**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018
Cerca un argomento:

Le risposte di Giugno 2018

Domanda del 7.6.2018

Buongiorno le scrivo perché sono "disperata"
Ho un cagnolino dolcissimo da quasi sei anni, non ha mai fatto del male neanche ad una mosca,ma ci ha a sempre dato problemi. Sembra come se soffrisse d ansia eppure non gli abbiamo mai fatto mancare nulla.
Ha paura a restare a casa da solo quindi o lo portiamo con noi oppure resta sempre qualcuno in casa con lui.
Sembra sempre molto triste,quasi depresso , soffre di problemi digestivi,ma anche questo abbiamo cercato di affrontare.
Ora che sono incinta e tra poco dovrebbe nascere il piccolo, il cane sta molto peggio. Vomita in continuazione, piange, è molto inattivo e come se non bastasse sta iniziando ad avere le zecche, la situazione è ingestibile... Pensare di darlo in adozione mi fa male, ma non so più cosa fare... Lei cosa mi consiglia ?

Buongiorno, bisogna affrontare con un medico veterinario esperto in comportamento la situazione di disagio che manifesta da sempre e seguire le sue indicazioni senza discuterle sino al traguardo definito.
Per le questioni di salute invece un bravo veterinario internista deve lavorare con il comportamentalista per emettere una diagnosi ed una terapia finale corretta e non casuale.
Mi pare che un vero medico veterinario di famiglia bravo e serio non vi abbia mai aiutato, quindi prima di dare in adozione il pacchetto ora diventato scomodo è vostro dovere farlo curare bene come avreste dovuto fare da subito, credo non solo per vostre mancanze.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 10.6.2018

Salve mi chiamo Giampaolo e ho un cane spinone misto snauzer di 2 anni 3 giorni fa gli ho dato un osso di prosciutti crudo comprato al negozio per cani l ha mangiato tutto e ho notato che per 2 giorni ha fatto le feci bianche e dure adesso sono tornate normali marroni però quando mangia le crocchette sue,prendo sempre la natural trainer, mangia e poi le rigurgita accompagnata da una saliva bianca....dottore cosa può essere?cosa devo fare? Adesso sto provando a darti i fermenti lattici per vedere se passa...grazie

Buongiorno,
credo sia necessaria una visita ed una radiografia con discreta urgenza.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 10.6.2018

Maltese 8 mesi ha iniziato con macchie marroni sotto gli occhi. C'è chi dice che è dovuta aal'occlusione del dotto lacrime, chi dice che è colpa dell'alimentazione (e qui si apre un cspitolo: chi dice x le carni rosse chi x quelle bianche chi x le crocchette).
La mia ha un'alimentazione mista: crocchette con un po' di umido.
Cosa è giusto fare? Quale l'alimentazione più corretta?

Buongiorno, deve fare vedere il cane ad un veterinario esperto in oculistica.
Il resto sono forse solo ipotesi mentre serve uno specialista.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 11.6.2018

Buongiorno. Ho un gatto di 7 anni. Volevo sapere se è necessario fare la vaccinazione ogni anno tenendo conto che la gatta è sempre in casa e non ha contatti con altri gatti o altri animali.
La ringrazio.
Saluti
Nadia

Buongiorno, le vaccinazioni vanno fatte secondo i criteri emessi dalla WSAVA a livello internazionale.
Il suo veterinario può fare un esame del sangue per capire se è coperto, oppure decidere dopo averlo visitato di fare i vaccini ogni 2-3 anni in base al rischio epidemiologico per le malattie infettive.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 11.6.2018

Buongiorno. Ho un figlio di 11 anni che desidera tanto un cucciolo. Noi abitiamo in appartamento e normalmente siamo per lunghe ore fuori casa (lavoro, scuola,ecc.). Non so se sia una giusta soluzione per il cane passare così tante ore (parliamo almeno di 5/6 ore) da solo in casa. Nel caso ci sono delle razze che possono accettare facilmente questa situazione? io mi preoccupo del cane ovviamente... grazie saluti
Paolo B
Trieste

Buongiorno, i cani da compagnia normalmente sono adatti a queste convivenze.
Deve però fare una valutazione soggettiva e scegliere un soggetto con l'aiuto di un veterinario esperto in comportamento perchè fra cucciolo e cucciolo, anche della stessa madre, vi possono essere grandi differenze di carattere.
I cani sono animali evoluti, come noi: ognuno è diverso e bisogna con pazienza cercare e trovare quello che più fa al caso nostro ed alla nostra famiglia-branco dove farlo crescere. Altra cosa fondamentale è che tutti i componenti della famiglia siano convinti di adottare un cane, altrimenti meglio ripensarci.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 22.6.2018

