**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Settembre 2014

Domanda del 9.9.2014

buongiorno,mi chiamo mauro e ho in libero affido, un pastore maremmano di circa 4 anni, ho visto che negli ultimi due giorni, il cane resta sempre sdraiato, come se avesse difficolta a al
zarsi e gli mancassero le forze nelle zampe posteriori, mangia pochissimo,e anche se gli dai un biscotto non si alza scodinzola e aspetta che sia tu a portarglielo mentre lui rimane sdraiato, cosa mi consiglia di fare?

Buongiorno, mi auguro che lei nel frattempo abbia ricoverato il cane in una clinica veterinaria.
Altro non c'era da fare.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 10.9.2014

Buonasera,

sono quì per chiederle un aiuto. Ho una gatta persiana che ho notato che ha dolore sotto il polpastrello della zampetta posteriore. L'ho ispezionata e ho notato che la radice di due unghie sono violacee come il colore di una ecchimosi. Le unghie non sono incarnite. L'ho disinfettata e le ho tagliato le unghie più corte. Cosa potrei darle per guarirla ?
Le sarei grato se mi vorrà dare qualche consiglio e cosa darle per guarirla. Grazie.
Patrizia

Buongiorno, senza una vera diagnosi non si può mai dare una vera cura, mi spiace.
Io dalla sua mail non posso fare la diagnosi e neppure dare una terapia.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 12.9.2014

Buongiorno,
ieri ho trovato morta nel mio giardino la mia gatta di 11 anni
l'ho osservata bene nn era ferita aveva gli occhi e bocca chiusa
la coda alta e il mento alto.Scrivo questa email perché non mi ha dato cenni
che stava male o quant'altro.
Mangiava (non tanto ma ha sempre mangiato la sua dose) beveva regolarmente e
faceva i bisogni
in maniera regolare nella lettiera.(ed anche fuori casa) Ultimamene le feci
erano poche ma stando fuori
tutto il giorno le faceva (penso fuori).L'anno scorso ha avuto un ictus come
ha detto il veterinario non vedeva
piu' e tremava e con le cure e' tornata a vedere ed essere come sempre.
Ultimamente stava ad oziare per il caldo fuori
ma appena mi vedeva arrivare mi veniva incontro tranquilla e saltellante.Forse
non l'ho capita ma questo e' quello che ho potuto osservare.Potrebbe aver avuto
un ictus forte ed ' e' morta?scusatemi ma non mi so dare pace all'idea di aver
trascurato qualcosa mi addolora....moltissimo..
Vi ringrazio in anticipo per la risposta
cordiali saluti
Francesca

Buongiorno, se la situazione clinica appariva normale da come scrive lei non deve farsi alcun problema.
Infatti come le morti improvvise capitano a noi umani capitano anche ai nostri animali, mammiferi come siamo noi.
Non tutto si può curare, non tutto si può prevenire, non tutto si può prevedere.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 14.9.2014

Salve mi chiamo Luigina ho un amstaf di 4 anni da un po di tempo mi fa pipi in casa anche se e appana stato fuori non riesco a capire il motivo ho provato a sgridarlo ho usato il repellente ma non e servito a niente cosa posso fare?? Tyson cosi si chiama sa che ha sbagliato perche quando gli chiedo coda hai fatto lui si rifugia sul suo tappeto e abbsssa lo sguardo! Vi ringrazio anticipatamente x il vostro aiuto non riesco piu a gestire la cosa. Cordiali saluti!

Buongiorno, credo sia bene che lei lo porti da un bravo veterinario per capire se siamo davanti solo ad un problema comportamentale (sessualità problematica, ansia da separazione eccetera...) oppure se sotto questo fatto non ci sia una vera malattia (alla vescica, ai reni, ormonale, eccetera eccetera).
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 16.9.2014

buonasera dott. Minetti
le chiedo gentilmente un suo consiglio; stò curando da più di 1 mese con prodotti naturali acquistati nel negozio croce azzurra della mia città, il mio cane che per la prima volta presenta in vari punti del corpo una forma di dermatite ossia la formazione di croste da piccole a dimensioni più grani che gli creano prurito e che in molte occasioni durante il giorno fanno sì che il cane spesso si gratta e si lecca in maniera compulsiva.
ora mi vedo costretta a risolvere al più presto il problema perchè suppongo lui provi un forte disagio. il cane dall'ultima visita effettuata a fine febbraio scorso dopo un intervento stà bene nonostante i sui 10 anni, segue una dieta bilanciata ed è un cane molto buono e tranquillo. le chiedo quindi se a questo punto dopo aver tentato con spray secchi e gocce inserite sul cibo non sia il caso di passare a medicinali più incisivi perchè in tutta onestà mi fà male vederlo continuamente grattarsi e leccarsi con insistenza.
la ringrazio fin d'ora se sarà così cortese da rispondere alla mia domanda.

un caro saluto.

kelly

Buongiorno, il problema è che il suo cane non ha solo un SINTOMO (prurito) ma anche una MALATTIA SISTEMICA.
Per poterla curare bisogna seguire un iter preciso:
Visita-> Esami diagnostici (se necessari)-> Diagnosi precisa-> Terapia mirata.

