**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

14.3.2014

In casa da solo

Oggi rispondiamo ad Olga che ci scrive perché ama molto i cani e vorrebbe averne uno, però stando fuori tutto il giorno per lavoro non potrebbe tornare a casa per portarlo fuori ed inoltre vive in un appartamento senza giardino ma con due balconi. Ci chiede se esiste una razza che ama stare a casa da solo. Risponde Daniela Lisi, educatrice cinofila:
"Cara Olga, devo dirti la verità, la tua mail mi ha lasciata un po' spiazzata… inizialmente avevo deciso di risponderti in privato ma poi ho pensato che forse molte persone non sanno esattamente cosa significhi avere un cane, allora conviene fare un po' di chiarezza.
Non mi stancherò mai e poi mai di dire che il cane è un animale sociale ed in quanto tale necessità di vita sociale quindi non solitaria. Un cane che vive solo tutto il giorno non sarà di sicuro un cane felice, di qualsiasi razza, taglia, età questo sia.
Un cane che trascorre tutta la giornata da solo senza possibilità di socializzare potrebbe sviluppare dei problemi comportamentali.
Nessuna cane ama stare a casa da solo tutto il giorno, ne in giardino ne tanto meno in un appartamento o rinchiuso sul balcone.
Ormai si parla sempre più di quanto moltissimi animali e soprattutto i cani, provino delle emozioni esattamente come gli esseri umani. Si parla di emozioni di empatia e quant'altro. Tutti aggettivi che ci fanno pensare che questi animali provano sentimenti, soffrono e sono felici proprio come noi.
Allora, se questo santo animale che tanto ci piace avere accanto, questo amico a quattro zampe di cui tutti parlano, ci fa stare bene, perché noi dobbiamo invece farlo stare male?
Voi vorreste stare in casa soli tutto il girono tutti i giorni? Non diventereste pazzi?
Io personalmente si. Per cui, prima di prendere un cane siate coscienziosi come Olga ha fatto… più o meno.. e domandatevi se sareste in grado di accudirlo e farlo vivere serenamente.
Se non volete porvi questa domanda perché pensate sia solo un cane, nel momento in cui questo vi darà dei problemi vi prego di sopportare e contattare un educatore cinofilo che potrà aiutarvi… i canili non hanno bisogno di nuovi inquilini.."

13.3.2014

I piu' dormiglioni

Visto che siamo nell'ora della siesta(o quasi) qui al Magazine oggi parliamo degli animali dormiglioni, ossia: ghiri, marmotte e pipistrelli che dormono anche per sei mesi di fila.
Il premio però per il sonno più originale spetta alle rondini che addirittura dormono in aria , mentre volano a diecimila metri di altezza. Mentre i capodogli sono capaci di fare dei sonnellini ristoratori a mille metri di profondità.
Il gatto di casa dorme per il 90% del tempo mentre il gatto randagio dorme ben poco visto che deve andare a caccia per mangiare.
Ma gli animali più dormiglioni in assoluto sono quelli che vanno in letargo, come pipistrelli, ghiri e marmotte che abbassano il consumo del motore per superare la brutta stagione. Si va dai 2-3 mesi nel Mediterraneo ai 6 mesi nel Nord Europa.
La luce poi conta moltissimo per gli uccelli che migrano a Nord per avere più ore di sole, più tempo per accudire i piccoli e quindi più possibilità di sopravvivenza

12.3.2014

Intelligente come un bimbo di 2-3 anni

Le capacità mentali dei cani equivalgono a quelle di un bambino di 2-3 anni. Lo dimostra scientificamente uno studio condotto da un esperto di comportamento canino e autore di molti libri sul tema Stanley Coren, della University of British Columbia di Vancouver, in Canada. I più intelligenti, sono secondo la ricerca i Border Collie sono i cani pastori dotati di grande capacità di apprendimento e intelligenza. Al secondo posto c'è sorprendentemente il barboncino e solo al terzo il pastore tedesco. Quarta posizione per il Golden Retriever, cane da riporto proveniente dalla Gran Bretagna, quinta per il Dobermann. Al sesto posto c'è il cane pastore delle Shetland, Infine al settimo il Labrador, Verrebbe da dire che è stato dimenticato l'intelligentissimo "bastardino", ma probabilmente solo perché sarebbe difficile raggruppare tutti i meticci del mondo sotto un'unica categoria.
Pensate che I cani conoscono circa 165 parole (i più intelligenti arrivano a 250 sanno contare fino a 4-5 e conoscono le regole base dell'aritmetica. I nostri migliori amici godono poi di una formidabile intelligenza spaziale, sanno localizzare oggetti di interesse, evitare luoghi pericolosi, trovare la via più breve verso la cuccia, aprire un chiavistello. Infine possono imbrogliare deliberatamente altri cani e persino i padroni per ottenere qualcosa. «Hanno successo quasi quanto noi nell'arte dell'imbroglio» conclude lo studioso.
«Tutti siamo curiosi di sapere cosa pensa il nostro amico peloso - spiega Coren - e capire perché a volte hanno dei comportamenti stupidi e irrazionali. Non saranno Einstein, ma sono di sicuro molto più del previsto simili a noi».

11.3.2014

I gatti non hanno padroni ma schiavi

C'è un detto che recita: «I cani hanno padroni, i gatti hanno degli schiavi». Che si sia d'accordo o meno, a confermare la teoria che vuole i felini come abili e sottili manipolatori degli umani che di loro si prendono cura vi è ora una ricerca britannica. Realizzata dalla University of Sussex e pubblicata sul giornale scientifico Current Biology, l'analisi ha svelato come gli amici gatti riescono effettivamente a sfruttarci e a farsi accontentare grazie a un “miao” tutto particolare.
E' infatti un modo speciale di fare le fusa, mescolato a un miagolio basso che in qualche modo ricorda il pianto di un neonato, l'arma segreta utilizzata dai gatti quando hanno bisogno di attirare la nostra attenzione per ottenere ciò che desiderano, e cioè cibo o una lettiera pulita. Infatti, a differenza del solito miagolare insistente, che spesso porta il padrone di casa infastidito ad allontanare il gatto dalla stanza, questo verso particolare è irritante ma al tempo stesso irresistibile, e non può essere ignorato.
Analizzando la reazione a diversi tipi di miagolio da parte dei partecipanti allo studio, la ricerca ha potuto stabilire che le fusa miste a tale tipo di pianto suscitano attenzione anche in quanti non hanno mai avuto un micio. E, sempre secondo lo studio inglese, infatti, sono emesse a una frequenza che agisce sul cervello dell'uomo e attiva l'istinto di protezione che normalmente entra in gioco quando dobbiamo prenderci cura dei bambini. In pratica, quando il micio emette questo verso, sentiamo la necessità impellente di accontentarlo purché smetta. Ed ecco spiegato perché al mattino, appena svegli, non c'è verso di riuscire ad andare in bagno o di farsi un caffè se prima non si è dato da mangiare al micio, che con il suo miagolio irresistibile e misterioso ci guida sapientemente verso la ciotola e la busta dei croccantini.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.