**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Maggio 2015

Domanda del 5.5.2015

Quando smette di crescere un cane?

Buongiorno,
in realtà la domanda non ha che una risposta: dipende dalla razza e dal contesto di vita del cane.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico Veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 8.5.2015

Egregio dottor Minetti,
Avrei una domanda che riguarda la trasmissione della felv: è possibile trasmettere la malattia al gatto se mi capita di accarezzare e stare vicino ad un gatto felv positivo? Voglio dire, esiste il rischio di trasmissione se poi torno a casa e accarezzo il mio?

La ringrazio per il suo servizio

Buongiorno, anche se minimo il rischio esiste perché la trasmissione della FeLV avviene con anche la saliva del gatto infetto/malato.
Ovviamente in tutto questo esiste il lavarsi benissimo le mani, avere una ottima igiene personale, fare attenzione a ferite eccetera.
La possibilità di contagio indiretto resta bassa ma non è zero.
Bisogna parlarne con i veterinari curanti.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico Veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano

Domanda del 8.5.2015

Salve dottore ho un gattino di 6 anni che vive con me in casa. Ogni tanto esce nella veranda dietro casa che è recintata e fatta di cemento. Vorrei, da lei un consiglio su come poter igienizzare, possibilmente in modo naturale, questo pavimento di cemento per non far prendere infezioni al mio gattino. Grazie.

Buongiorno, se il pavimento è lavabile deve solo pensare a tenerlo pulito con acqua e normali detersivi non aggressivi né irritanti.
Lavi quindi tutti i giorni, direi che è la cosa migliore e più utile, perché igienizzare/sterilizzare all'aperto è francamente impossibile (ed inutile).
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 11.5.2015

Buongiorno Dottore, mi hanno regalato una cagnolina meticcia di 7 settimane che attualmente pesa 2.5 kg. I genitori sono entrambi di taglia piccola la madre sugli 8kg ed il padre sui 12kg.volevo sapere più o meno quanto diventerà grande. grazie
Donato

Buongiorno, lo deve chiedere al veterinario che la visiterà la prima volta.
Per me è impossibile dire qualunque cosa.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 12.5.2015

Buon giorno dottore, mi chiamo roberto ed ho un amichetto di 10 Kg (meticcio) preso in affidamento dal canile comunale di Roma.
La mia curiosità è la seguente: stavo mangiando una carota, quindi pulita e lavata, me ne è caduto un pezzetto senza che me ne accorgessi, dopo poco ho visto il mio amichetto Vasco, gustarsi quel pezzetto di carota sgranocchiandolo. Può essere nociva la carota per i cani, oppure verificato il gradimento può essere usata per piccolo premio e condivisione? Forse è un quesito stupido ma sarei grato se ricevessi una sua risposta. La ringrazio anticipatamente e saluto,
Roberto Remoli

Buongiorno, può darla da mangiare con buonsenso ed attenzione come tutti i cibi.
Il troppo stroppia.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 17.5.2015

Gentile Dottor Minetti, ultimamente la convivenza tra i miei quattro cani maschi adulti, evidenzia episodi di lotta improvvisa. Sono riuscita a " placarli" buttandogli acqua addosso. Vorrei però sapere se un fischietto a ultrasuoni potrebbe essere efficace per poter ottenere lo stesso risultato. La ringrazio anticipatamente.
Marirosa

Buongiorno, usi subito i feromoni felini e si rivolga ad un comportamentalista bravo.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 18.5.2015

sALVE, AVREI UN QUESITO DA CHIEDERLE, HO UNA LABRADOR DI 7 ANNI CHE è UN SOGGETTO ALLERGICO, ED IPERSENSIBILE, E MANGIA SOLO CROCCHETTE IPOALLERGENICHE (CAMBIANDO SPESSO LA FONTE PROTEICA E QUINDI IL GUSTO) PERCHè INTOLLERANTE A MOLTE PROTEINE ANIMALI COME POLLO MANZO ECC, CHE LE PROVOCANO L'OTITE DA MALASSEZIA; DA 5 MESI L'HO STERILIZZATA PERCHè DOPO LA GRAVIDANZA AVEVA CONTINUE MASTITI PRODUCENDO SIERO E LECCANDOSI DI CONTINUO LE MAMMELLE PROVOCANDOSI COSì UNA FORTE DERMATITE.
ADESSO, CON L'AVVENTO DEL CALDO (E DELLE ALLERGIE) SI RIPRESENTA L'ORMAI CRONICO MAL D'ORECCHIO CON TANTO DI SPORCIZIA NEL PADIGLIONE AURICOLARE, MA SOPRATTUTTO UNA FORTE DERMATITE CON ARROSSAMENTO DELLA CUTE OVUNQUE (ORECCHIE, VENTRE, CODA) CON PRURITO. IO COME SEMPRE LE SOMMINISTRO IL CLASSICO CICLO DI CORTISONE (3 FIALE IN 3 SETTIMANE) E L'OTOGENT NELLE ORECCHIE, MA COME POSSO FARE PER RISOLVERE DEFINITIVAMENTE IL PROBLEMA INVECE DI SOMMNISTRARLE SOLO MEDICINALI CHE TAMPONANO SOLO L'EMERGENZA IN MODO TEMPORANEO? GRAZIE MILLE.

