**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Maggio 2014

Domanda del 13.5.2014

Buongiorno dottore,ho un cane di piccola taglia che vive in appartamento e fa 4 passeggiate al giorno sempre al guinzaglio. Volevo chiederle ogni quanto va fatto il vaccino per la leptospirosi? Una volta l'anno fa il nobivac ceppi e 2 volte l'anno (ogni 6 mesi il nobivac lepto).Lei mi consiglia di continuare così o posso far fare la leptospirosi una volta all'anno?Le chiedo questo perché non vorrei fare troppi vaccini se non sono proprio indispensabili. La ringrazio anticipatamente cordiali saluti Alfredo.

Buongiorno, in base a dove vive ed a quali "vacanze" fa il cane si costruisce il programma vaccinale.
Quindi in accordo col suo veterinario dovete stabilire a quali rischi viene esposto durante l'anno e decidere i richiami con che cadenza effettuarli.
Non si può applicae una regole uguale per tutti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 13.5.2014

Buonasera,
Ho cambiato da circa due settimane il cibo secco al mio cane e ho notato che il suo alito é diventato cattivo, nono stante ogni giorno gli lavi i denti e gli dia stick apposta per i denti.
Da cosa può esser dato?
Devo ritornare a usare il cibo di prima?
Secondo lei, é meglio se lo porto dal mio veterinario di fiducia?
La Ringrazio anticipatamente
Cordialmente
Martina

Buongiorno, può ovviamente essere il cibo nuovo: provi a tornare al precedente e se la situazione non migliora ne parli col suo veterinario di fiducia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 14.5.2014

salve mi chiamo francesca e ho una cagnolina di chiwawa di 7 mesi...l'ho presa che aveva due mesi ed era dicembre,viste le temperature fredde gli ho imparato a fare i bisogni nella sabbietta e lei ha subito imparato...il problema che ora che ha 7 mesi e inizia l'estate vorrei imparasse a fare i bisogni fuori ma non lo fa....(ad. esempio lei esce perche ho un giardino immenso, gioca , corre ma non fa bisogni finche non trova la sua sabbietta,....o anche se andiamo in giro posso mancare anche tutto il giorno, ma lei mantiene i bisogni finchè non rincasiamo e solo allora va nella sua sabbietta....cosa posso fare?)
poi per ascoltare è premurosa a me basta dire ahio e lei corre perchè sa che io ho bisogno di lei,ma se la sgrido mi sente al momento ma dopo fa di testa sua... cmq il problema x me fondamentale sono i bisogni...perchè nonostante il vantaggio di non fare niente nelle case delle persone o nei posti dove devo portarla vorrei imparasse ad uscire fuori....AIUTOOOOOOOOOOOOO GRAZIE IN ANTICIPO

Buongiorno, deve consultare un veterinario comportamentalista e con lui, dopo una accurata visita, trovare la soluzione migliore.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 16.5.2014

Buongiorno gentile Dottore,
ho un pastore tedesco di quasi 13 anni che da qualche mese ha iniziato a camminare più a fatica; comunque si alza da solo da terra, sta seduto normalmente, solo non riesce più a saltare sul divano e fa fatica a salir le scale. A gennaio il vet aveva dato Rimadyl per 7-10 gg (soltanto 1 cp, invece delle 3 che dovrebbe prendere per il suo peso perchè riteneva che la situazione non fosse ancora così compromessa). Da qualche gg però ho notato che ogni tanto tiene la coda sollevata, soprattutto quando si alza da terra, per pochi minuti, poi torna alla posizione normale. A volte non lo fa in tutto il giorno, ma la cosa mi insospettisce.
Per conoscenza, abbiamo appena fatto ematochimici completi. Tutto nella norma, tranne leggeri scostamenti nei valori sotto riportati:

HGB 18,2 (12-18)
MCHC 38,5 (30-37,5)
ALT 118 (10-100)
CHOL 354 (110-320)

Il vet ha detto che è un pochino alto il cortisolo (me ne ero accorta perchè beveva un po' piu' del solito, ma non sopra 1,2 lt al gg), però niente di eccessivo quindi nessuna terapia.

In conclusione: converrà ripetere l'antinfiammatorio, magari aumentando la dose? O altro?

Tante grazie per la sua risposta.
Sonia

Buongiorno, credo che la cosa migliore sia seguire le indicazioni del suo veterinario curante senza cercare altrove risposte che difficilmente faranno bene al cane.

