**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

28.1.2015

Green Hill CONDANNATO!

Sentenza storica senza precedenti. Così la Lav ha annunciato i verdetti della sentenza contro i responsabili dell'allevamento di Montichiari (Brescia), chiuso nel 2012, dove i cani Beagle venivano destinati alla sperimentazione animale.
La difesa dei quattro imputati aveva chiesto assoluzione «perché il fatto non sussiste», ma il Tribunale di Brescia ha dato ragione alla linea dell'accusa condannandoli tutti per il reato di maltrattamento e di uccisione di animali.
A questo si aggiunge il divieto, per i condannati, di allevare cani per due anni.
Sulla base di quanto emerso dalle prove e dai verbali del processo, la Lav annuncia in una nota che chiederà l'imputazione dei veterinari dell'Asl di Lonato, dell'Istituto Zooprofilattico di Brescia e dei funzionari della Regione Lombardia e del Ministero della Salute, che in tutti gli anni passati avevano scritto che tutto era regolare nell'allevamento.
«La sentenza di condanna di Green Hill è un riconoscimento a tutte e tutti coloro che in tanti anni hanno partecipato a manifestazioni a Montichiari e in tante altre parti d'Italia e del mondo, hanno digiunato, firmato petizioni, realizzato inchieste giornalistiche, presentato denunce, scavalcato barriere fisiche e ideologiche che difendevano l'indifendibile – ha detto Gianluca Felicetti, presidente LAV - sapendo bene che “Oltre il filo spinato di Green Hill”, la vivisezione esiste ancora e uccide quasi 3000 animali al giorno, tutti i giorni, solo nel nostro Paese, e non da alcuna risposta positiva alla nostra salute: per questo la nostra battaglia è continua».

27.1.2015

Il sesso delle seppie australiane

Oggi parliamo di sesso. Un'esperienza sfiancante per le seppie australiane, un'attività faticosissima che le lascia incapaci di nuotare per più di 30 minuti dopo l'atto. Questi molluschi che vivono nelle acque dell'Australia meridionale, arrivano infatti a accoppiarsi per 3 ore di fila con un enorme costo energetico.
Nonostante le loro dimensioni, sono grandi poco più di 7 centimetri, queste seppie multicolori sono capaci di lunghe performance sessuali. Ma non solo, sono anche abbastanza intelligenti da produrre una nuvola di inchiostro per evitare di essere avvistati dai predatori durante l'accoppiamento. «Inizialmente credevamo che l'accoppiamento tra seppie fosse un'esperienza rapida e triviale, ma in realtà questi animali utilizzano delle strategie riproduttive molto differenti», ha spiegato Amanda Franklin dell'University of Melbourne, Australia «Il dispendio energetico è tale che alla fine sia maschi che femmine soffrono di affaticamento muscolare, e necessitano di mezz'ora per recuperare. Stiamo ora cercando di capire i vantaggi riproduttivi di un sistema così faticoso e rischioso».

26.1.2015

Quando sterilizzare il gatto

Nel gatto la sterilizzazione chirurgica è una pratica medica generalmente ben consolidata. Essa viene di solito eseguita ad una età compresa fra i 4 e gli 8 mesi di età, ed il momento adatto deve essere deciso insieme al proprio veterinario curante. I vantaggi della sterilizzazione devono essere visti su due piani fra loro connessi: il controllo delle nascite e del randagismo, dovere di ciascun proprietario di animali da compagnia, ed il controllo/prevenzione di possibili gravi patologie.
Il controllo delle nascite può essere eseguito solo con pratiche chirurgiche poiché non vi sono tuttora farmaci disponibili che non abbiano controindicazioni per la salute (insorgenza di tumori, infezioni gravi secondarie e così via). La sterilizzazione previene nelle femmine l'insorgenza dei tumori mammari spontanei, che nella gatta hanno una totalità di prevalenza di forme estremamente maligne e quindi in tempi brevi mortali. Sempre nelle femmine le patologie uterine ed ovariche diventano quasi zero in seguito alla sterilizzazione, così come altre patologie correlate agli ormoni sessuali. Nel gatto maschio la castrazione viene vissuta per lo più come un sistema per evitare fastidiose eliminazione nell'ambiente domestiche e a quei "disturbi" legati agli atteggiamenti sessualmente correlati in genere (vocalizzi, fughe, aggressività ridiretta eccecc). In realtà la sterilizzazione serve anche per limitare moltissimo la trasmissione di gravi malattie infettive, quali la leucemia felina, l'immunodeficienza felina, le coronavirosi/FIP, eccetera, sia all'interno di colonie sia perché i gatti sterilizzati tendono a restare molto più confinati nel loro ambiente domestico, e pertanto a non avere contatti con altri gatti, di cui nulla si conosce (randagi o di proprietà, ma raminghi).
In definitiva un gatto domestico vive in una gabbia che è l'appartamento, che per quanto possa essere una "gabbia dorata" gabbia sempre resta.
Abbiamo il dovere tassativo di mettere i nostri animali nelle migliori condizioni possibili per vivere nell'ambiente dove noi viviamo: la sterilizzazione è quindi un atto medico che aiuta nella gestione del benessere psicofisico dei gatti e che ha permesso, insieme ad altri fattori, di ottenere un sensibile allungamento della loro vita media.
Emanuele Minetti

23.1.2015

Perchè non possiamo fissarli negli occhi?

Oggi rispondiamo a Donatella che ha una domanda per noi: perché non bisogna fissare i cani negli occhi? Risponde Daniela Lisi.
Cara Donatella, ci sono diverse forme di pensiero per quanto riguarda questo atteggiamento. Ti parlo del mio.
Quando ho iniziato a studiare, durante la parte teorica mi hanno insegnato che in un branco di lupi quando due si fissano è perché si stanno sfidando. Allo stesso tempo nella parte pratica mi hanno insegnato a chiedere l'attenzione del mio cane facendo in modo che questo mi fissasse negli occhi. Se vogliamo dirla tutta sono due cose completamente opposte...
Come spesso accade però, ogni comportamento del nostro cane ha diverse forme di lettura. Quello di cui sono certa è che avere lo sguardo del mio cane è la cosa più importante che esista per il nostro rapporto. Se abbiamo instaurato un buon rapporto con lui, per buono intendo basato sul rispetto reciproco, quando ci guarda non è di sicuro per sfidarci ma per comunicarci qualcosa e sta a noi cercare di capire:
• durante una passeggiata potrebbe semplicemente chiederci da che parte deve andare;
• durante l'incontro con un altro cane potrebbe chiederci come si deve comportare;
• quando siamo in casa tranquilli forse ci sta semplicemente chiedendo un pò di coccole.
Stiamo un pò più attenti quando incontriamo un cane con il quale non abbiamo un rapporto, quindi a noi sconosciuto. È bene non fissarlo negli occhi, perché da parte di un estraneo non è cosa gradita, potremmo metterlo a disagio, e se si tratta di un cane tranquillo allora girerà semplicemente la testa per non guardarvi, come dire non voglio problemi con te, se invece si tratta di un cane molto pieno di se potrebbe rispondere in altro modo: saltandovi addosso o abbaiando.
insomma, potrei andare avanti ancora molto a parlare di questo.. spero comunque di aver soddisfatto la tua curiosità.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.