**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Aprile 2012

Domanda del 15.4.2012

Dott Minetti mi scusi ma ho erroneamente inviato mail incompleta...vengo al sodo..SIUC un maschio di segugio di 7 anni da circa 4 non esce piu dal mio giardino, non frequenta altri cani per mio timore che possa avere una crisi epilettica...si perchè purtroppo l'ultimo attacco lo ebbe a pasqua dello scorso anno quando dal cancello odorova un cocker che si trovava a passare ....SIUC non ha mai crisi epilettica quando è in casa ..sta bene gioca, mangia,..ma se vede un suo simile o sente odore in mezzo all'erba di un qualcosa che lo fa emozionare gli prende attacco..fino a 4 anni fa con lui c'era anche Alice un pastore tedesco di 8 anni e da circa 4 anni è rimasto solo...

Dottore io non so cosa fare...vorrei dargli una compagnia di un altro cane prendere un cucciolo sempre di pastore tedesco...ma mi blocca il fatto di assistere ad un altra brutta crisi epilettica...e se poi ci rimane secco??

Mi aiuti a capire cosa è meglio

Cordiali saluti
CAROL

Buongiorno, queste domande deve porle al veterinario che cura il suo cane e non a me che non lo conosco. Credo sia bene capire se le crisi epilettiche sono vere e se sono scatenate davvero da fatti emotivi comunque.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 17.4.2012

Gentile Dottore ho intenzione di acquistare un cucciolo di rottweiler o di cane corso,il quale oltre a piacermi molto entrambe le razze,mi servirebbero anche da guardia alla mia casa con giardino,però non vorrei imbattermi in cani troppo aggressivi o mordaci con chichessia e difficili da gestire,sopratutto il rottweiler mi hanno detto che è un peperino,Lei potrebbe consigliarmi visto che conosce molte razze quale sarebbe meglio,non vorrei rendermi la vita troppo difficile,grazie.Ferdinando-Torino

Buongiorno, prendere un cane non è come prendere un'auto nuova e quindi la scelta di avere a casa un essere vivo e senziente non si fa come vuole fare lei, tanto meno cercando di avere le garanzie a priori su carattere ed indole. Scelga col cuore andando in giro per allevamenti italiani seri (contatti l'ENCI) fino a che non trova il suo cane, anche con la'iuto degli allevatori.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.4.2012

Buongiorno Dott.Minetti,
io ho una meticca di 5 mesi e mezzo, sembra un po un bassotto a pelo ruvido (se questo può servire), dal sesto mese in poi potrebbe andare in calore, mi potrebbe spiegare come posso accorgermene preventivamente?Avrei bisogno di sapere anche quanto dura, quando è effettivamente feconda se prima durante o dopo le perdite,quindi quando accetta il maschio, se è vero che,come dicono, potrebbe cambiare il carattere? e soprattutto se prova dolore o fastidio? come posso comportarmi per aiutarla a viverlo nel miglior modo possibile e cosa ne pensa lei della sterilizzazione?In sostanza avrei bisogno di tutte le informazioni su come funziona e come gestire il calore.
La ringrazio in anticipo per la Sua disponibilità e per il Suo aiuto.
Saluti
SIMONA

Buongiorno, ho trattato moltissime volte l'argomento, quindi può consultare l'archivio delle domande e risposte facilmente.
Credo però che il modo migliore sia parlarne con il medico veterinario che le segue il cane e quindi lo conosce bene.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 18.4.2012

Buogiorno dottore,
approfitto di questo utile servizio per chiederLe più informazioni in merito al comportamento di una delle due gatte che abbiamo a casa con noi. Nello specifico a questa gatta europea (anni 7), quasi quotidianamente accade che in quei suoi "cinque" minuti di follia nei quali corre per tutte le stanze, abbia dei brevi momenti di sosta in cui cerca di leccarsi freneticamente il dorso a sua volta soggetto a ripetuti e visibili "tremori". Solo accarezzandola vediamo che la "frenesia" subito volge al termine.
Pur consapevoli che i gatti hanno necessità, a modo loro, di sgranchirsi le ossa, ci preoccupa questo comportamento. E' da considerarsi normale?
In attesa di un riscontro, Voglia gradire i più Cordiali saluti.

Giuseppe

Buongiorno, non è possibile dare un parere su quanto lei racconta in modo consono e serio senza verificare i sintomi durante una visita clinica.
Faccia visitare il gatto ad un veterinario esperto che potrà verificare se tali tremori, o movimenti dei muscoli pellicciai, siano anormali - e da indagare - oppure no.
Saluti
Dr Emanuele Minetti Milano

Domanda del 18.4.2012

buonasera ho una micia di 10mesi è 3mesi che vve in casa con noi,però è un periodo che mi fa la pipì in vari posti tipo:nel letto della bimba,sopra gli abiti di mio marito e dietro a un mobile questo perchè?cosa posso fare?ho provato a prendere faliway ma non funziona grazie silvia

Buongiorno, se non è sterilizzata è un comportamento abbastanza normale.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 18.4.2012

