**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Settembre 2012

Domanda del 22.9.2012

Salve dott.
vorrei porle una domanda...ho un chihuahua di 1anno e 4 mesi di 3kg (+o-) ho fatto tutti i vaccini ke doveva assumere appena preso (a 4mesi). Il Vet mi ha detto di ritornare ad ottobre x fare i richiami. Adesso vorrei sapere da lei se questi vaccini sono davvero necessari o è possibile farne a meno visto che il mio cane non esce molto spesso (circa 1/2 volte la settimana) e quando usciamo non si avvicina nemmeno ad altri cani o gatti e nn si lascia nemmeno annusare (si nasconde e ha paura)

la ringrazio per la risposta
cordiali saluti
Tina e Lucky

Buongiorno, le vaccinazioni di base vanno richiamate con regolarità almeno a cadenza annuale per i primi tempi. In base poi ai rischi epidemiologici veri si potrà decidere di allungare l'intervallo a a 2 o a 3 anni. Necessario invece sempre fare visite regolari almeno 2 volte all'anno e rispettare le date della prevenzione verso le malattie. Il suo veterinario sarà comunque disponbile a parlarne ancora.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 24.9.2012

Buon giorno, mi chiamo Monica. Vivo a Milano. vorrei iniziare un corso per diventare addestratore cinofilo ma, navigando in rete, scopro che esistono davvero tanti corsi. Sono disorientata e non vorrei spendere soldi per una qualifica che poi non ha riconoscimenti effettivi che possono aprirmi al mondo del lavoro. Sapete darmi delle indicazioni più precise di quelle che offre la rete?
Grazie per la cortese attenzione

Buongiorno, credo non sarà facile avere le informazioni che cerca perchè purtroppo ci sono moltissime figure più o meno competenti e professionali che stanno cercando uno sbocco nel mondo del lavoro in questa direzione.
Al momento direi che ci sono apparentemente quasi più insegnanti che studenti, e che in troppi si sono improvvisati facendo perdere di credibilità tale lavoro.
Posso solo consigliarle un contatto con l'Università degli Studi di Milano, ex Facoltà di Medicina Veterinaria, in via Celoria, dove esiste un settore che si occupa di medicina comportamentale da moltissimi anni.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 24.9.2012

Ciao ieri sera il mio cane e stato graffiato nell' occhio da un gatto. Cosa può succedere ha l'occhio un pò sporgente.Datemi qualche risposta....

Buongiorno, è indispensabile fare visitare quanto prima il cane in modo da valutare i danni subiti all'occhio. Nel frattempo protegga il muso onde evitare che a causa del dolore il cane si gratti la parte peggiorando moltissimo la situazione.
Tenga presente che è un danno da pronto soccorso ed il tempo è un fattore fondamentale per la guarigione.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 25.9.2012

salve la mia cagonolina da qualche giorno ha delle abbracioni sulla cute, la mia veterinaria ha fatto l'esame degli accari ed è negativo. cosa può avere? aiutatemi grazie

Buongiorno, solo la visita veterinaria può portare ad una diagnosi ed alla giusta terapia.
Una mail non può aiutarla, mi spiace, perchè posso solo scriverle una lunghissima lista di possibili cause, senza alcuna utilità pratica. Ne riparli con la sua veterinaria subito, credo sia meglio avere un dialogo molto chiaro ed aperto in questi casi.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 26.9.2012

Buonasera dottore,ho uno shihtzu di 3 anni,sabato 29 sett gli scade il vaccino obbligatorio annuale,però il 6 ottobre dovrei dargli anche il terzo ed ultimo Kardotek, li posso fare ugualmente o è' preferibile distanziarli di un po' di giorni uno dall'altro? In questo caso quale devo rimandare e di quanti giorni? Grazie arrivederci

Buongiorno, la prima cosa che le consiglio è di NON dare l'ultima dose di Cardotek ad ottobre ma di terminare la profilassi almeno il 6 di novembre.
Infatti la lunga stagione calda e la presenza di zanzare impone di andare avanti ancora: tutti questi farmaci infatti non proteggono come un vaccino "avanti nel tempo" ma solo per il recente passato.
Meglio iniziare tardi a maggio e finire a novembre che iniziare inutilmente presto a marzo, e finire rischiando una infezstazione a settembre-ottobre.
Il vaccino annuale si può fare in un lasso di tempo elastico, non scade MAI un vero giorno fisso (sono date indicative quelle che segnamo, dei promemoria), senza ansie e meglio se lontano da ogni altra terapia. Se non fosse possibile può anche però a discrezione del veterinario (che deve essere preparato e scrupoloso) farle nello stesso periodo e ravvicinate fra loro.
L'importante è quindi essere ben informati, altrimenti informarsi molto bene, chiedere bene al veterinario, e se le sue risposte fssero fumose o non molto convincenti chiedere altri pareri a colleghi diversi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.9.2012

