**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Marzo 2013

Domanda del 7.3.2013

salve dottore ho un cucciolo di pastore di 69gg e glie scoppiata la rogna il vetrerinario gli ha fatto una punturina che la devo ripetete ogni 10gg per 3 vlte piu li sto dando antibiotico sinulox va bene secondo voi

Buongiorno, credo vada bene ma non posso dire di più.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Ambulatorio veterinario
Viale Montecenri 64 - Milano

Domanda del 8.3.2013

il mio barboncino toi certe volte fa pipi rosa
e non vuole mangiare i croccantini

Buongiorno, lo deve portare a visitare da un bravo veterinario.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Ambulatorio veterinario
Viale Montecenri 64 - Milano

Domanda del 9.3.2013

Salve, avrei bisogno di un Suo parere in merito alla condizione clinica del mio cane meticcio di 3 anni. Una mattina mi accorsi che sull'occhio sinistro del mio cane è comparsa una piccola patina biancastra...da quell'occhio era uscito solo del pus giallastro/verde che si forma in continuazione a dosi ridotte dopo avergli passato per alcuni giorni della camomilla. Cosa posso acquistare al mio cane affinché questa ché secondo me è un infezione batterica, passi?

In attesa di un Suo riscontro, Le porgo cordiali saluti.

In fede

Sikorski Kamil

Buongiorno, poichè l'occhio è un organo delicatissimo deve fare visitare il cane.
Infatti solo dopo una visita veterinaria accurata e con strumenti adatti si può fare una diagnosi e quindi emettere una ricetta con una terapia.
Soprattutto quando è possibile che i suo cane abbia una forma di ulcera della cornea, davvero pericolosa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 10.3.2013

Salve Dottor Minetti, ho una meticcia di tre anni, nel mese di Aprile io e la mia famiglia purtroppo per due giorni ci dovremmo assentare e partire con l'aereo, lei la dovrò lasciare da un amica che spesso la porta a fare una passeggiata ma niente di più, sono molto preoccupata perchè non l'ho mai lasciata a nessuno, tra l'altro lei è legata a me tantissimo, le dico che mi segue ovunque quando sono in casa, questa cosa mi provoca un ansia terribile, mi dica per favore come posso fare per non farla stare male in mia assenza. La ringrazio per una sua eventuale risposta.

Buongiorno, poichè i cani non hanno l'orologio - e comunque non sanno cosa sono due giorni - lei deve consegnarlo alla sua amica come se fosse la solita passeggiata.
Solo che dalla passeggiata invece che dopo un'ora tornerà dopo 48 ore.
Niente di male, si rilassi e non trasmetta ansia a nessuno per piacere: non c'è nulla di strano nè di doloroso in tutto ciò.
Dia anche alla sua amica le cose d'uso quotidiano per ricreare in casa un ambiente tranquillo e normalità.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 13.3.2013

buona sera Dottot Minetti, volevo chiederle un consiglio, ho un cucciolo di yorkshire toy ha 9 mesi e il nostro piccolo problemino è che fa ancora la pipi in giro per casa nn riusciamo a comprendere xk dopo tanto tempo e tante prove tra pannolini giornali contentini e senza sgridarla troppo nn la fa nel posticino apposito.. abbiamo provato in ogni modo quando la fa su pannetto le diamo una ricompensa ma poi il resto della giornata la fa in giro, oppure la trattiene e quando si apre la porta della camera dei miei genitori la fa sotto il letto.. nn riusciamo a capire se siano dispetti o alrto.. cosa mi cosiglia di fare?
grazie mille Melania

Buongiorno, i cani difficilmente fanno i dispetti per come li intendiamo noi umani. E' molto probabile che abbia un disturbo del comportamento, e senza una visita completa non si può aiutare nè lui nè voi.
Cerchi quindi un veterinario specialista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 13.3.2013

Buonasera, a fine giugno dovrò viaggiare in aereo con il mio cane. Sarà un viaggio lungo, di 13 ore. Cosa mi consiglia? Come posso prepararlo psicologicamente al distacco? Lui è già abituato agli spostamenti, ha fatto lunghi viaggi in treno, in macchina, in autobus... Insomma, lo porto ovunque, stiamo sempre insieme. Peccato io non possa portarlo con me in cabina... Ho mille dubbi e perplessità. Alcuni consigliano calmanti naturali... ma ho comunque molta paura e ansia. Grazie per l'attenzione.

