**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Novembre 2013

Domanda del 4.11.2013

Salve,
avrei bisogno di un suo parere.
ho due gatti, un maschio di 12 anni e una femmina di 6.
fino a 3 settimane fa andavano d'amore e d'accordo, il maschio predominante .....
a causa di un'infezione all'utero ho dovuto far sterilizzare la femmina ma, dal momento che l'ho riportata a casa, il maschio non vuole più saperne.
all'inizio si azzuffavano in continuazione, poi lui ha deciso di vivere "nascoscto".
ora fa vita ritirata ..... in bagno.
il veterinario mi ha dato un farmaco da dare al maschio, zylkène; mi ha detto che agisce sul comportamento. i primi giorni di somministrazione il micio era alquanto rimbambito, così gliel'ho dimezzata.
non so se questa sia la strada giusta.
per quanto ne sappia lei è normale un comportamento del genere? quanto può durare? e soprattutto, cosa bisogna fare??
grazie mille per il suo aiuto
un salutone
Luisiana

Buongiorno, una strada potrebbe essere di mettere in casa il diffusore di feromoni felini.
Dopo un mese si vede come vanno le cose e si decide il da farsi. Mantenga anche lo Zylkène.
Saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 4.11.2013

Buonasera, ho un Labrador di 7 anni maschio con problemi allergici, sta già mangiando crocchette a base di pesce, ha escoriazioni sulle zampe, il nostro veterinario dice di metterli aureolano gocce sulle abrasioni ma continua a leccar si, c' è una pomata che si assorba velocemente e che abbia un effetto repentino? Grazie mille

Buongiorno, le consiglierei di affrontare bene il problema facendo eseguire gli esami per le allergie oppure chiedendo una visita dermatologica specialistica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 6.11.2013

Buonasera,vorrei chiederle fare un vaccino trivalente + felv in un gattino di 4 mesi senza che sia stato testato qual'ora fosse felv+ dalla nascita il vaccino felv può anticipare o scatenare la malattia leucemia felina? grazie
Cordiali saluti

Barbara

Buongiorno, è molto difficile generalizzare così, avere risposte assolute su questi argomenti. Il test infatti non è specifico e sensibile al 100%, il vaccino non copre dalla malattia al 100%; un animale affetto da FeLV può reagire in più modi in base allo stato del suo sistema immunitario. Comunque se lei vaccina un gatto FeLV positivo - quindi probabilmente destinato a non sopravvivere come un gatto normale - fa un danno "relativo" e collaterale ad una situazione già compromessa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti _ Milano

Domanda del 6.11.2013

Salve, vorrei esporle il mio problema. Il mio cane ha ormai 7 mesi, e nonostante venga portata fuori regolarmente fa ancora i bisogni in casa, soprattutto la pipi. capita anche che io la porti fuori e non faccia nulla e appena arrivata in casa si meta a fare pipi. vorrei risolvere questo problema..cosa posso fare? secondo lei è ancora normale?potrebbe avere qualche problema invece? grazie

Buonaserq, credo che serva l'intervento di un valido medico veterinario esperto comportamentalista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 7.11.2013

Salve ,
il mio coniglietto nano di circa 5 anni ultimamente si gratta spesso sul dorso,addome ecc. Non ci sono aree di diradamento del pelo e non frequenta altri animali, le uniche volte fuori casa sono in giardino ma mai in presenza di atri animali.
Mi stavo chiedendo se è normale o se è possibile che sia qualche parassita, se posso fargli qualche cosa che lo sollievi da questo fastidio prima eventualmente di portarlo direttamente da un medico.
Grazie!
Nadia

Buongiorno, deve farlo visitare quanto prima da un esperto di piccoli animali.Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 8.11.2013

Buongiorno, ho un cane meticcio di 4 anni del peso di circa 14/15 kg. All'improvviso ha manifestato difficoltà nel deambulare (soprattutto a causa della zampa posteriore destra) e ha accusato forti dolori dorsali e all'inguine. Il mio veterinario ha effettuato delle lastre da cui si evince un processo di calcificazione a carico di un paio di dischi intervertebrali, di cui uno in parte rotto in alcuni piccoli frammenti. Mi ha quindi consigliato di iniziare una terapia antinfiammatoria per una durata di 7 giorni, sconsigliandomi una operazione chirurgica. Mi chiedevo se fosse la scelta più giusta e quali sono le probabilità di ripresa.
La ringrazio anticipatamente,
Federico