Se lei non segue l'iter medico corretto in questo preciso ordine fisso non modificabile (MAI!!!!) portando il cane da un bravo medico veterinario dermatologo non curerà il suo animale ma andrà solo a tentativi facendolo soffrire inutilmente, e pure tanto.
Senza contare che più passa il tempo e più difficle sarà risolvere il problema bene.
Non esiste la medicina-fai-da-te, mi spiace.
Essa è una vera scienza che è già difficilissima per chi la ha studiata per decenni con fatica ed impegno, si figuri per un profano!
Senza competenze serie non si va da nessuna parte ed infatti il suo cane sta male da mesi.
Questo atteggiamento non è giusto per il benessere dell'animale, mi spiace stigmatizzare così.
Cambi strategia e veda di fare quindi le cose come vanno fatte, mi dia retta.
Saluti

Dr Emanuele minetti
Milano

Domanda del 16.9.2014

Buona sera dottore ho un cane di razza bulldog e da pochi giorni è stato dimesso dopo un colpo di calore che ha causato quasi la morte del cane salvato a pelo ,le analisi del sangue erano sballatissime e il veterinario è intervenuto con flebi che dopo due giorni hanno fatto reagire il cane in maniera positiva.il cane mangia va di corpo ed è tranquillo come nella normalità ,ma questa mattina l ho trovato che vomitava giallo io credo succhi gastrici.sta prendendo una pastiglia al giorno di kardivan e come effetti collaterali c'è scritto vomito ...come mi devo comportare???sono allarmata da tutto xché avendo visto il cane quasi morire ho sempre paura di trovarmi sorprese ...spero lei riesca a tranquillizzarmi.può avere dei danni permanenti un cane dopo il colpo di calore??attendo una sua risposta grazie .vordialmente saviana barbato

Buongiorno, credo che lei debba riportare subito il cane ai colleghi che lo hanno visitato e curato, io non so come aiutarla e nemmeno posso tranquilizzarla via mail.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.9.2014

salve, stamattina ho portato il mio shitzu di 8 anni dal veterinario perche ho notato un gonfiore sulla punta del pene e goccioline di sangue che ne venivano fuori..l ho portato immediatamente dal mio veterinario che mi ha dato una risposta orribile..e un tumore..per di piu adesso ha un infezione, di conseguenza mi ha dato una cura per 15gg: baytril 50mg 1 compressa al giorno e deltacortene 5mg mezza compressa al giorno x la prima settimana e poi sempre mezza compressa ma a giorni alterni per la seconda settimana. dopo questi 15gg di cura devo tornare dal veterinario per vedere se l infezione e andata via e programmare l intervento. voglio essere consapevole gia da adesso in merito alla percentuale di probabilita ke vada tutto bene, eventuali rischi ecc.. grazie anticipatamente.

Buongiorno, la prognosi dipende solo dal tipo di neoplasia dopo l'esame istologico.
Quindi dopo l'intervento il collega farà eseguire un apposito test in un laboratorio, e solo sulla base di quello che referterà il veterinario patologo si saprà tutto.
Di solito si tratta di problemi non particolarmente gravi, ma prima non si può mai dire.
Mi faccia sapere la diagnosi precisa.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.9.2014

Buongiorno dottore.
Abito in campagna toscana. Ho due pastore tedeschi. Tutti i giorni quando gli porto fuori la prima cosa che loro fanno è cercare escremento di gatti per mangiarglielo. Lo stesso fanno con gli escrementi di cinghiali.

anticipatamente La ringrazio se Lei ci potrebbe suggerire cosa posiamo fare.
Grazie.
Costanza

Buonasera, ritengo ci sia ben poco da fare tramite una semplice mail.
Esistono polveri/integratori da mescolare al cibo (chieda ricetta al suo veterinario) ed altri sistemi di correzione comportamentale che però deve farsi dare da un veterinario specialsita dopo un'esame della situazione clinica attuale.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.9.2014

Le chiedo solo se posso dare al mio cane che soffre di insufficienza cardiaca il farmaco ALDACTONE 25 mg in un'unica soluzione la mattina (due capsule) invece che la mattina e la sera come mi ha prescritto il mio veterinario. Quale potrebbe essere la controindicazione di tale soluzione visto che abito a Lecce dove fa' ancora caldo?
Il problema e' che il cane vive in campagna e per andarci due volte al giorno faccio 50 km.
Grazie
Adriana Palmisano

Buongiorno, assolutamente no.
Lei ha un cane cardiopatico e le terapie non vanno mai cambiate se non dal veterinario curante.
E comunque 2 insieme sono troppe e durano troppo poco, alzando quindi i rischi per il cuore malato del suo animale.
Ne parli con il suo veterinario, mi pare l'unica soluzione.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano

Domanda del 17.9.2014

Buonasera. Ho una cagnolina pincher non di razza pura dell etá di 5 anni e mezzo. Da un mese noto che la sua zampina anteriore destra, quando lei è seduta, trema e stenta a mettere il peso su di essa. La tiene un po' piegata. Inoltre zoppica da qualche giorno e ritrae la zampina quando cammina. Spero vivamente di ricevere dei consigli su come potermi orientare. Ho controllato sotto il polpastrello ma non ha nulla. Comunque dato il tremore non sô se magari possa essere dovuto a problemi articolari o muscolari? Attendo risposte. Grazie mille per l attenzione
Cordialmente

Buongiorno, lei deve semplicemente fare visitare il cane da un bravo collega per capire se il danno attuale sia importante o meno.
Da sola non può nè fare una diagnosi nè pensare ad una cura che segue sempre il nome della malattia e non può mai precederlo.
Saluti
Dr Emanuele Minetti
Milano
Pagina  1234