilla.
ringrazio di cuore della risposta e mi scuso se sono un po' ossessiva con questi secondo mè" problemi"

Buongiorno, se il problema persiste od è in aumento - immaginando che il cane per certo clinicamente sano - solo una visita specialistica con un medico veterinario comportamentalista potrà affrontare correttamente il problema.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 25.2.2012

Salve, vorrei un consiglio circa l'alimentazione della mia cagnolina. L'ho trovata per strada tre settimane fa, ha un anno e mezzo ed è un meticcio volpino. Da subito le ho dato da mangiare croccantini e umido. All'inizio magiava tranquillamente e sembrava molto affamata, tre giorni fa le ho fatto fare il primo vaccino ed è da quel giorno che non ha appetito, per due giorni non ha mangiato nulla e ieri sera, affamata, ha mangiato dei croccantini per cucciolo. questa mattina, invece, nuovamente, non mangia! Cosa posso fare? Aspetto al più presto un consiglio. Grazie in anticipo

Buongiorno, penso non ci sia nessun problema sotto ma solo magari una reazione vaccinale leggermente più forte del normale. Però poichè non so nulla del cane non posso fare altro che ipotesi, quindi credo che lei questa mattina farà bene a contattare il medico veterinario che la cura.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 28.2.2012

Salve, sono un pò in ansia per la mia cagnolina poichè non riesco a capire il suo comportamento. E' una trovatella, un incrocio volpino di un anno e mezzo. E' con me da quasi un mese, vedendola non sono riuscita a lasciarla per strada... Io la vedo abbattuta, triste, non gioca e vuole dormire sempre. Non capisco se sta male, oppure sta giù perchè magari è stata abbandonata, se era abituata diversamente, se stava per strada e soffre a casa. . . si è molto affezionata a me e anche io a lei però non capisco perchè non abbia voglia di giocare, ha un anno e mezzo. Può essere che questo suo comportamento possa dipendere anche dalla razza? Magari il volpino non è un cane attivo, che vuole giocare ma preferisce stare a riposo. Non so... è la prima esperienza con un cane, non ne so molto anche se sto cercando di documentarmi. Sono un pò in ansia. Grazie in anticipo della risposta

Buongiorno, sinceramente prima di parlare di un problema comportamentale bisogna valutare se invece non ve ne sia uno clinico.
Lei sta dando per scontato che il suo cane sia triste ma forse non è così. Infatti ogni procedura deve essere intesa ad escludere malattie intercorrenti di cui un proprietario non può certo conoscere nè l'esistenza nè la causa.
Il protocollo in questi casi richiede: visita clinica molto approfondita, esami del sangue e delle urine completi/estesi, eventuale diagnostica per immagini se necessaria per completare la diagnosi.
Saluti.
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 28.2.2012

Salve, ho un cane di grossa taglia, circa 40 kg di peso, un meticcio di 13 anni appena compiuti. E' una femmina e fin ora non ha mai presentato particolari problemi di salute, tranne qualche dolore derivante da un'artrosi, forse normale per la sua età e la sua mole. Tratto questi stati dolorosi con un'antinfiammatorio all'occorrenza e una terapia di integratori che ripeto ogni due mesi. Da qualche giorno, però, mi sono accorta di una cosa stranissima di cui non trovo indicazione da nessuna parte. Mentre schiacciavo una bottiglia di plastica per gettarla nella pattumiera del riciclo, il cane che era seduto ai miei piedi ha avuto dei tremori e degli spasmi e si è accasciata a terra. All'inizio non ho dato peso al legame tra il rumore e il tremore, ma essendosi ripresentata la stessa situazione qualche giorno dopo, ho notato che a questo tipo di rumore lei reagisce sempre allo stesso modo, trema e cade accasciata per terra. Eppure non è una reazione di paura perchè non ne ha mai avuta, penso più che altro ad un problema neurologico, ma è possibile? secondo lei è una cosa grave da non sottovalutare, o può rientrare in uno degli "acciacchi" dell'età? La ringrazio anticipatamente se vorrà rispondere, buon lavoro
Arianna

Buongiorno, credo sia bene che il cane venga sottoposto ad una accurata visita generale ed eventualmente ad una specialistica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano
Pagina  1234