**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.6.2017

SMS-Salvami Subito

Oggi il Magazine degli animali vi presenta la campagna solidale “SMS-SalvaMi Subito” lanciata dall'on Michela Vittoria Brambilla contro il tragico fenomeno dell'abbandono e del randagismo: fino al 26 giugno si potranno donare 2 euro con ciascun sms inviato da cellulare al numero 45523 oppure 2 o 5 euro chiamando da rete fissa. Il ricavato della campagna sarà destinato alla battaglia contro l'abbandono e il randagismo, al soccorso, alla cura, al ricovero e alla sterilizzazione degli animali vaganti e in difficoltà, anche attraverso il sostegno diretto alle realtà animaliste che operano sul campo. lo spot televisivo della campagna è scaricabile al link che trovate su www.prontofido.net https://www.dropbox.com/s/xddj9w4mnj272ye/Leidaa-SMS-Solidale-maggio2017.mov.zip?dl=0 “Nessuno sa esattamente – commenta l'on. Brambilla – quanti siano gli animali vittime dell'abbandono e della riproduzione incontrollata. Di certo sono tantissimi, centinaia di migliaia, soprattutto cani e gatti, e vivono una vita miserabile, fatta di fame, di sofferenze, di pericoli continui. Noi della Lega Italiana per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente, lavoriamo sul campo per assistere gli animali, promuovere le adozioni, educare alla responsabilità i proprietari, sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni, contrastare i traffici illegali. Tutto questo richiede risorse, perciò facciamo appello alla vostra generosità”.
Lo spot televisivo sarà trasmesso sulle reti nazionali Mediaset, Sky e La7 e accessibile sul canale YouTube dell'associazione
Ripeto fino al 26 giugno si potranno donare 2 euro con ciascun sms inviato da cellulare al numero 45523 oppure 2 o 5 euro chiamando da rete fissa.

10.6.2017

I cavalli si riconoscono allo specchio

Sapevate che anche i cavalli sanno riconoscersi allo specchio come gli esseri umani? Lo rivela uno studio pilota del dipartimento di scienze veterinarie dell'Università di Pisa.
Riconoscersi allo specchio è una prerogativa dell'uomo e di poche altre specie, come scimmie antropomorfe, elefanti asiatici, delfini e gazze, una capacità che presuppone una coscienza di sé e specifiche competenze cognitive e percettive. Il comune denominatore di queste specie è un cervello complesso, che spesso corrisponde a un sistema sociale altrettanto complesso. Gli studiosi sono partiti da queste premesse per lanciare una nuova sfida scientifica e capire se anche i cavalli sono capaci di riconoscersi allo specchio. I risultati dello studio sono stati pubblicati in un articolo uscito sulla rivista PlosOne e saranno presentati al pubblico in un incontro divulgativo.
«Abbiamo selezionato il cavallo non solo in quanto animale sociale capace di riconoscere individualmente gli esseri umani, e i propri simili con modalità multisensoriali, afferma lo scinziato ma soprattutto per il ruolo che questa specie ha svolto e svolge in condivisione con l'uomo, in ambito produttivo, ludico-sportivo e terapeutico grazie alla pet therapy».
Viva il cavallo

