**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.5.2014

Lea non torna al richiamo!

Oggi rispondiamo a Claudia che ci scrive perché ha un problema di richiamo con la sua Lea di 8 mesi. Se per caso Lea esce dal cancello di casa inizia a correre come un razzo verso una colonia di gatti e Claudia ogni volta deve andare a riprenderla.. ma se invece si trovano in un parchetto al chiuso Lea torna al richiamo anche se non si fa prendere subito. Ci chiede come fare per farla tornare anche quando esce dal cancello. Risponde Daniela Lisi educatrice cinofila.
"Cara Claudia, il fatto che Lea torni al richiamo quando siete al parco mi fa pensare che comunque tra voi ci sia un rapporto e che per lei significhi qualcosa, altrimenti passerebbe tutto il tempo a correre qua e la senza mai considerarti. Mi scrivi che è un cane molto giocherellone e che quando siete al parco al richiamo torna molto contenta ma poi ti gira intorno e ritorna a giocare.
Allora, quello che penso è che devi sfruttare al massimo la relazione che voi due avete, che sicuramente col tempo crescerà sempre più, ma per ora devi lavorarci ancora.
Quando Lea esce dal cancello in quel momento pensa solamente ai gatti.. che divertente è correre all'impazzata ed arrivare in un posto pieno di quelle cose pelose che mi piace tanto rincorrere.. tanto poi la mia mamma torna a prendermi quindi sto tranquilla. Questo è più o meno quello che pensa Lea all'uscita dal cancello. Oltre a questo pensa, se la mia mamma mi viene dietro mentre vado in quella direzione allora sto andando dalla parte giusta…
Quindi Claudia fondamentalmente quello che devi fare è diventare molto più interessante e divertente di quei gatti...
Cominciamo per gradi, prima cerca di trovare un richiamo così tanto giocoso e divertente da farla girare, voce squillante e buffa a costo di sembrare un po' matta.., il gioco e l'entusiasmo per un cucciolo di 8 mesi sono sicuramente la motivazione migliore. Poi, ti armi di pallina e di uno dei suoi bocconcini preferiti, quando Lea esce dal cancello come prima cosa NON le corri dietro, come hai fatto fino ad ora, ma al contrario rimani ferma e d'improvviso diventi la persona più euforica del mondo chiamando Lea con tutto l'entusiasmo che possiedi. Quando ti guarda incominci a giocare con la pallina, falle venire voglia di unirsi a te! E quando arriva giochi con lei e per finire le dai il bocconcino che tanto ama. Lo stesso puoi fare al parco se dovessi avere difficoltà a metterla al guinzaglio.
Ovviamente la presenza di un' educatore cinofilo potrà esserti d'aiuto!"

8.5.2014

Animali: esseri viventi e sensibili

Gli animali devono essere riconosciuti dalla legge come «esseri viventi e sensibili»: è l'appello di 24 intellettuali francesi che hanno pubblicato un manifesto affinché gli animali non siano più considerati nel Codice civile transalpino come cose. «Non si può più opporre l'uomo alle bestie - sostengono gli intellettuali -. Il benessere degli animali è un segno di progresso sociale».
Attualmente il Codice civile, all'articolo 528, non menziona gli animali come esseri viventi ma come «beni mobili». Questa definizione fu stabilita sotto Napoleone nel 1804 ed è il retaggio di una società rurale dove l'animale era ritenuto una forza agricola.
Il primo testo per la protezione degli animali domestici fu adottato in Francia nel 1850 su proposta dell'ufficiale di cavalleria Delmas de Grammont. Nel 1976 il Codice agricolo d'Oltralpe riconosce per la prima volta l'animale come un essere sensibile. Poi nel 1999 il Codice penale punisce i maltrattamenti e le sevizie gravi contro gli animali”.
Compri? È tutto.

7.5.2014

Comportamento dei cani in canile

I cani chiusi in canile mettono in atto comportamenti ripetitivi e ossessivi che spesso sono associati alle malattie mentali. Lo rileva uno studio condotto dall'istituto di antrozoologia dell'università di Bristol su 30 pastori tedeschi della polizia inglese.
I ricercatori hanno piazzato delle telecamere nel canile che ospita i cani poliziotto dopo i loro turni, scoprendo che 28 animali su 30 mostravano comportamenti ripetitivi. Tra questi, saltare sulle pareti o sul posto, con due o quattro zampe, girare in cerchio facendo perno sulle zampe posteriori, camminare lungo il perimetro del recinto, andare avanti e indietro seguendo una linea immaginaria.
Stando allo studio questi comportamenti associabili a disturbi mentali non indicano necessariamente una compromissione del benessere dei cani. In diversi casi, infatti, gli animali non avevano un alto livello di cortisolo, un ormone dello stress. Per i ricercatori è quindi ipotizzabile che alcuni cani usino i gesti ripetitivi come un meccanismo di `coping´, un modo cioè per affrontare lo stress derivante dall'essere chiusi in canile.
Ricordiamolo dunque quando decidiamo di adottare un cane: prima visitiamo un canile.

6.5.2014

Il Giappone riprende la caccia alla balena

Sono arrivate le prime foto che testimoniano come il Giappone, nonostante la sentenza della Corte dell'Aja di fine marzo, ha ripreso la caccia alla balena. La flotta nipponica, composta da 4 imbarcazioni super scortate, è partita con l'obiettivo di catturare un tipo di cetaceo che non sarebbe interessato dalla sentenza Onu. L'obiettivo: cacciare e uccidere 51 balene entro l'11 giugno. Il governo giapponese insiste che la caccia ha fini «scientifici» nonostante la sentenza del tribunale dell'Onu abbia stabilito che le spedizioni nell'Oceano Meridionale erano attività commerciali camuffate da fini scientifici. Come avviene ogni anno l'agenzia della pesca nipponica analizzerà il contenuto nello stomaco delle balene uccise e verificherà l'eventuale presenza di possibili tracce di materiali radioattivi, versati in mare dopo il disastro nucleare di Fukushima, dopodiché metterà in vendita la carne dei cetacei per il consumo umano.
Ricordiamo che il governo nipponico ha cancellato la sua campagna di pesca nell'Antartico dopo la sentenza della Corte, e ha deciso di ridurre la quota di balene catturate nel Pacifico settentrionale a 210 per l'anno corrente (170 in meno che la stagione precedente). Staremo a vedere
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.