La mia meticcia di 8 mesi, quando è in casa corre subito ai miei richiami, quando la porto in campagna corre veloce e felice, ma si dirige sempre verso la strada e non dà retta ai miei richiami, rischiando di essere investita, anche perchè è di taglia piccola. Che posso fare? Mi spiace tenerla al guinzaglio, poichè corre molto volentieri! Grazie. Anna Maria

Buongiorno, deve rivolgersi ad un educatore cinofilo esperto che le insegni oppure liberarla solo negli spazi recintati o lontani dalle strade.
Saluti
Dr. Emanuele Minetti DVM SSPV
www,biessea.com

Domanda del 23.6.2018

Gent dott. Mi etti la seguo da sempre su Radio Monte Carlo e la apprezzo molto. Avrei bisogno di un consiglio:ho un gatto di 14 anni a cui è stata diagnosticata una insufficienza renale un anno fa. Da allora ha seguito una alimentazione a base di croccantini renal e prende Enalapril un quarto di pillola al mattino e mezza la sera. Però da un paio di mesi non vuole più mangiare quel cibo ma non ha perso l'appetito perché vuole mangiare altro quindi gli preparo sopratutto del merluzzo lesso e qualche volta del pollo anche perché ha perso peso. Dalle ultime analisi di qualche settimana fa però è risultato un valore elevato dell'azotemia 117,9 e quindi il veterinario ha aggiunto mezza pastiglia di DiReNe al giorno. Le chiedo se sto facendo proprio male a farlo mangiare così ma ho provato tantissimi cibi renali sia umidi che secco e di varie marche ma non lo vuole assolutamente e sta digiuno anche per giorni, ed ho paura che così muoia di fame invece che per la malattia renale! Le sarei grata se mi desse il suo parere anche per quanto riguarda la terapia medicinale se c è qualcosa che possa aiutare a far abbassare l'azotemia. La ringrazio di cuore!

Buongiorno, purtroppo gestire un caso da lontano è praticamente impossibile.
In realtà vi sono molti colleghi esperti in nefrologia: il passo fondamentale nel gatto è eseguire anche esami delle urine completi e non solo sul sangue per capire meglio, unendo le due analisi, quale sia la reale situazione del danno renale. A queste andrebbe aggiunta una accurata indagine ecografica dell'addome.
Esistono in commercio vari specifici integratori per supportare al meglio l'energia e le patologie connesse al deficit dei reni. Sul mio blog all'indirizzo web https://biesseanew.blogspot.com/ può trovare recenti articoli su questo argomento che può usare per meglio comprendere la complessità del problema.
Sono ovviamente scritti per i medici veterinari, quindi ne può parlare con i colleghi che la seguono.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 25.6.2018

Ho una piccola gattina che forse ha 11 anni, la notte è da febbraio che ci sveglia quasi sempre miagolando insistentemente anche 2 volte a notte. La micia è stata sterilizzata e all'inizio abbiamo provato a calmarla con gocce di Bach per gatti e Feliway ma con scarsi risultati. Ci potrebbe consigliare altri rimedi o accorgimenti mentre la ringraziamo e salutiamo cordialmente.
M.Letizia Pucci

Buongiorno, deve verificare che oggi non siano presenti problemi diversi (per esempio malattie renali, malattie della tiroide, malattie del metabolismo...).
Quindi faccia eseguire una visita completa al gatto ed esami del sangue.
Poi si capirà sicuramente meglio se il problema è puramente comportamentale oppure patologico da trattare con specifiche terapie.
Saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 26.6.2018

Buongiorno
ho due gatti di un anno entrambi sterilizzati, un maschio ed una femmina e da qualche mese di notte non ci fanno piu' dormire.
Si svegliano sempre verso le 3 del mattino e vogliono mangiare nonostante abbiamo croccantini ed umido a disposizione; assaggiano qualcosa poi vorrebbero uscire sul balcone ( siamo in un condominio al secondo piano) cosa che facciamo durante il giorno.
Abbiamo provato con gocce naturali, il diffusore di feromoni, ma le cose sono peggiorate, miagolano e grattano le porte che danno sui balconi, siamo veramente stanchi, possibile che non esista un prodotto che possa farli dormire almeno fino alle sei del mattino

Grazie in anticipo

Alberto Chiappa
Certosa Di Pavia PV

Buongiorno, deve assolutamente fare vedere i gatti ad un medico veterinario esperto in medicina del comportamento, come per esempio la Dottoressa Sabina Giussani che collabora con noi.
Con la diagnosi ci sarà la terapia corretta e non solo tentativi costosi ed inefficaci.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com