4.6.2017

Decalogo anti-caldo

Caldo, ebbene sì anche oggi parliamo di caldo. E a questo proposito Il Ministero della Salute ha preparato un decalogo dato che l'esposizione al caldo eccessivo può provocare l'insorgere di patologie che possono porre in serio pericolo la vita e il benessere dei nostri animali. Ecco il decalogo:
1 - Non lasciare il cane in auto, neppure all'ombra, e non lasciarlo legato in posti esposti al sole; assicurarsi sempre che abbia dell'acqua fresca ed evitare di portarlo a passeggio nelle ore più calde.
2 - Se si sospetta che l'animale abbia un colpo di calore, bagnare subito con acqua tutto il corpo, o almeno collo, ascelle e cuscinetti plantari. Portarlo poi in un posto ventilato e lontano dal caldo. E' opportuno consultare comunque un veterinario il prima possibile.
3 - Non lasciare residui di cibo nelle ciotole perché vengono decomposti dai batteri, che con il caldo si sviluppano velocemente, e possono provocare delle infezioni anche gravi.
4 - Dopo una passeggiata ispezionare sempre accuratamente mantello, orecchie e spazi interdigitali delle zampe per individuare i famigerati 'forasacchi'.
5 - Prestare attenzione anche a quello che il cane può ingerire durante le passeggiate in campagna perché i terreni possono essere concimati o trattati con sostanze anche tossiche e a volte possono essere presenti resti di cibo avariato.
6 - L'aumento della temperatura favorisce lo sviluppo di numerosi parassiti come pulci, zecche, zanzare. A scopo preventivo è fondamentale effettuare regolari trattamenti antiparassitari secondo le indicazioni del veterinario.
7 - Non tenere gli animali in ambienti eccessivamente condizionati e fare attenzione agli sbalzi di temperatura.
8 - Se si viaggia con gli animali bisogna cercare di evitare le ore più calde e ricordarsi di portare la ciotola per l'acqua e un piccolo asciugamano per rinfrescarlo in caso di necessità. La temperatura interna non deve essere troppo calda né troppo fredda. La guida deve essere la più dolce possibile con soste regolari per far scendere il cane dall'auto e farlo bere.
9 - Cuccioli e animali giovani sono i più predisposti al mal d'auto, o cinetosi. I segni tipici sono agitazione, affanno, salivazione eccessiva, eruttazione ed infine vomito. Il veterinario può prescrivere nuovi farmaci efficaci e privi di effetti indesiderati da somministrare prima del viaggio.
10 - Prima di andare in vacanza è sempre opportuno effettuare un check-up dal veterinario. Per i viaggi all'estero con cani e gatti è necessario farsi rilasciare il passaporto dai servizi veterinari dell'azienda sanitaria locale.
Aggiungo che è bene evitare di far correre il proprio cane quando noi andiamo in bici o facciamo del footing. E' purtroppo uno spettacolo che si vede spesso.

3.6.2017

Pericolo leishmaniosi

Salve dottor Minetti, ho scelto un cane tra i mille annunci di adozione che circolano in rete.
Ho letto che la sua specializzazione sono le malattie parassitarie.
Il cane è affetto da leismaniosi, ma attualmente ha finito la terapia e i volontari lo sottoporranno nuovamente ad analisi per il controllo.
Le domando se la malattia sè trasmissibile dal cane all'uomo e se è cosi, cosa si può fare per evitarlo.
Firmato Annamaria. A Questa mail, arrivata alla pagina del veterinario, risponde il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano:
"Buongiorno Annamaria, la possibilità di trasmissione diretta della Leishmaniosi dal cane all'uomo è praticamente ridotta a zero in condizioni normali ed in persone sane non immunocompromesse (caso nel quale sconsiglierei per pura precauzione l'adozione con conseguente convivenza).
Il problema è invece che lei sappia che il nuovo cane non guarirà realmente mai, pur se magari lo sarà apparentemente, che dovrà regolarmente eseguire controlli ed analisi con relativi costi ed impegno di tempo, e che se mal curato potrà diventare un problema per altri cani, ovviamente se è presente il vettore della Leishmaniosi - il papataccio - che vivono nella sua zona.
Si faccia dare subito tutti documenti possibili ed immaginabili dello stato di salute del cane: chiami i veterinari curanti e ne parli con loro o meglio li metta in contatto con il suo medico veterinario di fiducia che deve poter accedere alla documentazione clinica originale, per stabilire da subito una eventuale strategia clinica.
Non sottovaluti il fatto che lei deve essere pienamente informata di ogni anche più piccola cosa che riguardi la salute del cane perchè la sua scelta finale sia totalmente consapevole e serena, senza inutili allarmismi ma anche senza brutte sorprese. Emanuele Minetti Medico veterinario."
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.