Buongiorno, deve essere il suo medico veterinario curante a stabilire il migliore iter conoscendo il cane.
Meglio magari fare un vero check up prima della partenza e cercare di pianificare l'uso eventuale di prodotti che possano aiutare il cane durante il lungo viaggio nella stiva, anche provandone efficacia o effetti collaterali prima.
Se fosse un viaggio di pochi giorni le consiglierei di nemmeno portarlo, affidandolo quindi o ad amici od a professionisti (pensione, dog sitter), diversamente faccia le cose per bene.
Dr Emanuele Minetti
Viale Monte Ceneri 64 Milano

Domanda del 17.3.2013

Salve. Mi chiamo Stefania. ho un gatto di 8 anni di circa 4-5 chili di peso, in ottima salute tutto l'anno tranne a primavera quando comincia a leccarsi insistentemente il pelo e lo stacca con la bocca a ciuffi. Tutto ciò avviene ormai da tre anni, portandolo dal veterinario ci è stato detto che potrebbe essere stress e in effetti guardando su internet tutti dicono che questo disturbo deriva dagli attacchi d'ansia. é possibile tutto ciò??? c'è un rimedio per curarlo? Grazie

Buongiorno, se il prurito si presenta regolarmente e stagionalmente è possibile che non sia quello che viene definito "stress" (in modo non molto corretto) ma che sia invece una forma di allergia stagionale. Voglio in questa occasione sottolineare che come la primavera è l'inizio di una stagione di allergie per noi uomini (con molti sintomi diversi possibili, dalle riniti, alle congiuntiviti, alle dermatiti...) lo è anche per i nostri animali domestici, in particolare per il cane, il cavallo ed il gatto.
Quindi è facile che il suo gatto sia diventato "atopico vero" negli anni, ed in presenza di un determinato polline (od altro, cosa da indagare) manifesti un intenso prurito che lo porta a leccarsi con foga ed a autotrumatizzarsi.
Sparita la causa sparisce il sintomo prurito e lui torna normale.
Sarebbe pertanto meglio rivolgersi ad un veterinario che si occupa di dermatologia e sottoporre l'animale ad esami per le allergie, oggi molto validi ed utili per mettere a punto una vera terapia mirata con la desensibilizzazione.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 - Milano

Domanda del 18.3.2013

Buongiorno, ho un gatto che mordicchia di tutto ma il problema e' che poi ingerisce quello che morde (pezzi di peluche, di bambole, e poi piume che toglie dal divano e tutto quello che trova in giro). È già stato operato di recente per un'ostruzione intestinale dovuta al piedini di un peluche, ma appena e stato bene ha ripreso a farlo. C'è un modo per farlo smettere?! Grazie. Cristina

Buongiorno, credo francamente che sia necessario verificare come prima cosa se il problema deriva da un disturbo vero, cioè per esempio una pica per una gastrite cronica od per altre cause.
Escluso si tratti di una malattia organica "vera" deve rivolgersi ad un medico veterinario esperto in medicina comportamentale felina che venga al vostro domicilio per una visita molto approfondita.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 18.3.2013

salve Dottor Minetti,
ho un pastore tedesco di quasi un anno,oggi mi sono accorta che nella cute della coscia aveva il pelo rialzato (come quando si lecca e si gratta)con la cute che si vedeva...mi avvicino a lui per vedere meglio,solo che appena gli toccavo la coscia scappava,poi con un pò di coccole sono riuscita ad avvicinarmi,ha il pelo appiccicato alla cute e appena l'ho sollevato è uscito un pus verde e ha cominciato a leccarsi,ho paura sia leishmaniosi,cosa mi consiglia???
In attesa di un Suo riscontro, Le porgo cordiali saluti

Buongiorno, serve una terapia antibiotica e lavaggi specifici, ma tutto in seguito ad una vera visita clinica dal suo medico veterinario onde scoprire la causa vera del problema.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 19.3.2013

SALVE DOTTORE
HO UN CUCCIOLO PINCER DI TRE MESI
IL VETERINARIO HA FATTO IL 1 PRIMO VACCINO
IL 04/03/13 (EURICAN EPTA CHPPI2-L)
E' DAL 15/03/13 CHE IL CANE HA INIZIATO CON VOMITO E DIARREA EMORRARGICA LO STO CURANDO CON PLASIL MALOX E BACTRIN
IL VOMITO SI E' CALMATO MA LA DIARREA NON ANCORA
FA ANCHE 15 SCARICHE AL GIORNO
MI DEVO PREOCCUPARE
IL CUCCIOLO E' STATO COMPRATO IN UN NEGOZIO A NAPOLI (CREDO CHE SIA UN CANE IMPORTATO DALL'EST DOPO CHE HO VISTO IL SERVIZIO DI STRISCIA LA NOTIZIA) SECONDO LEI PUO' AVERE IL CIMURRO?

Buongiorno, mi spiace rispondere su un caso urgente così in ritardo ma i miei consulti non sono mai impostati su fornire diagnosi via mail ma solo consigli ed indirizzi di comportamento. Spero nel frattempo la cosa si sia risolta bene.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano
Pagina  1234