**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Aprile 2012

Domanda del 11.4.2012

Buongiorno Dottore,
la mia cagnolina taglia media meticcia in zona molare ha una importante retrazione gengivale causata dal tartaro ( lavoro in uno studio dentistico ) ma solo esclusivamente su quel dente pensa che dovrei farglielo pulire ? io ho fatto delle toccature con un colluttorio ma sta peggiorando.
La ringrazio e cordialmente la saluto.
Renata Petrungaro

Buongiorno,deve fare eseguire una valutazione completa con il cane sedato/in anestesia altrimenti non sarà possibile emettere una diagnosi vera e quindi applicare la giusta terapia, anche nella stessa sede/momento di indagine.
Può essere infatti una retrazione gengivale ma anche qualcosa di più che necessità di cure vere e proprie (canalari etc).
In ogni caso una accurata igiene con ablazione professionale con ultrasuoni e ferri deve essere fatta.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 11.4.2012

salve dottore, ho bisogno di un consiglio:ho una gatta di circa due anni e mezzo e' quasi sempre in calore vorrei tanto sterilizzarla, ma non ho la possibilita' economica. ho trovato dei dottori che lo fanno con la usl , non riesco a fidarmi. vedo la mia gatta soffrire e vorrei aiutarla. cosa devo fare? se le succederebbe qualcosa, non me lo perdonerei mai, lei dorme addirittura con me. ho bisogno di sapere cosa devo fare. grazie mille ,ROSITA

Buongiorno, purtroppo non esiste la "mutua" per gli animali di proprietà ma solo un servizio ASL per eseguire alcune prestazioni su animali vaganti/randagi. Inoltre con i problemi e le carenze di risorse nella sanità pubblica spostare anche piccole cifre dalla cura degli uomini per operare un gatto, che ha un proprietario come nel suo caso, non è certo oggi possibile.
Bisogna che lei faccia dei piccoli risparmi e si attivi per trovare una struttura veterinaria seria - privata - che le dia le dovute garanzie (che lei chiede) ad il giusto prezzo.
Le assicuro che le parcelle dei veterinari sono basse rispetto all'impegno in investimenti e studio profusi. Da ciò che mi scrive non credo lei abbia fatto visitare recentemente la gatta e parlato quindi dei rischi e dei benefici della sterilizzazione: infatti la possibilità che una neoplasia mammaria insorga in una gatta intera è molto alta, decine di volte più alta rispetto ad una gatta invece sterilizzata. La sofferenza - miagolii, eccetera - che lei ritiene di vedere durante il calore è invece un fatto naturale che non significa dolore ma solo alterazione comportamentale: tale alterazione però influisce sul benessere generale del suo gatto.
Faccia un giro fra i veterinari della sua zona invece di scrivere a me e trovi la persona giusta.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 12.4.2012

Buonasera Dott. Minetti, mi chiamo Valentina e ho un gatto trovatello di ormai quasi due anni. L'ho trovato abbandonato in una pozzanghera quando aveva poco più di un mese. Ho provveduto a sverminarlo e a castrarlo. Qualche tempo fa ha avuto un'occlusione intestinale, l'ho portato in clinica veterinaria e dopo le debite cure è tornato in gran forma. Il problema è che adesso sta ingrassando un pò troppo. Premetto che è di stazza grande (è molto lungo) ma ormai pesa quasi 10 kg. Mangia l'umido, due volte al giorno con due dosi da 80 g. l'una. Non è un gatto molto attivo, non è mai uscito di casa se non per andare in terrazzo, perchè ha sempre avuto una gran paura sia delle persone che non conosce sia delle auto per strada (probabilmente causato dal trauma dell'abbandono). Cosa posso fare per fargli perdere un pò di peso? Ho paura che il peso possa danneggiarlo a lungo andare. La ringrazio anticipatamenep er il consiglio.

Buongiorno, le strade sono sempre le solite: meno calorie e più esercizio fisico.
Per le calorie deve usare uno dei prodotti dietetici in vendita nei negozi specializzati (tipo Obesity, r/d, O/M, eccetera) alle giuste dosi. Per il movimento invece deve fare il cosi detto "arricchimento ambientale" in casa sua seguendo le indicazioni dei veterinari comportamentisti, per esempio della SISCA o della ASETRA (veda i relativi siti e casomai scriva loro una mail).
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano.

Domanda del 12.4.2012

Buongiorno, le scrivo per sottoporle un problema sorto al mio cagnolino. Ieri sera ci siamo accorti che c'erano delle gocce d sangue sul pavimento, e cercando da chi e da dove fossero perse ci siamo accorti che il Ns Chicchi, un pincher nano, aveva una macchia di sangue (sembra raggrumato) sulla punta del pene (parte interna) e di lì perde sangue, anche oggi è successo la stessa cosa. L'abbiamo portato dal veterinario e ci ha consigliato l' antibiotico ENROX FLAVOUR 50mg VIRBAC per 6/7 gg. Vorremmo essere tranquillizzati per la procedura adottata. Scusi l'ignoranza x i termini forse non esatti. speriamo di esserci spiegati. Ringraziandola anticipatamente le porgiamo i Ns più cordiali saluti. Gio e Leo

Buonasera, direi che al momento potete sia stare tranquilli sia dare la terapia prescritta dal collega.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.4.2012

Dottore,

volevo sapere quanto costa sterilizzare la mia cucciola di un anno.