Buongiorno dottore
mi chiamo Stefania
ho un gatto di 10 anni,all'età di 2 anni è stato castrato e dopodichè ha avuto un aumento di peso di circa 10kg.
è stato alimentato cn le crocchette della Hills light e fin qui tutto bene.
Da circa 2 anni abbiamo cambiato le crocchette con quelle della Friskies associati anke a bocconcini e abbiamo notato un calo di peso,
ora
sono 2,3 giorni che fa le feci molli e maleodoranti
e vomita le crocchette,ma non è una cosa continua
in una giornata tipo capita una sola volta
sperando di essere stata chiara nel descriverle la situazione
vorrei avere un suo consiglio

in attesa di una sua risposta
la ringrazio in anticipo
buona giornata

Buongiorno, vista l'età del gatto ed i sintomi che lei ha riportato sarebbe bene iniziare subito con una accurata visita generale dal suo veterianrio. Il problema può essere ovviamente banale ma può anche essere complesso: in particolare malattie metaboliche e/od ormonali si associano a dimagramento e diarrea.
Nel caso dovrà anche fare esami del sangue, radiografie e valutare magari la funzione della tiroide.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 27.9.2012

Buongiorno,in seguito alla visita neurologica effettuata al mio cane di 13 anni che trascina la zampa posteriore ,mi viene richiesta una RISONANZA MAGNETICA della zona rachide lombare (L4-S1) oltre agli RX gia' eseguiti, Vi chiedo consiglio SE FARLA e dove posso effettuare questo tipo di esame a Milano o a Como. x ora ho fatto fare: esame:emocromocitometrico e biochimico completo e RX torace e colonna dove risulta ( considerando i 13 anni) un'artrosi diffusa ma,mi dicono che forse ci puo' essere un'ernia o altro ,paratopia discale ifiammatoria/infettiva.
Grazie
Daniela Cantoni

Buongirono, a Milano esitono veri centri specialistici (con indirizzo neurologico puro, molti veterinari neurologi, RMN, quindi cerchi bene su internet) ove poter riferire un caso come il suo.
Se poi la RMN sia indispensabile usualmente è lo specialista a dirlo, sulla base sia dei sintomi sia delle indagini fin qui eseguite: quindi se farla o meno non è una indicazione che posso dare io ma solo chi segue - come specialista!! - il suo cane.
Può in un caso così sempre chiedere un secondo parere, estremamente legittimo, ad un collega veramente specialista (non ad un bravo veterinario generico che non aggiungerebbe nulla alla questione).
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.9.2012

Buongiorno dottore, sto raccogliendo informazioni da più parti perchè vorrei acquistare a breve un cucciolo di cavalier king. Leggo però che la razza in questione è piuttosto delicata e soggetta a patologie di non poco conto. Vorrei un suo parere in merito.
La ringrazio
Erika, Torino

Buongiorno, la razza soffre di malattie ereditarie, ma molte altre razze hano lo stesso problema.
Bisogna cercare allevatori quindi seri che abbiano selezionato bene i soggetti che alleva, anche con l'uso di test genetici.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.9.2012

la mia cagnolina ha delle abrasioni sotto il pelo a forma di bruciatura di sigaretta, la pelle in un primo momento si fa buastra e poi si formano delle croste. La pelle in quei punti ha un odore di marcio.
Ha fatto il test degli acari ed è risultata negativa.
Queste abrasioni, con il medicinale stomagil che ha iniziato a prendere regolarmente, scompaiono da una parte e appaiono in un altra, cosa può avere?

Buongiorno, difficile risponderle senza una visita "dal vivo", per quanto lei possa descrivere il problema a parole sarà sempre insufficente per fare una diagnosi, mi spiace. Credo sia meglio che lei faccia rivedere il cane al suo veterinario e nel discuta bene con lui.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 28.9.2012

il mio barboncino è da circa due anni che ha degli episodi di tosse secca che sfocia con il verso del vomito, oppure tira su con il naso facendo il rumore del russare. A volte capita che perda i sensi per pochi secondi, cade e si rialza, poi ricade e su rialza di nuovo e infine tutto passa.
l'ho portato già da tre veterinari. due escludono cause di cuore e uno pensa che sia il cuore ma la cura prescritta non ha dato grandi risultati (digitale e diuretici) così l'ho sospesa. ho fatto l'ecocardiogramma ed è risultato tutto a posto. Mi hanno proposto l'holter ma gli episodi di sincope non capitano (fortunatamente) tutti i giorni e così non servirebbe a nulla ed il costo a giorno è altissimo. Ad oggi nessuno si pronuncia ed il mio cagnolino ha sempre più attacchi di tosse (in maggior parte di notte e/o di prima mattina).
Oltre tutto è intollerante al cibo e dall'età di un anno vive a Z/D ULTRA. Ha 7 anni.
COsa posso fare? almeno per calmare la tosse che è così forte che gli leva il fiato. se può servire ho dei filmati.
Grazie, siamo disperati, Graziella (io) e Michelino (il barboncino)

Buongiorno, mi pare che nessuno abbia eseguito esami radiografici, ed una valutazione precisa di alterazioni alle prime vie aeree ed alle fauci. Credo sia proprio necessario che il cane venga sottoposto all'attenzione di uno specialista in una clinica, magari universitaria.
Se mi scrive dove abita magari posso indirizzarla al meglio.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  1234