Piuttosto chiedete a lui se ritiene opportuno eseguire esami collaterali (TAC per esempio, o risonanza) ed eventualmente una visita specialistica con un neurologo, od un ortopedico, di alto livello.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.5.2014

Buongiorno, spero in un vostro consiglio. Ho una meticcia di un anno e tre mesi che pesa circa 9 kg. L'anno passato, durante il periodo estivo, venne punta da un calabrone e il veterinario del luogo mi fece applicare subito dell'amminiaca in stick e mi fece somministrare del bentelan via orale. Sperando che non accada la medesima cosa vorrei sapere che dose di bentelan, eventualmente, somministrare in caso di punture di insetto quali api, vespe e calabroni.
Grazie in anticipo per la risposta
Piero

Buongiorno, vada dal suo veterinario curante - che conosce il cane!! - e ponga a lui la domanda, con la preghiera di scrivere una ricetta con le dosi ed i farmaci migliori.
Credo sia la strada migliore per andare in vacanza più sereni.

Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 21.5.2014

Buongiorno, vorrei esporre il problema che ho da un paiodi giorni riguardo le mie gatte. Fino a qualche giorno fa aveo anche un gatto maschio che però è morto e ora sono rimaste 2 gatte esattamente madre e figlia... sono sempre andate d'accordo, solo che giorni fa in giardino è arrivato un nuovo gatto presumo maschio e ho trovato le 2 gatte che soffiavano contro di lui.. tolto il gatto ho messo le 2 gatte in casa dove però hanno iniziato a soffiarsi a vicendae addirittura la più piccola attaccava la madre. Sono stata costretta a separarle ma non posso andare avanti così, le 2 gatte non vogliono sapere di andare d'accordo.. da che dipende? c'è soluzione? non so più che fare. Grazie

Buongiorno, alterati i rapporti fra singoli e di branco precedenti si sta stabilendo un nuovo asse, gerarchico e comportamentale.
Deve applicare in casa il distributore ambientale di feromoni felini e verificare se le cose migliorano o meno.
Altrimenti deve contattare un collega esperto in comportamneto per una visita domiciliare.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 21.5.2014

Salve dottore, mi chiamo Teresa e il mio gatto che ha 4 anni è libero di uscire motivo per cui ho dovuto da subito usare antiparassitari come lo strongold o advance (se non ricordo male) per proteggerlo oltre che da pulci e zecche anche dagli acari delle orecchie. Ha sviluppato però una forte allergia e l'ultima volta che ho usato lo strongold gli si è formata una brutta ferita dolorosa sulla schiena per cui gli ho dovuto somministrare anche un antibiotico. Mi può indicare un'alternativa valida? Il frontline serve a poco e so che a lungo andarequesti acari sono pericolosi per il suo udito. Grazie in anticipo.

Buongiorno, credo che serva prima una visita completa dal suo veterinario e poi si deve decidere col suo aiuto da cosa e come proteggere il gatto.
Non esiste il prodotto perfetto per tutti, e non esiste quello più forte. Deve eviatre di fare automedicazione in un caso così.
Io peraltro non posso, ne credo sia giusto, fare una prescrizione online senza conoscere un pazente che già ha avuto problemi come il suo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 24.5.2014

Buon giorno dottore...
le pongo un quesito che riguarda sia la tutela dell'animale che l'igiene ambientale...
ho un vicino che lascia 24 ore al giorno 2 pitbul su un balcone stretto e lungo e di pomeriggio batte il sole...
io sto male a sentire i guaiti tristi di questi cani...inoltre siccome si cura di pulire una volta al giorno...per il resto del tempo questi vivono passeggiando nei loro escrementi...
le mie domande sono...si può far vivere due cani in questo modo?...e siccome il balcone è proprio sotto le mie finestre...le feci che fermenteno possono creare situazioni di malattia per i cani e per noi che viviamo al piano di sopra?...grazie mille per la cortesia

Buongiorno, è vietato per legge ed il proprietario è penalmente perseguibile se lei chiama la polizia locale, che deve uscire e fare accertamenti e contestazioni di rito.

Evito di commentare la questione perchè userei parolacce e basta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 26.5.2014

buon giorno,il mio gatto ha un nodulo come una palina nela parte sinistra del collo,puo esere qualcosa di grave? lui mangia,si lava pero non vuole andare fuori e sta in casa a dormire,e cosi da 2 giorni.non posso andare a una visita perche lui ha paura,posso darli un antibiotico,qualcosa??grazie

Buongiorno, serve assolutamente una visita invece, anche se il gatto ha paura, perchè può essere un tumore grave.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 27.5.2014

Buongiorno Dr. Minetti, le scrivo perchè una Sig.ra ha una chihuahua che a giugno avrà dei cuccioli e mi ha proposto di prenderne uno che mi darà dopo 30/35 gg dalla nascita al costo di 400,00 euro senza vaccinazioni/microchip e sverminazioni. Sinceramente sono un po scettica perchè so che i cuccioli hanno bisogno di un periodo di svezzamento. Lei cosa mi consiglia.
Ringrazio e saluto.
Olga

Buongiorno, le dico che ha ragione lei.
Staccare così presto i cani è sbagliatissimo.
Trovi comunque un bravo veterinario vicino a casa sua per andare a verificare dal vivo cosa fare in un caso come questo. Via mail non posso mandare decine di righe per indirizzarla al meglio.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano
Pagina  123