**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2015

Domanda del 2.6.2015

Salve. Ho trovato un gattino. Il problema che ha non so se è grave. Fino a mercoledì è tutto chiuso quindi non potrei portarlo ad un controllo. Le spiego ilproblema. È gonfio sotto la pelle in tutto il corpo. Molto in testa.. Sembra che abbia aria e come lo accarezzo scoppietta come delle bollicine. La testa la tiene piegata verso giu a destra sembra che non riesca a sollevarla. Però. Mangia tranquillo e cammina. Fa forse mezzo metro e poi appoggia la testa a terra e rimane bloccato. Gli ho tolto una zecca da sotto il collo.

Buongiorno, esistono i pronto soccorsi veterinari in tutta Italia, in questi casi bisogna darsi da fare e non scrivere una mail a me che rispondo se e quando posso farlo non certo 24 ore su 24.
Spero oggi sia ancora vivo perché ciò che lei descrive si chiama pneumoderma e non è mai una cosa bella.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 2.6.2015

Buongiorno, ho un cavalier king Charles spaniel femmina di 11 anni sterilizzata, da alcune settimane presenta fra i polpastrelli delle zampe anteriori una secrezione biancastra maleodorante ,il mio veterinario sostiene sia dovuta alla pelle grassa ( pesa 12 kg ) , io le tengo il pelo corto tra i polpastrelli e a giorni alterni le tolgo la secrezione pastosa e applico del gel all 'aloe (Aloe Vera Esi) oppure Ribes Pet e le lavo le zampe ( non spesso) con clorexyderm.Vorrei cortesemente sapere che patologia può essere (almeno una idea, se è legata al cibo, all' 'età, al peso ?) e se si può intervenire in modo risolutivo. Grazie e buon lavoro. Veronica Bisighini

Buongiorno, purtroppo non posso aiutarla perché le diagnosi non si fanno per mail ma con visite, esami di laboratorio, indagini complesse.
Per ciò che lei descrive ci sono parecchie possibili cause: quindi credo sia bene che lei porti il cane ad un collega esperto/specialista in dermatologia.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 4.6.2015

buon giorno mi chiamo Marino Fioretti posseggo un cane (leila) di piccola taglia da qualche giorno gli si è formato un rigonfiamento abbastanza duro tra bocca e occhio destro cosa potrebbe essere un ascesso o altro se lo tocco il mio cane non reagisce ma al tatto sembra come i nostri ascessi cosa mi consigliate di fare (dargli degli antibiotici )o portarlo dal veterinario premetto che vivo in un paesino e qui non cè il veterinario grazie e a presto.

Buongiorno, i dati sono troppo pochi per poterle dare un consiglio.
Quindi deve fare vedere assolutamente il cane quanto prima.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 4.6.2015

Buonasera,
ho un cucciolo di bulldog inglese (4mesi)
E ogni volta che lo porto in giardino(3 volte al giorno) fa tranquillamente i suoi bisogni, di notte è capace di stare per più di 8 ore senza sporcare ma quando si trova a casa fa i suoi bisogni dove si trova.
Quindi posso tranquillamente dire che fuori casa fa il suo dovere ma nonostante ciò in casa mi sporca ancora dappertutto.
Come posso fare ?

Buongiorno, deve avere pazienza che cresca ancora oppure lo deve portare più spesso fuori perché ò ancora piccolo.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 5.6.2015

buon giorno Dottore, la mia è una gattina solitaria perchè lavoriamo tutti e abitiamo ad un piano alto e quindi non ha accesso ai balconi. per guocare con lei ce la mettiamo tutta ma spesso siamo stanchi e quando non lo siamo è lei a non averne voglia.abbiamo un veterinario ma non mi convice molto perchè non mi pare molto attento e si rifiuta di fare controlli preventivi tipo bsangue etc. la micia ha cinque anni è curatissima e amatissima ma da qualche tempo sembra sempre spaventata scatta ad ogni minimo rumore e da qualche giorno si accuccia in cucina fra le gambe del tavolo quasi a nascondersi il suo pelo è lucido , mangia la mattina due cucchiai di almo nature e la sera pollo lesso senza sale circa 60 g. è un incrocio maine coon - norvegese e pesa 6 kg, è sterilizzata, che devo pensare di quanto riferitole? GRAZIE Silvana

Buongiorno, da quanto lei un pochino confusamente mi scrive capisco che il problema sia fondamentalmente comportamentale e non fisico.
Pertanto le consiglio di cercare un veterinario esperto in medicina comportamentale nella sua zona per una prima visita.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 6.6.2015

Vorrei sapere se è sconsigliato o meno utilizzare il collare antipulci su una cagna che ha partorito da una settimana e che si trova a stretto contatto con i cuccioli. Grazie mille in anticipo.