E molto più importante, le farà male? Cosa bisogna fare dopo l'operazione?

grazie!

Alessandra

Buongiorno, i costi sono variabili da zona a zona ma anche molto da struttura a struttura sulla base della qualità dei medici e delle strumentazioni impiegate e dei protocolli applicati. Deve pertanto valutare nella sua zona chi le da maggiori garanzie e fiducia, magari faccia richiesta di preventivi scritti, valuti l'applicazione delle buone pratiche veterinarie, eccetera.
Oppure si sieda alla scrivania del suo veterinario curante - di cui mi auguro lei abbia fiducia, altrimenti lo cambi - per parlarne serenamente.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.4.2012

Salve Dottore,
Io ho un setter inglese femmina di 8 anni, la cagna vive in casa e la divide anche con un pincher femmina di 2 anni e mezzo, da qualche settimana ormai la cagna presenta un prurito continuo sulla pancia, interno coscia, schiena e parte finale della schiena. Si sono create tante crosticine, penso dovute al continuo grattarsi e mordersi, la zona interna delle cosce è arrossata e calda e ce stato un aumento di forfora nel pelo. La cagna ha appetito e non mi sembra ne stressata o altro. Aggiungo anche che la pincher non ha assolutamente nulla. Lei cosa ne pensa? che consiglio può darmi?

Cordiali Saluti
Francesca

Buongiorno, da qui posso solo dirle che ciò che descrive necessita subito di una visita veterinaria, necessita quindi di una diagnosi, quindi di una terapia e quindi di una prognosi.
"Quindi" porti il cane dal suo veterinario curante, io non faccio diagnosi via mail né prescrivo terapie, abbia pazienza, non è possibile.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 13.4.2012

Buonasera! Mi chiamo Jessica e vivo a Rapallo in un casa con giardino, con mia figlia, marito e uno splendido incrocio tra labrador e boxer d 10 mesi. Nonostante la recinzione del giardino, il cane se lasciato fuori scappa!!! Non sappiamo più che fare! Siamo costretti a lasciarlo in casa durante la nostra assenza x lavoro. E ' uno spreco con tutto lo spazio a sua disposizione!! Grazie in anticipo!

Buongiorno, credo che dobbiate modificare le recinzioni se volete lasciarlo fuori. Altrimenti contattate un medico veterinario comportamentalista per capire direttamente sul posto se ci sono problemi da risolvere.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 14.4.2012

Buongiorno sono Francesca e ho adottato da quasi un mese un cucciolina meticcia, da quando l'ho portata a casa le ho dato da mangiare le crocchette di pollo della hill's per cuccioli, qualche scatoletta al pollo della almonature e raramente mischiavo le crocchette con degli omogeneizzati sempre al pollo...da un pò si gratta spesso dietro le orecchie...tanto che ha cominciato a perder il pelo che si sta diradando fin le tempie!l'ho portata dal veterinario che le ha guardato il pelo a microscopio e le ha fatto un raschiamento...ma tutto con esito negativo...cosi mi han detto di cambiarle le crocchette con quelle al pesce mi han dato delle pastigliette e mi han detto di metterle un antiparassitario...la cucciola comunque sta bene...gioca è vivace...il problema sta solo nel pelo e la pelle non è nemmeno arrossata!anche lei pensa che potrebbe essere un'intolleranza alimentare?Grazie mille.

Buongiorno, segua le indicazioni del suo veterinario curante e veda come si evolve il problema, sempre tenedo presente di fare controlli anche dei canali uditivi (i condotti dell'orecchio esterno) con frequenza settimanale per verificare che non sia presente una otite sub-clinica o da malassezia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.4.2012

buongiorno, inanzitutto volevo ringrziarla per la sua cortesia, e poi volevo chiederle un consiglio per la mia cagnolina.
io ho una cagnolina di quasi un anno che ha problemi a stare a casa da sola..mentre noi eravamo a scuola e al lavoro lei è scappata ed è stata recuperata dai nostri vicini, lo ha fatto per alcune mattine e noi siamo stati costretti a doverla legare ogni volta che non siamo a casa; il problema è che i vicini si lamentatno perchè lei piange in continuazione per tutta la mattina e se non migliora saremmo costretti a darla via poichè i vicini non vogliono tutto questo disturbo.

lei può aiutarci?

grazie ancora per la disponibilità.

rizzo cristina
(rovigo)
veneto

Buongiorno, dovete rivolgervi ad un veterinario comportamentalista nella vostra città perchè soffre di ansia da separazione.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 15.4.2012

buongiorno
ho un westi di nome brando - 11 anni che adoro, la cagnetta del mio vicino è in calore, e lui da due giorni rifiuta il cibo allontanando la ciotola con il musetto, poi dopo un po' di pazienza mangia ma molto svogliato, lui è un mangione..però quando siamo a tavola si avvicina molto volentieri e se qualcuno della famiglia gli da qualcosa mangia..mi devo preoccupare?
grazie di cuore.
silvana di torino

Buongiorno, aspetti alcuni giorni e passerà.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  1234