Buongiorno, credo sia necessario un secondo parere con uno specialista in chirurgia e neurologia. In Italia ne abbiamo molti, e molto validi: ne cerchi uno nella sua città quanto prima, anche chiedendo al suo veterinario curante oppure all'Ordine professionale della Provincia.
Cari saluti
Dr Emanuele Mineti - Milano

Domanda del 9.11.2013

Salve Dottore, le volevo porre una domanda; ho un meticcio di circa 10 anni dorme su una poltrona, ma al mattino quando deve scendere per i suoi bisogni zoppica sempre con una delle zampe posteriori, poi dopo una mezz'ora gli passa. Cosa devo fare? e da cosa può dipendere. La ringrazio
Lello

Buongiorno, bisogna eseguire delle radiografie alla colonna vertebrale ed agli arti.
E' possibile sia una forma di degenerazione dovuta all'età avanzata che si chiama "artrosi".
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 10.11.2013

Salve, ho una micina di tre mesi..... volevo chiederle se è normale che la mia micia miagoli sempre, sia sempre iperattiva e dorma pochetto. Inoltre dorme in una casetta di plastica perché mia mamma non vuole che stia in casa, è controproducente oppure può stare li??? non mi sembra che stia crescendo molto e sono preoccupata.. nel senso è ancora piccola è normale o dovrebbe essere più grande??....
La ringrazio in anticipo per la risposta che riceverò.... Buona serata..

Buoingiorno, solo una visita veterinaria accurata potrà darle delle risposte adeguate, mi spiace.
Senza vedere l'animale si tirerebbe solo ad indovinare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 11.11.2013

Salve, volevo porle una domanda.
Ho preso da poco un gattino (una gattina, anzi) di due-tre mesi, dato che la padrona, avendola prima comprata, aveva deciso di sbarazzarsene. E' il primo gatto per me, ma non mi sta dando problemi.
L'unico punto è che quando deve mangiare e magari le sto preparando la ciotola, piange e si dispera perché devo dargliela immediatamente.
Inizialmente non mangiava croccantini, poi, sotto consiglio del veterinario, ho provato a inumidirli prima (si è scoperto che non li mangiava perché non riusciva ancora a masticarli bene) e ora, una volta al giorno mischio al secco anche una piccola porzione di umido.
Nonostante non straveda per i croccantini, continua ogni volta a piangere e disperarsi appena le preparo il cibo: una scena da stringere il cuore. Salta ovunque, si arrampica sulle gambe, con sottofondo un lamento continuo.
Ho pensato che magari in negozio non le davano da mangiare come si deve (era infatti molto piccola e anche magrissima quando l'hanno comprata) oppure non era svezzata completamente. Conosco la precedente padrona e non credo che non la sfamasse.
Mi sembra un comportamento comunque sbagliato: sembra faccia i capricci. Come correggere questo comportamento, se devo?

Distinti Saluti.
R. Carannante.

Buongiorno, difficile dirle se è solo un comportamento rituale esagerato o un vero problema comportamentale. Credo che andrà a svanire molto presto: magari aggiunga un pasto in modo da avere intervalli più brevi nella giornata ed applichi in casa il diffusore di feromoni felini.
Se avesse altri problemi a breve ovviamente dovrà farla visitare bene, anche da un comportamentista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano

Domanda del 12.11.2013

Buongiorno, ho un gatto di un anno e mezzo sterilizzato che vive esclusivamente in appartamento, il mio veterinario mi ha detto che ogni mese comunque devo mettergli l'antiparassitario in gocce dietro il collo per le pulci perchè le possiamo portare dall'esterno.
E' possibile sostituire questo prodotto insetticida con qualcosa di naturale e non nocivo come l'olio di neem, sempre che non ne possa fare a meno visto ogni volta sembra un leone e dobbiamo reggerlo in tre. Grazie
Alessandra

Buoansera, la risposta è legata all'ambiente dove il gatto vive.
Chieda bene quindi al suo veterinario.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano
Pagina  123