Buongiorno, poiché esistono altre possibilità le consiglio di acquistare un prodotto spot on: il suo veterinario le consiglierà il più adatto sulla base di dove vive il cane e su quali rischi di infestazione corre.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 6.6.2015

Dal 3 aprile ho un grosso problema di diarrea costante per due mici, un maschio e una femmina, entrambi di un anno. Provengono da un allevamento dove hanno covato la stessa patologia, ma quale?
Ho iniziato con 7 giorni di Bimixin, assolutamente nessun miglioramento. Fermenti lattici ininterrottamente.
Esame delle feci: giarda
Il 16 e 17 aprile Drontal
Dal 24 aprile al 4 maggio Aristos, alimentazione a base di I/D (crocchette e umido)
Una settimana di Z/D (umido)
Esame feci: Giarda debellata.
Dall'11 al 24 maggio Flagyl
Ad oggi carne fresca e I/D e fermenti lattici.
Da lunedì riprendo un altro ciclo di Flagyl. Prossima tappa suggerita dal veterinario: colonscopia.
Ho segnato tutti i tipi di alimenti inizialmente pensando a un'intolleranza alimentare, ma in questi
due mesi ho raccolto feci solide per meno di 48 ore. Vanno immediatamente dopo mangiato ed
evacuano 10-15 volte al giorno.
Hanno fame, sono vivaci, si lasciano toccare, bevono un po' troppo, d'altra parte tutte queste
Crocchette… Sono veramente demoralizzata, e due mesi di tentativi senza risoluzione mi stanno
snervando.
Aiuto. Daniela Savona

Buongiorno, serve un veterinario specialista / esperto in gastroenterologia.
Servono indagini ulteriori sulle malattie infettive, serve forse azzerare tutto. E' curioso che siano ambedue malati e non ne escano: credo che manchi davvero qualche dato importante all'indagine fin qui condotta.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 7.6.2015


Buongiorno chiedo con urgenza cosa fare, il mio coniglio
improvvisamente non si regge sulle zampe sembra stia morendo cosa può essere? grazie attendi in ansia

Buongiorno, l'unico consiglio è che lei corra in una clinica ove lavori un veterinario esperto in conigli.
Il resto è tempo perso ovviamente.
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM
Viale Monteceneri 64 Milano
www.biessea.com

Domanda del 13.6.2015

Gentile Dottore,
conformemente alle regole del sito, le chiedo un parere e non una diagnosi. Il mio cane è un meticcio di media taglia che ha 11 anni. Da circa un anno si gratta, si mordicchia agli arti eccessivamente ed emana un cattivo odore. E' stato seguito da diversi veterinari che, ripetendo più volte diversi tipi di analisi, hanno escluso funghi e patologie più serie come la leishmania. L'unico farmaco che ha un certo effetto è il cortisone. Dopo diversi mesi non siamo ancora pervenuti ad una diagnosi e i disturbi persistono. Negli ultimi giorni il cane accusa anche una strana stanchezza ed ha un pelo opaco.

Buongiorno, nei cani anziani le patologie che possono portare a sintomi dermatologici sono davvero molte, da quelle ormonali (tiroidee, surrenali, della sfera sessuale...), a quelle metaboliche (malattie ranali, epatiche, eccetera) sino alle vere allergie, quindi alla sfera delle malattie immunitarie (ed autoimmuni).
Se la situazione che lei descrive è responsiva al cortisone ritengo però abbastanza probabile che il cane abbia sviluppato una "atopia", cioè una allergia ad uno o più allergeni ambientali, quali pollini, acari, eccetera eccetera.
E' necessario eseguire un iter diagnostico molto preciso, ed anche devo dire un poco costoso, onde arrivare ad una diagnosi precisa per poter definire una terapia eziologica corretta.
Credo sia bene lei si rivoga ad un collega che abbia un college europeo, o diploma equivalente, in dermatologia veterinaria.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64, Milano
www.biessea.com

Domanda del 14.6.2015

La mia barboncina di due anni mi fa ancora la pipi dentro soprattutto la notte io la porto fuori tre volte al giorno nn capisco perché la prego mi aiuti grazie

Buongiorno, deve fare seguire il cane da un bravo comportamentista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Monteceneri 64, Milano
www.biessea.com
Pagina  1234