**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019
Cerca un argomento:

Le risposte di Settembre 2016

Domanda del 25.9.2016

Gentile Dottore, il mio gatto di otto anni dal peso di poco più
di 6 kg. (vive in appartamento) da circa 1 mese e una settimana vomita ogni giorno del materiale semiliquido con peli di color marroncino. Nei primi 20 giorni ho somministrato (consigliato dal Veterinario)3cm. di remover al giorno senza alcun risultato; poi per 14 giorni una capsula di omeprazolo e remover senza risultati. Da alcuni giorni somministro croccantini "gastro intestinal + urinary s/o" ancora senza risultati positivi. Quotidianamente vomita sempra come sopra detto. Segnalo che è regolare nelle sue funzioni corporee ed è discretamente vivace.
Gradirei molto un Suo parere. Tante grazie e cordialità.

Buongiorno, non posso aiutarla perchè non c'è una diagnosi clinica su cui lavorare.
Quindi richieda una radiografia ed una ecografia addominale.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 28.9.2016

Buongiorno Dottore mi chiamo Camillo Girau, avrei bisogno di un consiglio riguardante la leishmaniosi. Come posso avere la certezza che il mio cane abbia contratto questa malattia? e anche a che stadio è se possibile, quali esami sono i più attendibili e sopratutto, come posso evitare di essere spremuto dai veterinari disonesti?, (che purtroppo si celano dappertutto). la ringrazio anticipatamente, saluti.

Buongiorno, sinceramente non capisco la sua domanda.
I protocolli per la diagnosi di tale malattia sono chiari e definiti, e se devono essere usati quelli più complessi, e costosi, un motivo c'è sempre, e non bisogna tirare in ballo malafede e disonestà.
Non posso certo riportare qui decine di pagine per darle una risposta adeguata.
Quindi si rivolga ad un collega con titoli scientifici, specialità, diplomi e certificati ben visibili ed eviti solo i millantatori ed i paracottari, che ci sono in ogni professione..
Saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 29.9.2016

Buongiorno dottore! Come da lei consigliato ho fatto fare un'ecografia approfondita un esame ecotomografico perché urina sangue da un mese e dopo.cure di antibiotici ancora persiste ..ha fatto ecografia su fegato,milza,reni,surreni,vescica e apparati gastroenterico..le conclusioni diagnostiche sono :fegato:quadro ecografico compatibile con epatopatia di natura da accettare..si consiglia esame ematobiochimico completo e profilo coagulativo..colecisti:quadro ecografico compatibile con coliciste cronica e litiasi biliare..vescica:quadro ecografico compatibile con cistite..reni:quadro ecografico con litiasi pielica e nefropatia cronica di natura da accertare...cosa pensa lei? E cosa m consiglia ancora da fare?

Buongiorno, deve eseguire il profilo sangue ed urine completo per stadiare tutti i problemi epato-renali, anche da un punto di vista metabolico, onde poter instaurare una adeguata terapia medica e dietetica.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti VDM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 29.9.2016

Dottore da cosa dipendono le piastrine basse?la mia le ha 117..Grazie per la sua gentilezza di sempre

Buongiorno, la piastinopenia è una situazione complessa se è vera.
Infatti spesso nel gatto, e meno nel cane, è un problema di pre-analitica non rilevato da chi esegue poi l'esame magari per un errore di prelievo o di conservazione in provetta.
Le consiglio pertanto di ripetere l'esame emocromocitometrico e fare eseguire una lettura degli strisci di sangue da un ematologo veterinario esperto.
Poi se essa è confermata dovete trovare la causa che può essere una malattia infettiva, un problema di midollo, una forma neoplastica, eccetera eccetera.
Ma prima vediamo di essere certi che le piastrine siano davvero basse dentro il sangue, e non solo all'esame quando il sangue è fuori dall'animale.
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com
Pagina  12