**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

27.11.2014

Camilla è libera

Una bella notizia che riguarda Camilla. Chi è camilla? Cominciamo col dire che Camilla è una mucca e questa è la sua storia:
La scorsa estate Camilla era sparita e la sua fuga aveva tenuto tutti con il fiato sospeso. Da un parte gli animalisti che la immaginavano libera dal macello di Vinci, in Toscana, da cui era fuggita; dall'altra c'era chi la voleva catturare sia perché la considerava un “bene produttivo” sia per motivi di ordine pubblico. La fuga di questa intrepida mucca è durata però solo un mese: catturata era stata rimessa nella lista degli animali da macellare.
In suo aiuto sono intervenuti i volontari che sono riusciti a salvarla dal mattatoio e a trovarle una tranquilla sistemazione presso un'azienda agricola dove potrà vivere il resto della sua vita in serenità e libertà.
«Questa – ha commentato Marco Bravi, Responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative di Enpa, che ha diretto l'intervento di trasferimento – rappresenta per noi un'operazione di grande valore e di importanza simbolica perché testimonia quanto siano vicini, anche da un punto di vista psicologico ed emotivo, animali d'affezione e animali da allevamento. Questi ultimi anelano infatti, come ha dimostrato Camilla, alla libertà e all'autonomia, dimostrando caratteri distinti ed individualità».

26.11.2014

Il tonno rosso è in ripresa

Buone notizie dal tonno rosso. Dopo quasi 30 anni, da quando era stato lanciato l'allarme per l'eccessivo sfruttamento del Tonno rosso, la Commissione internazionale per la conservazione dei tunnidi atlantici) ha reso noto che il pregiatissimo pesce ha ricostituito i propri stock.
Ricordiamo che il tonno rosso - nonostante alcune notizie allarmistiche - non è mai stato una specie a rischio estinzione, come ha chiarito anni fa un rapporto del comitato tecnico della pesca della Commissione Europea. Dal 1998, per evitare l'eccessivo sfruttamento gli Stati che aderiscono alla Commissione hanno adottato misure restrittive sulla pesca del tonno rosso combattendo nel contempo quella illegale tramite certificazioni e tracciabilità del pesce dal mare al consumo. A partire dal 2006 si è visto comunque che il tonno rosso ha ricostituito i propri banchi. A fianco delle misure restrittive è iniziata un'intensa attività di ricerca scientifica, forse la più complessa e vasta su una singola specie marina mai condotta, con il coinvolgimento di centinaia di ricercatori di 22 Paesi.
«I risultati delle valutazioni scientifiche sono ancora incerti, ma una cosa è sicura: il tonno rosso non rischia più il collasso», ha detto Marco Costantini, responsabile del programma mare di Wwf Italia.
E noi stiamo dalla parte del tonno rosso. Ed è tutto

25.11.2014

Aiutiamo il Canile di Milano

Qualche giorno fa abbiamo parlato del canile di milano fortemente danneggiato dall'esondazione del Lambro, ebbene sappiate che è partita una ricerca fondi per farlo rinascere, l'iniziativa è stata lanciata dall'associazione “Arcadia” che, insieme a “Mondo Gatto”, gestisce la struttura. I fondi potranno essere immediatamente utilizzati per il ripristino dei locali, dei macchinari di medicina veterinaria, per l'impianto elettrico e di riscaldamento del canile e del gattile.
Ricordiamo che i quasi 400 animali tra cani e gatti sono al momento ospitati in altre strutture ma per le prossime settimane si dovranno trovare sistemazioni meno provvisorie. Un'importante disponibilità è stata offerta dal canile di Monza.
Il Comune di Milano ha spiegato che dal giorno dell'allagamento, sono centinaia i milanesi che hanno offerto il loro aiuto, mettendosi in contatto con l'Amministrazione attraverso i social network, portando cibo e materiali nel punto di raccolta del centro sportivo Saini (già stipato) o semplicemente offrendo la loro disponibilità.
Sul sito del Comune di Milano sono pubblicate le informazioni per le adozioni e l'Iban per le donazioni.
Per rileggere o riascoltare questo magazine venite su www.prontofido.net

24.11.2014

Per regolare gli speroni

Buongiorno dottor Minetti la nostra cagnolina di circa due anni ha spesso bisogno di regolare gli speroni, che altrimenti si richiudono su loro stessi. Cosa consiglia riguardo l'intervento per eliminarli ? abbiamo sentito pareri controversi e siamo molto indecisi. Firmato Pierluigi
A questa domanda risponde il nostro veterinario di fiducia, il dottor Emanuele Minetti.
"Buongiorno Pierluigi, se si abitua da piccolo il cane le unghie si possono accorciare facilmente anche a casa acquistando l'apposito strumento.
Per capire come si fa il suo medico veterinario potrà insegnarle in pochi secondi, basta evitare di farlo raramente e tagliare la "puntina bianca" con regolarità, evitando che cresca troppo e poi che si arriccioli su se stessa o peggio perfori la pelle creando infezioni e dolore anche imponenti.
Ciò ovviamente vale per tutte le unghie e non solo per i cosidetti speroni.
Invece la chirurgia, se il problema è solo quello, mi appare una soluzione drastica e sproporzionata alla questione, anche perchè si tratta di una vera amputazione di un dito in anestesia generale.
Quindi i casi in cui essa è necessaria sono ben conosciuti e limitati, sempre che non se ne voglia fare una questione estetica, che non prendo qui nemmeno in considerazione.
Non avendo mai visto il cane però mi fermo a queste supposizioni, non certo vincolanti od ultimative: ne parli quindi con il suo veterinario curante senza farsi alcun problema. Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
Viale Moneteceneri 64 Milano
www.biessea.com
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667668669670671672673674675676

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.