**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

2.12.2014

Vip che donano pellicce

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo di Natale Si perché l'anno scorso - sempre durante il periodo natalizio - Detroit era stata l'epicentro del movimento, coordinato dalla PETA (organizzazione no-profit a sostegno dei diritti degli animali) per raccogliere abiti pesanti per i senzatetto e insieme eliminare capi particolarmente graditi a simpatizzanti come le pellicce… Donate da 'pentite' piu' o meno eccellenti. "Grazie a dozzine di donatori, che hanno rinunciato alle loro pellicce - ha dichiarato Mimi Bekhechi, direttore della PETA - questo inverno abbiamo potuto mandare un messaggio vitale di compassione verso gli animali e che solo chi sia privato delle necessita' piu' basilari ha una buona scusa per indossare una pelliccia".
Tra le dozzine che hanno consegnato le proprie pellicce per l'annuale 'Coat Drive' dello storico negozio Liberty di Regent Street a Londra ci sono ovviamente anche un certo numero di star, non si sa quanto convinte ma che di certo hanno portato un reale beneficio agli sfortunati che per una volta avranno meno freddo a Natale.
La cantante dei Blondie, Debbie Harry, Kim Cattrall di Sex and the City e persino Mariah Carey hanno infatti donato i propri indumenti alla PETA che, a sua volta, li ha consegnati al magazzino per la raccolta.Ricordiamo che l'anno scorso ha raggiunto la considerevole cifra di 15.000 pezzi.
"Ogni cappotto aiuta, aiuta qualcuno. Non importa se saranno solo tre, aiuterete tre persone a stare calde" ha commentato Judy Rose, impiegata di Liberty, tra le prime a entrare in contatto con l'organizzazione benefica 'Wrap up London' che muove tradizionalmente l'intera macchina di solidarieta'.

1.12.2014

Vacanza con o senza micino

Oggi spazio del veterinario comportamentali sta con la seguente mail: “ho un micio di appena 2 mesi e a fine dicembre mi assenterò 8 giorni per le vacanze di Natale, avevo pensato di portare il gatto da un'amica, oppure lasciarlo in casa e un amico passerebbe una volta al giorno restando un paio d'ore. Cosa mi consiglia?” Risponde il nostro medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale Sabrina Giussani
"Buongiorno poiché il micio è molto giovane, è possibile condurlo in vacanza con voi. A questa età, infatti, il gattino imparerà facilmente a viaggiare in automobile e questa competenza sarà utile per accompagnare la famiglia anche in seguito per esempio durante le vacanze estive o un trasloco. Il piccolo felino dovrà dapprima conoscere il trasportino, strumento fondamentale per la sicurezza durante il viaggio. È necessario acquistarne uno di plastica con le pareti laterali forate solo in alto e lo sportello di rete metallica. Il trasportino deve essere collocato in casa e lasciato aperto con un morbido cuscino all'interno. È possibile mettervi ogni giorno qualche croccantino e un giocattolo così che per il gatto si trasformi in una comoda e accogliente casetta. Quando il piccolo avrà preso confidenza con il trasportino, si può chiudere lo sportello e condurre il micio a esplorare le diverse stanze dell'abitazione. Dopo qualche giorno il gatto nel trasportino può visitare l'automobile, dapprima a motore spento e poi acceso. Dopo ogni “viaggio di prova” è necessario lavare accuratamente con acqua tiepida e sapone neutro il trasportino per eliminare i feromoni di allarme che il gatto depone con le mani e i piedi quando ha paura o è a disagio. Per favorire l'apprendimento è possibile, prima del “viaggio di prova”, spruzzare all'interno del trasportino i feromoni di sintesi specifici per il gatto: la nebulizzazione deve essere realizzata all'aria aperta e dopo dieci minuti il gatto può accedere al trasportino. Nel caso in cui il micio piangesse o fosse a disagio, è necessario rassicurarlo con la voce e una carezza. Così facendo il piccolo si accorgerà che lo capiamo e si rilasserà con maggiore facilità. Tornando alla domanda della Sig.ra Donatella, se il micio non potesse seguire la famiglia in quest'occasione, Le consiglio di condurlo a casa di un'amica così che rimanga in compagni, in un ambiente ricco di esseri viventi, oggetti e suoni. Soprattutto a questa età, infatti, il gattino ha frequentemente bisogno di essere rassicurato, confortato e accudito il giorno e la notte.
Sabrina Giussani Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale Presidente SISCA (Società Italiana di Scienze del Comportamento Animale)"

