**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

5.5.2015

Niente rumori se c'è micio

Un gruppo di studiosi inglesi ha dichiarato che far tintinnare posate e monete oppure accartocciare della carta non infastidisce solo gli esseri umani: ai gatti può addirittura causare crisi epilettiche.
La scoperta dopo che diversi proprietari di animali hanno raccontato che i loro gatti avevano avuto episodi di convulsioni dopo aver sentito rumori di una certa intonazione.
Per molti può non essere una scoperta sorprendente, i gatti sono noti per avere un udito in grado di captare suoni ad una frequenza ultrasonica, ciò che però ha lasciato a dir poco interdetti anche gli studiosi è che la metà dei gatti presi in esame era sorda o ha avuto menomazioni all'udito. «La ragione di questa ipersensibilità – spiega il principale autore dello studio – è probabilmente da ricercarsi nel campo uditivo degli ultrasuoni delle specie.
Ricerche precedenti hanno infatti evidenziato che anche i gatti sordi possono continuare a sentire nella gamma di ultrasuoni intorno ai 40 kilohertz.
Niente rumori molesti da oggi.

4.5.2015

Passaporto obbligatorio per Fido

Ombretta ha scritto a prontofido@prontofido.net per avere chiarimenti sui documenti necessari per poter circolare in Europa con il suo cane. Giro la domanda al Dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano. "Dal lontano 2004 è previsto per legge che cani, gatti e furetti che si spostano al di fuori dei confini italiani siano accompagnati da un vero e proprio passaporto, come da disposizione comunitaria.
Il rilascio di tale documento necessita di due passaggi fondamentali:
1- identificare con microchip l'animale iscrivendolo nella apposita anagrafe ufficiale della regione di residenza
2- portare l'animale identificato presso gli uffici dedicati del servizio di sanità Animale della ASL di competenza e, dietro il pagamento di una cifra compresa tra circa 13 e 20 €, richiedere il passaporto.
Il passaporto NON è il classico libretto sanitario rilasciato dai veterinari liberi professionisti, ma un ulteriore documento ufficiale la cui validità per l'espatrio è determinata dall'esecuzione corretta della vaccinazione antirabbica.
La prima vaccinazione deve essere stata eseguita da almeno 21 giorni in soggetti di adeguata età e le successive per mantenerlo in validità eseguite entro la scadenza determinata dal vaccino inoculato in precedenza.
E' quindi fondamentale l'assoluto controllo delle date perchè se non rispettate l'animale non può assolutamente espatriare.
Ciò ovviamente è anche compito del medico veterinario libero professionista che segue l'animale, in concerto con il proprietario, il quale potrà certificare sul passaporto altre vaccinazioni, terapie antiparassitarie (richieste per alcuni paesi come il test anticopale per la rabbia), lo stato di buona salute del paziente, e quanto richiesto di volta in volta dalle norme in corso di validità italiane e dei singoli paesi in cui si intende transitare o sostare.
Quindi poichè sembra che molti cadano dalle nuvole a sentire ancora oggi parlare di passaporto e microchip e vaccinazioni è fondamentale che da subito il viaggio con il vostro animale sia programmato bene tanto quanto i nostri sia preparando per tempo i documenti sia ogni prevenzione richiesta dalla burocrazia e per la sua salute.

3.5.2015

Nuovi studi sulla castrazione

Oggi qui al magazine degli animali parliamo di un nuovo studio sulla castrazione: pare che potrebbe creare problemi alla salute dei cani aumentando il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro e malattie alle articolazioni. Lo studio, condotto sui golden retriever, è stato pubblicato sulla rivista PLoS ONE da parte della University of California. Gli scienziati hanno esaminato i registri sanitari di 759 esemplari di questa razza scoprendo un tasso doppio di displasia all'anca fra i cani che erano stati castrati prima di compiere un anno.
Secondo Benjamin Hart e il suo gruppo, l'associazione fra castrazione e rischi per la salute del cane resta complessa: ad esempio, la maggiore incidenza di malattie alle articolazioni fra i cani castrati molto preso è probabilmente una combinazione dell'effetto di questa pratica sulla crescita del giovane cane e dell'aumento di peso che normalmente si verifica nei cani castrati.
Gli studi comunque continuano e noi vi terremo informati. Ed è tutto

30.4.2015

Si morde la coda?

Avete un cane che si morde la coda? Sappiate allora che gli esperti dell'università di Bristol stanno cercando di capire il perché di questo comportamento e hanno suggerito varie spiegazioni: giocosità, desiderio di attirare l'attenzione degli esseri umani che spesso ridono delle loro “prestazioni”, o scarico di stress in concomitanza di eventi emozionanti, come fare la pappa o una passeggiata. In alcuni casi, tuttavia, questo comportamento può essere dovuto ad ansia o frustrazione, e scaturisce dall'impossibilità di intraprendere azioni normali.
I ricercatori del progetto si recheranno in 50 case che ospitano cani privi dell'abitudine di mordersi la coda, che saranno sottoposti a esami biologici e del comportamento, per valutarne stato di salute e personalità.
«Non ci sono molte informazioni in letteratura sul perché i cani ruotino su loro stessi e si afferrino la coda - dice uno dei ricercatori della Facoltà di scienze veterinarie della Bristol University - Noi pensiamo che questo comportamento si sviluppi sulla base della personalità e della genetica. Ma non sappiamo che cosa significa per il benessere dei cani. Speriamo di essere in grado di capirlo e di trovare dei modi per impedire che questo vizio si sviluppi nell'animale».
Staremo a vedere, ed è tutto

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.