Buongiorno, deve sicuramente rivolgersi ad un medico veterinario esperto o diplomato in dermatologia (veda la società SIDEV per esempio per nominativi).
La terapia che lei usa è solo sintomatica ma si può ovviamente fare di più utilizzando la desensibilizzazione specifica come per noi umani.
Le armi oggi in nostro possesso sono molte e anche molto più efficaci.
Le usi quanto prima.
Cari saluti.
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 22.5.2015

Le vorrei, gentilmente, chiedere un parere riguardo la mia situazione.
dopo un'ecografia hanno trovato delle masse epatiche sospette per neoplasia al mio incrocio san bernardo-maremmano di 9 anni, femmina e non sterilizzata.
è stata fatta solo un'ecografia. Alla palpazione hanno anche notato dei tumori mammari e hanno supposto che quelle viste in ecografia fossero metastasi al fegato da carcinoma mammario.
ho due dubbi al riguardo:
1- i tumori mammari nei cani possono dare metastasi epatiche (una massa era abbastanza grande, di circa 3cm secondo il vet)

2- hanno nutrito il cane per 6 mesi, in mia assenza, con crocchette di più bassa qualità rispetto al suo solito, comprate in un supermercato e prodotte dalla giuntini, ci può essere una correlazione tra il tumore e questo periodo di alimentazione di scarsa qualità? questo tipo di alimentazione non è stata somministrata in questi ultimi mesi, in quanto da 5 mesi ha ricominciato con le solite crocchette di qualità.
grazie e distinti saluti

Buongiorno, davanti a sospetti di diagnosi così importanti oggi non si può solo affrontare la questione con delle supposizioni.
Bisogna avere delle diagnosi complete, quindi durante l'ecografia bisogna raccogliere cellule dal fegato e farle analizzare per avere la natura precisa, o quantomeno più precisa possibile, delle masse. La stessa cosa vale per le masse mammarie.
Esistono protocolli precisi oncologici.
Pertanto le consiglio un consulto con un collega esperto in oncologia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 23.5.2015

Gentile Dr.Minetti, vorrei da lei un consiglio: ho una gatta di 4 gatta che pesa 10 chili, sterilizzata e molto pigra ma dolcissima. Da più di un anno ha periodici episodi di cistite, è sempre sotto cura con antiacidificanti e all'occorenza con antibiotici per contrastare l'infezione...a volte le dò anche i fermenti lattici e ovviamente l'alimento solo con prodotti medicali e faccio in modo che beva a sufficienza...per adesso sta bene ma l'ecografia ha evidenziato reni sani ma sabbiolina nell'uretra...la mia domanda è la seguente: è possibile farle una lavanda vaginale per aiutarla a disinfettare internamente?
La ringrazio e la saluto cordialmente
Teresa

Buongiorno, il problema principale è che l'obesità è una delle cause predisponenti a ciò che la sua gatta manifesta.
Credo comunque che sia necessario un approccio molto serio ed integrato multi-specialistico per arrivare a una situazione sostenibile di benessere, al momento carente.
Le ricordo infatti che un aumento di peso così marcato (più del 100% del peso normale) non è uno stato fisiologico ma una vera malattia da affrontare seriamente con dedizione ed attenzione quotidiana.
La predisposizione alla struvite riconosce poi una causa in parte pare genetica non affrontabile in alcun modo.
Il lavaggio vescicale è una delle pratiche mediche attuabili ma bisogna che sia eseguito in una clinica con i dovuti strumenti e crismi.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 24.5.2015

Buongiorno volevo porle un quesito, ho un maltese di 15 anni che soffre di demenza senile ed ha un brutto soffio al cuore , ogni giorno li do mattina e sera 1/4 di Vitofyllin. Due giorni fa abbiamo fatto una passeggiata un po' più lunga rispetto a quella che facciamo di solito, dal giorno successivo alla passeggiata il cane trascina le zampe posteriori. Oggi l'ho portato in giardino e ha fatto 3 passi solo poi o le trascina oppure gli sostengo io i fianchi. Al mio vecchio cane ( di taglia grande) facevo le iniezioni di bentelan, dice che posso iniettare anche al mio anzianotto di 15 anni? Grazie mille Aly

Buongiorno, direi che se lei vuole bene a questo povero cane anziano invece di scrivere a me deve portarlo subito in una struttura veterinaria per fare una diagnosi e verificare se esista una terapia che gli faccia fare almeno gli ultimi tempi della sua lunga vita decentemente.
Si muova per non fare ulteriori errori.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Medico veterinario
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com
Pagina  123