28.11.2014

Fiori di bach anche per loro

Oggi qui al Magazine degli animali parliamo dei fiori di bach per curare i disturbi emotivi dei nostri amici. Come sappiamo i fiori di bach sono utili e risolvono tanti problemi per noi umani, ma oggi offriamo un fiorellino anche ai nostri amici a quattro zampe. Per sapere di più e come utilizzarli abbiamo in collegamento la Dottoressa Gabriella Pieroni, Medico veterinario, omeopata ed esperta in floriterapia di Bach e australiana.
“I Fiori di Bach sono estratti liquidi di fiori e piante usate in Floriterapia. Questa e' un metodo dolce ed al medesimo tempo sorprendentemente efficace per poter risolvere molti disturbi emotivi che colpiscono i nostri amici animali e che spesso non sono così gravi da avere bisogno di un farmaco.Spesso ,quando ci troviamo di fronte a comportamenti strani o distruttivi o aggressivi ci allarmiamo e ci chiediamo cosa fare per risolverlo. Quando il disturbo e' serio ne parliamo con il veterinario di fiducia,ma se e' più leggero si puo' cercare di risolverlo con la floriterapia.
Parliamo per esempio di paure come rumori,temporali,fuochi d' artificio,folla,auto ...,ma anche di stati d' ansia come la paura di essere lasciato solo a casa o di aver subito un reale abbandono. Sono molti i disagi che i nostri compagni di vita possono provare e se non riescono ad elaborarli da soli andranno incontro a stati di stress e lo stress genera sofferenza e anche comportamenti anomali.
Per ognuna di queste emozioni che crea disagio esiste un Fiore che può attenuarla e riportare equilibrio e benessere in tempi relativamente brevi, senza effetti collaterali e con costi contenuti.
Quali Fiori scegliere tra i 38 Fiori di Bach?La scelta dei Fiori si basa sull' osservazione e individuazione del problema e quindi riuscire ad identificare lo stato emotivo in gioco. In caso dubbio si possono usare entrambi i Fiori ,il Fiore che non serve semplicemente non agirà.
Dove reperirli?I concentrati di Fiori di Bach si trovano in farmacia ,parafarmacia,erboristeria,internet e sono di libera vendita. Tuttavia i concentrati devono essere diluiti come segue:due gocce di ogni Fiore in 30 ml di acqua in un flaconcino contagocce,pertanto e' molto più comodo ed economico farsi preparare in farmacia o erboristeria una preparazione con i Fiori che ritenete necessari.
Quante gocce?Tale preparazione sarà da usarsi quattro gocce quattro volte al giorno indipendentemente dal peso , dall' età e dalla razza.
Per quanto tempo?Se il disturbo e' recente in dieci - quindici giorni si attenuerà e in un mese si risolverà,se dura da più tempo la terapia sarà più lunga,magari saranno necessari più cicli.
Se sbaglio a scegliere i Fiori? Non accadrà nulla ma sarà necessario ripensare a una nuova analisi e scegliere nuovi Fiori.
Terapia per sempre? I Fiori agiscono in profondità per risolvere il disagio e aiutare l' animale a superarlo. Nel caso questo si ripresenti può essere d' aiuto riprendere qualche giorno la miscela iniziale finché il soggetto starà meglio.

27.11.2014

Camilla è libera

Una bella notizia che riguarda Camilla. Chi è camilla? Cominciamo col dire che Camilla è una mucca e questa è la sua storia:
La scorsa estate Camilla era sparita e la sua fuga aveva tenuto tutti con il fiato sospeso. Da un parte gli animalisti che la immaginavano libera dal macello di Vinci, in Toscana, da cui era fuggita; dall'altra c'era chi la voleva catturare sia perché la considerava un “bene produttivo” sia per motivi di ordine pubblico. La fuga di questa intrepida mucca è durata però solo un mese: catturata era stata rimessa nella lista degli animali da macellare.
In suo aiuto sono intervenuti i volontari che sono riusciti a salvarla dal mattatoio e a trovarle una tranquilla sistemazione presso un'azienda agricola dove potrà vivere il resto della sua vita in serenità e libertà.
«Questa – ha commentato Marco Bravi, Responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative di Enpa, che ha diretto l'intervento di trasferimento – rappresenta per noi un'operazione di grande valore e di importanza simbolica perché testimonia quanto siano vicini, anche da un punto di vista psicologico ed emotivo, animali d'affezione e animali da allevamento. Questi ultimi anelano infatti, come ha dimostrato Camilla, alla libertà e all'autonomia, dimostrando caratteri distinti ed individualità».
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.