Gentilissimo dott. Minetti,
mi chiamo Ivan e le scrivo a nome un amico che si trova in Gambia in missione umanitaria dove il suo cane, una femmina di un anno e mezzo, è stata investita da un'auto che le ha procurato la frattura di tibia e perone della zampa posteriore e diverse escoriazioni su tutto il corpo (opportunamente medicate). Non avendo i mezzi, il veterinario le ha inserito il perno di rito ma dice che dovrà subire un ulteriore intervento per applicare una piastra per far si che l'arto non si muova, operazione che lui non può fare perché non dispone dei mezzi.Il mio amico è partito oggi subito dopo il controllo dal veterinario dove sembra che l'osso reagisca bene ma si è presentata la febbre. Il veterinario le ha somministrato antibiotico e fornito una "scorta" per il viaggio via terra, e impiegherà due settimane prima di arrivare in spagna dove c'è un veterinario che può effettuare l'operazione per la piastra. La febbre è preoccupante? significa che è in corso un infezione?

Buongiorno, situazione complessa ed a rischio.
La copertura antibiotica è bene sia doppia ed associata ad antipiretici-antiinfiammatori.
Che sia in corso una infezione è estremamente probabile ma senza avere più dati clinici od aver visto il cane non posso dirle di più, mi spiace.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.4.2012

Buongiorno sono rossanna io ho un labrador retriver da alcuni mesi zoppica con la gamba anteriore destra il mio vetrinario a sempre detto che è artrosi ma con gli antiffiamatori non passava quindi l'ho portato da un'altro e mi a detto di andare all'università di legnaro che hanno diagnosticato artrosi ma che vorebbero entrare con la telecamera per controllare il nervo perchè secondo loro potrebbe essere quello a farlo zoppicare e quindi se fosse quello glielo taglierebbero io vorrei sapere se le tagliano il nervo al cane cosa sucederebbe.GRazie per la risposta che mi inviera

Buongiorno, credo lei debba ascoltare i colleghi specialisti dell'università che hanno visitato il cane. Io non posso dire niente di più ma solo qualcosa di meno via mail, mi spiace.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 19.4.2012

Buongiorno Dottor Minetti,
io ho una cucciola di 5 mesi e mezzo.
mangia crocchette e occasionalmente le do anche qualche scatoletta, in maniera che mangi anche un po di umido per variare.
A volte le mangia senza problemi ma spesso capita che va vicino alla ciotola annusa le crocchette e se ne va, anche se mentre preparo la ciotola ronza in torno scodinzolando quindi sembrerebbe affamata (mangià 2 volte al giorno, mattina e sera).
Se poi io vado vicino alla ciotola e ci aggiungo un cucchiaino da caffè di olio, un tarallino sbriciolato, un pezzo di ricotta o bagno le crocchette con due cucchiai di latte, allora mangia tutta la sua razione e lecca la ciotola pulendola alla perfezione. Credo quindi che lei abbia voglia di sapori diversi, forse è semplicemente viziata!ma quello che voglio sapere è se questi alimenti che aggiungo vanno bene o sono dannosi per il cane.posso continuare a mettere un cucchiaino d'olio a pasto nelle crocchette?oppure sporadicamente ricotta, tarallino o pochissimo latte, proprio per dare gusto? tenendo in considerazione che lei sta benissimo e non accusa nessun malessere nell'ansunzione di queste sostanze??grazie mille

Buongiorno, non vedo particolari problemi in ciò che lei fa e lei stessa non ne riscontra nel suo cane. Quindi direi di non preoccuparsi e casomai di riferire al suo veterinario di fiducia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.4.2012

SALVE,vi chiedo un consiglio che riguarda il mio cane di 2 ani e 8 mesi.Io dovrei lasciare italia per un mese e lascio il mio cane ad una persona.e per la prima volta che lo lascio.come mi devo comportare prima di partire?se lei e gentile a darmi un paio di consigli sarebbe fantastico grazie. UN SALUTO CORDIALE DA JESSICA

Buongiorno, prima di partire lo faccia visitare, vaccinare se serve, lo protegga per tutti i problemi (filaria, leishmania, pulci, zecche, parassiti intestinali) di base.
Poi porta la sua amica con se dal veterinario ed insieme - sulla base del cane - elaborate una strategia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 20.4.2012

salve, ho un cane di 15 anni che soffre di solitudine., i miei vicini non ci stanno piu e hanno sposto querella.. premetto che io lo lascio da solo solo le mattine quando vado fuori un paio di ore con mi figlio di 2 mesi a posti dove non posso portarlo.io ho provato di tutto(lasciarlo con la tv accessa, con dei vestiti miei.. lasciarlo a casa di conoscenti...collare alla citrionella.. ma niente.. volevo sapere se per caso esiste un corso per lui oppure un altro metodo..grazie mille

Buongiorno, lei però non ha provato l'unica cosa che doveva provare davvero, cioè una vera visita veterinaria specialistica con un comportamentalista.
E' l'unica strada percorribile.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  1234