**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

17.6.2015

Fiori di bach per Lola

"Spero che il problema della mia piccola Lola, una jack russel di 2 anni e mezzo, possa essere risolto con i fiori di bach.
La mia Lola è molto affettuosa ma esageratamente energica, quando usciamo per la passeggiata urla già sulle scale come se avesse un attacco di panico, è attaccata a me in maniera esagerata e inoltre al guinzaglio è impossibile da guidare. E' un caso disperato? Attendo una sua gentile risposta. Sara"
Per sapere di più abbiamo in collegamento la Dottoressa Gabriella Pieroni, Medico veterinario, omeopata ed esperta in floriterapia di Bach e australiana.
"La piccola Lola non è un caso disperato ma, un esempio di come un soggetto spaventato, da chissà quali esperienze, reagisce solo al pensiero di doverle rivivere. Quello che descrive sembra possa proprio essere un attacco di paura nell' affrontare il mondo oltre la porta. Se potesse, Lola resterebbe a casa con i suoi giochi e con lei accanto. Ma bisogna uscire ed affrontare il mondo e allora ecco che i Fiori di Bach possono aiutare Lola a stemperare le sue ansie. Si potrà usare una miscela di Mimulus +Aspen +RockRose +Cherry Plum fatta preparare dal farmacista. Ne darà 7 gocce quattro volte al giorno per due mesi e ripetendolo in caso di bisogno. Vedrà' che giorno per giorno le paure si attenueranno e Lola uscirà' felice da casa."


16.6.2015

Vi trattano male? Il vostro cane soffre

C'è qualcuno tra i vostri conoscenti che non è educato con voi? I cani non amano le persone che trattano male i loro padroni, al punto da rifiutare il cibo che queste persone offrono loro. È il risultato della ricerca guidata da Kazuo Fujita, professore di cognizione comparativa all'Università di Kyoto. «Abbiamo scoperto per la prima volta che i cani fanno valutazioni sociali ed emotive delle persone a prescindere dal loro diretto interesse», ha spiegato. Questa capacità, ha aggiunto, «è uno dei fattori centrali nella costruzione di una società altamente collaborativa e questo studio dimostra che i cani condividono questa abilità con gli esseri umani». Nell'esperimento sono stati utilizzati 3 gruppi di 18 cani in giochi di ruolo che prevedevano la presenza del padrone e di altre due persone, più o meno collaborative con il padrone stesso, per valutare la reazione degli animali.
La capacità registrata nei cani è comune anche ai primati, ma non a tutti: «c'è uno studio simile che mostra i cebi dai cornetti (un primate dell'America del sud) avere questa abilità, ma non c'è nessuna prova che gli scimpanzè dimostrino preferenze a meno che non ci sia un beneficio diretto per loro», ha sottolineato Fujita.
Morale: solo amici gentili

15.6.2015

Domanda sulla Felv

"Egregio dottor Minetti, Avrei una domanda che riguarda la trasmissione della felv: è possibile trasmettere la malattia al gatto se mi capita di accarezzare e stare vicino ad un gatto felv positivo? Voglio dire, esiste il rischio di trasmissione se poi torno a casa e accarezzo il mio?"
Risponde il dottor Minetti, Medico veterinario a Milano
"Buongiorno, anche se davvero minimo il rischio esiste perché la trasmissione della FeLV teoricamente potrebbe avvenire per esempio anche tramite la saliva del gatto infetto che ci lecca, tramite feci che portiamo a casa senza saperlo, oppure con residui di di altri materiali organici
Bisogna però dire che il virus resiste fuori dall'organismo dell'animale molto poco, e quindi già questo annulla in pratica il pericolo di trasmissione tramite noi che tocchiamo animali malati e poi animali sani.
Ovviamente dipende da cosa uno fa, se magari è un volontario in un gattile che accoglie anche animali infetti/malati eccetera, oppure appunto è un medico veterinario od un infermiere veterinario.
Come sempre bisogna lavarsi bene le mani, avere una ottima igiene personale, usare disinfettanti ambientali, eccetera.
La possibilità di contagio indiretto quindi è davvero molto molto bassa ma non è pari allo zero assoluto, almeno in teoria, anche se il contatto diretto fra gatti è alla fine l'unico importante.
Cari saluti" Dr Emanuele Minetti Medico Veterinario

12.6.2015

Non sporca sulla traversina

"Salve sono disperata,il mio cane maschio di taglia piccola di un anno fa la bisogni liquidi e solidi negli angoli della casa ignorando la traversina .....premetto che ho cambiato casa da poco, Nell' altra casa sporcava sulla traversina anche se non sempre, cosa posso fare per fargli capire che deve usare solo la traversina in casa?e quale' il metodo migliore per sgridarlo? Anna"
La parola alla dott. Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale,
"Buongiorno Loredana e a tutti gli ascoltatori. Ciò che scrive la Sig.ra Anna a proposito del proprio cane, accade con molto frequenza. Vediamo insieme perché …
Il cucciolo, al momento dell'adozione, non riesce a trattenere a lungo i bisogni. Inoltre, la mamma gli ha solo spiegato di non fare pipì e cacca nel luogo dove si dorme e dove si mangia! Per aiutare il piccolo a imparare a eliminare nel luogo corretto, il proprietario dovrà accompagnarlo nell'ambiente esterno circa ogni due ore: al risveglio del mattino e dopo un sonnellino, il pasto o un gioco. È possibile usare le traversine per le “emergenze” o per evitare di scendere per la strada in pigiama durante la notte! Le traversine devono essere collocate nell'ambiente esterno: sul balcone o appena fuori dalla porta di casa quando si ha un giardino. Posizionarle in casa, insegna al cucciolo a eliminare nell'ambiente interno non solo sulla traversa ma anche su tutto ciò che assorbe come un tappeto o il divano. Inoltre il piccolo non imparerà a trattenere i bisogni poiché la traversina è sempre a disposizione. Dopo la pubertà, però, il cane può urinare e defecare in casa sia perché non ha imparato a eliminare solo nell'ambiente esterno, ma anche per lanciare un messaggio alla famiglia: “non sto bene da solo”, “sono arrabbiato” e così via. Per tornare alla richiesta della Sig.ra Anna, consiglio di evitare le punizioni poiché queste ostacolano l'apprendimento favorendo la comparsa della paura e dell'irritabilità. Consiglio di realizzare una visita comportamentale presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento così che sia possibile comprendere a fondo la situazione e cercare un nuovo equilibrio."
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.